MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

IN PRIMO PIANO....

Città Metropolitana di Firenze
Palazzo Medici Riccardi, visite guidate e attività per famiglie

Proseguono a Palazzo Medici Riccardi, sede della Città Metropolitana di Firenze, visite guidate e attività per famiglie, a cura di Mus.e e col sostegno di Tenderly, grazie alle quali si può andare alla scoperta della residenza privata dei Medici prima e dei Riccardi poi. 'Visita a Palazzo Medici Riccardi' e 'A casa Medici nel Quattrocento' sono le due proposte a cui poter partecipare tutti i sabati e le domeniche, prenotandosi obbligatoriamente all’indirizzo info@palazzomediciriccardi.it o al numero 055 2760552 (dal lunedì al venerdì h 9.00 – 13.30), indicando nome – cognome – giorno e orario desiderato (11.00, 12.00, 13.00, 15.00, 16.00, 17.00). Guidati dai mediatori culturali Mus.e, i visitatori, divisi in piccoli gruppi per ragioni di sicurezza, potranno fare un salto nel passato.

'Visita a Palazzo Medici Riccardi' vedrà protagonisti Cosimo il Vecchio, Piero il Gottoso e Lorenzo il Magnifico, figure di assoluto rilievo in ambito sia culturale sia politico, capaci di disegnare la storia della Firenze del Quattrocento e di dare impulso alla fioritura del Rinascimento fiorentino, come testimonia la Cappella dei Magi, sacello prezioso al primo piano del palazzo affrescato sapientemente da Benozzo Gozzoli.
La visita, aperta a giovani e adulti e della durata di 50 minuti, prende avvio dall’esterno, al fine di apprezzare le peculiarità architettoniche dell’edificio (progettato nel 1444 da Michelozzo e con celebri varianti michelangiolesche), per poi proseguire nel cortile e nel giardino ed evocare qui le tappe dell’ascesa medicea. Il percorso si conclude con la visita della sfavillante Galleria degli Specchi, che consente di approfondire la “seconda età” del palazzo corrispondente all’acquisto a metà Seicento e alla successiva residenza della famiglia Riccardi.

'A casa Medici nel Quattrocento' consente di esplorare i meandri del palazzo che, nato come residenza privata della famiglia Medici negli anni Quaranta del Quattrocento, diventa il fulcro della vita della famiglia fino al trasferimento in Palazzo Vecchio nel 1540. Qui abitava Cosimo il Vecchio, vi trascorrevano le loro giornate Lorenzo e Giuliano e vi si insedierà poi Alessandro de’ Medici, primo Duca di Firenze.
La visita, pensata per famiglie con bambini dagli 8 ai 12 anni e della durata di 50 minuti, propone un percorso che, dalla panca di via e dall’originaria loggia “per commodo e ragunanza de cittadini” (poi inglobata nel palazzo) al raffinato cortile interno e all’orto domestico destinato a diventare giardino, segue l’itinerario di un anonimo redattore d’inventario di fine Quattrocento. Si andrà alla scoperta di cantine, appartamenti privati, cappelle e scrittoi, “munitioni”, soffitte e terrazzini rispolverando, grazie a testi, immagini, ma anche suoni e profumi, “frammenti di un discorso mediceo” che ancora oggi è, a buon diritto, magnifico.

21/09/2020 19:50 Città Metropolitana di Firenze
Redazione di Met
I risultati delle elezioni e del referendum
I risultati del referendum sul sito del Ministero dell'Interno:
https://elezioni.interno.gov.it/referendum/scrutini/20200920/scrutiniFI01090000000

I risultati delle elezioni regionali sul sito della Regione Toscana:
https://elezioni2020.regione.toscana.it/Elezioni2020/www/Risultati/09000000.html
22/09/2020 07:22 Redazione di Met
Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze
Giornate Europee del Patrimonio 2020 in Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze
Il MiBACT aderisce al tema scelto quest’anno dal Consiglio d’Europa Heritage and Education. Learning for Life, dedicato alla formazione continua veicolata attraverso il patrimonio culturale materiale, immateriale e digitale.

Con “Storie di amore e di (in)fedeltà. Possessori, eredi, custodi del patrimonio culturale”, la BNCF propone al pubblico percorsi di visita dedicati a illustrare alcuni episodi di uno dei suoi nuclei documentari più importanti, la Biblioteca Palatina dei Granduchi di Toscana.

Attraverso il racconto di alcune delle principali vicende che hanno costruito la fisionomia della “biblioteca di palazzo”, conservata in origine nelle stanze di Palazzo Pitti, i diversi focus previsti per le Giornate Europee del Patrimonio delineano quindi l’origine e la provenienza di alcuni segmenti della raccolta libraria granducale, individuandone il percorso compiuto per arrivare fino ad oggi e consegnarsi in eredità quale preziosa testimonianza di quel passato in cui risiede la nostra identità culturale.

Tra continuità e fratture, tradizione e innovazione, si rivivono le vicende di grandi passioni collezionistiche che durano nel tempo, che si mantengono fedeli ad un particolare tipo di oggetto “amato”, i libri, ma cambiando l’orizzonte d’interesse, mutano e si rinnovano per accendersi di nuovi fuochi e desideri. Cambiano i gusti, ma resta e permane immutato l’amore.

Percorsi di visita per piccoli gruppi con prenotazione obbligatoria da effettuarsi su Eventbrite, entro le ore 12.00 del 26 settembre p.v.

Ciascun biglietto è valido per una sola persona: è necessario prenotare tanti biglietti quante sono le persone che intendono partecipare alle visite.

È possibile effettuare la prenotazione per due distinti percorsi di visita, ciascuno della durata di circa 60 minuti (escluse le operazioni preliminari previste per l’ingresso in Biblioteca e il controllo prenotazione):

Percorso 1:
include due incontri e si sviluppa tra le Sale di Consultazione (dove si assiste al focus dedicato a Nullus ordo, nulla cognitio: il viaggio della scienza attraverso i libri a stampa del Fondo Palatino) e la Sala Manoscritti della Biblioteca (focus Le biblioteche di famiglia si fanno biblioteca di Stato: itinerari tra i manoscritti della Palatina Lorenese).

Per saperne di più: https://www.bncf.firenze.sbn.it/wp-content/uploads/2020/09/PERCORSO-1-GEP-2020.jpeg

Percorso 2:
include due incontri e si sviluppa tra la Sala Cataloghi (dove si assiste al focus dedicato a La Biblioteca Palatina degli ultimi Granduchi di Toscana: custodire il passato, creare la modernità) e il Laboratorio di Restauro della Biblioteca (focus Passione per i libri e tradimenti della storia. L’alluvione del 1966: distruzione e rinascita).

Per saperne di più: https://www.bncf.firenze.sbn.it/wp-content/uploads/2020/09/PERCORSO-2-GEP-2020.jpeg

Sabato 26 settembre

Percorso 1: alle 16.15 e alle 17.30
Percorso 2: alle 16.45 e alle 18.00

Domenica 27 settembre

Percorso 1: alle 10.15 e alle 11.30
Percorso 2: alle 10.45 e alle 12.00

L’ingresso avverrà esclusivamente su prenotazione e all’orario previsto per la visita.

Si raccomanda la massima puntualità per lo svolgimento delle operazioni di accesso all’istituto e il controllo della prenotazione: prima dell’accesso, il pubblico sarà sottoposto al controllo della temperatura corporea; se tale temperatura risulterà superiore ai 37.5°, non sarà consentito l’accesso.
L’ingresso è consentito solo con mascherina propria.

Info:
bnc-fi.manifestazioniculturali@beniculturali.it
Tel. 055-24919280
22/09/2020 10:08 Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze
Prefettura di Firenze
Ringraziamenti del prefetto a tutti i soggetti coinvolti nell'organizzazione delle elezioni del 20-21 settembre
Il Prefetto Laura Lega ringrazia tutti i Sindaci dell’area metropolitana e il relativo personale amministrativo, la Regione Toscana e le Aziende USL per lo sforzo organizzativo a garanzia del diritto di voto per tutti i cittadini, compresi gli elettori in trattamento domiciliare, in quarantena e in isolamento fiduciario.
Un particolare plauso va ai Presidenti di seggio, agli scrutatori, al personale U.S.C.A. (Unità Speciali di Continuità Assistenziale) e al personale volontario di Protezione Civile nonché alle forze di polizia e alle polizie municipali, soggetti che hanno concretamente consentito il pieno ed effettivo esercizio del diritto-dovere di voto nella massima sicurezza.
Un ringraziamento particolare è rivolto, infine, ai tantissimi cittadini che sono andati a votare, dimostrando così fiducia nelle misure precauzionali adottate.
Il capillare e coordinato impegno di tutti i soggetti coinvolti nell’organizzazione della macchina elettorale ha permesso di fronteggiare, con successo, la complessità dell’attuale situazione a difesa delle istituzioni democratiche.
22/09/2020 13:30 Prefettura di Firenze
Comune di Bagno a Ripoli
Bagno a Ripoli - Elezioni 2020, il commento del sindaco Francesco Casini sull’esito del referendum e del voto per le regionali
Così il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini commenta l’esito del referendum costituzionale per la riduzione del numero dei parlamentari: “Il risultato del referendum, anche a Bagno a Ripoli, è una vittoria schiacciante per il Sì (61,94%) e ciò come sappiamo comporterà una riduzione sostanziale del numero dei parlamentari. Si dovrà aprire adesso una stagione di riforme, tra queste ritengo sia prioritaria una nuova legge elettorale che sappia dare garanzia di piena rappresentatività democratica all’intero Paese e a tutti i suoi territori. Resta ancora tuttavia incerto adesso quale sia lo strumento migliore per superare il bicameralismo perfetto, a mio avviso forse l’ostacolo più grande di fronte alla necessità di dare maggiore rapidità e qualità al lavoro e alle scelte del Parlamento. Su questo occorrerà fare attente riflessioni. Infine, sempre conseguentemente all’esito referendario si apre la necessità di una revisione complessiva del nostro assetto istituzionale. Una revisione che auspico includerà anche una nuova riorganizzazione di Regioni e Comuni, che porti ad una rinnovata centralità degli enti e delle autonomie locali. Infine, voglio sottolineare il dato positivo e notevole dell’affluenza a questa prima tornata elettorale post-lockdown, che qui a Bagno a Ripoli ha superato il 70%, confermandosi tra le più alte dell’area fiorentina e della Toscana. Il nostro comune ancora una volta conferma la sua tradizione di democrazia e libertà, registrando un’affluenza alle urne davvero considerevole, concreta dimostrazione della partecipazione attiva della nostra comunità alle scelte e alla vita del Paese”.

In merito all’esito delle elezioni regionali che hanno portato alla vittoria di Eugenio Giani e del centrosinistra, il sindaco Casini afferma: “Esprimo grandissima soddisfazione per la vittoria di Eugenio Giani che, sostenuto da una coalizione di centrosinistra, diventa il nuovo presidente della Toscana. Con Eugenio Giani vince la Toscana dei diritti, la Toscana che crede nel lavoro, nell’educazione, nel merito, nella salute per tutti, nelle pari opportunità. I cittadini toscani hanno riconosciuto l’esperienza, l’affidabilità di Eugenio, la sua capacità di ascolto e di lavoro maturata con il suo impegno nelle istituzioni, la conoscenza del territorio, la serietà nell’affrontare a viso aperto i problemi. Non saranno mesi facili quelli che ci aspettano. L’emergenza sanitaria ne ha create altre, ugualmente gravi ed urgenti, sul fronte economico e sociale, che richiedono risposte concrete e immediate ai nuovi bisogni delle famiglie, dei lavoratori, delle aziende. C’è molto da fare e Bagno a Ripoli sarà al fianco della Regione e di Eugenio Giani in questo cammino non semplice. Un grande augurio di buon lavoro al presidente Giani e alla sua squadra, a cui come amministrazione daremo il nostro supporto. E un grazie sincero al presidente uscente, Enrico Rossi, che ha guidato la Toscana per dieci anni, mettendosi al servizio del territorio con impegno e serietà. Un grande in bocca al lupo a chi rappresenterà in modo particolare il nostro territorio, a Massimiliano Pescini e a Cristiano Benucci, due amici e due sindaci con cui abbiamo lavorato in modo stretto e molto bene in questi anni, che con la loro esperienza amministrativa rappresenteranno al meglio le istanze delle nostre straordinarie comunità. Adesso rimbocchiamoci tutti le maniche per una Toscana ancora più unita e più forte con il presidente Giani”.
22/09/2020 13:13 Ufficio stampa Comune di Bagno a Ripoli
Comune di Scandicci
Dal 23 settembre all'11 ottobre la Fiera di Scandicci 2020, nuovo format e rispetto di tutte le norme di sicurezza
Una durata più lunga (19 giorni al posto dei consueti 9) e spazi espositivi più contenuti – 8.000 mq, di cui 6.000 al coperto, nei quali le 300 aziende presenti alterneranno a rotazione il proprio stand, con permanenza minima di una settimana: queste le caratteristiche principali del nuovo format di Scandicci Fiera, un evento fondamentale che - nonostante la delicata situazione sanitaria – torna, con tutte le precauzioni necessarie per offrire la massima sicurezza e tranquillità al pubblico e agli operatori. Durante la Fiera su tutta la superficie espositiva e nelle aree circostanti obbligo di indossare le mascherine.

Questo anno la Fiera di Scandicci apre mercoledì 23 settembre 2020 alle 16.00 e andrà avanti fino a domenica 11 ottobre 2020 con il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 24.00, il sabato e la domenica ( e giovedì 8.10, giorno del Fierone) dalle 10.00 alle 24.00.

Per organizzare l'edizione 2020 della Fiera di Scandicci non è stato necessario modificare il traffico cittadino, ad eccezione di via Francoforte sull'Oder che è stata chiusa.

Tante le misure adottate per rispettare le nuove norme di sicurezza in tutta l’area fieristica - compresa tra piazza Resistenza, via Luzi, via Francoforte sull’Oder e via Rialdoli - tra le quali: all’esterno dei padiglioni Protezione Civile, Polizia Municipale, personale volontario e personale di vigilanza controlleranno che non si creino assembramenti, coadiuvati da un sistema di videosorveglianza; all’ingresso dei padiglioni sarà rilevata la temperatura corporea e si potrà entrare solo con la mascherina. All’interno sarà continuamente monitorata la capienza degli spazi e il rispetto della distanza interpersonale, saranno presenti percorsi separati per entrata e uscita e un sistema di ricambio forzato dell’aria; colonnine distributrici di gel igienizzante, un’apposita cartellonistica, continui annunci sonori e l’app Fiera365 ricorderanno sempre ai visitatori i comportamenti corretti da mantenere per la sicurezza di tutti.

“La Fiera è un momento importantissimo della vita di Scandicci, che accompagna la crescita della nostra comunità da più di 150 anni – dice il Sindaco Sandro Fallani - quest’anno è stata pensata con modalità completamente differenti per rispettare le norme e mantenere il massimo della sicurezza anticovid. L’edizione 2020 sarà organizzata in un periodo lungo più del doppio e su una superficie più che dimezzata, avrà regole e spazi ben definiti con l’obiettivo primo di tutelare la salute di cittadini e operatori, e al tempo stesso di dare un’occasione di lavoro fondamentale in questo momento a tante aziende, soprattutto del territorio. Sarà un evento profondamente diverso dagli anni scorsi, ma abbiamo deciso che sarà lo stesso la Fiera di Scandicci, per l’importanza che ha per tutti noi non interrompere la nostra tradizione più forte. Mettiamo il massimo dell’impegno per la tutela della salute dei cittadini, che è condizione imprescindibile, e per andare avanti nel miglior modo possibile con il lavoro e la vita della nostra comunità”.

Scandicci Fiera 2020 ospita inoltre un ricco programma di appuntamenti culturali (in allegato) comprendente un'edizione speciale de Il Libro della Vita.

Queste le aree in cui si articolerà la Fiera:

FIERA IN FIERA, 23 - 27 settembre
Come in un vero mercato, qui sarà possibile trovare di tutto per tutti i gusti

ARREDO CASA, 1 - 11 ottobre
Qui i protagonisti saranno la casa, l’arredo e i complementi, ma anche i prodotti e le tecnologie per l’abitare

ESPOSITIVO SCOPERTO, 23 settembre – 11 ottobre
Ogni settimana si alterneranno aziende di veicoli agricoli e industriali, casette in legno e auto

TEMPORARY SPACE (all’interno del PADIGLIONE ESPOSITIVO), 23 settembre - 11 ottobre
A rotazione settimanale stand che proporranno di tutto di più

ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA (all’interno del PADIGLIONE ESPOSITIVO), 23 settembre – 11 ottobre
In questo spazio si alterneranno le aziende associate a Confesercenti, CNA e Confartigianato.

FIRENZE BIO (all’interno del PADIGLIONE ESPOSITIVO), 1 – 4 ottobre
Mostra mercato dei prodotti biologici e biodinamici

BOTTEGA DEI SAPORI, 23 settembre – 11 ottobre
Uno spazio tutto dedicato alla tradizione agroalimentare italiana e internazionale, con nuove aziende ogni settimana

Grazie all’app ufficiale Fiera365 il visitatore avrà sempre a disposizione tutte le informazioni su Scandicci Fiera: potrà visionare l’elenco degli espositori presenti, consultare il programma e registrarsi agli eventi, ricevere in tempo reale alert sulla sicurezza e sui corretti comportamenti, conoscere la mappa della Fiera, orari di apertura e tutte le informazioni pratiche.

L’edizione 2020 della Fiera di Scandicci sarà all’insegna del digitale e della tecnologia: gli eventi in programma, accessibili su prenotazione tramite l’app, saranno trasmessi in streaming in multipiattaforma – per poter essere seguiti anche virtualmente; la nuova piattaforma Fiera365 offre inoltre alle aziende espositrici la possibilità di avere a disposizione una vetrina online visibile tutto l’anno, anche una volta finita la Fiera.

Ormai consolidata l’attenzione all’ambiente e alla sostenibilità di Scandicci Fiera: oltre all’aver eliminato le stoviglie di plastica monouso per quanto riguarda somministrazioni e punti ristoro, in questa edizione sarà ridotto anche l’uso della carta – il catalogo non sarà più stampato, ma solo in versione digitale. I visitatori potranno scaricarlo sul proprio smartphone o consultarlo sull’app e sul sito https://scandiccifiera.it.
22/09/2020 16:03 Comune di Scandicci
Comune di Scandicci
Scandicci. Giovedì 8 ottobre il Fierone in sicurezza da via Allende a piazza Matteotti e Piave
Il Fierone 2020 ci sarà, e sarà organizzato come da tradizione nel secondo giovedì di ottobre – ovvero l’8.10 dalle 7 alle 23 - nel rispetto delle norme anticovid; per evitare passaggi ristretti e conseguenti rischi di assembramenti quest’anno i 182 banchi della Gran Fiera degli Ambulanti sono allestiti lungo via Allende, via Buozzi, via Mazzini, piazza Gramsci, via Spinelli, via Mangani, piazza Matteotti e piazza Piave, su una lunghezza complessiva di oltre 1,3 chilometri. Durante la giornata in orario 6-24 è in vigore l’obbligo di indossare la mascherina per tutti i cittadini e gli esercenti presenti nell’area. Anche quest’anno il giorno del Fierone gli stand espositivi della Fiera di Scandicci sono aperti in orario 10-24.
22/09/2020 16:18 Comune di Scandicci
Regione Toscana
Coronavirus: 74 nuovi casi, nessun decesso, 34 guarigioni
In Toscana sono 13.970 i casi di positività al Coronavirus, 74 in più rispetto a ieri (34 identificati in corso di tracciamento e 40 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,5% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 74 casi odierni è di 44 anni circa (il 22% ha meno di 26 anni, il 19% tra 26 e 40 anni, il 44% tra 41 e 65 anni, il 15% ha più di 65 anni) e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 68% è risultato asintomatico, il 14% pauci-sintomatico.
Delle 74 positività odierne, 2 casi sono ricollegabili a rientri dall'estero. Il 49% della casistica è un contatto collegato a un precedente caso.

I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 9.760 (69,9% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 686.702, 5.632 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 3.058, +1,3% rispetto a ieri. I ricoverati sono 119 (2 in più rispetto a ieri), di cui 21 in terapia intensiva (2 in meno). Oggi non si registrano nuovi decessi.

Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione.

Si ricorda che a partire dal 24 giugno 2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 4.078 i casi complessivi ad oggi a Firenze (32 in più rispetto a ieri), 811 a Prato (6 in più), 975 a Pistoia (2 in più), 1.491 a Massa (7 in più), 1.745 a Lucca (13 in più), 1.394 a Pisa (7 in più), 686 a Livorno (1 in più), 1.085 ad Arezzo (5 in più), 582 a Siena (1 in più), 577 a Grosseto. Sono 546 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 40, quindi, i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 28 nella Nord Ovest, 6 nella Sud est.

La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 375 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 496 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 765 casi x100.000 abitanti, Lucca con 450, Firenze con 403, la più bassa Livorno con 205.

Complessivamente, 2.939 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (38 in più rispetto a ieri, più 1,3%). Sono 5.467 (239 in più rispetto a ieri, più 4,6%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 1.678, Nord Ovest 2.778, Sud Est 1.011).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 119 (2 in più rispetto a ieri, più 1,7%), 21 in terapia intensiva (2 in meno rispetto a ieri, meno 8,7%).

Le persone complessivamente guarite sono 9.760 (34 in più rispetto a ieri, più 0,3%): 221 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 9.539 (34 in più rispetto a ieri, più 0,4%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Oggi non si registrano nuovi decessi. Restano, quindi, 1.152 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 418 a Firenze, 53 a Prato, 81 a Pistoia, 177 a Massa Carrara, 148 a Lucca, 93 a Pisa, 65 a Livorno, 51 ad Arezzo, 33 a Siena, 25 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 30,9 x100.000 residenti contro il 59,2 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (90,8 x100.000), Firenze (41,3 x100.000) e Lucca (38,2 x100.000), il più basso a Grosseto (11,3 x100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell'Agenzia Regionale di Sanità all’indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19.
22/09/2020 13:41 Regione Toscana
Regione Toscana
Codice giallo per pioggia e temporali fino alla mezzanotte di mercoledì 23 settembre
Mercoledì 23, ulteriore peggioramento sulle zone di nord ovest, con piogge e temporali, che si estenderanno alle altre zone settentrionali e potranno essere anche localmente molto forti. Il maltempo si estenderà poi anche al resto della regione, con l'eccezione dell'arcipelago e della costa meridionale, con possibilità di temporali a carattere più sparso già a partire dalla mattina e per gran parte del pomeriggio. A piogge e temporali potranno accompagnarsi vento e grandinate.
A fronte di questo scenario la Soup, sala operativa della protezione civile regionale, ha confermato ed esteso il codice giallo fino alla mezzanotte ed emesso un codice giallo valido fino alla mezzanotte di mercoledì 23 settembre.

Dettagli e consigli sui comportamenti da adottare si trovano all'interno della sezione "Allerta meteo" del sito della Regione Toscana, all'indirizzo http://www.regione.toscana.it/allertameteo
22/09/2020 14:33 Regione Toscana
Comune di Scandicci
Scandicci. Fiera 2020, in programma 11 appuntamenti con la cultura
Mercoledì 23 settembre 2020, ore 18:00
presso Auditorium – Piazzale della Resistenza
Inaugurazione - Taglio del nastro, inni d'Italia e d'Europa
Orchestra d'archi della Scuola di Musica di Scandicci diretta dal M° Janet Zadow
Musiche di Edward Elgar

Giovedì 24 settembre 2020, ore 21:00
presso Auditorium Centro Rogers – Piazzale della Resistenza
I SOLISTI DELL’ORCHESTRA DA CAMERA FIORENTINA
Flauto Angela Camerini, Clarinetto Francesco Darmanin, Violini Marco Lorenzini, Riccardo Capanni, Viola Leonardo Bartali, Violoncello Leonardo Ascione, Oboe Davide Guerrieri


Sabato 26 settembre, ore 21:00
presso Pomario del Castello dell’Acciaiolo – Via Pantin
Rassegna Open City 2020
GRUPPO FOLCLORISTICO CANTANAPOLI presenta Incontro con la Canzone Napoletana 36a edizione

Domenica 27 settembre 2020, ore 11:00
presso Terrazza del Palazzo Comunale – Piazzale della Resistenza
EXTRA Libro della Vita – Speciale edizione Fiera
SERGIO STAINO & FRIENDS presentano Quell’idiota di Bobo (La Nave di Teseo)

Lunedì 28 settembre, ore 15:30
presso Auditorium – Piazzale della Resistenza
ASSOCIAZIONE PANTAGRUEL Associazione per i diritti dei detenuti
incontro pubblico sul tema “Fra Stato sociale e Stato penale: alla ricerca di un futuro solidale”
Intervengono Sandro Fallani, Giuseppe Matulli, Emilio Santoro, Giovanni Biondi

Domenica 4 ottobre 2020, ore 10:00
presso Spazio Istituzionale – Piazzale della Resistenza
Inaugurazione della MOSTRA “20 anni della nostra cronaca – Scandicci vista con gli occhi de La Nazione”, contenuti curati da Fabrizio Morviducci
Una iniziativa a cura del quotidiano La Nazione, fondata nel 1859, direttrice Agnese Pini
In collaborazione con Comune di Scandicci e Sicrea

Domenica 4 ottobre 2020, ore 11:00
presso Terrazza del Palazzo Comunale – Piazzale della Resistenza
EXTRA Libro della Vita – Speciale edizione Fiera
AGNESE PINI direttrice de La Nazione parla di I libri che hanno fatto la mia vita

Lunedì 5 e martedì 6 ottobre 2020, dalle ore 17:00
presso Auditorium – Piazzale della Resistenza
YOUNG ROCK SCANDICCI - Terza edizione
Il contest rock dedicato alle giovani band. Tutte le info su https://www.youngrock.info

Venerdì 9 ottobre 2020, ore 21:00
presso Auditorium – Piazzale della Resistenza
EXTRA Libro della Vita – Speciale edizione Fiera
Compagnia ARCA AZZURRA TEATRO presenta Uomini e no di Elio Vittorini

Sabato 10 ottobre 2020, ore 21:00
presso Auditorium – Piazzale della Resistenza
Un omaggio a Ennio Morricone
Concerto della Banda della Filarmonica Vincenzo Bellini
diretta la M° Luigi Giordano

Domenica 11 ottobre 2020, ore 11:00
presso Terrazza del Palazzo Comunale – Piazzale della Resistenza
EXTRA Libro della Vita – Speciale edizione Fiera
VERA GHENO parla di Le parole che ci rendono uguali
22/09/2020 16:30 Comune di Scandicci
Camera di Commercio di Firenze
Camera Commercio. Pec obbligatoria, ora scattano le sanzioni
Sono circa 16mila le imprese che nell’area metropolitana fiorentina hanno la Pec irregolare (mancante, inesistente o non funzionante) e che dal 2 ottobre prossimo potrebbero incorrere in una sanzione piuttosto elevata.

Possedere un indirizzo di posta elettronica certificata, che facilita i rapporti con la Pubblica amministrazione, era già un obbligo dal 2008 per le società e dal 2012 per le imprese individuali. Ma se la mancata comunicazione prevedeva finora solo un blocco temporaneo per l’invio di pratiche telematiche al Registro imprese, ora invece può comportare una multa da 30 a 1.500 euro per le imprese individuali e da 206 a oltre 2mila euro per le società. Lo stabilisce la recente conversione in legge (avvenuta lo scorso 15 settembre) del decreto Semplificazioni.

Dunque è necessario non solo che le imprese possiedano un indirizzo Pec, ma anche che lo comunichino entro il primo di ottobre alla Camera di commercio. Chi ha già provveduto a farlo è opportuno che ne verifichi periodicamente il regolare funzionamento e l’utilizzo. Da un controllo effettuato da Infocamere, risulta infatti che a Firenze sono ancora tante (circa 16mila appunto) le imprese con indirizzo Pec irregolare e che dunque rischiano il provvedimento pecuniario.

Comunicare un indirizzo Pec al Registro imprese è semplice ed immediato attraverso un modulo da compilare sul sito www.registroimprese.it fornendo il codice fiscale dell’impresa e del legale rappresentante e, appunto, l’indirizzo Pec. Maggiori informazioni sul supporto specialistico Registro Imprese della Camera di commercio di Firenze (https://bit.ly/32bTkGj)
22/09/2020 13:12 Camera di Commercio di Firenze
Unione Montana dei Comuni del Mugello
Il gospel chiude "Il Museo in Musica"
Gran chiusura con il gospel per “Il Museo in Musica”, la rassegna promossa dall'Unione dei Comuni del Mugello con Associazione Sound, Associazione Musicale Scuola di Musica Dario Vettori-Liutaio e Associazione Culturale Camerata de' Bardi, che ha scandito i weekend dell'estate.
L'ultimo appuntamento è a Rufina domenica 27 settembre con i SoundGospelTrain che si esibiranno in piazza Umberto I alle 16,30 in “Emozioni in Gospel”. Ingresso gratuito.
22/09/2020 17:30 Ufficio Stampa Unione Comuni Mugello
Comune di Bagno a Ripoli
Bagno a Ripoli - Torna la Fiera dell’Antella, ma senza la “fattoria” e in versione ridotta

Torna l’antica Fiera dell’Antella, ma in versione ridotta e senza la fattoria a cielo aperto. A causa dell’emergenza sanitaria, la manifestazione dedicata alla tradizione agricola e contadina del territorio, si svolgerà in un’unica giornata anziché in tre come di consueto. L’appuntamento è per lunedì 5 ottobre con il fierone che solitamente chiude il weekend di iniziative.

I banchi degli ambulanti saranno ospitati in gran parte delle vie del paese: per la prima volta compariranno anche nell’area parcheggio che in genere ospitava gli animali da cortile e nel tratto di via Brigate Partigiane al posto dei gazebo dedicati alla filiera corta, in modo da garantire ampiamente il distanziamento tra le diverse postazioni come previsto dalle norme anti-contagio. A tal fine, inoltre, saranno previste due entrate e due punti di uscita per la Fiera. Le presenze e gli accessi saranno regolati dai volontari delle associazioni del territorio per evitare assembramenti.

“Non sarà la Fiera dell’Antella a cui siamo abituati – dicono il sindaco Francesco Casini e l’assessora Francesca Cellini -, purtroppo non avremo gli animali della fattoria né i laboratori pratici che ogni anno richiamano in tutto il weekend centinaia di bambini e famiglie, gli stand del mercato contadino e le aziende agricole del territorio con i loro prodotti di filiera. L’emergenza sanitaria ha imposto di ridimensionare la manifestazione con molte rinunce. Ma ci sembrava giusto e doveroso mantenere almeno la tradizione del fierone del primo lunedì di ottobre, come segno di fiducia verso il futuro e un segnale nei confronti degli ambulanti che per mesi durante il lockdown hanno dovuto stoppare la loro attività. Con l’auspicio di poter ritrovare la Fiera come la conosciamo il prossimo anno, rinnovata e ampliata con nuove idee e nuove energie”.

  • ******
Bagno a Ripoli, 22 settembre 2020
22/09/2020 15:03 Ufficio stampa Comune di Bagno a Ripoli
Comune di Firenze
Ordinanza via dei Neri e aree limitrofe, limitazioni al consumo di alimenti e bevande su marciapiedi, carreggiate e soglie di negozi e abitazioni
ordinanze

In via dei Neri, nel piazzale degli Uffizi, in piazza del Grano e in via della Ninna tra le 12 e le 15 e tra le 18 e le 22 è vietato consumare alimenti e bevande soffermandosi e trattenendosi, anche singolarmente, sui marciapiedi, sulle soglie di negozi e abitazioni e sulle carreggiate: è quanto prevede l’ordinanza firmata dal sindaco Dario Nardella, che entra in vigore oggi fino al 31 dicembre compreso.

Per la violazione è prevista una multa da 25 a 500 euro. A controllarne l’applicazione sarà la Polizia municipale. (fp)
22/09/2020 16:34 Comune di Firenze
Comune di Firenze
Oltre 50 sanzioni per sosta abusiva nei posti riservati ai mezzi elettrici in ricarica
262 postazioni controllate e 52 sanzioni in una settimana. È questo il resoconto dei controlli effettuati dalla Polizia Municipale alle postazioni di ricarica dei veicoli elettrici. Nel mirino il rispetto del divieto di sosta previsto per consentire appunto la ricarica dei mezzi. Il servizio che ha visto un potenziamento dei controlli della Polizia Municipale nelle postazioni con anche più passaggi quotidiani, è stato messo in campo in occasione della Settimana Europea della Mobilità per una maggior tutela della mobilità elettrica. (mf)
22/09/2020 16:41 Comune di Firenze
Comune di Pistoia
Venerdì a Palazzo Fabroni, Pistoia, inaugurazione della mostra “Io Non Sono Leggenda” di Andrea Mastrovito
Venerdì 25 settembre, dalle 18 alle 21, a Palazzo Fabroni, Museo del Novecento e del Contemporaneo di Pistoia, sarà inaugurata la personale Io Non Sono Leggenda di Andrea Mastrovito, tra gli artisti più significativi della sua generazione.

La mostra, che resterà aperta fino al 10 gennaio 2021 a ingresso gratuito - curata da Davide Dall'Ombra -, è creata in occasione della consegna dell’omonima opera a Palazzo Fabroni, della cui collezione permanente diventerà parte. I Am Not Legend è, infatti, l’opera-video (un film della durata di 1 ora e 12 minuti) nata dal progetto con cui l’artista e Casa Testori di Novate Milanese, in collaborazione con il Comune di Pistoia/Museo del Novecento e del Contemporaneo di Palazzo Fabroni, si sono aggiudicati la sesta edizione dell'Italian Council 2019, il programma di promozione di arte contemporanea italiana nel mondo della Direzione Generale Creatività Contemporanea del MIBACT. La mostra è allestita su due piani di Palazzo Fabroni: al primo piano, nel salone, sarà proiettato il film (ore 19 e ore 20.15); al secondo piano saranno esposte immagini del processo creativo da cui è nata l'opera e altri momenti significativi dell'attività di Mastrovito (installazioni, disegni, altre proiezioni).

Come è nata l’opera-video I Am Not Legend di Andrea Mastrovito. E' stata realizzata stampando in dimensione A4 tutti i fotogrammi de Night of the Living Dead (1968) di George Romero e intervenendo su ogni foglio con la pittura bianca al fine di cancellare la presenza degli zombie dal film originale. Ottenute oltre 100.000 tavole, sono state digitalizzate e rimontate seguendo la nuova sceneggiatura creata dall'artista, che ha utilizzato migliaia di citazioni tratte da un centinaio di celebri film, romanzi e canzoni. A completare l’opera, la colonna sonora originale è realizzata da Matthew Nolan e Stephen Shannon, con il contributo per le musiche di apertura e chiusura di Maurizio Guarini, autore, insieme ai Goblin, delle musiche originali dei film Profondo Rosso (1975), Suspiria (1977) e L'Alba dei Morti Viventi (1978).

L'opera prevede la realizzazione di una sola copia, destinata alla collezione permanente di Palazzo Fabroni, oltre a un’exhibition copy utilizzata per il tour mondiale in diverse sedi museali e centri culturali internazionali.

Presentazioni dell'opera: anteprima, ufficiale e tour mondiale. Dopo la presentazione in anteprima a New York, al Magazzino Italian Art a Cold Spring, il 15 agosto scorso, e al MUDAM del Lussemburgo, il 12 settembre, la prima ufficiale avviene a Pistoia il 25 settembre, in occasione dell’inaugurazione della mostra. L’opera poi partirà per il circuito mondiale che prevede proiezioni alla GaMeC di Bergamo, al Belvedere 21 di Vienna, presso gli Istituti Italiani di Cultura di Toronto, New York e Pretoria e al Laznia Center di Danzica.

Palazzo Fabroni, destinatario dell'opera, ne ha concessa copia alla GaMeC per la mostra Ti Bergamo, quale gesto di solidarietà e vicinanza alla città natale dell’artista.

La mostra in Palazzo Fabroni. La mostra Io Non Sono Leggenda intende contestualizzare, presso la sede espositiva di Palazzo Fabroni, il lancio del film all’interno di un percorso che possa essere una fotografia della ricerca che Andrea Mastrovito ha condotto negli ultimi anni intorno alla figura dell’antieroe. Mentre il film viene proiettato nel salone del primo piano, la mostra occupa tutte le sale del secondo piano adibite alle mostre temporanee, per ripercorrere non solo la genesi dell’opera donata al museo (con tavole originali, fonti d’ispirazione e documentazione video del processo creativo), ma anche alcuni dei passaggi più significativi degli ultimi anni di attività dell’artista: dalle aiuole di libri ritagliati agli intarsi – lavori allegorici che hanno avuto grande successo a Lione in occasione della Biennale – passando per la vetrata di righelli colorati, appositamente realizzata per entrare in dialogo con la chiesa di Sant’Andrea, fino al film che ha preceduto I Am Not Legend: quel NYsferatu completamente affidato alla tecnica del disegno.

Presentazione del volume dedicato all'opera I Am Not Legend. Durante la mostra verrà presentato un volume bilingue interamente dedicato all’opera I Am Not Legend, che permette di ripercorrere il flusso narrativo del film attraverso la chiave figurativa del fotoromanzo. Ideato dall’artista Maria Tassi, con saggi di Leora Maltz-Leca, Stefano Leonforte, Stefano Raimondi e una presentazione delle opere in mostra del curatore Davide Dall’Ombra, corredata dalle immagini realizzate a Palazzo Fabroni dal fotografo Serge Domingie (Edizioni Casa Testori, 160 pp., 25 euro).

Andrea Mastrovito (Bergamo, 1978), artista, regista e autore di libri, si è formato in Italia e vive tra Bergamo e New York. Il suo percorso si concentra sul disegno alternando il lavoro in studio a interventi installativi e performativi. Ha vinto nel 2007 il New York Prize, nel 2012 il Moroso Prize, nel 2016 il Premio Ermanno Casoli e nel 2019 l’Italian Council. Tra le personali, Le Monde Est Une Invention sans Futur, Fondation Bullukian e 15° Biennale di Lione e Very Bad Things, La Galleria Nazionale a Roma (2019); Symphony of a Century, Kunsthalle, Osnabruck (2018); Here the Dreamers Sleep, Museo Andersen, Roma (2015); At the End of the Line, GAMEC, Bergamo (2014) e Le Cinque Giornate, Museo del Novecento di Milano (2011). Il suo lavoro da regista comprende i due film NYsferatu (2018) e I Am Not A Legend. Il suo lavoro è stato incluso in numerose istituzioni in Europa e Stati Uniti, tra cui Museum of Art and Design, New York; MAXXI Museo delle Arti del XXI secolo, Roma; Palazzo delle Esposizioni, Roma; Manchester Art Gallery, Manchester; B.P.S. 22, Charleroi; Museum of Contemporary Design and Applied Arts, Lausanne.

In sintesi alcune informazioni della mostra.

Sede: Pistoia, Museo del Novecento e del Contemporaneo di Palazzo Fabroni, via Sant'Andrea 18

Inaugurazione: venerdì 25 settembre, dalle ore 18.00 alle 21.00, con proiezione del film alle ore 19 e alle ore 20.15

Apertura da sabato 26 settembre 2020 a domenica 10 gennaio 2021

Orario di apertura:

fino al 30 settembre

martedì-mercoledì-venerdì ore 11.00/14.00; giovedì ore 11.00/14.00 e 21.30/23.30; sabato ore 11.00/19.00 e 21.30/23.30, domenica ore 11.00/19.00; lunedì chiuso

dal 1° ottobre

dal martedì al venerdì ore 10.00/14.00; sabato, domenica, festivi e lunedì 7 dicembre ore 10.00/18.00; Natale e Capodanno ore 16.00/19.00; lunedì chiuso.

Ingresso gratuito, comprensivo della visita alla collezione permanente di Palazzo Fabroni e agli altri Musei Civici (Museo Civico d'arte antica in Palazzo Comunale e Museo dello Spedale del Ceppo), aperti secondo lo stesso orario.

Info:

Unità operativa Musei e Beni Culturali 0573 371214, 371277

Palazzo Fabroni 0573 371817

sito web: http://musei.comune.pistoia.it

Facebook: @museicivicipistoia
22/09/2020 15:57 Comune di Pistoia
Asl Toscana Centro - Prato
Indipendenza e autonomia – InAut, un bando per finanziare progetti di vita indipendente rivolto a persone con disabilità
InAut, Indipendenza e autonomia è il bando pubblicato dalla Società della Salute area pratese per finanziare interventi a sostegno di persone con disabilità. A disposizione nel Fondo non autosufficienza 127.900,00 euro, per ogni progetto può essere erogato un contributo massimo mensile pari a 1.800,00 euro per un importo complessivo annuale di 21.600,00 euro.

L’obiettivo è quello di attivare progetti personalizzati e finalizzati alle necessità individuali per permettere alle persone con disabilità di condurre una vita in condizioni di indipendenza attraverso misure di sostegno, favorire la crescita della persona ed il miglioramento della propria autonomia finalizzata a specifici percorsi di studio, di formazione ed inserimento lavorativo oltre alle funzioni genitoriali e della vita domestica e di relazione.

La data di scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il 14 ottobre 2020.

A chi è rivolto il progetto

- A persone di età superiore a 18 anni in condizione di disabilità non determinata dal naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità;

- È necessaria la certificazione di gravità ai sensi dell’art.3, comma 3, della Legge 104/92 o il riconoscimento di una invalidità rilasciata da una Commissione medico legale non inferiore al 100%;

- Ai residenti sul territorio della Società della Salute area Pratese che comprende i Comuni di: Prato, Vernio, Vaiano, Cantagallo, Montemurlo, Poggio a Caiano e Carmignano);

Il progetto presentato deve avere almeno una durata semestrale e non superiore a 12 mesi.

Il Progetto InAut si inserisce all’interno del progetto Giovanisì, poiché le finalità di autonomia delle persone con disabilità, in particolare giovani, e gli obiettivi progettuali di ciascun progetto personalizzato sono coerenti con la mission generale della linea di intervento, saranno pertanto particolarmente apprezzate e valutate progettualità rivolte a persone giovani e finalizzate all’inserimento nel mondo del lavoro, alla formazione universitaria e alla frequenza di corsi di formazione.

Presentazione domande

Il bando ed il fac simile per compilare la domanda sono a disponibile sul sito web della sds area pratese nella sezione bandi e avvisi a questo link : http://www.sds.prato.it/it/bacheca/bandi-avvisi/in-aut/pagina967.html

Alla domanda deve essere allegato un documento di identità in corso di validità. Può essere inviata:

- con PEC all’indirizzo: sdsareapratese@legalmail.it:

- via mail all’indirizzo: direttore@sds.prato.it

Per gli invii con Pec o mail deve essere inserita la dicitura “Domanda di partecipazione all’intervento “Indipendenza e Autonomia – InAut””

- di persona presso la sede della SDS area Pratese in via Roma 101 – da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00 ed il lunedì e giovedì anche dalle 14.30 alle 16.30
22/09/2020 14:52 Asl Toscana Centro - Prato
Comune di Certaldo
Certaldo. I figli di Beppe Chiodo a “I Soliti Ignoti”
Daniela e Saverio Masini, figli del compianto Giancarlo detto “Beppe Chiodo”, sono stati ospiti di una puntata speciale, in diretta tv, de “I soliti Ignori – Special Vip”, andata in onda su Rai 1 domenica 20 settembre alle ore 20.30, condotta da Amadeus. Gli autori del programma sono arrivati a loro tramite il MuDEV – Museo Diffuso Empolese Valdelsa, trovando online le informazioni sul Museo del Chiodo di Certaldo, che raccoglie l’imponente collezione di chiodi di ogni foggia e misura che Giancarlo Masini cercò e catalogò durante la sua vita di restauratore di mobili e artigiano del legno.

Incuriositi e affascinati dalla storia, gli autori, che in prima battuta avevano cercato Daniela, hanno poi coinvolto anche il fratello Saverio per la seconda parte del programma.

Nella prima fase del programma Daniela, 45 anni, era nascosta tra altri 7 personaggi “ignoti” tra i quali Sabrina Salerno, Platinette, Ricky Memphis, Marisa Laurito. Per la concorrente – Elisabetta dalla provincia di Frosinone in questo caso – la sfida consiste nell’abbinare ad ogni ospite del programma, i vip così come gli ignoti veri e propri, una delle insolite caratteristiche, sconosciute al grande pubblico, che il conduttore espone durante il programma.

Nel caso di Daniela Masini, la descrizione da abbinare era “Cerca un martello per un chiodo gigante” in quanto in studio era presente, portato direttamente dal Museo del Chiodo di Certaldo, un “chiodo portabandiera” di 1,16 metri di lunghezza. La descrizione del personaggio si completava con la spiegazione che “ha ereditato 4.000 chiodi dal padre e ne ha fatto un museo”.

E Daniela ha portato fortuna alla concorrente, che la ha identificata dopo pochi minuti dall’inizio del programma abbinandola proprio alla sua caratteristica. Fortuna che ha rifatto capolino anche nella seconda parte del programma, quella del “parente misterioso”, quando Saverio si è materializzato negli studi e, senza che lui dicesse niente di sé, la concorrente lo ha dovuto abbinare ad uno degli otto concorrenti in gara indovinandone la parentela. Anche stavolta la concorrente è riuscita a centrare la parentela dei due fratelli certaldesi, portandosi a casa un montepremi finale di 98.000 euro (in gettoni d’oro).

“Faccio i miei complimenti ai fratelli Masini per questa presenza sugli schermi RAI per che è stata anche occasione per parlare del Museo del Chiodo – dice il sindaco Giacomo Cucini – un’esposizione che il Comune di Certaldo ospita da sempre nei propri locali. La normativa anti covid non ci consente ancora di riaprire questo luogo così particolare e ricco di oggetti da toccare, ma ci auguriamo che quanto prima possa essere riaperto al pubblico di turisti e curiosi che potrà di nuovo tornare a visitarlo”.
22/09/2020 15:32 Comune di Certaldo
Comune di Figline e Incisa Valdarno
Figline e Incisa. “La casa degli strani”: il ciclo di incontri riparte venerdì 25 settembre
Venerdì 25 settembre riprendono le conferenze letterarie collegate al progetto “La casa degli Strani”. L’iniziativa, ideata dall’associazione Il Giardino e dal circolo letterario Semmelweis, era stata interrotta a causa del lockdown. Il progetto, realizzato grazie al contributo del Comune di Figline e Incisa Valdarno, prevedeva la pubblicazione di un almanacco di racconti, già stampato e distribuito da Aska Edizioni a novembre 2019, e un ciclo di otto conferenze incentrate su alcuni romanzi che, avendo come protagonisti “gli strani”, aiutano a riflettere sul tema dell’emarginazione sociale.

Il progetto si era interrotto al quarto appuntamento, il 28 febbraio, con Teresa Paladin e Giuseppe Baldassarre che conversavano su “Il viaggiatore incantato” di Nikolaj Leskov.

Dopo lo stop forzato, venerdì si riparte con “Artificio e metafore nel Tristram Shandy di Laurence Sterne”, a cura di Fabio Flego [in allegato la scheda di presentazione del romanzo e dell’incontro].

Di seguito, invece, gli appuntamenti successivi, fissati tutti al centro sociale “Il Giardino” (giardini Dalla Chiesa, in via Roma, a Figline) a partire dalle 17,30.

Venerdì 9 ottobre: Angelo Australi e Laura Del Lama converseranno sul romanzo “La ragazza di nome Giulio” di Milena Milani.

Venerdì 23 ottobre: Giuseppe Baldassarre e Teresa Paladin converseranno sul romanzo “Non luogo a procedere” di Claudio Magris.

Per partecipare è obbligatoria la prenotazione alla seguente mail: giardinoassociazione@alice.it
22/09/2020 13:47 Comune di Figline e Incisa Valdarno
Comune di Barberino Tavarnelle
A Barberino Tavarnelle arriva l’Ecocentro per il conferimento di rifiuti “particolari”
A Barberino Tavarnelle arriva L’EcoCentro. Conclusi i lavori di adeguamento, lo spazio di Pontenuovo riapre i battenti e amplia le sue funzioni, ampliando le possibilità di conferimento rifiuti per i cittadini. L’area attrezzata, dove è possibile depositare gratuitamente rifiuti che non si possono smaltire nei cassonetti tradizionali o con il sistema di raccolta porta a porta, ovvero rifiuti urbani pericolosi e non pericolosi e ingombranti, sarà inaugurata sabato 26 settembre alle ore 12, alla presenza del sindaco e dell’assessore all’Ambiente e dei rappresentanti di Alia Servizi Ambientali SpA, il gestore del servizio di igiene urbana dei 58 comuni della Toscana centrale.

“Ogni cittadino può contribuire ad una corretta gestione ambientale conferendo i propri rifiuti senza alcun costo nell’ecocentro di Pontenuovo – spiega il sindaco David Baroncelli - il vantaggio non è solo individuale ma collettivo: se praticato con consapevolezza e responsabilità, lo smaltimento dei rifiuti determina benefici considerevoli alla qualità ambientale e alla vivibilità del luogo in cui abitiamo. L’attivazione dei servizi presenti in quest’area non solo permette di migliorare la sostenibilità del territorio, attraverso una pratica attenta e virtuosa della raccolta differenziata, ma riduce anche i costi di smaltimento”.

“Il funzionamento della nuova struttura è fondamentale per mantenere pulizia e decoro nell’ambiente circostante – aggiunge l’assessore all’Ambiente Serena Fedi – è un intervento altresì utile a contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti purtroppo ancora presente nelle aree pubbliche e di campagna di Barberino Tavarnelle”.

“L'ecocentro di Pontenuovo - dichiara Domenico Scamardella, direttore territoriale di Alia Servizi Ambientali SpA - permette ai cittadini di conferire tutti quei materiali che, per caratteristiche e dimensioni non vanno al servizio di raccolta stradale, migliorando qualità e quantità dei materiali avviati a riciclo. Barberino e Tavarnelle, la cui raccolta differenziata nel 2019 si è attestata al 67%, con la riapertura dell’Ecocentro può incrementare questo numero, rispondendo all'esigenza dei cittadini di avere una struttura dedicata ad accogliere in sicurezza rifiuti anche pericolosi o ingombranti."

L’Ecocentro, situato in località Pontenuovo, torna al servizio della collettività, dopo lavori di adeguamento realizzati con un investimento di Alia Servizi Ambientali pari a 200.000€, consentendo il conferimento di una più estesa tipologia di rifiuti.

Negli spazi rinnovati sarà possibile conferire batterie auto e moto, carta e cartone, grandi e piccoli elettrodomestici, indumenti usati, inerti, ingombranti, lampade e neon, legno, metallo, oli e grassi commestibili e/o minerali, pile, plastica, pneumatici fuori uso, sfalci e potature, toner, TV e monitor, vernici/acidi/solventi, vetro. Il Centro, situato in via Michelangelo 25 a Tavarnelle, sarà aperto nei seguenti orari: lunedì mercoledì e venerdì dalle ore 7.30 alle ore 13.30, martedì, giovedì e sabato dalle ore 13.30 alle ore 19.30.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il portale, www.aliaserviziambientali.it oppure contattare il call center, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 19.30 e il sabato dalle 8.30 alle 14.30, con i tre numeri 800 888 333 (da rete fissa, gratuito) o 199 105 105 (da rete mobile, a pagamento, secondo i piani tariffari del proprio gestore), 0571.196 93 33 (da rete fissa e rete mobile).

Contemporaneamente all’apertura del Centro di Raccolta, verrà ampliata e resa più capillare la presenza dei servizi legati all’ecofurgone nel territorio di Barberino Tavarnelle. L’ecofurgone è un mezzo attrezzato per il conferimento di alcuni materiali, non conferibili nel normale circuito di raccolta. Le nuove postazioni, attivate con l’obiettivo di favorire il conferimento di rifiuti particolari, sono a disposizione per accogliere olio vegetale (olio da cucina di cottura e di conservazione), lampade e tubi al neon, vernici in barattolo e bombolette spray, toner e cartucce stampanti, pile e batterie, piccoli elettrodomestici (radio, cellulari, phon, tostapane, utensili elettrici, frullatori, etc.), farmaci scaduti, solventi, pesticidi, acidi. L'Ecofurgone è presidiato da personale specializzato di Alia Spa.
22/09/2020 22:28 Comune di Barberino Tavarnelle
Comune di Firenze
La 27° rassegna Sere a Teatro al Quartiere 2
Al Teatro Tredici di Firenze, in via Nicolodi, 2, dal 24 settembre al 25 ottobre va in scena la ventisettesima edizione della rassegna teatrale Sere a teatro una serie di spettacoli e studi drammaturgici con protagonisti oltre ottanta giovani allievi attori diretti dal regista fiorentino Pietro Bartolini con l'organizzazione di Ludovica Sanalitro. Il teatro del Quartiere 2, chiuso per la pandemia in primavera, riapre finalmente le sue porte al pubblico. Un viaggio immaginario con i grandi autori della drammaturgia internazionale e della letteratura italiana: da Pirandello (Tutto per bene e Così è se vi pare), Camus (Stato d'Assedio), Shakespeare (Sogno di una notte di mezza estate), Garcia Lorca (la Casa di Bernarda Alba), a Oscar Wilde e Kipling. I giovani attori che si sono preparati nei mesi scorsi anche seguendo lezioni online e hanno finalmente l'occasione di ritrovarsi in presenza e mettere a frutto il lavoro di preparazione svolto in questo periodo di lezioni teatrali, trainings con seminari specifici tenuti anche da docenti di livello internazionale, della Royal Academy of Dramatic Art di Londra diretta da Kenneth Branagh, del Conservatoire royal de Bruxelles e della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, con il professore Massimo Bergamasco, uno dei maggiori esperti a livello mondiale di robotica avanzata e innovazione tecnologica per l’impresa in ottica Industry 4.0, con cui l'Accademia ha una collaborazione specifica per un progetto di ricerca sullo studio del rapporto tra le nuove tecnologie di “Realtà Virtuale” e le arti performative. Masters specifici vengono organizzati per preparare le nuove generazioni di attori e di registi alle performances del futuro ad alta tecnologia; seminari di recitazione in lingua inglese a cura di Antonella Cellai sono stati propedeutici alla realizzazione del Fantasma di Canterville di Oscar Wilde, spettacolo in lingua inglese; una serata sarà dedicata alla drammaturgia contemporanea con monologhi scritti dai giovani interpreti. La rassegna che si svolge ogni anno è organizzata dal Centro Culturale di Teatro è sostenuta dal Comune di Firenze, dal Quartiere 2 e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.

Dettaglio spettacoli:

24 settembre “Tutto per bene” di Luigi Pirandello

26 settembre “Stato d'Assedio” di Albert Camus

27 settembre “Il Libro della giungla” di Rudyard Kipling e il Fantasma di Canterville di Oscar Wilde

30 settembre Monologhi

2 ottobre Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare

4 ottobre La casa di Bernarda Alba di Federico Garcia Lorca

24 e 25 ottobre Così è se vi pare di Luigi Pirandello.

In osservanza delle disposizioni governative anti Covid 19 i posti sono limitati ed è obbligatoria la prenotazione a: segreteria.accademiateatrale@gmail.com

o sul sito web: http://www.accademia-teatrale.it
22/09/2020 15:36 Comune di Firenze
Comune di Signa
Signa, fondi per i bambini dei nidi accreditati
Da oggi è possibile presentare la domanda di richiesta di contributo per l’iscrizione di bambini a nidi privati convenzionati con il Comune di Signa.

Quelle famiglie che hanno fatto richiesta d’iscrizione dei propri bambini al nido comunale e si trovano attualmente in lista d’attesa, possono fare richiesta di contributo per l’anno scolastico 2020/2021, garantendo l’acquisizione di un posto all’interno di uno dei nidi d’infanzia privati che si convenzioneranno con il Comune di Signa (Nido Nazareth di Firenze; Nido Dolcenido di Scandicci; Nido di infanzia Tre Piccoli Gufi di Scandicci; Nido di infanzia La Giravolta di Campi Bisenzio; Nido di infanzia Girotondo di Campi Bisenzio; Nido di infanzia il Millepiedi di Signa; Nido di infanzia Le piccole orme di Campi Bisenzio).

L’Amministrazione Comunale infatti ha aderito ad avviso regionale, inserito nell’ambito del progetto europeo POR Obiettivo “ICO” FSE 2014-2020, che rientra fra le azioni previste dalla Regione Toscana per sostenere l’offerta educativa dei servizi per l’infanzia.

L’Amministrazione utilizzerà le risorse assegnate dalla Regione sia per la gestione del nido sia come sostegno alla frequenza nelle strutture educative private che hanno manifestato interesse a stipulare apposita convenzione con il Comune Signa, accogliendo così quei bambini (residenti a Signa) rimasti in lista d’attesa nell’inserimento al nido comunale.

Per la richiesta di contributo, le cui specifiche si trovano sul sito dell’Amministrazione Comunale (sezione News), è possibile consegnare la documentazione richiesta entro il 30.09 all’Ufficio Protocollo del Comune, per mezzo raccomandata o via pec all’indirizzo comune.signa@postacert.toscana.it o inviando tutto via mail all’indirizzo m.ferraro@comune.signa.fi.it

22/09/2020 16:21 Comune di Signa
Città Metropolitana di Firenze
FiPiLi, proroga lavori svincolo Livorno Porto
Sulla S.G.C. Firenze Pisa Livorno, per il ripristino della pavimentazione stradale, l'ufficio Viabilità della Città Metropolitana di Firenze ha previsto la proroga della chiusura della rampa di uscita dello svincolo di Livorno Porto in direzione Firenze dlle ore 24.00 del 22/09/2020 alle ore 24.00 del 29/09/2020.

22/09/2020 14:47 Città Metropolitana di Firenze
Comune di Fucecchio
Fucecchio cuore pulsante della grande musica classica
Proseguono a Fucecchio gli appuntamenti dedicati alla grande musica classica. Dal 24 al 27 settembre la Fondazione Montanelli Bassi ospiterà una serie di eventi dedicati al pianoforte con protagonisti giovani talenti provenienti da tutta Italia che parteciperanno alla Masterclass Internazionale di pianoforte tenuta dal Maestro Alessio Cioni, concertista di pianoforte e responsabile dell'Associazione Culturale SilVer e dell'Orchestra Ferruccio Benvenuto Busoni di Empoli.
Il corso, della durata di quattro giorni, si articolerà attraverso una serie di lezioni che inizieranno giovedì 24 settembre per concludersi domenica 27 alle ore 21.30 con il Concerto dei partecipanti e la consegna dei diplomi.
Parallelamente, negli stessi giorni, sempre presso la Fondazione Montanelli Bassi, si terranno concerti serali inseriti all'interno del Festival Pianistico Internazionale dedicato a Ferruccio Benvenuto Busoni e tenuti da giovani pianisti di grande talento. Si partirà venerdì 25 settembre con l'esibizione di Andrea Tamburelli, giovane talento milanese che eseguirà musiche di L.V. Beethoven, F. Chopin,F. Liszt e C. Debussy. Sabato 26 sarà la volta di Arianna Salvalaggio ed Arianna Castellani, due giovanissime pianiste già vincitrici di Concorsi nazionali ed internazionali che eseguiranno musiche di W.A. Mozart, F. Chopin, C. Debussy e S. Prokofiev. Domenica 27 suonerà invece Matteo Bortolazzi, altro giovane pianista che proporrà musiche di L.V. Beethoven, F. Liszt e F. Chopin.
"Fucecchio per quattro giorni diventerà il cuore della musica per pianoforte - spiega il Maestro Alessio Cioni - con eventi davvero imperdibili per tutti. La Masterclass vedrà la partecipazione di tanti giovani studenti ed appassionati e segnerà un'occasione per approfondire alcuni dei maggiori capolavori della letteratura per pianoforte attraverso interessanti lezioni quotidiane. Il Festival, inoltre, rappresenterà la punta di diamante di queste intense giornate con l'esibizione di alcuni dei più straordinari talenti del panorama pianistico nazionale. In un periodo così arduo – prosegue - segnato da incertezze e difficoltà, questi appuntamenti con giovanissimi pianisti rappresentano una rinascita culturale ed una speranza nelle nuove generazioni, chiamate a dimostrare la loro infinita bravura ed il loro amore per il pianoforte attraverso l'esecuzione delle grandi sinfonie classiche. Non è un caso, infatti, che il Festival sia dedicato al principe dei pianisti, l'empolese Ferruccio Benvenuto Busoni. Ringrazio sentitamente l'Amministrazione comunale di Fucecchio e l'assessore alla cultura Daniele Cei per la partecipazione e il grande interesse dimostrato nella realizzazione di questo progetto, il dott. Alberto Malvolti e la Fondazione Montanelli Bassi per la gradita disponibilità e collaborazione, Sara de Il Melo Allegro e Sonia di Maison Mamì per la squisita ospitalità nelle loro bellissime strutture ricettive. Confido, infine, in un'ampia partecipazione di pubblico ai singoli eventi musicali".
Tutti gli eventi saranno aperti al pubblico con prenotazione obbligatoria e seguiranno i protocolli di sicurezza sanitaria anti Covid-19.
Per informazioni e prenotazioni contattare l'Orchestra Ferruccio Benvenuto Busoni Associazione Culturale SilVer 333 2708867 / 333 3764731, orchestradarchibenvenutobusoni@gmail.com, www.alessiocioni.com/orchestra-busoni.
22/09/2020 12:58 Comune di Fucecchio
Unione Montana dei Comuni del Mugello
Le biblioteche comunali Mugello e Valdisieve partecipano al “BiblioPride”
E' la settimana del ”BiblioPride” e anche le biblioteche comunali di Mugello e Valdisieve (SDIMM) hanno in serbo varie iniziative, per grandi e piccini. Organizzata dall'AIB, l'iniziativa nazionale è promossa per valorizzare la funzione e l'attività delle biblioteche, funzione e attività che anche, e soprattutto, in tempo di emergenza Covid, si sono rivelate preziosissime se non fondamentali per la vita culturale e sociale delle persone.


Ecco gli appuntamenti delle biblioteche comunali SDIMM in occasione del "BiblioPride":

PALAZZUOLO SUL SENIO
Mercoledì 23 settembre, ore 16.00
“FavoLINO - lettura a colori”: lettura all'aperto in Piazza Strigelli (piazza antistante la biblioteca) della favola che parla della nostra biblioteca e del suo fattorino Lino; a seguire i bambini potranno inventare un "FAVOLOSO"LINO, attraverso la loro immaginazione: un modo fantasioso per far conoscere ai bambini, attraverso queste momenti divertenti e fantasiosi, come funziona la loro biblioteca. Attività organizzata dalla Cooperativa di Comunità “la C.I.A. - Cultura Innovazione Ambiente”

VICCHIO
Giovedì 24 settembre, ore 17.00
“Creiamo in libertà!”: laboratorio creativo per liberare la fantasia, in diretta sulla pagina Facebook della biblioteca; per bambini di età 4-8 anni.

PONTASSIEVE
Sabato 26 settembre, dalle ore 15.30
"#BiblioPride in #BiblioPonte!": una giornata presso la biblioteca comunale con i nostri amici libri, per grandi e piccini. Prenotazione obbligatoria presso la biblioteca comunale (Tel. 055 8360255)

BORGO SAN LORENZO
Sabato 26 settembre, Parco di Villa Pecori Giraldi, ore 11.00
”La biblioteca va in giardino”: lettura animata e laboratorio creativo per ascoltare storie e divertirsi al parco...portate pennarelli o astucci! Prenotazione obbligatoria presso la biblioteca comunale (Tel. 055 8457197).
Sulla Pagina Facebook della biblioteca: post “Novità per i più piccoli! Venite a scoprire quante storie nuove sono arrivate in biblioteca!”

SCARPERIA E SAN PIERO
Sabato 26 settembre, ore 11.00
"La chiocciolina e la balena": laboratorio creativo per bambini di età 3-8 anni, ispirato al libro di Julia Donaldson, che sarà pubblicato sui profili Facebook e Instagram delle due biblioteche (San Piero a Sieve e Scarperia).
Inoltre durante la settimana verranno pubblicizzati sui profili Facebook e Instagram delle biblioteche i nostri scaffali dedicati ai più piccoli: "Novità per piccoli e grandi lettori", "Rodari 100"
22/09/2020 13:02 Ufficio Stampa Unione Comuni Mugello
Comune di Scandicci
Sicurezza in Fiera a Scandicci, obbligo di mascherine in tutta l’area
Obbligo di indossare la mascherina in tutta la superficie espositiva della Fiera di Scandicci 2020 e nelle aree circostanti, per tutta la durata dell’evento negli orari di apertura. La disposizione è dunque in vigore nell’area occupata dalla Fiera all’interno del perimetro delimitato da via Rialdoli, via Luzi, via Carducci, via Turri e via 78esimo Reggimento Lupi di Toscana, nel periodo dal 23 settembre all’11 ottobre 2020, tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 24, al sabato e alla domenica e giovedì 8 ottobre dalle 10 alle 24; giovedì 8 ottobre 2020, giorno del Fierone, l’obbligo di indossare le mascherine è esteso dalle 6 alle 24 alle seguenti strade e piazze: piazza Piave, piazza Matteotti, via Ferruccio Mangani, via Fratelli Spinelli, piazza Gramsci, via Mazzini, via Buozzi e via Allende. La misura è contenuta in un’ordinanza del Sindaco e rientra tra le misure di sicurezza anticovid per l’edizione 2020 di Scandicci Fiera.
22/09/2020 16:23 Comune di Scandicci
Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci
Centro Pecci. Attraverso la mostra "The Missing Planet" con Max Collini
Giovedì 24 settembre 2020 alle ore 18.30 il Centro Pecci di Prato offre un'occasione imperdibile per visitare la mostra The Missing Planet accompagnati da un ospite d’eccezione: Max Collini, voce e autore degli Offlaga Disco Pax, collettivo di culto della scena musicale indipendente italiana, incontrerà il pubblico e lo guiderà insieme al curatore Stefano Pezzato attraverso le opere esposte.

La mostra, che termina domenica 27 settembre, è dedicata alle ricerche artistiche sviluppate nelle ex repubbliche sovietiche e intitolata alla scomparsa o piuttosto alla perdita del cosiddetto "Pianeta Rosso" oltre trent'anni dopo la caduta del muro di Berlino, in un momento in cui le "stelle" del capitalismo si muovono liberamente lungo le proprie orbite, senza più pressioni o attriti con corpi "alieni" come l'ideologia comunista o socialista.

Max Collini è stato invitato in qualità di testimone e interprete originale del passaggio epocale dalla guerra fredda al mondo globale. Insieme al curatore della mostra Stefano Pezzato affronterà alcuni dei più significativi lavori in mostra, tra utopia e memoria, dove fantasmi e realtà cercano di fare i conti con le "rovine del futuro". Nell’intento di agire sul tempo, ma anche "contro" di esso, in favore di ciò che deve ancora accadere, tra metafora e realtà, la mostra e l'incontro con il musicista reggiano propongono un immaginario cosmico e utopistico che ha accompagnato l'epopea dell’Unione Sovietica.

Ingresso libero con prenotazione su centropecci.it/eventi

MAX COLLINI
Max Collini (all'anagrafe Massimiliano, classe 1967) è stato per circa undici anni la voce narrante e l'autore dei testi degli Offlaga Disco Pax, collettivo neosensibilista di Reggio Emilia in cui ha militato dalla sua fondazione avvenuta nel 2003 fino allo scioglimento, seguito alla dolorosa scomparsa di Enrico Fontanelli nel 2014. Con gli ODP ha pubblicato tre album, tra cui il pluripremiato esordio "Socialismo Tascabile", uscito nel 2005 - tra i dischi più influenti della scena indipendente italiana degli anni zero - e collezionato oltre quattrocento concerti. Dopo la fine dell'esperienza con gli Offlaga Disco Pax ha iniziato a collaborare continuativamente con Jukka Reverberi dei Giardini di Mirò nel duo " Spartiti", di cui è uscito un album nel 2016 ( Austerità) e un Ep nel 2017 ( Servizio d'ordine).
Ha partecipato in questi anni, sempre come ospite, a diversi concerti del tour per i trent'anni di Ortodossia dei Cccp con Massimo Zamboni e ai concerti dedicati ai 25 anni di Epica Etica Etnica Pathos dei post-CSI ed è stato uno dei protagonisti dello spettacolo teatrale/musicale I SOVIET + L'ELETTRICITA'. Attualmente Max è in tour con un nuovo spettacolo intitolato "Max Collini legge l'indie", dove reinterpreta alla sua maniera la nuova scena musicale italiana dell'ultimo decennio. Collini da anni sta pensando di scrivere un romanzo, ma ancora non se ne è saputo niente.
22/09/2020 13:17 Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci
Redazione di Met
Il Cirk Fantastik! si sposta al Tuscany Hall
Nuova location per il Cirk Fantastik inizialmente previsto, nelle sue date fiorentine, alla Limonaia di Villa Strozzi dal 23 al 25 settembre. A causa delle incerte condizioni meteo, il Festival di circo contemporaneo si sposta in data unica al Tuscany Hall, il tutto ovviamente nel pieno rispetto delle normative anti-covid.

Il nuovo appuntamento è previsto per sabato 26 settembre e vede la conferma di Circo El Grito. Una vecchia conoscenza del Festival, Compagnia di culto del nuovo circo, tra le più immaginifiche della scena contemporanea, sale sul palco del Tuscany Hall con una nuova creazione, “Malamat”: un appello circense all’umanità contemporanea (apertura porte ore 19:30 con aperitivo e dj set, inizio spettacolo ore 21 - Prenotazioni biglietti al 389 1824669).

“In questo spettacolo scoprirete che l’essere umano è in grado di nutrirsi di emozioni e che respirando musica un uomo può rinunciare all’ossigeno - affermano gli artisti coinvolti in questa produzione firmata El Grito e Spazio Agreste -. Vedrete un’acrobata aerea superare il confine del virtuosismo circense ed entrare con un salto mortale nel mondo dell’impossibile. Attraverso musiche, equilibrismi e danze spericolate ispirate da antichissimi costumi d’Oriente vi mostreremo, infine, un potere dell’essere umano in grado di scuotere la coscienza e risvegliare lo spirito assopito: la fantasia”.

--
Cirk Fantastik! al Tuscany Hall
via Fabrizio de André angolo Lungarno Aldo Moro 3, Firenze
sabato 26 settembre 2020
Apertura porte ore 19:30 con aperitivo e dj set, inizio spettacolo ore 21
Prenotazioni biglietti al 389 1824669

Cirk Fantastik 2020 è un progetto di Aria Network supportato da Mibact, Fondazione CR Firenze, Comune di Scandicci - Scandicci Open City 2020. E` patrocinato dal Comune di Firenze. Media partner: Quinta Parete, Juggling Magazine e Controradio. In collaborazione con Tuscany Hall.


22/09/2020 13:24 Redazione di Met
Comune di Scandicci
La Biblioteca di Scandicci riapre anche la domenica

La struttura di via Roma 38/a torna ad essere accessibile 7 giorni su 7, con l’apertura di domenica in orario 9,30-18,30; per la sicurezza anticovid ai servizi della Biblioteca si accede su prenotazione (0557591.860/861/862 o prestito@comune.scandicci.fi.it ).

Da domenica 27 settembre 2020 tornano le aperture domenicali della Biblioteca di Scandicci, in orario 9,30-18,30. “Un'occasione in più per godere anche la domenica dei servizi culturali della città – dicono i responsabili del servizio – nell’orario di apertura è possibile venire a studiare, prendere un libro, scegliere un film per la serata, leggere quotidiani e riviste, accedere alle postazioni internet”.

In conformità con le misure di controllo volte a limitare la diffusione del Covid-19, per accedere ai servizi della biblioteca è necessaio prenotare ai numeri 0557591.860/861/862 oppure per email a prestito@comune.scandicci.fi.it .

22/09/2020 22:26 Comune di Scandicci
 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V