MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

IN PRIMO PIANO....

Guardia di Finanza - Comando regionale
Concorsi truccati, indagine da Firenze, 7 docenti universitari agli arresti domiciliari
Nella mattinata odierna, oltre 500 militari della Guardia di Finanza hanno dato esecuzione ad una vasta operazione di polizia giudiziaria su tutto il Territorio nazionale, nell’ambito della quale sono stati eseguiti 29 provvedimenti cautelari personali nei confronti di docenti universitari (7 agli arresti domiciliari e 22 interdetti allo svolgimento delle funzioni di professore universitario e di quelle connesse ad ogni altro incarico assegnato in ambito accademico per la durata di 12 mesi) per reati di corruzione e più di 150 perquisizioni domiciliari presso Uffici pubblici, abitazioni private e studi professionali.
Nei confronti di altri 7 docenti universitari, il Giudice per le Indagini Preliminari di Firenze si è riservata la valutazione circa l’applicazione della misura interdittiva all’esito dell’interrogatorio degli stessi.
Le misure coercitive sono state disposte dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Firenze – Dott. Angelo Antonio Pezzuti – su richiesta della locale Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Capo, Dott. Giuseppe Creazzo, a seguito di articolate investigazioni svolte dai Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Firenze coordinate dal Proc. Agg. Dott. Luca Turco e dal Sost. Proc. Dott. Paolo Barlucchi.
Il contesto investigativo ha preso le mosse dal tentativo di alcuni professori universitari di indurre un ricercatore universitario, candidato al concorso per l’Abilitazione Scientifica Nazionale all’insegnamento nel settore del “diritto tributario”, a “ritirare” la propria domanda, allo scopo di favorire un terzo soggetto in possesso di un profilo curriculare notevolmente inferiore, promettendogli che si sarebbero adoperati con la competente Commissione giudicatrice per la sua abilitazione in una successiva tornata.
Gli approfondimenti investigativi hanno consentito di accertare sistematici accordi corruttivi tra numerosi professori di diritto tributario - alcuni dei quali pubblici ufficiali in quanto componenti di diverse Commissioni nazionali (nominate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) per le procedure di Abilitazione Scientifica Nazionale all’insegnamento nel settore scientifico diritto tributario – finalizzati a rilasciare le citate abilitazioni secondo logiche di spartizione territoriale e di reciproci scambi di favori, con valutazioni non basate su criteri meritocratici bensì orientate a soddisfare interessi personali, professionali o associativi.

I sette arrestati sono Guglielmo Fransoni, tributarista dello studio Russo di Firenze e professore a Lecce, Fabrizio Amatucci, professore di Napoli, Giuseppe Zizzo, dell'università Carlo Cattaneo di Castellanza (Varese), Alessandro Giovannini, dell'università di Siena, Giuseppe Maria Cipolla dell'università di Cassino, Adriano Di Pietro dell'università di Bologna, Valerio Ficari, ordinario a Sassari e supplente a Tor Vergata a Roma.
Tra gli indagati l'ex ministro Augusto Fantozzi e Roberto Cordeiro Guerra, ordinario di diritto tributario a Firenze.
25/09/2017 09:17 Guardia di Finanza - Comando regionale
Comune di Firenze
Firenze. Domenica Metropolitana: 1° ottobre ingressi e visite gratuite nei Musei Civici Fiorentini
Per la Domenica Metropolitana di ottobre sono in programma, grazie al sostegno di Giotto FILA, numerosi percorsi nei Musei Civici Fiorentini - fatta eccezione per il Museo di Palazzo Vecchio, che sarà eccezionalmente chiuso al pubblico - con un’attenzione particolare alle mostre temporanee in corso, ovvero Ytalia. Energia Pensiero Bellezza al Forte di Belvedere e Glenn Brown. Piaceri sconosciuti presso il Museo Bardini.

Sarà inoltre possibile prendere parte alla visita tematica L’arte dei Medici a Palazzo Strozzi in relazione alla mostra Il Cinquecento a Firenze. “Maniera moderna” e Controriforma, che permetterà di scoprire le opere esposte grazie a un’osservazione approfondita e partecipata (visita alle h11.30, attività gratuita con biglietto d’ingresso alla mostra, max 15 partecipanti). L’osservazione dei grandi dipinti del Bronzino e di Giorgi Vasari, così come le sculture di Giambologna e Bartolomeo Ammannati, sarà il punto di partenza per conoscere più da vicino la storia del Cinquecento attraverso le committenze medicee e approfondire il dibattito culturale e le importanti trasformazioni artistiche a Firenze.

Sono inoltre in programma le visite accompagnate presso il Museo del Bigallo alle h10.00 e alle h12.00 (Piazza San Giovanni 1, prenotazione obbligatoria, tel. 055-288496) e le visite guidate al Museo della Misericordia alle h15.15 e h16.30 (Piazza Duomo 19, prenotazione obbligatoria, tel. 055-239393).

Si ricorda che tutte le visite guidate e le attività sono gratuite per i cittadini residenti nella città metropolitana di Firenze e la prenotazione è obbligatoria. All’atto della prenotazione è possibile riservare un solo appuntamento nel corso della giornata per un massimo di 5 persone.

Senza prenotazione sono gli accessi* ai Musei Civici Fiorentini.

Santa Maria Novella (orario 13.00/17.30), Museo Stefano Bardini (orario 11.00/17.00), Fondazione Salvatore Romano (orario 13.00/17.00), Museo Novecento (orario 11.00/19.00), Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine (ingressi 13.00/17.00, ultimo accesso ore 16.15, 30 persone ogni mezz’ora), Museo del Ciclismo Gino Bartali (ingressi 10.00/16.00), Forte di Belvedere (orario 10.30/19.30, ultimo accesso 18.30).

Attenzione: le biglietterie chiudono un’ora prima dell’orario di chiusura.

  • Gli accessi sono disponibili fino ad esaurimento posti per motivi di sicurezza
MUSEO STEFANO BARDINI

Visita al museo

target: per giovani e adulti

orari: 11.00

durata: 1h15’

Nel museo si respira la passione che ha animato l’antiquario e connoisseur Stefano Bardini nell’acquisire nel corso della sua vita una quantità così ingente di opere d’arte. La visita permette di conoscere la sua straordinaria collezione, dalle grandi opere – fra cui la Carità di Tino di Camaino o la Madonna dei Cordai di Donatello – alle preziose testimonianze di arti minori quali cassoni, maioliche, tappeti, armi, bronzetti.

Visita alla mostra Glenn Brown. Piaceri sconosciuti

target: per giovani e adulti

orari: 14.00, 15.00, 16.00

durata: 50’

La visita permette di apprezzare le opere di Glenn Brown nell’intreccio con le collezioni Bardini che abitano usualmente le sale del museo: dipinti e sculture eleganti, colte e seducenti, quelle dell’artista britannico ormai di fama mondiale, che affondano le proprie radici nella storia dell’arte guardando ai capolavori del passato e proponendone una nuova metamorfosi e una nuova vita. Ed ecco che, per esempio, i pagliacci dei dipinti Poor Art e Unknown Pleasures dialogano amaramente tanto con la loro originaria fonte di ispirazione - un dipinto della scuola di Rembrandt - quanto con il monumentale Crocifisso quattrocentesco del museo, mentre i raffinatissimi disegni realizzati sulla scia dei grandi maestri trovano la loro perfetta collocazione nelle piccole e grandi cornici Bardini.

COMPLESSO DI SANTA MARIA NOVELLA

Visita alla basilica

target: per giovani e adulti

orari: 14.30

durata: 1h15’

La visita porta alla comprensione di uno straordinario documento della storia dei domenicani ma anche di un fondamentale capitolo della storia della città di Firenze. In questo senso un’attenzione particolare sarà dedicata alla storia dell’ordine, i cui caratteri teologici soggiacciono a tutte le vicende architettoniche e artistiche del convento, ma anche alla partecipazione attiva della cittadinanza, che da sempre ha supportato la vita del complesso grazie a lasciti, committenze e patronati. Sarà così possibile comprendere le peculiarità storiche ed estetiche dei maggiori capolavori del complesso, eseguiti dai maggiori artisti del Medioevo e del Rinascimento: fra questi Giotto, Masaccio, Filippo Brunelleschi, Paolo Uccello, Domenico Ghirlandaio, Filippino Lippi.

Visita ai chiostri

target: per giovani e adulti

orari: 16.00

durata: 1h15’

La visita consente di apprezzare l’eccezionale l’importanza storica e artistica degli spazi del convento domenicano, a cominciare dal celebre Chiostro verde, i cui meravigliosi affreschi della prima metà del Quattrocento, dipinti da Paolo Uccello e collaboratori, sono ora esposti nel Refettorio dopo il delicato intervento di restauro condotto dall’Opificio delle Pietre Dure. Il percorso prosegue con la visita della sala dell’antico capitolo, più nota come cappellone degli Spagnoli, il cui ciclo – affrescato da Andrea di Bonaiuto – si pone come una delle più alte e spettacolari rappresentazioni della missione domenicana e del trecentesco Chiostro Grande, da poco riaperto alla fruizione pubblica, che ospita uno straordinaria serie di affreschi dei maggiori pittori dell’Accademia fiorentina del Cinquecento. Infine, un vero e proprio ‘gioiello’ della pittura fiorentina nella fase di transizione fra Rinascimento e Manierismo, la Cappella del Papa.

MUSEO NOVECENTO

Visita al museo

target: per giovani e adulti

orari: 11.00, 15.00

durata: 1h15’

La visita consente di ripercorrere a ritroso il XX secolo individuando i movimenti, le poetiche e gli artisti che ne hanno segnato i decenni. A partire dalla Biennale di Venezia del 1988, intesa come primo riconoscimento dei giovani fiorentini De Lorenzo, Guaita e Catelani. Il percorso ripropone le tensioni e gli ideali degli anni Settanta e Sessanta – con grandi opere quali la Superarchitettura di Archizoom e Adolfo Natalini o il Plurimo di Emilio Vedova – per poi addentrarsi negli anni centrali del Novecento, riccamente rappresentati grazie alle donazioni di importanti artisti e collezionisti: fra questi Alberto Della Ragione, all’interno della cui collezione spiccano capolavori di De Chirico, Sironi, Casorati, Depero, Morandi, Martini. Nell’intreccio fra pittura, scultura, musica, poesia, moda, cinema e teatro il percorso condurrà fino all’alba del secolo, animata dalle prime pulsioni delle avanguardie internazionali.

Time machine

target: per famiglie con bambini dagli 8 ai 12 anni

orario: 16.30

durata: 1h15’

Il percorso si presenta come un “viaggio nel tempo” che prende avvio dal mondo di oggi per arrivare ai primi anni del Novecento indagando linguaggi, tecniche e principi delle arti del Novecento: dalle più recenti installazioni contemporanee alle scenografie d’autore del Maggio Musicale, dalle sperimentazioni musicali ai dipinti futuristi, dal design d’avanguardia ai dipinti più celebri, i bambini saranno coinvolti in un itinerario di scoperta delle molteplici forme artistiche del XX secolo. L’incontro con i grandi artisti del secolo – fra questi Emilio Vedova, Lucio Fontana, Bruno Munari, Giorgio De Chirico, Fortunato Depero – e con le loro opere sarà in questo senso l’occasione per una rielaborazione personale che consentirà ai bambini di portarsi a casa una particolarissima “collezione” della propria esperienza.

FORTE DI BELVEDERE

Visita a Ytalia. Energia Pensiero Bellezza

target: per giovani e adulti

orari: 10.30, 12.00, 15.00, 16.30

durata: 1h15’

La visita permette di comprendere i tratti salienti della fortezza medicea intrecciando le architetture con le opere dell’esposizione Ytalia, che riunisce e presenta i capolavori di dodici grandi artisti che hanno fatto la storia dell’arte del Novecento italiano: Mario Merz, Giovanni Anselmo, Jannis Kounellis, Luciano Fabro, Alighiero Boetti, Giulio Paolini, Gino De Dominicis, Remo Salvadori, Mimmo Paladino, Marco Bagnoli, Nunzio, Domenico Bianchi. Le opere esposte consentono al pubblico di immergersi nei meandri dell’arte del nostro tempo decifrandone i codici e avvicinandosi alla poetica dei loro autori, nella convinzione che proprio nell’arte italiana - dall’antico al contemporaneo - affondino le radici più profonde della nostra civiltà e, quindi, della nostra identità.
25/09/2017 09:30 Comune di Firenze
Comune di Lastra a Signa
Rottura tubo metano a Lastra a Signa, i cittadini evacuati sono rientrati a casa
Ultimi aggiornamenti sulla rottura del tubo di metano durante lavori stradali questa mattina all’incrocio fra via Santa Maria a Castagnolo e via Togliatti: i cittadini che, in via precauzionale, erano stati allontanati dalle proprie abitazioni sono potuti rientrare a casa. Il guasto è in via di riparazione e l’intervento si concluderà entro stasera. Riaperte alla circolazione stradale via Santa Maria a Castagnolo e via Togliatti, salvo l’ultimo tratto di circa 30 metri in prossimità dell’area dove si è verificata la rottura. Nei prossimi giorni si concluderà anche l’intervento di ripristino del manto stradale. Entro le 18.30 sarà riattivata la fornitura di gas sia alle aziende che alle utenze domestiche del tratto di via Livornese interessato e di via Romania. “Purtroppo si è verificata questa rottura che non doveva capitare ma che è da mettere in conto quando ci sono dei lavori – ha spiegato il sindaco Angela Bagni-. A fronte di questo possiamo dire che l’amministrazione comunale, le forze dell’ordine, di protezione civile e l’associazionismo si sono attivati nell’immediato e siamo riusciti in poco tempo a fronteggiare l’emergenza: abbiamo accolto i cittadini all’interno del Centro sociale residenziale e gli abbiamo fornito un pasto caldo in collaborazione con il servizio mensa gestito da Cir Food. Grazie al lavoro di rete – ha concluso il sindaco- e alla solidarietà delle persone tutto è andato per il meglio”
25/09/2017 17:13 Comune di Lastra a Signa
Prefettura di Firenze
Migranti, arriva l'esperto sul ritorno in patria
E’ operativo anche in Toscana il consulente per dare informazioni ai migranti sul programma di ritorno nei loro paesi d’origine. Una figura speciale, nominata dall’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM), che è stata presentata nel corso del Consiglio Territoriale per l’Immigrazione riunitosi nei giorni scorsi in Prefettura. Il counsellor esperto si recherà – e questa è la novità dell’iniziativa - nei centri di accoglienza della regione per spiegare agli ospiti e agli operatori in che cosa consiste e come funziona il programma “Ritorno Volontario Assistito e Reintegrazione” che permette di rientrare in patria, in condizioni di sicurezza e dignità, ai migranti che ne facciano espressa richiesta.

Il progetto, finanziato dal fondo europeo FAMI- Fondo Asilo Migrazione e Integrazione, è molto articolato e comprende: organizzazione del viaggio, fornitura dei biglietti, assistenza nel rilascio dei documenti di viaggio e assistenza di personale OIM presso gli aeroporti di partenza e in eventuali paesi di transito, servizio di accompagnamento per migranti vulnerabili con problemi di salute; erogazione di un’indennità di prima sistemazione (per ciascun componente del nucleo familiare) pari a 400 euro in contanti da corrispondere a tutti i beneficiari prima della partenza; contributo alla reintegrazione in beni e servizi erogato nei paesi di origine tramite gli uffici OIM in loco e da assegnare a tutti i beneficiari nella misura di 1600 euro per singoli e capi famiglia, 800 euro per i parenti maggiorenni a carico e 480 per i minorenni a carico (solo se in partenza con il capo famiglia); integrazione del contributo alla reintegrazione nel paese d’origine per i migranti con problemi di salute; supporto all’accesso a strumenti di micro-credito in alcuni paesi d’origine; monitoraggio entro sei mesi dal ritorno in stretta collaborazione con gli uffici OIM nel paese d’origine.

Potranno beneficiare dell’iniziativa i cittadini di paesi terzi in Italia, regolari e irregolari, anche richiedenti asilo che non abbiano ancora ricevuto una risposta negativa definitiva alla loro domanda di soggiorno o di protezione internazionale, in difficoltà e vulnerabili, così come quelli con problemi di salute e anziani.
25/09/2017 10:56 Prefettura di Firenze
Comune di Firenze
“Leonardo Da Vinci a Santa Maria Nuova”. Storia, verità e leggenda dei rapporti fra il genio del Rinascimento e l’Ospedale dei fiorentini
Santa Maria Nuova è il più antico Ospedale ancora in attività nel suo luogo di fondazione. Edificato nel 1288 da Folco Portinari, padre della Beatrice cantata da Dante, non ha mai interrotto (neanche per un giorno) l’attività ospedaliera ed è celebre per aver ospitato grandi artisti, che hanno prestato la loro opera in omaggio alla bellezza e al prestigio della struttura e medici illustri che, proprio a Santa Maria Nuova, hanno scritto pagine importanti della storia della Medicina e della Chirurgia. Tra i personaggi che hanno avuto contatti privilegiati con l’Ospedale c’è Leonardo Da Vinci, che intrattenne rapporti con l’Ospedale sotto vari aspetti. Leonardo, per sua stessa dichiarazione, effettuò dissezioni anatomiche presso l’Ospedale e sappiamo che intrattenne con Santa Maria Nuova rapporti economici, lasciandovi in deposito somme di denaro.
“Leonardo a Firenze era a scuola nella bottega del Verrocchio, qui è cresciuto come artista ed a Santa Maria Nuova ha fatto tante ricerche scientifiche. Scopriremo un Leonardo inedito – spiega la presidente della Commissione cultura Maria Federica Giuliani – non solo pittore e scultore ma anche scienziato. Come Comune di Firenze parteciperemo col professor Giancarlo Landini, presidente della Fondazione Santa Maria Nuova, all'apposizione di un'epigrafe che ricorderà la presenza e gli studi di Leonardo in questo che è, da sempre, l'ospedale dei fiorentini. Leonardo ha messo insieme arte e scienze e nella targa che apporremo lo ricorderemo. C'è un impegno da parte dell'amministrazione comunale che ha recuperato in modo magistrale il complesso delle Oblate, lo stesso impegno che ha messo l'Ausl per il recupero dell'ospedale, e speriamo di riuscire prima o poi a recuperare quel percorso sotterraneo che univa questi due luoghi che hanno sempre lavorato in osmosi e nel segno della reciproca solidarietà”.
Per divulgare e valorizzare la conoscenza dei rapporti tra il genio del Rinascimento e l’Ospedale di Santa Maria Nuova, la “Fondazione Santa Maria Nuova Onlus” organizza domani, 26 settembre, l’evento: “Leonardo Da Vinci a Santa Maria Nuova”. Una giornata dedicata a scoprire storia, verità e leggenda dei rapporti tra il genio del Rinascimento e l’Ospedale de fiorentini.
“Il perché di un un congresso e di una targa. Un anno fa – aggiunge il presidente della Fondazione Santa Maria Nuova Giancarlo Landini – proposi al consiglio direttivo della Fondazione Santa Maria Nuova un evento su Leonardo da Vinci e trovai subito una entusiastica adesione. In effetti da sempre a Santa Maria Nuova si è parlato di Leonardo da Vinci e dei suoi rapporti con l’ospedale. Tutti sapevano che vi erano stati dei rapporti stretti fra il grande personaggio e l’istituzione Santa Maria Nuova ma si erano sempre rincorse diverse interpretazioni e leggende. Approfondendo l’argomento mi sono accorto che questa rapporto fra Leonardo e Santa Maria Nuova è durato tutta la vita del grande artista e che questo meritava un congresso che approfondisse la questione ed una targa commemorativa in ospedale dato che Firenze è stata fino ad oggi molto parca di riconoscimenti ad uno dei suoi più grandi geni osannato in tutto il mondo. Rapporti fra Leonardo e Santa Maria Nuova sono veramente molteplici. Santa Maria Nuova era la sede della Compagnia di San Luca, l’organizzazione che riuniva i pittori fiorentini, di cui Leonardo faceva parte. Leonardo era amico di Antonio Benivieni, medico di Santa Maria Nuova e fondatore dell’anatomia patologica) e molto verosimilmente cominciò con lui le dissezioni prima di partire per Milano e poi le continuò nei primi anni del Cinquecento quando tornò a Firenze. Inoltre Santa Maria Nuova era la “banca” di Leonardo dove teneva i suoi risparmi in deposito e vi sono prove di suoi versamenti e prelievi anche durante il suo esilio in Francia prima della morte. Quindi molte cose da approfondire e da capire e che i relatori, di grande rilievo nazionale ed internazionale potranno mettere in luce all’interno di una disamina generale della vita di Leonardo e dalla sua attività di anatomista”. Proprio le ricerche anatomiche, iniziate da Leonardo, hanno caratterizzato attraverso i secoli Santa Maria Nuova infatti qui hanno lavorato Paolo Mascagni scopritore nel 1700 del sistema linfatico e Filippo Pacino che nel 1800 evidenziò i corpuscoli tattili che da lui prendono il nome. Infine tutta la storia di Santa Maria Nuova con la sua Scuola di Medicina è pervasa dallo spirito scientifico ed empirico che nel Rinascimento Leonardo per primo portò avanti e praticò. Santa Maria Nuova nei secoli è stata la scuola pratica di tutti i medici toscani, per volere di Cosimo I nel 1500 nell’ospedale si è sempre tenuto conto, direttamente e indirettamente, del pensiero di Leonardo “Tutte le scienze che non nascono dall’esperienza, madre di ogni certezza , sono vane e piene di errori”. (s.spa.)
L’evento del 26 settembre prevede - al mattino (Auditorium CR Firenze, via Folco Portinari, 5 - Firenze) - una ricca sessione di interventi dedicati alla biografia di Leonardo (intervento a cura di Roberta Barsanti, Direttrice Museo e Biblioteca Leonardiani di Vinci) e agli studi anatomici e tecnici descritti nei manoscritti leonardiani (interventi a cura di Carlo Pedretti, Director of the Armand Hammer Center for Leonardo Studies and of the Pedretti Foundation; Sara Taglialagamba, Politecnico di Milano/Ecole Pratique des Hautes Etudes, Sorbonne) con uno speciale approfondimento agli studi sul cuore e la circolazione sanguigna (intervento di Francis Wells, Consultant Cardiac Surgeon Papworth hospital, Surgical Lecturer in the University of Cambridge).
Verrà gettata luce, poi, sulla “leggenda” che identifica in alcune vasche in pietra collocate nei sotterranei dell’Ospedale, il luogo dove Leonardo raccoglieva i cadaveri che sottoponeva a dissezione (intervento a cura di Esther Diana, Direttrice Centro di documentazione per la Storia dell’Assistenza e della Sanità). Concluderà i lavori un intervento di approfondimento sui rapporti economici intrattenuti da Leonardo con l’Ospedale, testimoniati in primo luogo dal suo testamento, dove risulta un deposito di 400 scudi in favore dei fratelli carnali residenti a Firenze (intervento a cura di Enrico Spagnesi, già Professore Ordinario di Storia del Diritto – Università degli Studi di Pisa).
Introdurrà il convegno Giancarlo Landini (Presidente “Fondazione Santa Maria Nuova Onlus”). Porterà i saluti dell’Amministrazione comunale, che patrocina l’iniziativa, Maria Federica Giuliani (Presidente della commissione Cultura del Comune di Firenze). Modereranno le tre sessioni di interventi: Cristina Acidini (Presidente dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze); Donatella Lippi (Professore di Storia della Medicina – Università degli Studi di Firenze); Marco Geddes da Filicaia (Medico, Dipartimento di ingegneria dell’Informazione, Università degli studi di Firenze).
Dopo la chiusura dei lavori (ore 12.30) ci sposteremo presso l’Ospedale di Santa Maria Nuova (Chiostro delle Ossa) dove – alla presenza delle autorità – avverrà la cerimonia di inaugurazione di una targa in marmo dedicata a Leonardo.
Organizzatori e patrocini
L’evento, è organizzato dalla “Fondazione Santa Maria Nuova Onlus” con il patrocinio di: Università degli studi di Firenze, Comune di Firenze e Regione Toscana.
Fondazione Santa Maria Nuova Onlus
La Fondazione è un’organizzazione senza fini di lucro nata per volontà dell’ex Azienda Sanitaria di Firenze (oggi confluita in Ausl Toscana Centro) con lo scopo di tutelare, promuovere e valorizzare il patrimonio storico-artistico del complesso ospedaliero (www.fondzionesantamarianuova.it).
Presidente /Vicepresidente: Dr. Giancarlo Landini
Segretario Operativo: Dr.ssa Chiara Bartolini
Consiglio Direttiv: Dr.ssa Cristina Acidini, Avv. Giuliano Scarselli, Dr.ssa Grazia Monti, Dr.ssa Lucia Livatino
Revisore dei Conti: Dr. Aldo Bompani.
25/09/2017 16:03 Comune di Firenze
Comune di Firenze
Firenze. Vero o falso? Al Forte di Belvedere 5 opere-fake nascoste in mostra
Vero o falso? Questa è la sfida che un gruppo di giovani teenagers appassionati d’arte, creativi e ironici – tanto da decidere di dedicare un mese della loro vita alla conoscenza e allo studio del patrimonio e dei musei cittadini – lancia ai propri coetanei: visitare la mostra Ytalia – che dopo un’estate di successo si prepara a chiudere i battenti il 1 ottobre - osservare le opere, analizzarle… e scoprire quali sono le intruse. Perché oltre alle opere che da qualche mese il pubblico può ammirare il gruppo Teens ha ideato e realizzato cinque opere false: perfette e impeccabili, munite di titolo e di nome d’artista, pronte a ingannare chi non è attento. Accanto a maestri come Paladino, de Dominicis, Anselmo o Fabro, per un solo giorno saranno infatti posizionate delle “finte opere”. Una vera e propria sfida, quindi, è quella che attende i giovani nel pomeriggio di sabato 30 a Forte Belvedere: davanti a una serie di opere - vere o false che siano - ci saranno loro, gli ideatori dell’evento, pronti a fornire informazioni sulla poetica, sulla tecnica e sull’artista, mentre i partecipanti avranno il compito di guardare e pensare per individuare le intruse. Il gruppo che indovinerà le opere false si aggiudicherà una Cena Leggendaria presso Hard Rock Cafe Firenze di Piazza della Repubblica.

L’evento – organizzato dai Musei Civici Fiorentini e MUS.E – è stato definito grazie alla collaborazione con un trio di scuole superiori dell’area fiorentina, il Liceo Classico N. Machiavelli, il Liceo Artistico L.B. Alberti e il Liceo Scientifico E. Balducci, con cui è stato avviato un percorso di lavoro nell’ambito dell’Alternanza Scuola Lavoro prevista da La buona scuola, con l’obiettivo di avvicinare i giovani al mondo dell’arte e della cultura. Per questo i musei hanno chiesto ai “millennials” di diventare soggetti attivi, proponendo eventi e attività capaci di interessare e incuriosire i loro coetanei. Obiettivo riuscito? Lo vedremo sabato 30.

Per chi: per ragazzi e giovani dai 14 ai 19 anni

Quando: sabato 30 settembre h17,30/19,30

Dove: Forte di Belvedere, via di San Leonardo 1 Firenze

Costi: ? 18 anni gratuito - 18-25 anni €2,00


Non è necessaria la prenotazione. I gruppi (min.3 /max. 6 partecipanti per ciascun gruppo) devono presentarsi direttamente alle h17.30 all’ingresso di Forte Belvedere.

Per informazioni: www.musefirenze.it
25/09/2017 11:16 Comune di Firenze
Autostrade per l'Italia
A1. Chiusura del tratto compreso tra l'allacciamento con la A1 Direttissima e Roncobilaccio
Autostrade per l'Italia comunica che, sulla A1 Milano-Napoli Panoramica, dalle ore 08:00 alle ore 18:00 di mercoledì 27 settembre, sarà chiuso il tratto compreso tra l'allacciamento con la A1 Direttissima e Roncobilaccio, in direzione di Bologna, per lavori di manutenzione.
Sarà contestualmente chiusa l'Area di Servizio Roncobilaccio est, situata all’interno del tratto chiuso.
in alternativa, si consiglia di percorrere la A1 Direttissima ed uscire a Badia, con rientro sulla A1 Panoramica a Pian del Voglio.
Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilita' e sui percorsi alternativi sono diramati tramite: i collegamenti "My Way" in onda sul canale 501 Sky Meteo24; sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple; su Sky TG24 HD (canali 100 e 500 di Sky) e su Sky TG24, disponibile al canale 50 del digitale terrestre. Sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center Autostrade al numero 840.04.21.21 attivo 24 ore su 24.
25/09/2017 12:59 Autostrade per l'Italia
Redazione di Met
Ape Regina: il progetto targato Teatrodante Carlo Monni porta a spasso la cultura a bordo di un’Ape 50
Un’Ape Piaggio 50 rossa fiammante che, come un moderno carrozzone della commedia dell’arte, porta la cultura a spasso per i comuni della Città Metropolitana, tra piazze, giardini, biblioteche e luoghi d’incontro.

Questa è Ape Regina – Il teatro su due ruote, progetto targato Teatrodante Carlo Monni in collaborazione con Città Metropolitana che fino alla metà di dicembre proporrà 14 appuntamenti diffusi sul territorio, con una programmazione che spazierà dal cinema sotto le stelle alla musica dal vivo, dalle letture collettive alle attività per bambini fino agli spettacoli teatrali, per raggiungere il pubblico in spazi insoliti e inconsueti e regalare alla cittadinanza tante attività rigorosamente gratuite. 10 i comuni che hanno aderito all’iniziativa: Calenzano, Campi Bisenzio, Castelfiorentino, Lastra a Signa, Montelupo Fiorentino, San Casciano Val di Pesa, Signa, Fucecchio, Dicomano e Scandicci. Partenza martedì 26 settembre alle 21.00 nel giardino di villa Rucellai a Campi Bisenzio con la proiezione del grande classico di Alessandro Benvenuti “Benvenuti in casa Gori”.

Oltre al cinema itinerante, a bordo di Ape Regina viaggeranno “Le canzoni sfortunate”, spettacolo di teatro musicale per la regia di Andrea Bruno Savelli con Nicola Pecci e Lorenzo Socci che, attraverso le emozioni della musica, accompagnerà lo spettatore nel confronto tra il professor Ceppi e il suo alunno Pietro, in un dialogo generazionale sui dubbi che attanagliano la vita di ogni uomo scanditi dalle note di Fabrizio De Andrè (12 ottobre al Gingerzone di Scandicci ,15 ottobre in piazza della Repubblica a Dicomano o agli ex Macelli in caso di pioggia, 21 ottobre alla Sala Blu di Signa, 28 ottobre in piazza Santa Barbara a Castelfiorentino o al GATteatro in caso di pioggia, 8 novembre alla Biblioteca CiviCa di Calenzano), e “Pianissimo”, il progetto dello scrittore messinese Filippo Nicosia che da 5 anni, a bordo di un furgone d’epoca, porta una piccola biblioteca su ruote in giro per i paesi della Sicilia e non solo proponendo reading collettivi e attività per bambini (21 novembre alla Biblioteca di Scandicci, 20 novembre alla Biblioteca Civica di Calenzano, 22 novembre alla Biblioteca Comunale di Castefiorentino,10 dicembre tra i mercatini di Natale a Fucecchio).

E ancora: “Favole al telefono”, l’amatissima raccolta di storie per l’infanzia di Gianni Rodari, adattata per il teatro da Andrea Bruno Savelli, che porterà sul palcoscenico personaggi indimenticabili come Alice Cascherina, il ragionier Gamberoni, Giovannino Perdigiorno e il buffo topo dei fumetti, interpretati da Giacomo Bogani e Diletta Oculisti (7 ottobre alla Biblioteca Comunale di Signa – data in cui lo spettacolo andrà in scena in forma di letture e piccoli interventi teatrali, 21 novembre alla Biblioteca di Scandicci, 20 novembre alla Biblioteca Civica di Calenzano, 22 novembre alla Biblioteca Comunale di Castefiorentino), e la musica dal vivo dei Mal Viventi, al secolo Nicola e Federico Pecci, due fratelli che coinvolgeranno il pubblico in una travolgente serata tra brani inediti e cover (4 novembre allo Spedale Sant’Antonio di Lastra a Signa, 9 dicembre tra i mercatini di Natale a Fucecchio).

Inoltre, tra novembre e dicembre, i circoli CRAL, MCL, SMS, ARCI e le case del popolo dei comuni aderenti al progetto potranno decidere di ospitare le prove aperte della nuova produzione invernale del Teatrodante Carlo Monni: “La briscola in cinque”, adattamento dall’omonimo romando si Marco Malvaldi firmato da Angelo Savelli, per la regia di Andrea Bruno Savelli con Sergio Forconi, Giovanna Brilli, Raul Bulgherini, Andrea Bruno Savelli, Luca Corsi, Diego Conforti e Amerigo Fontani.

"Siamo davanti a un'iniziativa originale che ha il merito di sottolineare il legame culturale che unisce la geografia di un territorio”, commenta Emiliano Fossi, Sindaco di Campi Bisenzio e consigliere della Metrocittà delegato alla Cultura. E continua: “La nostra Piana ha dato molto, penso a Monni o a Narciso Parigi ma è lungo l'elenco delle personalità che nei secoli hanno trovato qui radici, storia e motivazioni per la loro opera, nei campi più diversi. Ape Regina unisce la professionalità delle scelte a interpretazioni che saranno offerte in un modo apparentemente scanzonato e sicuramente attrattivo, nel quadro di una promozione che la Città Metropolitana ha articolato dando supporto a progetti culturali diversificati e di valore".

“Ape Regina nasce dal bisogno di portare il teatro dagli spettatori che, per i motivi più disparati, a teatro non vengono – spiega il direttore artistico del Teatrodante Carlo Monni Andrea Bruno Savelli – e non è altro che il recupero di una tradizione antichissima e molto intelligente, quella dei comici dell’arte che non aspettavano che fosse la gente a raggiungerli, piuttosto facevano il contrario. Abbiamo scelto, come loro, di andarci a cercare sempre un pubblico nuovo, per gli spettacoli che porteremo in giro ma anche per il Teatrodante. Per questo faremo uscire dalle mura del teatro le prove della nostra nuova produzione, per spostarle in quei bar e circoli storici di cui Malvaldi parla nel suo libro.”

Info: Teatrodante Carlo Monni, piazza Dante 23, 50013 Campi Bisenzio - FI | Tel. 0558979403 | segreteria@teatrodante.it | www.teatrodante.it

I luoghi: villa Rucellai, Campi Bisenzio | Biblioteca Comunale di Signa, via degli Alberti 11 | Biblioteca Civica di Scandicci, via Roma 38/a | Biblioteca CiviCa di Calenzano, via della Conoscenza 11 | Biblioteca Comunale di Castelfiorentino, via dei Tilli 41 | GATteatro, via Roma 24, Castelfiorentino | Fucecchio, area dei mercatini di Natale | Gingerzone, piazza Togliatti 55, Scandicci | piazza della Repubblica, Dicomano | Sala Blu, via degli Alberti 11, Signa | piazza Santa Barbara, Castelfiorentino | Spedale Sant’Antonio, via Dante Alighieri 34, Signa
25/09/2017 12:54 Redazione di Met
Autostrade per l'Italia
A1 Milano-Napoli: chiusura della stazione di Barberino di Mugello
Autostrade per l'Italia comunica che sulla A1 Milano-Napoli, per due notti consecutive con orario 22:00-06:00, dalle ore 22:00 di martedì 26 alle ore 06:00 di giovedì 28 settembre, sarà chiusa la stazione di Barberino di Mugello in entrata verso Firenze ed in uscita per chi proviene da Bologna, per lavori di pavimentazione.
In alternativa, si consiglia di utilizzare le seguenti stazioni autostradali:
-in entrata verso Firenze: Calenzano Sesto Fiorentino;
-in uscita per chi proviene da Bologna: Firenzuola Mugello, sulla A1 Direttissima.
Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite: i collegamenti "My Way" in onda sul canale 501 Sky Meteo24; sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple; su Sky TG24 HD (canali 100 e 500 di Sky) e su Sky TG24, disponibile al canale 50 del digitale terrestre. Sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center Autostrade al numero 840.04.21.21 attivo 24 ore su 24.
25/09/2017 11:39 Autostrade per l'Italia
Pergola, Niccolini, Mila Pieralli, Era
Decennale Areamista al Teatro Studio ‘Mila Pieralli’ di Scandicci

Da giovedì 28 settembre a domenica 1° ottobre AREAMISTA festeggerà il suo decimo anno di attività proponendo una quattro giorni di spettacoli e stage, rivolti agli amanti dell’improvvisazione, ma non solo, al Teatro Studio ‘Mila Pieralli’ di Scandicci.

Il calendario prevede una serata inaugurale, ore 21, con Improvisti, una versione estesa del format storico, nato proprio insieme all’associazione, che vedrà dodici attori improvvisare in scena. Sabato 30 settembre, ore 21:30, andrà in scena Sushi, uno spettacolo che vanta cinque anni di repliche sold out, pensato per un’improvvisazione completamente libera da schemi. Il decennale si chiuderà domenica 1° ottobre, ore 21, con Impro Performance, un format nato in Canada (patria dell’improvvisazione) dalla mente del regista Jean-Philippe Pearson, ora attivo tra il Québec e Firenze.

Ciliegina sulla torta è la presenza, venerdì 29 settembre, ore 21:30, del comico Lorenzo Baglioni col suo spettacolo Selfie, grande amico di Areamista e co-conduttore, con Gregory Eve, del programma radiofonico Le chiacchiere.

Data l’espressa volontà di AREAMISTA di festeggiare, si è deciso di aprire al maggior numero possibile di amici e sostenitori grazie a prezzi assolutamente popolari (il costo dei biglietti nelle 4 serate varia dai 6 ai 10 euro).


La Compagnia di Improvvisazione AREAMISTA nasce nel dicembre del 2006, e inizia la sua attività artistica nella stagione 2007-2008.

Nata dall’incontro di tre “improvvisattori” Alberto Ceville, Gregory Eve e Claudia Bonacchi, formatisi

nell’ambito dei Match d’Improvvisazione Teatrale, AREAMISTA è oggi attiva con rassegne di spettacoli e corsi di improvvisazione a Firenze, Arezzo e Livorno, e i suoi attori (un gruppo in continua espansione) vengono chiamati a improvvisare in tutta Italia (Gregory Eve, uno dei fondatori, Mirko Manetti, attuale Vice presidente e Caterina Vannoni, una delle attrici consolidate nel gruppo, sono vice campioni del mondo di Match d’Improvvisazione Teatrale) e anche in molte città d’Europa e persino in Marocco (Alberto Ceville, Presidente e Direttore artistico, è il capitano della Nazionale Francofona di Match d’Improvvisazione Teatrale, vincitore per 4 edizioni del 4Nation di Improvvisazione in Belgio, del Mondialito 2012 di Mons e della prima Coppa D’Africa S’toon Zoo tenuta a Casablanca).

L’associazione culturale AREAMISTA, cui la compagnia fa capo, organizza, a Firenze e Arezzo, anche i corsi di Improvvisazione per adulti e in molti licei Fiorentini. Ha organizzato in questi anni ben 11 edizioni del Campionato interliceale di Improvvisazione Teatrale.


Alcune delle realtà con cui AREAMISTA ha collaborato in questi anni in Toscana:

Teatro Puccini di Firenze
Mag.MA – Magnoprog Music and Arts di Firenze
Teatro Pietro Aretino di Arezzo
Teatro Mecenate di Arezzo
Centro Artistico il Grattacielo di Livorno
WOS Academy di Livorno
Cinema Teatro Mignon di Montelupo Fiorentino (FI)
Auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini (AR)
Radio Toscana
Lady Radio
25/09/2017 12:47 Pergola, Niccolini, Mila Pieralli, Era
Asl Toscana Centro
Un caso di meningite, giovane ricoverato a Careggi
E’ ricoverato da ieri pomeriggio nel reparto di terapia intensiva dell’AOU di Careggi il giovane di 25 anni, residente a Firenze, al quale stamattina è stata diagnosticata l’infezione da meningococco di tipo C. L’unità funzionale di igiene e sanità pubblica dell’area fiorentina ha immediatamente attivato le procedure per la profilassi dei contatti stretti che sono risultati esclusivamente nell’ambito familiare e lavorativo.

Il giovane, che non era vaccinato, è in prognosi riservata ma sta rispondendo alle terapie.

Dall’inizio del 2017 ad oggi è il terzo caso di meningococco C nell’Azienda USL Toscana centro.
25/09/2017 16:30 Asl Toscana Centro
Comune di Firenze
Firenze. Parchi, giardini e piazze, partono i cantieri per quasi 3milioni di euro di lavori
Parchi, giardini e piazze. É un pacchetto formato da 14 interventi per un investimento di quasi 3milioni di euro il piano 'Onda Verde', per la riqualificazione del verde pubblico, che partirà nelle prossime settimane.
A presentarlo, questa mattina a Palazzo Vecchio, il sindaco Dario Nardella e l'assessore all'ambiente Alessia Bettini.
Nella lista ci sono, tra l'altro, la riqualificazione dell'area dell'ex Meccanò, alle Cascine, ma anche quella di piazza della Costituzione, i lavori al parco di Ugnano, al giardino dello Stibbert e alla Leopolda.
«'Onda Verde' è un importante intervento sul verde cittadino. – ha sottolineato il sindaco Nardella – da due anni è scattata una vera e propria programmazione dei lavori da fare. In più abbiamo anche già messo a punto anche il piano di ripiantumazione. Il nostro obiettivo è piantare 10mila alberi in tutto il mandato e solo 3 mila tra ottobre e la primavera dell’anno prossimo. Abbiamo deciso di affrontare anche questa sfida perché siamo sicuri di ottemperare ad un principio di dovere e di responsabilità verso le nuove generazioni. Firenze entro il 2019 avrà 10mila alberi nuovi, ma soprattutto avrà un patrimonio arboreo più robusto e più adatto a rispondere al cambiamento climatico e che ci consente di salvaguardare ancora meglio la salute e la vita dei nostri cittadini».
«Si tratta di tanti interventi di riqualificazione, molti dei quali richiesti dai cittadini – ha spiegato l'assessore Bettini – oltre a questi nei prossimi giorni inaugureremo altri spazi verdi importanti, oggetto di lavori negli ultimi mesi: il giardino del Bobolino, nel Quartiere 1, il giardino e l'area giochi di piazza Elia dalla Costa, nel Quartiere 3 e il giardino del Lippi, nel Quartiere 5. In programma anche l'apertura al pubblico di altre aree verdi: il 7 di ottobre tocca al giardino di via Torcicoda, all'Isolotto poi a quello di via del Guarlone, nel Quartiere 2 e, infine, al giardino del Gelsomino, nel Quartiere 3. A partire da ottobre, infine, partiranno le operazioni per piantare gli alberi in città».
Riqualificazione piazza della Costituzione - L’intervento prevede il recupero delle pavimentazioni esistenti e l’utilizzo della medesima tipologia (lastre spezzate di porfido cementate) per la parte che viene ampliata. Viene previsto il potenziamento dell’impianto di illuminazione e l’installazione di quello di irrigazione per i nuovi alberi. Le panchine saranno sostituite con nuovi modelli e sistemate lungo i nuovi spazi di sosta. Lungo la sponda destra del Mugnone si prevede un intervento di reintegro dell’alberata di platani, inserendo nuovi esemplari
in sostituzione delle fallanze e delle ceppe (meli da fiore e maggiociondoli). L’attuale percorso asfaltato sarà ampliato in modo da consentire il passaggio di fruitori su sedie a rotelle ripavimentato con un nuovo tappeto di usura drenante. Lungo il percorso saranno installate nuove piazzole con panchine. Investimento 150mila euro.
Parco di Ugnano – Saranno sostituiti i giochi, ormai deteriorati. Le nuove attrezzature sono state scelte per ampliare l’utenza, poiché si è tenuto conto di fasce di età diverse, che vanno da 1 anno a 12-14 anni. Verrà inoltre installata, sotto alcune piante di acero, una panca con struttura coperta, e due porte da calcetto nel prato adiacente. Saranno piantati alti alberi: due lecci, tre roveri, due mandorli e tre noccioli. Completerà l’intervento la sostituzione di uno dei cinque ponti, ormai deteriorato, e il potenziamento dell’impianto di illuminazione con l’aggiunta di quattro lampioni. Investimento di 150mila euro.
Giardini di via Novelli – Sarà ripristinata e messa in sicurezza l’area giochi esistente, di circa 4.500 mq, ma anche realizzata una nuova, utilizzando una porzione del giardino tra via Novelli e la scuola elementare, di circa 1.500 mq. Le due aree saranno comunicanti eliminando il cancello posto all’ingresso di via Novelli. Per l'altra parte del giardino (in tutto 6.000 mq), il progetto prevede il ripristino di alcuni vialetti asfaltati e dei tavoli da pic-nic esistenti e danneggiati dalle intemperie o da atti vandalici, la sostituzione delle panchine in ferro esistenti con panchine in legno, rendendo uniforme la tipologia con altre panchine installate in alcuni interventi effettuati negli anni passati e la rimozione di alcune ceppaie di alberi abbattuti in precedenti interventi. Investimento di 150mila euro.
Leopolda - Sarà realizzato un giardino che occuperà le aree tra via Ponte alle Mosse e via Bausi. Investimento di 215mila euro.
Parco Villa Strozzi - Saranno sostituite le staccionate di protezione dei vialetti nella zona con forte pendenza, riparati i muretti nei vialetti. Il programma di interventi prevede anche il restauro delle strade sterrate che conducono dalla Villa al Teatro della Limonaia e di ricostituire la pavimentazione asfaltata che dall’ingresso su via Pisana conduce alla Villa. L'area bambini verrà dotata di un nuovo gioco. Investimento di 150mila euro.
Piazza Santo Spirito - sono previsti interventi per la completa riqualificazione delle aiuole verdi (compreso l'impianto di irrigazione). Nuove ringhiere artistiche. Investimento di circa 100mila euro.
Parco delle Cascine - L'intervento segue la demolizione di alcune strutture presenti nell'area vicina al piazzale Vittorio Veneto, come la discoteca Meccanò, e del vicino Giardino della Catena. E' prevista una riqualificazione complessiva dell'impianto arboreo e della sistemazione a verde. Nell'area dell'ex Meccanò saranno disegnati nuovi percorsi ed aiuole, realizzata una nuova struttura coperta da utilizzare per attività di informazione e sosta indirizzata ai frequentatori del Parco, attrezzata con servizi wi-fi, video e servizi igienici. Infine sarà completato l'impianto di illuminazione sia all'interno del Giardino della Catena che dell'area ex Meccanò. Investimento di 990mila euro.
Parco viale Tanini - Verrà realizzato un nuovo impianto di illuminazione lungo uno dei viali pedonali interni, adiacente la parte confinante con la sponda del torrente Ema. E' prevista anche l'installazione di nuovi giochi. Il progetto riguarderà tutto l’intero viale. Investimento di 180mila euro.
Giardino Stibbert – Gli interventi prevedono il consolidamento e restauro della grande cancello d’ingresso al Parco, della parte di muro vicino alla biglietteria del Museo sempre su via Stibbert e di alcuni muri a retta e della viabilità pedonale e carrabile. Investimento di 250mila euro.
Sentiero degli Scalpellini - L’intervento prevede la riapertura di percorsi non percorribili da tempo per la presenza di alberi, cespugli e arbusti spontanei, rovi, vecchie recinzioni e pietre e l’installazione di segnaletica dei percorsi. Tale intervento è inserito nell’ambito dell’iniziativa di riqualificazione e recupero della sentieristica dell’Area Naturale di Interesse Locale (ANPIL) del Torrente Mensola, posta a cavallo dei territori dei Comuni di Firenze e di Fiesole, grazie alla quale è già stato recentemente ultimato. Investimento di quasi 120mila euro.
Campo di Marte - Un piccolo parco giochi sarà realizzato ai giardini di Campo di Marte. Sarà utilizzabile anche dai bambini diversamente abili. Lo ha donato la Fondazione Niccolò Galli al Comune. Il tema proposto per il parco giochi è il calcio. Valore donazione 80mila euro.
Giardino Officine Galileo - Sarò realizato un pergolato lungo il lato confinate con l’edificio che ospitava il Meccanotessile.
Servirà a garantire zone di ombra. Il pergolato è costituito da elementi metallici, mentre le vasche contenenti le piante saranno in cls. La zona del pergolato, attualmente a ghiaino, verrà pavimentata in calcestruzzo architettonico come la restante parte. Viene inoltre previsto l’allacciamento alla rete di alimentazione dell’illuminazione, di irrigazione ed all’impianto di smaltimento delle acque meteoriche. Investimento di oltre 28mila euro.
Parco di Villa Vogel - Gli interventi serviranno a migliorare sia le condizioni di sicurezza che di custodia del giardino. In particolare si prevede il ripristino di porzione della recinzione lungo via Canova, con recupero di tutti i cancelli e delle staccionate interne in legno, la sostituzione delle altalene in legno con altalene in acciaio, la sostituzione di panchine in legno e tavoli picnic, l'integrazione e spostamento di alcuni punti luce, la rigenerazione di alcuni punti del manto erboso e l'eliminazione di ceppaie. Investimento di 140mila euro.
Sistemazione a verde lungo la linea 1 tramvia nel tratto del Parco delle Cascine – Il progetto riguarda il ripristino di aiuole, cordonati e la sistemazione lungo la linea tramviaria 1 nel tratto di attraversamento del parco delle Cascine: viale degli Olmi - viale Stendhal - piazzale Jefferson - piazza Vittorio Veneto. Investimento di 250mila euro. (fn-fp)

Parchi, giardini e piazze, partono i cantieri per quasi 3milioni di euro di lavori
http://press.comune.fi.it/templates/press.comune.intranet/img_virtual_cm/0/cm_obj_32290.pdf?&tit=slide
25/09/2017 14:43 Comune di Firenze
Comune di Empoli
Biblioteca comunale di Empoli, riapre la stagione dei “Caffè letterari”: il primo incontro è con Renzo Berti
Tutto è pronto. Sta per cominciare la nuova stagione del ciclo di incontri con autori, intellettuali ed esperti che almeno una volta al mese converseranno con i cittadini empolesi nella splendida cornice del Cenacolo del Convento degli Agostiniani in via dei Neri, 15.

Sono i “Caffè letterari” della biblioteca comunale Renato Fucini di Empoli, realizzati in collaborazione con l’associazione L’acqua in gabbia, che riprenderanno a partire da venerdì 29 settembre 2017, alle 18, con la presentazione del romanzo di Renzo Berti intitolato La polvere degli eredi.

Dialogheranno con l’autore Maria Antonietta Cruciata e Gabriele Mazzoni.

Il romanzo a tinte gialle prende spunto da antiche vicende realmente accadute che ruotano intorno alla nobile figura settecentesca dell’anatomista Paolo Mascagni. Un libro dallo stile asciutto e raffinato che ci guida alla scoperta di colori, odori e sapori di una suggestiva ed inedita Toscana, conquistando e intrigando il lettore con la sua originale vicenda dal finale assolutamente sorprendente.
La polvere degli eredi appartiene alla collana ‘Di Giallo in Giallo’ di Istos Edizioni (Pisa), con cui Renzo Berti ha pubblicato anche “Il Mazziere di Eleusi’. Il liibro di Berti è disponibile nelle librerie da marzo 2017 ed è tuttora in tour per la Toscana con presentazioni in luoghi e istituzioni che costituiscono tappe del ‘viaggio’ attraverso cui Guido Alberti conduce il lettore de La polvere degli eredi fino al colpo di scena finale, totalmente inaspettato.

IL ROMANZO - Guido Alberti, giovane fiorentino, conosce Carla Riboldi, neo direttrice del Museo della storia della scienza, dove si è recato per cercare materiale per la sua tesi di laurea. La donna sta impiegando tutte le sue energie per trovare fondi per il restauro del "Grande atlante di anatomia patologica" di Paolo Mascagni. Una sera, di ritorno a casa dopo un difficile incontro con il direttore della Baumix, casa farmaceutica coinvolta nel finanziamento del restauro, è avvicinata da una macchina, che la investe a tutta velocità e la uccide, dopodiché il conducente trafuga dal suo bagagliaio il prestigioso libro.
Inizia qui un accattivante e suggestivo percorso di conoscenza del curioso Guido per sapere qualcosa di più su Paolo Mascagni e sulla sua opera, e provare a trovare una soluzione a questo inaspettato omicidio fino ad arrivare ad un finale assolutamente sorprendente.
Renzo Berti con uno stile asciutto e raffinato guida il lettore alla scoperta di colori, odori e sapori di una suggestiva e inedita Toscana, conquistandolo e intrigandolo con la sua originale vicenda.

L’AUTORE - Renzo Berti è nato a Pistoia nel 1957. Laureato in Medicina e chirurgia e specializzato in Igiene e medicina preventiva, dal 1990 è dirigente medico dell'Azienda Usl 3 di Pistoia, operante dal febbraio 2014 presso la Regione Toscana in qualità di responsabile regionale del piano straordinario per il lavoro sicuro. All'inizio degli anni Ottanta ha fondato il circolo di cultura cinematografica Joris Ivens di cui è stato presidente fino al 1984. Dal 1996 al 2002 ha ricoperto la carica di presidente dell'Associazione teatrale pistoiese. Dal 1985 al 1994 è stato consigliere comunale del Comune di Pistoia, ricoprendo per due volte anche la carica di assessore. Nel 2002 è stato eletto Sindaco di Pistoia, ruolo che ha ricoperto per due mandati, fino al 2012.

Nel 2013 ha pubblicato il suo primo libro, Tra il dire e il fare, in cui rievoca, a pochi mesi di distanza dalla conclusione del suo secondo mandato, la sua esperienza di primo cittadino in un racconto non convenzionale, che attraverso un decennio di grandi cambiamenti si sofferma su una serie di fatti ed episodi, delicati o curiosi, riportati per come sono realmente accaduti e per come sono stati interpretati e vissuti in prima persona dal suo principale protagonista. Nel 2015 ha pubblicato Il mazziere di Eleusi, un romanzo a tinte gialle lungo la traiettoria che va da Cipro ai Caraibi passando per Parigi.

INFO E CONTATTI – 0571 757840, e-mail: biblioteca@comune.empoli.fi.it .
25/09/2017 12:00 Comune di Empoli
Conservatorio Cherubini
“Bach Telemann” in ricordo del M° David Bellugi (1954 – 2017)
Si chiama “Bach Telemann” ed è l'evento organizzato dal Conservatorio Cherubini di Firenze e dell'Accademia Internazionale d'organo “Giuseppe Gherardeschi” in memoria dI David Bellugi, Maestro del Conservatorio Cherubini scomparso lo scorso giugno.

Due i concerti previsti, il primo mercoledì 27 settembre a Pistoia alla Chiesa di Sant'ignazio Di Loyola in Piazza dello Spirito Santo, il secondo giovedì 28 settembre a Firenze presso la Chiesa di Santa Felicita a Firenze (inizio ore 21 – ingresso libero). In programma in entrambi i concerti diretti dal M° Alfonso Fedi affiancato dal M° Francesco Rizzi alla direzione del coro: Du aber, Daniel, gehe hin (Trauermusik) per soli, coro e orchestra di Georg Philipp Telemann e Gottes Zeit, ist die allerbeste Zeit (Actus Tragicus) per 2 flauti, 2 viole da gamba, conti 2 fl. 2 vle da gamba, continuo, coro di J.S. Bach.

David Bellugi era nato nel 1954 negli USA, e aveva avuto una formazione internazionale, così come internazionale era la sua famiglia (superfluo ricordare la figura carismatica del padre, Piero Bellugi). Dopo il diploma in Musicologia Applicata presso l'Università della California - San Diego aveva proseguito gli studi di flauto e composizione orientandosi ben presto verso la musica antica, approfondita con alcuni grandi protagonisti delle prassi storiche quali Antony Newman e Geoffroy-Dechaume (allievo di Arnold Dolmetsch).
Erano gli anni della grande riscoperta del repertorio preclassico eseguito su copie di strumenti originali, ritrovando modi e stili esecutivi rimasti nascosti nei trattati e che, reinterpretati, proponevano letture innovative e rivelatrici.

Ma una caratteristica della personalità di David Bellugi era la curiosità e l'apertura intellettuale verso le più varie esperienze musicali, così aveva portato avanti una intensa carriera tanto come solista che con svariate orchestre (l'Orchestra della Toscana, Radio France-Parigi e Lille, Radio della Svizzera Italiana-Lugano, Pomeriggi Musicali-Milano, Orchestra da Camera di Padova, RAI-Torino e Harvard University), aveva avuto vari brani a lui dedicati, segno di attenzione verso la musica contemporanea (Berio, D'Angelo, De Angelis, Khacheh, Luciani, Porena, Prosperi, Viozzi...), e con la amata "famiglia" dei flauti dritti, di cui era anche tecnicamente profondo conoscitore, non si era limitato ad una straordinaria esplorazione delle musiche del passato ma si era rivolto anche a repertori laterali come quelli delle musiche etniche e popolari, un percorso creativo compiuto in gran parte con l'inedito abbinamento della fisarmonica dell'amico Ivano Battiston.
Dal 1979 insegnava al Conservatorio Cherubini di Firenze, alimentando una scuola di talenti formatisi proprio sul suo contagioso entusiasmo e ovviamente trascinati dalla sua sicura competenza.

"David Bellugi, oltre ad essere stato un musicista straordinario, un amico impareggiabile e un uomo dotato di una umanità unica, è stato un docente esemplare. Era colto, preparatissimo, generoso, disponibile, affettuoso". Paolo Zampini - Direttore Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze
25/09/2017 11:34 Conservatorio Cherubini
Non-profit in provincia di Firenze
Economia civile, Campi primo laboratorio in Italia
Ambiente, condivisione, rispetto per il territorio, sono alcuni degli aspetti che rendono l’economia “civile”. E Campi Bisenzio diventa la prima città italiana a sperimentarla, in un vero e proprio distretto. Alla prima edizione del Festival dell’economia civile, organizzato da Comune di Campi Bisenzio con Anci Toscana, Legambiente e Scuola di economia civile, hanno partecipato più di mille persone e si è dato il via ad un progetto nazionale: Campi ne è diventata la casa e, per prima, ha scelto di mettere in pratica i concetti di sviluppo sostenibile e inclusivo. Come ha fatto a San Donnino, con un progetto di rigenerazione urbana che ha coinvolto l’Università e i tecnici del Comune.

“Cambiare partendo dai reali bisogni sociali si può. Il distretto è nato per questo - ha detto il sindaco di Campi, Emiliano Fossi - per dare corpo e gambe ad un progetto di economia civile, sostenibile e partecipata. Non sono discorsi vuoti, ma concrete opportunità di crescita sociale. Nella scorsa edizione del Festival abbiamo messo le basi a qualcosa che sta crescendo e Campi ne è il laboratorio nazionale. Un percorso decisionale innovativo, che parte dall’ascolto e coinvolge immediatamente, senza ulteriori passaggi, le amministrazioni”

In vista della seconda edizione, dal 16 al 18 novembre, son già pronti i tavoli di discussione sui temi chiave. Il metodo di lavoro è semplice, ogni tavolo è coordinato da un soggetto segnalato dal gruppo e partecipano realtà locali e nazionali dei 5 sistemi di riferimento: istituzioni, attori economici, società civile, scuola-università e cittadini. Quattro i tavoli: welfare e comunità; rigenerazioni di luoghi e spazi di comunità; nuovi modelli energetici; lavoro, giovani e formazione.

Il progetto verrà presentato mercoledì 27 settembre alle ore 16.30 nella sala Oriana Fallaci della Città Metropolitana di Firenze (in Via de’ Ginori 10), nel corso dell’Incontro “Il distretto dell'economia civile si racconta”

A seguire, dalle ore 18, il sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi, il direttore della Fondazione Finanza Etica Simone Siliani e il direttore del mensile La nuova ecologia Enrico Fontana presenteranno il libro “Alla scoperta della green society”, insieme all'autore Vittorio Cogliati Dezza. Il primo rapporto nazionale sull’Italia sostenibile: 101 storie che descrivono cambiamenti concreti e innovazione sociale
25/09/2017 14:04 Non-profit in provincia di Firenze
Città Metropolitana di Firenze
Assemblea del personale della Città metropolitana e dei Centri per l'impiego
Martedi' 26 settembre 2017 per una assemblea del personale, convocata dalle 10 alle 12, potranno aversi disagi nell'erogazione dei servizi negli uffici e agli sportelli della Città Metropolitana e dei Centri per l'Impiego.



25/09/2017 14:15 Città Metropolitana di Firenze
Comune di Firenze
Torna a Firenze il Wired Next Fest, il più grande festival italiano dedicato all’innovazione
Il Wired Next Fest torna a Firenze per il secondo anno consecutivo dopo il successo dell'edizione milanese dello scorso maggio. Il 29, 30 settembre e 1° ottobre 2017 il più grande festival italiano dedicato alla cultura dell’innovazione animerà Palazzo Vecchio. Il tema di quest'anno sarà “i Confini”: mentre ci sono leader e movimenti che difendono barriere e alzano muri, le tecnologie digitali continuano ad abbatterle, offrendo gli strumenti per disegnare le nuove frontiere della società contemporanea. L’evento è organizzato con il patrocinio del Comune di Firenze e in collaborazione con Audi.
“Come dimostrano le recenti cronache - dalla Catalogna alle decisioni di Donald Trump, fino alla Brexit - il tema dei Confini è di grande attualità. Le frontiere (geografiche e non) della nostra società sono in forte crisi anche a causa delle tecnologie digitali. I governi nazionali, per esempio, fanno sempre più fatica di fronte alle sfide poste dall’innovazione, alle quali è impossibile spesso trovare soluzioni nazionali, come nel caso delle politiche fiscali. È necessario quindi ripensare il mondo, ridisegnare i nuovi “confini” della convivenza (le regole), e decidere che nella maggior parte dei casi difendere l’esistente è solo miope e perdente, e toglie opportunità alle future generazioni. Ma è un’operazione tutt’altro che semplice: necessita di competenza, visione e soprattutto grandi leader”, dice Federico Ferrazza, direttore di Wired Italia.
“Per tre giorni – dichiara il sindaco Dario Nardella – Firenze tornerà ad essere la capitale dell’innovazione e delle nuove tecnologie digitali. Ospiteremo grandi personalità della politica e della scienza, della società, dello sport e della musica, e ci auguriamo di superare il successo dello scorso anno, quando parteciparono oltre 60 mila persone e migliaia vi presero parte in streaming. In un momento storico in cui è più facile erigere muri che non costruire ponti di dialogo e fraternità, il Wired Next Fest, dedicato quest’anno proprio ai ‘Confini’, mi sembra un ottimo punto di partenza per condividere non solo innovazione ma una diversa visione del mondo, più umana, più solidale, più vera”.
Venerdì 29 settembre, nel pomeriggio, ci sarà un'anteprima del festival con protagonista il compositore e pianista Stefano Bollani. Ad aprire invece i lavori sabato 30 settembre la Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini.
Oltre a talk, performance artistiche, laboratori, exhibit, stampa 3D, realtà virtuale ed esperienze di intelligenza artificiale, ci sarà una serata musicale unica - in acustico - sabato 30 settembre, nel cuore di Palazzo Vecchio, il Salone dei Cinquecento.

Tutti i talk potranno essere seguiti in streaming su Wired.it e sul profilo Facebook di Wired Italia.
Altre info sulla pagina Facebook dell'evento: http://bit.ly/WNFirenze17
Hashtag ufficiale: #wnf17

IL PROGRAMMA DEL WIRED NEXT FEST, TUTTI GLI APPUNTAMENTI

LE CONFERENZE

Venerdì 29 settembre - Salone dei Cinquecento

Si parte alle 18:00 con uno spettacolo prodotto dall’Istituto Barlumen, Una playlist per gli alieni: sono passati 40 anni dal lancio delle sonde spaziali Voyager I e II, il cui obiettivo era il grand tour del sistema solare e l’esplorazione dei pianeti esterni, fino a spingersi nello spazio interstellare. Nella speranza di venire intercettate da qualche forma di vita intelligente aliena, entrambe le navicelle trasportano il Golden Record, un disco placcato d’oro contenente le incisioni di voci, suoni, musica e immagini della Terra: un greatest hits della storia dell’umanità. Gaetano Cappa e Marco Drago, conduttori radiofonici, racconteranno un pezzo della nostra storia accompagnando il pubblico in un'odissea musicale nello spazio.

Alle 19:00 sul palco del Wired Next Fest Stefano Bollani, grande appassionato di fantascienza, con Arrivano gli alieni: un incontro a base di extraterrestri, vita lontano dalla terra, viaggi interstellari e la musica del suo pianoforte.

Sabato 30 settembre - Salone dei Cinquecento

Ore 10:30: La privatizzazione della sfera pubblica. Scrittrice, attivista ed esperta di hacking, Jillian C. York è Director for International Freedom of Expression per la Electronic Frontier Foundation. La censura sulle grandi piattafome online è pervasiva e poco trasparente, specialmente quando colpisce le minoranze. Ma quali contenuti vengono messi offline, e come? Mentre il dibattito pubblico si sposta sempre più su spazi online privati, è tempo di chiedersi se una sfera pubblica privatizzata non sia un pericolo per la libertà di espressione.

Ore 11:00: Come difendersi dalle fake news, con Laura Boldrini. La Presidente della Camera dei Deputati è da tempo decisamente in prima linea nella lotta all’odio in rete e alle bufale che vengono rilanciate nel web e attraverso i social network.

Ore 11:30: Francesca Michielin, cantautrice e musicista, e Sofia Viscardi, influencer e scrittrice, a confronto in La voce della mia generazione. Entrambe hanno uno strettissimo rapporto con la rete e i social: Sofia, portavoce della Generazione Z si è fatta ponte e traduttrice per i suoi coetanei di messaggi importanti intervistando e presentando loro personaggi del calibro di Roberto Saviano e Concita De Gregorio; Francesca, attualmente in radio con il nuovo singolo Vulcano, ha intrapreso una nuova storia digitale, ha da poco lanciato il suo nuovo canale Tumblr che ha il layout grafico di MySpace, il primo social network dell’era digitale 2.0, in un nostalgico rimando ai primi anni 2000.

Ore 12:00: Simona Malpezzi, deputata e responsabile nazionale del dipartimento Scuola Partito Democratico incontra il pubblico con La scuola che vorrei. Coltiva da sempre la passione per la politica unita a quella per l’insegnamento e, guardando alla scuola come la più grande opportunità di progresso e di sviluppo del Paese, indirizza il suo sguardo verso le criticità del sistema e i suoi confini per trovare soluzioni concrete e sviluppare la didattica digitale.

Ore 12:30: Pif, regista e conduttore radiotelevisivo, e Michele Astori, conduttore radiofonico e sceneggiatore, saranno i protagonisti dell’incontro Provinciali come noi. Partendo dall’esperienza della trasmissione che conducono insieme su Radio 2, I Provinciali, racconteranno storie di confine, tra città e provincia, uno spaccato inaspettato del nostro Paese.

Ore 13:00: Le parole sono importanti con Vera Gheno, sociolinguista. Gestisce, sin dalla sua apertura, il profilo Twitter dell’Accademia della Crusca ed è membro della redazione di consulenza linguistica dell’ente. Fa parte del gruppo promotore di Parole O_Stili. Con lei al festival si esploreranno i nuovi territori del linguaggio online (e non solo).

Ore 14:00: Ser Davos racconta Game of Thrones. Per tutti i fan del Trono di Spade, Sky porterà al Wired Next Fest una star internazionale, l’attore Liam Cunningham, tra i personaggi più noti (e longevi) della serie televisiva che ha appassionato tutto il mondo con l’interpretazione di Davos Seaworth. Cunningham è anche protagonista nel video musicale di High Hopes della band Kodaline.

Ore 14:30: Lo stato di diritto online con Marietje Schaake, eurodeputata olandese, classe 1978, membro del Parlamento Europeo e componente di Democrats 66, il gruppo che fa parte della Alliance of Liberals and Democrats for Europe Party. Secondo il Wall Street Journal è la “Europe’s Most Wired politician”. Con la Schaake si esploreranno le identità digitali con uno sguardo preciso allo sviluppo commerciale nei mercati internazionali.

Ore 15:00: con Ilaria Dallatana, direttrice di Raidue, durante l’incontro Lo stato della tv, si discuterà della trasformazione in atto nel mondo dei palinsesti e dei contenuti della tv generalista, moltiplicata su un numero sempre maggiore di supporti e device e capace di adattarsi e rispondere alle esigenze di pubblici diversi per età e stili di vita. Come risponde la Rai a questo cambiamento?

Ore 15:30: si torna ai viaggi lontanissimi con L’Europa nello Spazio, dove Elena Grifoni Winters, capo di gabinetto del Direttore Generale ESA (Agenzia Spaziale Europea), racconterà le nuove sfide e le conquiste spaziali dell’Agenzia. È la prima volta nella storia dell’ESA che una donna italiana viene nominata capo-gabinetto del Direttore Generale.

Ore 16:00: il mondo del fashion e il web negli ultimi anni hanno stretto un rapporto intenso. Uno dei grandi protagonisti della rivoluzione dell’e-commerce è senza dubbio Federico Marchetti, ceo di YOOX NET-A-PORTER Group. Con lui, durante Moda senza limiti, si parlerà di business ed e-commerce, attraverso la storia della nascita di YOOX, sintesi perfetta tra la visione imprenditoriale e la passione per la moda e il design. Con il suo posizionamento unico in un settore ad alto tasso di crescita come quello del lusso online, YOOX NET-A- PORTER GROUP ha una base clienti insuperata di 3 milioni di consumatori unici da 180 Paesi, oltre che 4 mila dipendenti.

Ore 16:30: Migrazioni musicali con Vinicio Capossela. Il musicista e autore dialogherà con lo scrittore e giornalista Domenico Quirico, esperto di Medio Oriente e Africa che ha seguito in particolare tutte le vicende africane degli ultimi vent’anni dalla Somalia al Congo, dal Ruanda alla primavera araba. Vinicio, tra i più grandi esploratori musicali del nostro tempo, è particolarmente interessato al fenomeno dei confini migratori. Insieme daranno vita a un confronto su come la comunicazione e la musica possono diventare strumento di integrazione.

Ore 17:00: Un vaccino contro la disinformazione è il titolo dell’intervento di Andrea Grignolio, storico della medicina, e Roberto Burioni, medico e divulgatore, che ribadiranno le inoppugnabili ragioni scientifiche che rendono vitale vaccinare i bambini e la necessità di rispondere alla disinformazione attraverso una sempre maggiore diffusione della comunicazione della scienza.

Ore 17:30: Digital Transformation, un colloquio tra Andrea Munari, amministratore delegato di BNL e responsabile del Gruppo BNP Paribas in Italia, e l’AD di IBM Italia, Enrico Cereda. Si discuterà di innovazione, di startup e di nuove tecnologie applicate al business del futuro e in che modo stanno cambiando imprese e società.

Ore 18:00: grande attesa per l’arrivo di Gabriel Omar Batistuta, tra i più grandi giocatori di tutti i tempi. Con l’ex attaccante di Fiorentina e Roma, si parlerà del calcio odierno e del business che lo circonda, facendo un parallelo con i suoi tempi. Il sistema è cambiato, i grandi campioni giocano quasi tutti nei campionati stranieri, procuratori, intermediari e agenti condizionano sempre più le logiche del calciomercato. Si è perso un po' di cuore? La passione nel calcio esiste ancora? Per Neymar, calciatore brasiliano, sono stati spesi più di 200 milioni di euro. Quanto costerebbe oggi Batigol?

Dalle ore 21:00: una serata unica al confine tra musica e parole
chiude la prima giornata del Wired Next Fest.

Sul palco del Salone dei Cinquecento si alterneranno cinque grandi artisti italiani: Niccolò Fabi, Levante, Lo Stato Sociale, Nina Zilli e Samuel. Saranno i protagonisti di un viaggio al confine tra il racconto e la voce, un live show acustico scandito da domande, curiosità e riflessioni su come la cultura dell'innovazione sta trasformando la musica e la nostra quotidianità.

Come tutti gli incontri e le attività del Wired Next Fest, anche questo appuntamento sarà interamente gratuito; è sufficiente registrarsi sul sito nextfest.wired.it. L'iscrizione non garantisce la partecipazione, ma è necessaria per avere la possibilità di assistere alla serata. L’accesso al Salone dei Cinquecento sarà consentito dalle ore 20.30 fino a esaurimento posti. L’intero evento sarà comunque trasmesso in diretta sul maxi schermo allestito in Piazza della Signoria.

Sabato 30 settembre - Sala D’Arme

Ore 10:00: No al cyberbullismo. L’odio online va contrastato. Sì, ma come? A rispondere il giornalista Luca Pagliari, autore del docufilm #cuoriconnessi, e Marco Titi, direttore marketing di Unieuro, l’azienda che un anno fa ha attivato un progetto di corporate social responsability che si oppone al cyberbullismo, in collaborazione con la Polizia di Stato e patrocinato dalla Camera dei Deputati.

Ore 10:30: La rivoluzione di Nikola Tesla. Francesco Casoli, presidente Gruppo Elica e Massimo Temporelli, fondatore di TheFabLab si confronteranno sulla figura dello scienziato Nikola Tesla e di come il suo approccio scientifico sia diventato di ispirazione anche per molte aziende.

Ore 11:00: Con mia zia ha funzionato! Renato Bruni, botanico e scrittore racconterà come nel settore della salute la ricerca abbia confini mobili. Soprattutto tra gli integratori e gli altri prodotti del benessere questi confini flessibili rendono difficile per il consumatore capire se un prodotto funziona o no. Chi fa comunicazione e chi usa questi prodotti deve imparare a gestire questi confini elastici senza aspettarsi bordi netti e tracciati in modo fisso.

Ore 11:30: Pelle Italiana. Un’eccellenza stilistica e tecnologica. Fulvia Bacchi, direttore generale di Lineapelle - Unic (Unione Nazionale Industria Conciaria) dialogherà con Federico Ferrazza su come la conceria italiana ha reso green un prodotto naturale apprezzato in tutto il mondo.

Ore 12:00: l’esperto informatico Luigi Celeste racconterà la sua storia di riscatto: dopo aver ucciso suo padre nel 2008, ha scontato nove anni di carcere per omicidio volontario. In cella diventa il primo detenuto in Italia a ottenere la certificazione Cisco Ccna, una fra le più importanti e riconosciute certificazioni nell’ambito delle reti informatiche. Il 26 febbraio 2016 finisce di scontare la sua pena. Ora è un tecnico informatico di elevate competenze che ha raccontato la sua storia nel libro Non sarà sempre così.

Ore 12:30: L’Economia toroidale. Fabrizio Politi, fondatore di SixthContinent, racconterà la sua impresa, il social network dell’e-commerce, che permette di risparmiare sull’acquisto di gift card di beni primari, e allo stesso tempo ridistribuisce il guadagno tra tutti gli utenti.

Ore 13:00: Te lo racconto io lo sport con Daniele Adani, ex calciatore, telecronista e opinionista tv, volto di punta di Sky. Nel suo talk si racconterà com’è cambiato il racconto sportivo, di come abbia raggiunto nuovi livelli di storytelling per il grande pubblico attraverso le innovazioni tecnologiche.

Ore 13:30: vedere la celebre serie tv Gomorra in realtà virtuale oggi è possibile, anche al Wired Next Fest. La tecnologia ha ormai rivoluzionato anche la fruizione di contenuti video, Sky e Think Cattleya sono i protagonisti di questo progetto crossmediale, un nuovo punto di vista per immergersi nelle trame di una della storie più seguite dal pubblico italiano. Sul palco Enrico Rosati, regista di Gomorra VR, Martino Benvenuti, e Francesco Bernabei, rispettivamente producer e digital producer di Think Cattleya.

Ore 14:00: Sempre in ricerca. Si parla di ricerca medica e nuove frontiere con Michele Maio e Lucia Del Mastro, ricercatori AIRC. Maio, direttore del centro di Oncologia medica e ImmunoTerapia dell’ospedale universitario di Siena e Del Mastro, specialista in oncologia, coordinatore del centro di senologia e direttore dell’unita operativa Sviluppo Terapie Innovative dell’Ospedale Policlinico San Martino – IRCCS di Genova racconteranno i più recenti risultati della ricerca oncologica e le prossime sfide contro il cancro: dalle terapie standard a quelle personalizzate e più innovative, che ad esempio ci consentono di conservare la fertilità, all'immunoterapia.

Ore 14.30: ci si diverte con Italian style: Giovanni Vernia, comico, attore, regista e dj, presenterà un estratto del suo ultimo lavoro: Just One Night to become Italian, il nuovo spettacolo teatrale interamente in inglese che mira far conoscere l’unicità italiana nel mondo in chiave rigorosamente auto ironica.

Ore 15:00: Programmare l’integrazione, con Gijs Corstens, managing director del “refugee coding school” HackYourFuture che gestisce scuole in Olanda, Danimarca e Regno Unito, dove ai rifugiati viene insegnato lo sviluppo web e il modo migliore per trovare un lavoro come sviluppatore. Con lui si scoprirà come favorire la miglior integrazione dei migranti attraverso la programmazione informatica.

Ore 15:30: l’innovazione che semplifica la vita. Yougenio è una piattaforma online di servizi per la casa e la famiglia. Alvise Vigilante, ceo di Yougenio, racconterà come negli ultimi anni sia diventato indispensabile ricorrere al web per la manutenzione della casa, per i servizi di pulizia, con la competenza di professionisti disponibili online.

Ore 16:00: La città è il mio stereo. Incontro con il musicista e produttore Max Casacci, fondatore dei Subsonica, che racconterà il progetto discografico MCDM: un’idea affascinante, quella di campionare i suoni della sua città, Torino, remixarli e crearne delle basi ritmiche per l’improvvisazione, con la partecipazione di jazzisti di livello internazionale.

Ore 16:30: Alberto Nardelli, editor Europe BuzzFeed News, racconterà le nuove forme di giornalismo e di informazione online, durante il suo talk Buzzfeed: oltre il media. Da più di dieci anni lavora sui punti di incontro tra notizie, dati e digitale.

Ore 17:00: Dario Giulitti, brand manager di Nastro Azzurro, Francesco di Candio, project leader di Eppela e Gianni Autorino, presidente dell’associazione Ulisse di Firenze parleranno di “Ri-Cicli”, un progetto per recuperare vecchie bici destinate alla rottamazione, farle rigenerare dai detenuti degli istituti penitenziari fiorentini e rimetterle sul mercato come pezzi unici e di design.

Ore 17:30: si gioca con Andrea Delogu, conduttrice radiotelevisiva e l’attore Francesco Montanari che sfideranno Shazam in una battaglia all’ultima canzone. Anche la musica non può più fare a meno dell’intelligenza artificiale, è infatti sui suoi meccanismi predittivi che si basa la maggior parte dei servizi di streaming o della cosiddetta musica liquida. Chi vincerà: l’uomo o la macchina?
Domenica 1 ottobre - Salone dei Cinquecento

Ore 10:30: incontro con l’imprenditore e designer Massimo Banzi, il cofondatore di Arduino, indicato dall’Economist come uno dei fautori della “nuova rivoluzione industriale” messa in atto dal movimento maker. Con lui, durante Homo Tech si parlerà di come si stia modificando il mondo della formazione e dell’educazione nell’ambito della programmazione.

Ore 11:00: sul palco H.E. Abdul Baset Al Janahi, CEO di SME e vice chairman e managing director di Mohamed Bin rashid Establishment for SME, racconta Walif, realizzato con DOING. Una città innovativa come Dubai, non poteva che lanciarsi in una grande sfida come la realizzazione di un nuovo servizio digitale basato su artificial intelligence & machine learning, capace di organizzare e mettere in contatto i business locali, i cittadini e i turisti di Dubai. Un progetto che aspira a comprendere, anticipare le richieste degli utenti, fornendogli la miglior raccomandazione ai loro bisogni.

Ore 11:30: come portare l'Italia nella modernità? Se ne parla con Diego Piacentini, dirigente di Amazon che è stato chiamato dal Governo Italiano per diventare Commissario straordinario per l'attuazione dell'Agenda Digitale. Con lui sul palco, Giovanni Bajo, sviluppatore che ha cominciato la sua avventura con il codice a 12 anni su un C64 e che fa parte del Team per la Trasformazione Digitale voluto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e guidato da Piacentini.

Ore 12:00: Gomorra e la rivoluzione dello storytelling: le attrici Cristina Donadio e Cristiana Dell’Anna, con Sonia Rovai, Head of Scripted Productions di Sky, racconteranno il lato femminile (e molto cattivo) della serie nata dal best seller di Roberto Saviano e arrivata alla terza stagione.

Ore 12:30: Il gusto della musica, Nina Zilli, cantautrice, musicista e conduttrice dialoga con Bruno Barbieri, chef e personaggio tv. Entrambi emiliani e con in comune una carriera televisiva su Sky, i due si confronteranno sul confine tra professionalità e comunicazione, alla scoperta dell’eccellenza e dei nuovi talenti attraverso i talent show.

Ore 13:00: Io, robot, per la prima volta il protagonista di un incontro al Wired Next Fest sarà un androide, Sophia. Wired e Ben Goertzel, ceo di SingularityNET, intervisteranno il robot umanoide: con un volto femminile che ricalca l’immagine di Audrey Hepburn, Sophia è in grado di parlare in maniera naturale con le espressioni del viso che seguono i suoi discorsi.

Ore 13:30: si torna a parlare di cinema con il regista esperto di Virtual Reality David Karlak che vive e lavora a Los Angeles. Karlak (un regista in esclusiva di Filmmaster Productions) ha recentemente collaborato con Fox Creative Lab e 20th Century Fox per dirigere il film di Alien: Covenant In Utero prodotto da Ridley Scott. Il suo amore per lo storytelling unito alle conoscenze tecnologiche lo ha portato ad affrontare i nuovi linguaggi del futuro.

Ore 14:00: con Enrico Flamini, planetologo e coordinatore scientifico dell'Agenzia Spaziale Italiana. Tra i numerosi progetti, ha seguito anche la recente missione della sonda Cassini su Saturno. Chi più di lui durante La lunga strada dello Spazio potrà far viaggiare il pubblico del Wired Next Fest là dove nessuno è mai giunto prima?

Ore 14:30: Manlio Costantini, direttore Enterprise di Vodafone Italia interverrà insieme al sindaco di Firenze Dario Nardella nel panel I dati che descrivono le città illustrando come, nel mondo della digital transformation, l’infrastruttura a banda larga sia l’abilitante per favorire lo sviluppo sostenibile anche delle Pubbliche Amministrazioni.

Ore 15:00: Quali false credenze e meccanismi psicologici influiscono sulla nostre decisioni? A questo interrogativo risponderà Paolo Canova, matematico e tra i fondatori di Taxi 1729, un team che si occupa di formazione e comunicazione scientifica. Durante Fate il nostro gioco si parlerà di come sia possibile manipolare o guidare le scelte di ciascuno, nel gioco come negli affari.

Ore 15:30: Il musical più acclamato degli ultimi anni è certamente stato La La Land, ma anche l’Italia ha la sua commedia musicale: Ammore e Malavita è il titolo del nuovo film dei Manetti Bros., presentato al Festival del Cinema di Venezia.

Ore 16:00: Vasily Gatov, media researcher e scrittore russo che vive a Boston con oltre 28 anni di esperienza nei media internazionali sarà il protagonista di Un occhio puntato sulla Russia in cui si parlerà dei presunti attacchi degli hacker di Mosca durante il voto americano che ha portato all’elezione di Donald Trump, di politica internazionale e del controllo dei media da parte del potere politico.

Ore 16:30: gli attori Fabrizio Bentivoglio e Stefano Fresi raccontano il loro ultimo film ‘S_Connessi’ di Cristian Marazziti che Vision Distribution porterà nelle sale il prossimo 30 novembre. Una commedia pronta a divertire e a far riflettere sull’influenza delle nuove tecnologie sulle relazioni e i rapporti personali.

Ore 17:00: Architettura forense. Grazie all’utilizzo di metodi di analisi e ricostruzione dei manufatti architettonici realizzabile attraverso gli strumenti digitali è possibile fornire prove nei tribunali per chiarire episodi violenti sui quali si indaga. Forensic Architecture lavora a stretto contatto con agenzie internazionali per la tutela dei diritti umani nel tentativo di individuare eventuali violazioni ai regolamenti internazionali e assicurare che chi commette dei crimini di guerra venga sanzionato dalle autorità preposte. Sul palco Franc Camps-Febrer, grande artista digitale, designer e software engineer, che ha lavorato anche come ricercatore in neuroscienze per il NYU’s Center for Neural Science.

Ore 17:30: la deputata Lia Quartapelle dal palco del festival sarà protagonista del talk Il luogo dell’altro: il tema più caro alla Capogruppo per la Commissione Affari Esteri è certamente quello dei migranti e delle azioni di salvataggio messe in atto dalle diverse Ong. In particolare si parlerà dell’uso politico e strumentale delle indagini sulle organizzazioni non governative e del ruolo del Governo nel distinguere i fatti dalle opinioni.

Ore 18:00: Sotto il segno dei Thegiornalisti. Con Tommaso Paradiso, voce e leader dei Thegiornalisti, si chiude il Wired Next Fest. Un’intervista sull’ascesa del fenomeno musicale del 2017 e a seguire un esclusivo live acustico.

Domenica 1 ottobre - Sala D’Arme

Ore 10:30: Pier Giorgio Furcas, Deputy General Manager Consumer Business Group di Huawei Italia dialogherà con lo scrittore Giuseppe Genna, che ha recentemente pubblicato History, un romanzo in cui l’intelligenza artificiale ha un ruolo centrale. Un incontro e confronto sull’impatto dell’A.I. sui nostri stili di vita e sulla trasformazione della tecnologia di consumo, indirizzata allo sviluppo di dispositivi intelligenti capaci di fornire una user experience di livello superiore.

Ore 11:00: Leadership creativa è il titolo del panel con Jamshid Alamuti, cofondatore e ceo di PI School of Creative Entrepreneurship e Marco Trombetti, cofondatore PI Campus e ceo di Translated. Jamshid Alamuti, conosciuto in tutto il mondo come innovatore e transformation strategist, parlerà di Pi School, una scuola co-fondata nel 2017 con Marco Trombetti nata con l’obiettivo sia di unire creatività e tecnologia per formare tutti gli innovatori che hanno l’ambizione di avere un impatto sul mondo del futuro, sia di creare il migliore posto di lavoro possibile per i talenti.

Ore 11:30: Giochi da ragazzi, con Francesco Cavallari, fondatore Video Games Without Borders e Matteo Corradini, membro dei The Pills e gamer che si confronteranno sul loro modo di vivere i giochi con approcci diversi. Francesco Cavallari ha dato vita anni fa a Video Games Without Borders, una organizzazione non-profit indipendente che sviluppa videogiochi che hanno un forte impatto sociale, umanitario e ambientale in tutto il mondo.

Ore 12:00: con Il calcio globale si affronta l’analisi dello scenario economico dello sport più popolare del mondo, un business dove entrano in gioco tantissime figure professionali e molteplici interessi. In collegamento Marco Fassone, amministratore delegato del Milan, e sul palco Marco Bellinazzo, giornalista economico e scrittore, e Pierluigi Pardo, giornalista sportivo e conduttore.

Ore 12:30: Da Galileo a Facebook: esplorare la coscienza. Riccardo Manzotti è professore associato di filosofia teoretica alla IULM di Milano, filosofo, psicologo e ingegnere, affronta il tema del rapporto tra le nuove tecnologie e la coscienza umana.

Ore 14:00: Massimiliano Montefusco, general manager RDS, Dario Giovannini, direttore generale Carosello Records, Matteo Fedeli, Direttore della Divisione Musica di SIAE e Dino Lupelli, giornalista e fondatore di Elita, si confronteranno su come l’Italia può competere nel mercato internazionale dell’industria musicale grazie alla rivoluzione digitale in corso.

Ore 14:30: Cinema democristiano è il titolo surreale dell’incontro con Il terzo segreto di satira, collettivo di autori e registi che si autodefiniscono un gruppo di cialtroni per cialtroni. Si parlerà di satira, creatività digitale e del loro primo film per il cinema, Moriremo tutti democristiani.

Ore 15:00: come può un’azienda tradizionale con la sua storia, processi produttivi consolidati e supportati da personalizzazioni di software e infrastruttura, riuscire a innovarsi? Massimo Canducci, docente universitario ed esperto di Innovation Management e Marco Lucchina, CTO e business manager di Elmec Informatica, si confronteranno su questo tema.

Ore 15:30: Umberto Ambrosoli è un avvocato, politico e saggista, autore del libro Diritto all’oblio, dovere della memoria. L’etica nella società interconnessa, scritto con Massimo Sideri. Nell’incontro Il diritto di essere dimenticati, ci si interrogherà se esiste o no questo diritto, e se esiste per tutti nell’era della connessione globale e dell’impossibilità di non lasciare tracce.

Ore 16:00: con Alessandro Borghese, chef e personaggio televisivo, si torna a parlare di cibo nel talk Food road. Dal 2015 conduce su Sky Alessandro Borghese 4 ristoranti, la sfida culinaria on the road che nel corso delle tre edizioni ha coinvolto 136 ristoranti e 544 ristoratori, percorrendo più di 20 mila Km.Prossimamente lo Chef aprirà il suo, di ristorante: Alessandro Borghese – Il lusso della semplicità.

Ore 16:30: La cultura salverà le città. Tommaso Sacchi, capo della segreteria Cultura del Comune di Firenze e curatore dell’Estate Fiorentina, e Nicola Ricciardi, direttore artistico di OGR-Torino e critico d’arte contemporanea, racconteranno, a partire dalle loro esperienze, di come i contenuti culturali possono diventare elemento di sviluppo ed evoluzione delle città.

Ore 17:00: in collegamento la virologa Ilaria Capua, che attualmente dirige il Centro di Eccellenza One Health alla University of Florida. A dialogare con lei su come viene percepita la scienza nella società italiana il sociologo Giuseppe Pellegrini, cofondatore del centro di ricerca indipendente Observa e insegnante di “Scienza e coinvolgimento del pubblico” presso l’Università di Padova nella conferenza Chi ha paura della scienza?

Ore 17:30: si parla di videogame decisamente fuori dagli schemi con Ivan Zorzin, programmatore di origini italiane. Nel 2004 è entrato nella software house Llamasoft del suo grande amico Jeff Minter, leggenda dei programmatori, dove oggi ricopre l’incarico di direttore. Entrambi vivono in una sperduta località nel Galles, circondati da pecore e lama. Caratteristiche peculiari dei loro titoli sono i colori psichedelici, le musiche acide e un leggendario effetto lisergico che si sprigiona durante il gioco.

Ore 18:00: non poteva mancare un approfondimento su due temi cari a Wired, infografica e design. Se ne parlerà con Marco Bernardi, deputy design director di Accurat dal 2013 nel talk Creatività e razionalità: la bellezza del conflitto. Information designer, il suo lavoro è quello di realizzare modelli visuali e metafore in grado di rappresentare attraverso i dati storie dense e complesse.

Sabato 30 e domenica 1 ottobre - Sala Macconi

Per due giorni si alterneranno sul palco della Sala Macconi presso la BNL SQUARE diversi ospiti.
Al mattino sarà anche possibile iscriversi a workshop e laboratori in collaborazione con IED – Istituto Europeo di Design e Dieci Cose - Il web in pratica.

AUDIODRAMMA

Sabato 30 e domenica 1 ottobre - Sala D’Arme


A Firenze non potevano mancare i Medici: Audible, una società Amazon che distribuisce e produce audiolibri e serie audio di qualità, presenta al Wired Next Fest una rappresentazione della tetralogia de “I Medici” alle 18.30 sabato 30 alle 13:00 di domenica 1. Una performance da ascoltare in alta qualità grazie all’utilizzo di cuffie che saranno distribuite in sala. Un’occasione unica di ascoltare le voci di attori professionisti proprio nel palazzo dove risiedeva la corte medicea.


EXHIBIT ED ESPERIENZE

Sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre - Cortili di Palazzo Vecchio

Nel cortile di Palazzo vecchio dalle 10.00 di sabato fino alle 19:00 di domenica, VRZONE presenta il simulatore di volo Icaros. Gratuita per tutti, l’entusiasmante esperienza che permetterà, attraverso visori di realtà virtuale, di sperimentare incredibili sensazioni di volo sopra alte cime montuose o di immergersi negli abissi più profondi.

Presso l’area di TheFabLab, fondata da Massimo Temporelli, in pochi minuti, grazie alla progettazione digitale e alle macchine di laser cutter, sarà possibile personalizzare la cover del proprio smartphone con la mappa di quartieri e città. Sempre al fablab, un laboratorio dal titolo Materializza i tuoi viaggi in cui si richiede a chi si iscrive di attivare la cronologia sul proprio Google Maps. Partendo dai dati GPS raccolti da Google, si scaricheranno tutti gli spostamenti dell’ultima settimana e, grazie a un semplice pc e alle macchine del laboratorio, verrà creata una mappa di tutti i propri movimenti che potrà essere stampata su legno, cartone, cuoio, metalli o altri materiali: una rappresentazione reale della nostra vita digitale.

Tutti i talk potranno essere seguiti in streaming su Wired.it e sul profilo Facebook di Wired Italia.
Altre info sulla pagina Facebook dell'evento: http://bit.ly/WNFirenze17
Hashtag ufficiale: #wnf17
25/09/2017 14:58 Comune di Firenze
Comune di Borgo San Lorenzo - Ufficio stampa
Borgo: Scuola di Musica Comunale, proposte Music Valley e Camerata De’ Bardi
Musica classica e moderna, corsi individuali e collettivi, dal pianoforte al violino, dal corno al canto lirico, fino al basso elettrico, al solfeggio, o ancora tecnico del suono e banda. Sono queste alcune delle proposte della scuola di musica comunale di Borgo San Lorenzo per la stagione 2017-2018.

La prima novità è però la gestione che, a seguito della gara, è stata affidata a Camerata de’ Bardi, per la sezione classica, e Music Valley per quella moderna. I due indirizzi sono affidati alla Direzione Artistica rispettivamente del Maestro Andrea Sardi e di Lorenzo Consigli.

I corsi completi risultano così composti:
- Corsi individuali sezione classica: pianoforte, violino, violoncello, flauto traverso, oboe, clarinetto e sax, corno, tromba, chitarra classica, fisarmonica, armonia e composizione e canto lirico.
- Corsi individuali sezione moderna: basso elettrico, batteria, canto moderno, chitarra acustica ed elettrica, strumenti a percussione, pianoforte, producer/programmazione/arrangiamento, tecnico del suono, corsi di formazione in campo audio, elettroacustica, restauro audio, sviluppo software di gestione di sistemi elettroacustici.
- Corsi collettivi per entrambe le sezioni: teoria e solfeggio, coro di voci bianche "Piccole Voci", coro moderno, coro lirico, orchestra giovanile, banda, corso Yamaha di flauto dolce, armonia ed elementi di composizione, storia della musica, avviamento al trio (Jazz e Rock), ensemble di chitarra acustica ed elettrica, fonico live e studio, ensemble di percussioni.

Molti i laboratori dedicati alla conoscenza e costruzione degli strumenti, alle guide all'ascolto legate ai Concerti e alle Opere liriche in programma, alla storia della musica, alla musicoterapia.

L’Open Day è fissato per domenica 8 ottobre 2017, dalle 16 alle 19, presso la sede del Centro d’incontro. L’ingresso è libero e gratuito

Per info:
SEZIONE CLASSICA
associazione.cameratadebardi@gmail.com - 3475894311 (Sabrina)
SEZIONE MODERNA
info@musicvalley.it - 3282818438 (Lorenzo)

25/09/2017 14:00 Comune di Borgo San Lorenzo - Ufficio stampa
Comune di Cerreto Guidi
Al via il programma di informazione e partecipazione sul nuovo Piano operativo comunale di Cerreto Guidi
Si terrà martedì 26 settembre il primo incontro promosso dall’Amministrazione comunale di Cerreto Guidi sul nuovo Piano Operativo del Comune di Cerreto Guidi.
Il pacchetto delle iniziative prevede, in tutto, fino al prossimo gennaio, dieci incontri dislocati su tutto il territorio comunale.

Il sindaco Simona Rossetti: “Il lavoro sul Nuovo Piano Operativo è uno degli atti più importanti di questa legislatura. Proprio per questo promuoviamo molti incontri nei quali si tratterà dello sviluppo del territorio, della sua gestione e delle scelte della pianificazione.

Mi auguro ci sia molta partecipazione perché si tratta di un’ampia riflessione che parte dalle nostre radici, dalle caratteristiche del nostro territorio e getta le basi per il futuro. Chiunque può portare il suo contributo ad una discussione importante che riguarda tutti”.

Le serate sono rivolte ad un pubblico generico, alle quali potranno intervenire sempre anche specialisti o tecnici. A partire dalle norme urbanistiche ogni serata verterà su un argomento specifico, passando dal generale al particolare.

Il primo incontro aperto alla cittadinanza in programma, si terrà martedì 26 settembre 2017 alle ore 21 alla Palazzina dei Cacciatori, e affronterà il tema: “Perché pianificare: dai bisogni collettivi alla formazione delle regole”.
All’incontro, e a quelli successivi, parteciperanno i redattori del nuovo piano operativo comunale insieme al responsabile del procedimento e al garante della partecipazione.
25/09/2017 14:13 Comune di Cerreto Guidi
Fondazione Sistema Toscana/Mediateca Toscana
A Didacta, la più grande fiera scolastica italiana: Lanterne Magiche, il progetto regionale di educazione ai linguaggi del Cinema
Didacta, la più grande fiera al mondo dedicata alla scuola, dopo la positiva esperienza in Germania, arriva per la prima volta in Italia, e sarà ospitata alla Fortezza da Basso di Firenze dal 27 al 29 settembre.

Spazio di incontro tra gli operatori del settore, le aziende e le istituzioni che a vario titolo ruotano attorno al mondo della scuola, Didacta ospiterà Lanterne Magiche, il progetto di educazione ai linguaggi del cinema e dell'audiovisivo, curato per Regione Toscana da Fondazione Sistema Toscana.

Attivo già da oltre vent'anni, Lanterne Magiche coinvolge ogni anno quasi 50.000 studenti, 310 insegnanti in 115 scuole toscane, grazie al lavoro di 20 operatori specializzati. Il programma si volge in accordo con FICE (Federazione Cinema d'Essai) e, per il triennio 2016 – 2018, è sostenuto del progetto di investimenti pubblici in cultura Sensi Contemporanei per il Cinema. Un progetto che si configura oggi più che mai strategico, vista la presenza pervasiva delle immagini nelle forme di comunicazione giovanili, non solo quelle cinematografiche, ma anche quelle sempre più smart di video e clip veicolati in Internet e nei canali social. Obiettivo del progetto, la fruizione critica di questo ingente flusso di messaggi visivi, costruita anche attraverso la visione in sala di film di qualità e documentari.

Lanterne Magiche sarà a Didacta, nello stand di Regione Toscana, per presentare le attività di Film Literacy (alfabetizzazione all’immagine e al linguaggio cinematografico) all'interno di due seminari rivolti agli insegnanti (Giovedì 28, ore 17.10-18.00 e Venerdì 29, ore 9.00 – 10.00, Sala Volta) e con un incontro aperto al pubblico (Venerdì 29, ore 16.00-17.00, Stand Regione Toscana-Padiglione Cavaniglia).
Programma dettagliato degli appuntamenti Lanterne Magiche a Didacta

Giovedì 28 Settembre (ore 17.10-18.00, Sala D4- Volta)
Film Literacy, introduzione al programma e agli strumenti didattici
Presentazione dei video-manuali di propedeutica “Conosciamo il Cinema”, realizzati per Regione Toscana da Lanterne Magiche e FICE. Si tratta di strumenti educativi adattabili a diversi percorsi didattici, volti a fra acquisire a docenti e operatori culturali che operano in vari contesti sociali, le competenze necessarie all’insegnamento della “materia cinema”.

Sarà inoltre illustrato il nuovo Protocollo d'Intesa siglato nel 2016 da FST e Ufficio Scolastico Regionale della Toscana, grazie al quale è stato attivato un progetto di Alternanza Scuola-Lavoro al Liceo Classico Galileo di Firenze, incentrato sulla critica cinematografica e che, per l’anno 2017 -2018, si estenderà anche in altri due istituti di scuola media di secondo grado.

Venerdì 29 Settembre 2017 (9.00-10.00, Sala D4- Volta)
Lezione propedeutica per i docenti
Si tratta di una lezione dimostrativa, a cura di Leonardo Moggi, coordinatore didattico di Lanterne Magiche e Neva Ceseri, operatore culturale di Lanterne Magiche, aperta ai docenti, durante la quale saranno approfondite le competenze linguistiche – da trasmettere agli studenti - necessarie per affrontare l’analisi critica di un film. Sarà inoltre analizzato lo studio dei codici linguistici dei film e i metodi di lettura e interpretazione delle tematiche di un'opera cinematografica. Ai docenti partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Venerdì 29 Settembre (ore 16.10 -17 Padiglione Cavaniglia, Stand Regione Toscana)
Dialoghi sull’alfabetizzazione al linguaggio cinematografico nelle scuole di ogni ordine e grado
Sarà un incontro, aperto al pubblico, ad ingresso libero, incentrato sulla formazione di “nuovo pubblico”. In particolare si parlerà di come fornire agli studenti un approccio critico e consapevole alla visione del film, e le competenze utili per analizzare le diverse fasi di realizzazione e produzione di contenuti audiovisivi.

Per info e iscrizione agli incontri:
info@lanternemagiche.it
www.lanternemagiche.it
25/09/2017 11:46 Fondazione Sistema Toscana/Mediateca Toscana
Publiacqua spa
Publiacqua: Online il nuovo ChatBot Telegram per gestire l'utenza idrica
A pochi mesi dal lancio della sua rivoluzione digital, Publiacqua mette in rete un nuovo step di crescita di quello che, al momento, rimane il più avanzato degli strumenti di gestione delle utenze idriche messi a disposizione dei propri cittadini/utenti.

Il Chatbot legato a Telegram, infatti, dal fine settimana scorso si è arricchito di nuove funzionalità che lo avvicinano sempre più ad un vero e proprio sportello al pubblico virtuale.

Per tutti gli utenti che usano correntemente il popolare canale social sarà sufficiente ricercare il Chatbot @ChiediAPubliacquaBot per cominciare subito a gestire alcuni aspetti fondamentali della propria utenza.

Informazioni sulla propria utenza in merito a:

· Estratto Conto
· Ultima fattura con PDF per utenza
· Monitoraggio richieste (max ultimi 90 giorni)

Con questo ultimo sviluppo ecco quindi tutte le attività possibili direttamente sul proprio smartphone:

· Registrazione Cliente
· Comunicazione e avvisi
· Inserimento Autolettura
· Gestione Multilingua
· Variazione Anagrafica
· Aggiornamento Elenco utenze & Reset Registrazione
· La mia ultima fattura
· Il mio Estratto Conto
· Le mie Richieste
25/09/2017 16:35 Publiacqua spa
Comune di Cerreto Guidi
Cerreto Guidi. Si rinnova il gemellaggio con Pianello Val Tidone
E’dal lontano 1968 che il Comune di Cerreto Guidi è gemellato con il Comune di Pianello Val Tidone, ricordato del resto anche da una via che porta questo nome.

Esattamente come accade nel piccolo comune piacentino dove esiste una strada battezzata Cerreto Guidi.

Dopo che una delegazione di Pianello, guidata dal sindaco Gianpaolo Fornasari aveva assistito nelle settimane scorse al Palio del Cerro, la visita, come tradizione, è stata ricambiata in coincidenza con “Valtidone Wine Pianello” in programma domenica 24 settembre 2017.

Il Comune di Cerreto Guidi era rappresentato dall’assessore all’agricoltura Paolo Feri che ha così portato i saluti dell’intera comunità cerretese.

“E' stato un vero piacere rappresentare il Comune di Cerreto Guidi alla grande festa patronale di San Maurizio-commenta l'assessore Paolo Feri- che ci ha dato modo di rinsaldare i reciproci sentimenti di amicizia e cordialità che da ben quarantanove anni legano le due comunità, il tutto all'insegna del buon vino che caratterizza i nostri territori. Quindi un arrivederci al 2018 che sarà l'anno d'oro del nostro gemellaggio”.

In Emilia era presente una contrada del Palio del Cerro. Per l’occasione è intervenuto un nutrito gruppo della contrada di Porta al Palagio che si è esibito tra gli applausi del pubblico nel corso dell’iniziativa “Valtidone Wine Fest”
25/09/2017 15:05 Comune di Cerreto Guidi
Regione Toscana
Consiglio Regionale: Aula convocata il 26 e 27 settembre
La ricostruzione a Livorno, dopo i fatti alluvionali del 9 e 10 settembre, è al centro dei lavori del Consiglio regionale convocato alle 15.30 di martedì 26 e alle 9.30 di mercoledì 27. La comunicazione della Giunta su Livorno è collegata ad una interrogazione della consigliera Monica Pecori (gruppo Misto).

All’ordine del giorno d’aula anche l’approvazione del Bilancio Consolidato per 2016; le modifiche alla legge regionale (13 luglio 2007 n. 38) in materia di contratti pubblici e relative disposizioni sulla sicurezza e regolarità del lavoro; l’approvazione del Documento di economia e finanza regionale 2018.

Tra gli atti anche l’approvazione del Bilancio di esercizio 2016 dell’Azienda del Diritto allo studio; del bilancio di esercizio 2016 dell’Autorità Portuale Regionale; del bilancio 2016 del Parco regionale della Maremma; del bilancio di esercizio 2016 di Arpat.

Al voto le modifiche alla legge sulla tutela dall’amianto (legge regionale 51/2013) e le disposizioni transitorie per il Piano del Parco delle Alpi Apuane.

Tra i temi oggetto di interrogazione a riposta immediata il raddoppio ferroviario della linea Pistoia - Lucca nel comune di Capannori (Donzelli, FdI); l’attuazione della legge 119/2017 in Toscana (Quartini, M5S); “disservizi e caos normativo nell’applicazione della nuova legge

sull’ obbligo vaccinale” (Vescovi, Ln). (Cam)
25/09/2017 16:06 Regione Toscana
Comune di Firenze
Bike sharing a flusso libero, boom del servizio Mobike che raggiunge i 41mila iscritti
Quarantunomila iscritti con una media giornaliera di 7700 utilizzi. Sono i dati record del bike sharing cittadino, a due mesi dal debutto a Firenze del servizio Mobike. I risultati sono stati illustrati oggi in Consiglio comunale dall’assessore alla Smart City Giovanni Bettarini che ha fatto il punto sul nuovo servizio.
“Un bel successo del servizio di bike sharing – ha detto Bettarini – che ha incontrato il favore dei cittadini rimettendo al centro la questione della bicicletta come possibilità concreta per gli spostamenti in città. Dati che hanno superato le aspettative, con una prospettiva di crescita molto positiva. L’obiettivo è quello di migliorare ulteriormente il servizio, sia nei numeri che nella tipologia dei mezzi. Al momento – ha proseguito Bettarini - abbiamo in strada 1500 biciclette, che diventeranno 1700 entro domani e 2500 nei prossimi giorni, con un bando ancora attivo per altre 4mila biciclette. Le nostre richieste di sviluppo riguardano miglioramenti sulla tipologia dei mezzi e aggiornamenti dei modelli che arriveranno nella prossima fase”. (sc)
25/09/2017 16:22 Comune di Firenze
Comune di Montespertoli
Una passeggiata e un convegno a Montespertoli per ricordare don Lorenzo Milani
Proseguono a Montespertoli le iniziative per ricordare don Lorenzo Milani, a 50 anni dalla sua morte. Sabato 30 settembre, infatti, l'Amministrazione comunale e la Pro loco hanno organizzato due appuntamenti dedicati al priore di Barbiana, considerato ancora oggi un punto di riferimento per la comunità di Montespertoli e una guida nell'azione amministrativa del Comune. Alle ore 15 da piazza del Popolo partirà una passeggiata nella bellissima campagna intorno a Montespertoli, nei luoghi in cui il giovane Lorenzo trascorse la sua infanzia e dove avvenne la sua conversione. A fare da guida ci sarà Giulio Cesare Bucci, che racconterà aneddoti e storie sulla famiglia Milani. Il percorso si snoderà su via Cafaggio e bosco della Pieve, con breve sosta alla villa di Gigliola, già proprietà dei Milani. La passeggiata si concluderà alla Pieve di San Piero in Mercato. Seguirà una piccola merenda. In caso di maltempo, l'iniziativa verrà rinviata. Per informazioni e iscrizioni è possibile recarsi presso la sede della Pro loco in piazza Machiavelli 10, secondo piano, o chiamare il 339 1770715. Successivamente, alle ore 18 presso la sala del Consiglio del Comune di Montespertoli, in piazza del Popolo 1, si terrà la tavola rotonda dal titolo “La Firenze di La Pira: tra padre Balducci e don Milani. Cinquant'anni dopo”. L'apertura del dibattito è affidata al sindaco di Montespertoli, Giulio Mangani, a cui seguiranno gli interventi di don Roberto Tempestini, parroco di San Lorenzo a Montespertoli, che parlerà di “La Pira tra storia e profezia”. In seguito, Andrea Cecconi, della Fondazione Ernesto Balducci, si soffermerà sul “periodo della germinazione fiorentina”, mentre Aldo Bondi, della Fondazione Don Lorenzo Milani, tratterà dell'attualità di Ernesto Balducci. Infine, Lauro Seriacopi, della Fondazione Don Lorenzo Milani, parlerà della scuola dell'accoglienza del prete e maestro. Coordina la serata Elena Ammirabile, assessore alla Cultura del Comune di Montespertoli. Le due iniziative fanno parte degli eventi ufficiali del calendario della Regione Toscana organizzato per i 50 anni dalla morte di don Milani. “L'anno milaniano è l'occasione per riflettere non solo sull'eccezionale figura di don Milani, ma soprattutto sui temi da lui affrontati, ancora oggi tragicamente contemporanei - spiega Ammirabile - La parola fu il mezzo che utilizzò per incidere sulla realtà, una parola profetica e costruttiva, la cui padronanza consente di costruire una società diversa, meno divisa e diseguale”. Sempre nell'ambito dell'anno milaniano, l'ultimo evento organizzato a Montespertoli è previsto per sabato 9 dicembre: alle 16.30 presso l'auditorium del Centro culturale “Le Corti”, in via Sonnino 1 a Montespertoli, si terrà la presentazione del libro “Don Milani e suo padre. Carezzarsi con le parole. Testimonianze inedite dagli archivi di famiglia”, di Valeria Milani Comparetti. Oltre all'autrice, interverranno lo storico Francesco Fusi e lo studioso Giulio Cesare Bucci. A seguire, alle 18.30 presso il Loft19, in via Sonnino 19/21, verrà inaugurata la mostra fotografica “Dietro l'obiettivo della famiglia Milani: scatti di vita a Montespertoli”, a cura di Valeria Milani Comparetti, in collaborazione con il Circolo fotografico Fermoimmagine di Montespertoli. La mostra sarà visitabile fino al 31 dicembre, il sabato e la domenica dalle 9 alle 12 e dalle 17 alle 20, mentre dal martedì al venerdì dalle 18 alle 20. “Nel nostro percorso abbiamo scelto di affiancare alle parole di don Milani altri linguaggi: il teatro, la fotografia e la musica - aggiunge l'assessore comunale alla Cultura - Questo procedere è stato possibile grazie alla partecipazione delle associazioni di Montespertoli e altri, che hanno contribuito ognuno con il proprio talento. Un ringraziamento anche alla Fondazione Don Lorenzo Milani e agli allievi che ancora oggi non si risparmiano nel diffondere il principio rivoluzionario della scuola popolare, e ai comuni di Calenzano e Vicchio che hanno arricchito l'anno milaniano con numerose iniziative. Le parole di don Milani non possono lasciare indifferenti, perciò ringrazio ogni cittadino che ci ha seguito in questo percorso per aver amplificato, con la sua presenza, il valore di queste iniziative”.
25/09/2017 12:03 Comune di Montespertoli
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Detenevano illegalmente tartarughe di terra
FUCECCHIO. GENITORI DORMONO IN AUTO PERCHE’ IL FIGLIO LI HA PORTATI ALL’ESASPERAZIONE. I CARABINIERI LO ARRESTATO PER MALTRATTAMENTI.
I Carabinieri della Stazione di Fucecchio nel corso della giornata di ieri sono intervenuti in un’abitazione poiché era stata segnalata una lite accesa ed hanno tratto in arresto in flagranza dei reati di maltrattamento in famiglia e tentata estorsione A.T., 28enne pisano, vecchia conoscenza dell’Arma e con problemi di tossicodipendenza. I militari, giunti sul posto hanno trovato il 28enne mentre prendeva a calci e pugni l’auto della madre. Una volta fermato e calmata la situazione hanno ricostruito la dinamica. Tutto era iniziato la mattina quando A.T. ha chiesto dei soldi ai genitori ed a loro rifiuto ha iniziato ad innervosirsi tanto da costringere i due ad uscire di casa per evitare ulteriori conflitti. A quel punto lo stesso andava fuori e dopo aver preso a calci e pugni l’auto della madre, ammaccandola, percuoteva il padre minacciandolo di fargli saltare tutti i denti. Ulteriori accertamenti effettuati hanno permesso di appurare che i genitori già da diverso tempo vivono in questa situazione di terrore e che da tre giorni stanno dormendo nell’auto perché il figlio li ha porta all’esasperazione con la sua continua richiesta di soldi per andare a comprare la droga. Per l’uomo si sono aperte le porte della casa Circondariale di Sollicciano.
REGGELLO. CONTROLLI ANTIDROGA, UN ARRESTO ED UNA SEGNALAZIONE ALLA PREFETTURA.
Nel corso della notte di ieri, i Carabinieri della Stazione di Reggello hanno tratto in arresto per il reato di spaccio di stupefacenti un 19enne ed hanno segnalato alla Prefettura un 20enne, entrambi del luogo. Nella circostanza, durante lo svolgimento di un servizio antidroga, i militari dell’Arma nel transitare all’interno del parcheggio di Ponte Nuovo hanno notato un gruppo di 4 giovani. Gli operanti, insospettiti dall’atteggiamento di uno di loro che alla loro vista ha cercato di occultare qualcosa tra le gambe, hanno deciso di sottoporli a controllo. Il fiuto del Carabinieri difficilmente sbaglia, infatti uno dei giovani aveva occultato uno spinello già parzialmente consumato e per tale motivo è stato segnalato quale assuntore. Gli ulteriori accertamenti hanno permesso di rinvenire nella disponibilità del 19enne due involucri di cellophane con all’interno 40 grammi di marijuana e la somma di 15 euro, probabile provento dell’attività di spaccio; il tutto occultati all’interno dei pantaloni e del giubbino. Per lui è scattato l’arresto.
SAN PIERO A SIEVE: INSEGUIMENTO DEI CARABINIERI. INTERCETTATA E RECUPERATA NELLA NOTTE AUTO RUBATA A VICCHIO.
Questa notte, intorno alle tre, i Carabinieri della Stazione di San Piero e del Nucleo Operativo e Radiomobile, nel corso di uno dei servizi notturni di controllo del territorio predisposti dalla Compagnia di Borgo San Lorenzo per la prevenzione dei reati contro il patrimonio, hanno individuato in loc. La Luna- Novoli, una Suzuki Vitara rubata qualche giorno fa a Vicchio. L’autista, che guidava con un cappuccio che gli copriva quasi completamente il volto, alla vista delle pattuglie si è dato a precipitosa fuga facendo anche alcuni tratti contromano per riuscire ad imboccare una strada sterrata che conduce fino alla fortezza medicea di San Piero a Sieve. Nel tratto sterrato, il fuoristrada è riuscito a guadagnare qualche metro, tuttavia il ladro, trovatosi ormai alle strette, in prossimità della Fortezza non ha potuto far altro che abbandonare il veicolo e buttarsi a capofitto nella macchia. Il veicolo è stato recuperato e le ricerche dell’uomo nella boscaglia sono tuttora in corso.
GREVE IN CHIANTI. RUBANO I SOLDI DALLE CASSETTE PER LE OFFERTE. COPPIA ARRESTATA DAI CARABINIERI.
Nel corso della giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Figline Valdarno hanno tratto in arresto per il reato di furto aggravato e ricettazione una coppia, B.A. siciliano di 45 anni e L.M. marchigiana di 48 anni, entrambi noti per i loro trascorsi. Nella circostanza, i militari dell’Arma sono intervenuti a Panzano in Chianti nelle adiacenze della chiesa di S. Maria dove era stata segnalata un’autovettura sospetta e che dai primi accertamenti risultava provento di furto. Inoltre, l’auto era stata segnalata anche la notte prima nelle vicinanze di una Chiesa nella frazione di La Piazza in Castellina in Chianti; in detta circostanza l’intervento di un cittadino metteva in fuga i due. I Carabinieri, una volta giunti presso la chiesa di S. Maria hanno rinvenuto la macchina nel cortile mentre all’interno della chiesa c’erano i due intenti ad asportare il denaro contenuto all’interno della cassette per le offerte. L’uomo, alla vista dei militari dell’Arma occultava sotto la maglietta un cacciavite. I successivi accertamenti hanno permesso di rinvenire nella disponibilità dei due la somma di 33,00 euro, provento del furto delle offerte, la chiave dall’auto in questione ed uno zaino colmo di strumenti da scasso. L’autovettura e gli arnesi sono stati posti sotto sequestro mentre per la coppia sono scattate le manette.

DETENEVA ILLEGALMENTE TARTARUGHE DI TERRA: I CARABINIERI FORESTALI SEQUESTRANO 62 ESEMPLARI
Firenze – I militari del Nucleo Operativo Carabinieri Cites di Firenze, nel corso di controlli amministrativi di rito relativi alla detenzione e vendita di animali tutelati dalla Convenzione internazionale di Washington (CITES), si sono recati a Firenze presso l’abitazione di un allevatore e commerciante di avifauna. Durante l’attività, mirante alla verifica dei registri di carico/scarico degli uccelli, all’interno della stessa abitazione, in particolare nel terrazzo della stessa, i Carabinieri Forestali constatavano la presenza di più di sessanta esemplari di testuggine terrestre (genere Testudo), che stazionavano all’interno di gabbie e vari spazi dedicati. Gli esemplari erano di varie età (tra i dieci e i cinquanta anni) e dimensioni.
Si tratta di specie particolarmente protette perché minacciate di estinzione e sono incluse nell’Allegato A del Reg. (CE) 338/97, per la cui detenzione e/o commercio è prevista specifica documentazione/certificazione. La Cites è infatti la Convenzione internazionale che regola il commercio delle specie vegetali ed animali in pericolo.
Alla richiesta di esibire la certificazione relativa agli esemplari, il soggetto non risultava in possesso di nessun documento attestante la legale detenzione/commercio degli stessi, né forniva chiare spiegazioni in merito alla detenzione delle tartarughe.
La p.g. operante provvedeva dunque al sequestro di tutti gli esemplari ed all’affidamento temporaneo in custodia giudiziale ad una Associazione Onlus, in attesa di disposizioni da parte dell’A.G.

25/09/2017 13:30 Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Comune di Sesto Fiorentino
Sesto Fiorentino. In biblioteca la presentazione del libro “Periferie: Terre Forti”.
Si terrà mercoledì 27 settembre alle ore 18 presso la sala Meucci della Biblioteca Ragionieri la presentazione del libro “Periferie: Terre Forti” di Gaetano Alessi e Massimo Manzoli.

All’incontro, promosso dal presidio di Libera di Sesto Fiorentino, prenderanno parte il sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi, don Andrea Bigalli, referente di Libera Toscana, Piero Landi, presidente del circolo Arci di Padule, e Gaetano Alessi, coautore del libro.
25/09/2017 17:05 Comune di Sesto Fiorentino
 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V