MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

IN PRIMO PIANO....

Città Metropolitana di Firenze
"Leonardo e la sua astronomia" in Palazzo Medici Riccardi
Mercoledì 22 maggio, alle ore 17, nella Sala Pistelli di Palazzo Medici Riccardi, conferenza di Leonardo Malentacchi, promossa dalla Società Astronomica Fiorentina e la Città Metropolitana di Firenze. Sono passati 500 anni dalla morte del genio di Leonardo da Vinci, avvenuta ad Amboise il 2 Maggio 1519. Leonardo è stato un grande artista ma anche un grande scienziato. Si occupò quasi di tutto dalla pittura, scultura, musica, scenografia a tantissime invenzioni e progetti. Fra i sui studi anche l’ottica e l’astronomia. Anche in queste discipline anticipò moltissime idee che vedranno la luce nei secoli successivi. Purtroppo non ha mai pubblicato un lavoro completo. Sono studi incompiuti che venivano continuamente aggiornati. Troviamo disegni e elaborati su tali argomenti dispersi fra le sue carte, circa 5000 pagine di codici e manoscritti.
20/05/2019 11:05 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze
Fi-Pi-Li, un piano da 26 milioni per migliorare la sicurezza
un piano di interventi straordinari da circa 26 milioni di euro, che si somma all'ordinaria manutenzione e ad altri investimenti già previsti, la Regione interviene per migliorare la sicurezza della Sgc Fi-Pi-Li, la più importante strada regionale di competenza della Regione Toscana, l'unica a due corsie per senso di marcia.

La Fi-Pi-Li, infrastruttura essenziale per la viabilità regionale, è tuttora e sarà ancora di più nei prossimi mesi ed anni oggetto di un dettagliato piano di interventi concordato tra la Regione Toscana, la Città Metropolitana di Firenze (cui è affidata la gestione ed ha sottoscritto un contratto di ‘Global service' con Avr Group per servizi e lavori sull'infrastruttura), le Province di Pisa e Livorno e Anci Toscana.

Il Piano presentato oggi dimostra l'impegno della Regione verso un'infrastruttura ritenuta particolarmente importante perchè collega due porti e due importanti città al capoluogo regionale e, per questo, è fortemente interessata dal traffico pesante. Si tratta di lavori necessari, che andranno a beneficio di tutta l'utenza, ma nella fase realizzativa sarà necessaria un pò di pazienza. E' stata comunque posta grande attenzione alle comunicazioni all'utenza, per cercare di ridurre la quantità di mezzi pesanti è stata coinvolta Società Autostrade, affinchè utilizzi i propri canali di comunicazione - compresa Isoradio - per suggerire percorsi alternativi alla Fi-Pi-Li (ad esempio l'uso della Firenze-.Mare), sono state studiate soluzioni specifiche per limitare i disagi a chi, soprattutto in estate, utilizzerà la Fi-Pi-Li per raggiungere il mare.

Tra gli interventi previsti, alcuni dei quali già in corso o appena realizzati, figurano alcune opere di grande importanza ed a lungo attese dal territorio:

- il ripristino della rampa di accesso di via Quaglierini, a Livorno: questo intervento, lungamente atteso e di grande importanza perché riguarda la rampa di collegamento fra la viabilità provinciale e la Fi-Pi-Li nel Comune di Livorno, ha un costo complessivo di 3,25 milioni, che sarà sostenuto dalla Regione, con un contributo provinciale di un milione.

La Regione Toscana ha acquisito la competenza di questo tratto dal 2016. E' intervenuta tempestivamente con progetto esecutivo e gara d'appalto. L'avvio dei lavori è stato ritardato a causa di un ricorso al TAR da parte di una delle aziende non vincitrici. Dopo che il ricorso si è concluso favorevolmente per la Regione, i lavori sono stati avviati e sono ad oggi sono in corso.

Nello specifico l'intervento riguarda il tratto terminale della FI-PI-LI, all'uscita sulla SP 224 di Marina di Pisa, in corrispondenza dello svincolo di Calambrone - Via Quaglierini. Le opere in corso riguardano la messa in sicurezza definitiva dell'antifosso delle Acque Chiare che passa sotto sia al tracciato della FIPILI che alla strada provinciale. Il progetto prevede la realizzazione di setti profondi in calcestruzzo armato che, una volta ultimati, costituiranno le pareti del canale. Saranno inoltre realizzati una soletta di fondo ed un solaio superiore carrabile. Verrà rimossa la condotta in acciaio esistente, mentre per quanto riguarda la Fi-Pi-Li in direzione mare, verrà ricostituita la rampa, saranno rifatte le pavimentazioni e le barriere stradali, le opere di regimazione della acque di piattaforma e infine l'impianto d'illuminazione sull'incrocio tra la Sgc e la strada provinciale.

La fine dei lavori è prevista per il febbraio 2020.

Per ridurre i disagi del cantiere, oltre a migliorare la comunicazione all'utenza attraverso segnaletica stradale di preavviso e messaggi ripetuti giornalmente via radio, è stata prevista la riduzione tra il 1 giugno ed il 30 settembre delle aperture del ponte mobile sulla SP 224, che resterà sempre chiuso il sabato e la domenica, in modo da favorire lo scorrimento del traffico in direzione del mare nei fine settimane estivi.
Inoltre tra il 1 luglio ed il 31 agosto in prossimità del cantiere di via Quaglierini verrà realizzato un by-pass sulla SP 224 per il transito dei soli veicoli leggeri, con velocità massima di 30 km/h. In questo periodo il cantiere continuerà ad essere attivo, ma la riduzione delle aree disponibili dovuta alla presenza del bypass ha portato ad un allungamento, concordato, della durata dei lavori di circa 2 mesi rispetto a quanto inizialmente previsto dal contratto.

- messa in sicurezza del tratto Ginestra-Montelupo e successivamente del tratto Montelupo-Empoli est: il primo intervento riguarda il tratto di Fi-Pi-Li compreso tra il Km15+180 e il Km 19+375 (dallo svincolo di Ginestra Fiorentina allo svincolo di Montelupo Fiorentino), e prevede il rifacimento della pavimentazione stradale con asfalto drenate e fonoassorbente, della segnaletica orizzontale, la sostituzione di tutte le barriere di sicurezza spartitraffico e di parte di quelle laterali, la sostituzione delle barriere fonoassorbenti, il rifacimento della rete di drenaggio delle acque della piattaforma stradale, la posa di cavidotti per il futuro alloggiamento di infrastrutture informatiche (fibre ottiche, ecc).

La consegna dei lavori è avvenuta il 3 aprile 2019. La prevista è di 380 giorni, ma l'impresa vincitrice della gara d'appalto si è impegnata a concludere il primo stralcio in 8 mesi (240 giorni). Non sono previsti lavori notturni, dato che non sarebbe stata comunque possibile la riapertura delle corsie durante il giorno. Durante l'esecuzione dei lavori si prevede di non interrompere la circolazione ma di lasciare una corsia per senso di marcia.
A partire dal 27 maggio inizierà il restringimento della viabilità ad una corsia per senso di marcia nell'area interessata dai lavori.

L'investimento complessivo è di 6,4 milioni di euro.

Il secondo intervento riguarderà il tratto dal km 19+375 al km 22+ 078 (dallo svincolo di Montelupo a quello di Empoli est) . L'intervento ha un costo complessivo di 5,2 milioni di euro. Attualmente è in fase di appalto.

- interventi di miglioramento generale dell'infrastruttura: grazie ad un investimento regionale da € 4.671.093 (di cui € 1.171.093 derivati dalle sanzioni per superamento dei limite di velocità sulla FI-PI-LI stessa), saranno effettuati:

manutenzione straordinaria del viadotto San Colombano nell'area fiorentina, l'adeguamento dei giunti delle barriere new jersey di vari viadotti nel tratto pisano e nel tratto livornese
intervento di manutenzione del ponte Mogadiscio di accesso al Porto di Livorno
asfaltatura di varie tratte
sostituzione dei giunti di appoggio di alcuni viadotti lungo l'intero tracciato
adeguamento della segnaletica
Inoltre Avr provvederà a migliorare pulizia, con particolare riferimento alle aree di sosta, decoro e comunicazione a proprio carico.

Oltre a questi grandi interventi, fanno parte degli investimenti previsti sulla Fi-Pi-Li:

- la progettazione di un nuovo svincolo per Montopoli: grazie a 200 mila euro provenienti da sanzioni per eccessi di velocità, sarà finanziato il progetto preliminare di fattibilità tecnica ed economica per eliminare alcuni conflitti dei flussi di traffico, ritenuti pericolosi per la sicurezza dello svincolo di Montopoli. Con il progetto potrà anche essere avviato un confronto con ANAS relativamente alle interferenze con la SS 67 Toscoromagnola. Nel frattempo la fruibilità dello svincolo sarà comunque migliorata grazie ad una nuova asfaltatura, per la quale è previsto un investimento di 91 mila euro.

- interventi di risanamento acustico nel comune di Scandicci dal Km 0 al Km 7+500 (per un importo di 5,6 milioni) e nel comune di San Miniato dal Km35+550 al Km33+819 (per un importo di 715mila euro). Le opere saranno finanzate grazie nel rispetto della graduatoria di priorità del Programma regionale di risanamento acustico delle Strade regionali, che prevede annualmente risorse regionali destinate a diminuire il rumore prodotto dalle strade regionali.

Si ricorda che per la gestione della Fi-Pi-Li nel 2000 è stato istituito con delibera del Consiglio regionale il tavolo congiunto al quale partecipano Regione, Città Metropolitana, Province di Pisa e Livorno ed Anci Toscana, che si riunisce ogniu sei mesi oppure su richiesta di uno degli Enti interessati. Il Tavolo ha affidato nel 2002 l'intero tracciato dell'infrastruttura alle ‘cure' della Città Metropolitana di Firenze tramite la Convenzione per la gestione unitaria, sottoscritta dalla Regione Toscana e dalle Provincie di Pisa e Livorno, adeguata e modificata nel 2014 e nel 2018. Con l'ultima modifica della Convenzione è stato previsto un budget di disponibilità di spesa annuo pari ad € 8.400.000, al quale concorrono i soggetti firmatari in base ai km di strada che insistono sul proprio territorio di competenza.

La Convenzione prevede inoltre che ogni anno i proventi delle sanzioni per violazione del limite di velocità sulla FI-PI-Li siano trasferiti alla Regione, che li utilizzerà (fino a € 2.500.000) per interventi di manutenzione sulla strada stessa e (fino a € 3.026.416) per la manutenzione delle altre strade regionali.
22/05/2019 12:57 Città Metropolitana di Firenze - Regione Toscana
Regione Toscana
"Giovanisì Live", giovedì 23 maggio diretta Facebook dedicata al Servizio civile
Puntata speciale domani, giovedì 23 maggio, di "Giovanisì Live", il format in cui lo staff di Giovanisì racconta, in diretta dalla pagina Facebook, le opportunità, le attività e gli eventi del progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani.

In questo appuntamento (il numero quindici) si parlerà infatti del nuovo bando per il Servizio civile regionale, rivolto a 3.150 giovani dai 18 ai 29 anni e in scadenza il successivo 7 giugno. L'obiettivo di "Giovanisì Live" è ampliare sempre più gli strumenti a disposizione dei giovani per aggiornarsi sul progetto regionale, affiancando canali tradizionali come Numero verde, mail e newsletter, a quelli più innovativi e youth friendly come Telegram, Facebook Messenger, o appunto Facebook Live.

La diretta avrà inizio alle 14.30 e durerà 15 minuti, durante i quali lo staff di Giovanisì fornirà aggiornamenti e risponderà alle richieste e ai commenti in diretta degli utenti.
22/05/2019 12:51 Regione Toscana
Regione Toscana
Si rafforzano i percorsi post diploma per gli studenti toscani: al via campagna di informazione
Rafforzare i sistemi dei poli tecnico-professionali e dell'offerta formativa post diploma, Ifts e Its, attraverso la costruzione di percorsi ancor più strutturati e diffusi, in grado anche di affrontare la transizione verso l'economia digitale.

Questo è l'obiettivo dell'ultima delibera per la programmazione territoriale triennale dell'istruzione e della formazione tecnica superiore, sia Ifts che Its, nonché dei Ptp (i poli tecnico-professionali) che si prefigge di rafforzare l'iter post diploma per gli studenti toscani. Tra le azioni messe in campo, una campagna di sensibilizzazione e informazione rivolta agli studenti delle superiori che dia anche notizia delle molte possibilità di laboratori esistenti presso le aziende.

La programmazione appena approvata, relativa al triennio 2019-21, rientra nelle strategie 4.0 della Regione.

Essa, inoltre, riguarda anche il progetto Giovanisì finalizzato all'autonomia dei giovani. Più in generale, l'azione fa parte delle iniziative rivolte al rafforzamento del post diploma finanziate in massima parte con il Fondo sociale europeo 2014-2020 di 34 milioni di euro che prevedono lo sviluppo delle alleanze formative tra scuola e mondo del lavoro fino all'alta formazione. Da oltre un decennio la Regione Toscana indirizza le sue politiche di intervento al rafforzamento della concertazione tra territorio, mondo del lavoro, aziende ed imprese, ricerca scientifica e tecnologia, sistema della formazione professionale e dell'istruzione tecnica superiore.

Secondo il monitoraggio Miur svolto ogni anno da Indire, per quanto riguarda gli Its, vi è un tasso medio di occupazione dell'80 per cento. Si tratta di una percentuale decisamente alta che conferma l'efficacia di questa misura, che si concretizza, come anche per Ifts e Ptp, per filiere produttive
22/05/2019 12:31 Regione Toscana
Comune di Firenze
Il voto del 26 maggio
In vista delle elezioni del prossimo 26 maggio si invita a verificare che la tessera elettorale non sia esaurita e in tal caso a dotarsene tempestivamente. A questo scopo gli sportelli dell'Ufficio elettorale (viale Guidoni 174) sono aperti dal lunedì al venerdì in orario 8.30-13 (il martedì e giovedì anche dalle ore 14.30 alle ore 17).

Il servizio sarà inoltre assicurato presso i Punti Anagrafici Decentrati che presentano i seguenti orari di apertura:

Parterre (Cubo 1 Piazza Libertà 12) da lunedì a venerdì 8.30-13; martedì e giovedì aperto anche dalle 14.30 alle 17 (sabato mattino si accede solo su prenotazione)
Villa Vogel (via delle Torri 23) lunedì, martedì, mercoledì e venerdì, 8.30-13; martedì aperto anche dalle 14.30 alle 17
Alberti (piazza Alberti 2/a) martedì, mercoledì e giovedì, 8.30-13; martedì e giovedì aperto anche dalle 14.30 alle 17
Bini (via Bini 7) lunedì, mercoledì e venerdì, 8.30-13
Villa Pallini (via Baracca 150/p) martedì e giovedì, 8.30-13 e 14.30-17 (solo su prenotazione)
Santa Croce (piazza Santa Croce 1) 1° lunedì di ogni mese 8.30-13 (solo su prenotazione)
Tagliamento (via Tagliamento 4) 2° e 4° venerdì di ogni mese 8.30-13 (solo su prenotazione).

Per prenotare tel. 055055 dalle 8 alle 20 escluso festivi.

Nel corso della settimana elettorale, oltre a quelle ordinarie, sono in programma aperture straordinarie esclusivamente per il rilascio dei duplicati delle tessere elettorali e per il rinnovo della carta d’identità elettronica agli elettori:

lunedì 20 dalle 14.30 alle 17 al Parterre, PAD di Villa Vogel e PAD di via Bini
mercoledì 22 dalle 14.30 alle 17 al Parterre, PAD di piazza Alberti, PAD di Villa Vogel e PAD di via Bini
venerdì dalle 13 alle 18.30 al Parterre e al PAD di Villa Vogel, dalle 14.30 alle 17 al PAD di via Bini
sabato 25 dalle 8.30 alle 18.30 al Parterre e al PAD di Villa Vogel
domenica 26 dalle 7 alle 23 al Parterre e al PAD di Villa Vogel

L’Ufficio Elettorale di viale Guidoni, sarà aperto:

da lunedì 20 a giovedì 23 dalle 8.30 alle 17
venerdì 24 e sabato 25 dalle 8.30 alle 18.30
domenica 26 dalle 7 alle 23

Per le persone fisicamente impedite è attivo un servizio, su prenotazione, di consegna a domicilio delle tessere elettorali. Basta chiamare 055 2768373 martedì ore 8.30-13 e 14.30-17; giovedì ore 8.30-13.

- Tutte le info sull’esercizio del diritto di voto (voto assistito, a domicilio: https://www.comune.fi.it/pagina/elezioni-e-referendum

- Elezioni trasparenti (curricula e casellari giudiziari dei candidati: https://elezionitrasparenti.comune.fi.it/

- Sedi e orari delle aperture straordinarie: https://www.comune.fi.it/system/files/2019-05/ELETTORALE%20STRAORDINARIO_2019_A3_2_0.pdf
21/05/2019 09:24 Comune di Firenze
Questura di Firenze
Meeting alla Questura di Firenze: gli Ufficiali delle Forze di Polizia incontrano una delegazione di Ufficiali dell’Università Nazionale della Polizia Coreana
E’ stata scelta la Questura di Firenze, come seconda ed ultima tappa sul territorio nazionale, dopo Roma, per un meeting che il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno – Ufficio Coordinamento della Forze di Polizia ha voluto organizzare tra la Polizia di Stato e 22 Commissari e Vice Commissari dell'Università Nazionale della Polizia della Corea del Sud.

Ieri 21 maggio l’incontro si è svolto in via Zara ed è stata l’occasione per uno scambio informativo sul modello di controllo del territorio e sulla collaborazione di settore tra la Questura, le altre Forze di Polizia e la Polizia Locale.

Il Questore di Firenze Armando Nanei ha voluto coinvolgere rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza ed anche della Polizia Municipale, che sono intervenuti per rappresentare le proprie specifiche competenze ed il significato, sul piano operativo, del coordinamento tra le Forze di Polizia.

Sono intervenuti il Vice Questore della Polizia di Stato Alessandro Ausenda, Colonnello Dario Sopranzetti della Guardia di Finanza, il Tenente Colonnello Carmine Rosciano dell’Arma dei carabinieri e il Commissario Leonardo Magnolfi della Polizia Municipale.
22/05/2019 12:26 Questura di Firenze
Teatro del Maggio Musicale Fiorentino
Myung-Whun Chung dirige l'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino
Torna sul podio del Maggio il maestro Myung-Whun Chung, che giovedì 23 maggio alle 20 dirigerà l’Orchestra nella Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 36 di Ludwig van Beethoven e nella Sinfonia n. 4 in mi minore per orchestra op. 98 di Johannes Brahms.

Ludwig van Beethoven - Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 36

Dopo due anni di lavori a più riprese, nel 1802 Beethoven porta a compimento la Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 36. Il compositore trascorre l’estate di quell’anno ad Heiligenstadt in preda al più profondo sconforto poiché la sordità che lo ha colpito si è acutizzata così tanto da costringerlo ad abbandonare definitivamente la carriera concertistica; ma nonostante ciò, la sua famigerata tempra battagliera lo sprona a dedicarsi alla composizione moltiplicando le sue possibilità espressive. Anche se nata in quel periodo di terribile angoscia, la sua Seconda Sinfonia non reca alcun segno del dolore provato ma è pervasa di energia positiva e alla prima esecuzione, che ha luogo l’anno seguente al Theater an der Wien, viene giudicata un’opera sorprendente anche se troppo lunga. La sinfonia si apre con un’introduzione lenta e solenne - Haydn docet - che cede il passo a un Allegro dalla vitalità palpitante dove lo scontro dialettico tra un primo tema scattante e inquieto e un secondo tema di stampo marziale si fa serrato soprattutto nella sezione dello sviluppo, che assume proporzioni più ampie. Seguono un Larghetto vibrante di malinconia settecentesca e uno Scherzo tutto ritmo e dinamicità (dalla Seconda in poi, ad eccezione dell’Ottava, il compositore adotterà sempre lo Scherzo in sostituzione del tradizionale Minuetto). Per l’ultimo movimento Beethoven prevede un esuberante Allegro in forma di Rondò, un concentrato di energia centrifuga che prima contrappone e poi scioglie le tensioni accumulate nei movimenti precedenti.

Johannes Brahms - Sinfonia n. 4 in mi minore per orchestra op. 98

Come di consueto, Brahms si dedica alla composizione durante le vacanze e tra le estati del 1884 e del 1885 crea la sua Quarta e ultima sinfonia. Sono trascorsi quasi dieci anni dalla sua prima e temutissima prova in campo sinfonico e dopo aver costruito passo dopo passo il proprio linguaggio nel segno della classicità filtrata attraverso la sensibilità romantica, Brahms ha confermato il suo valore sul campo soddisfacendo le aspettative di chi lo aveva designato come l’astro nascente del sinfonismo tedesco. La Quarta Sinfonia è una pagina tanto ricca di dottrina musicale quanto di sfumature malinconiche in cui ogni idea tematica viene plasmata meticolosamente prima di trovare la sua collocazione ideale. Il primo movimento, ad esempio, è costruito interamente a partire da un intervallo di terza e dal suo rivolto, materiali minimi che tra le mani del dotto artigiano delle note Brahms vengono sfruttati in tutte le loro possibilità (anche il secondo tema è costruito su intervalli di terza così come tutte le altre idee tematiche che sembrano germogliare dal medesimo seme dalle potenzialità infinite). E se nell’Allegro iniziale il compositore esibisce la sua maestria creando con pochi e semplici intervalli un intero e complesso movimento, nel grandioso Allegro finale sfoggia il più alto magistero contrappuntistico costruendo una Ciaccona - una serie di variazioni su un basso ostinato - su un tema derivato dalla Cantata BWV 150 di Bach; una scelta significativa con cui Brahms chiude il capitolo, breve ma intenso, della sua produzione sinfonica, celebrando la tradizione musicale di appartenenza e stabilendo al contempo il punto di non ritorno del sinfonismo romantico.
22/05/2019 12:43 Teatro del Maggio Musicale Fiorentino
Anci Toscana
Ripartono gli investimenti dei Comuni, Toscana terza in Italia
Ricominciano a crescere i nuovi investimenti nei Comuni italiani: e la Toscana si posizione molto bene in questo quadro, come emerge dai dati forniti dal Ministero all’Economia.

I Comuni toscani hanno investito 82,4 milioni di euro, attraverso l'attivazione di nuovi mutui nel 2018. In Italia si registra un aumento degli investimenti (dopo una serie negativa dal 2008), trainata dagli enti locali delle regioni centrosettentrionali tra cui la Lombardia (29,3%), la Liguria (11,2%) e al terzo posto Toscana (10,4%). La crescita dei mutui attivati per opere pubbliche per i Comuni toscani è pari al 30, 6% superiore alla media italiana (24,9%).

Parallelamente, si riduce lo stock di debito complessivo e anche in questo caso i Comuni toscani presentano un dato inferiore alla media nazionale sia in termini assoluti che relativi, con 511 euro di debito pro capite (piuttosto che 561 registrato in Italia), come riportato nelle tabelle al link:
http://ancitoscana.it/images/2019_05_22_mutuitedebito.pdf

22/05/2019 12:12 Anci Toscana
Fondazione Orchestra della Toscana
L'ORT e il Polo museale della Toscana protagonisti della rassegna “Ville e Giardini incantati”
Dopo il successo degli anni scorsi debutta il 25 maggio la terza edizione della rassegna di musica da camera e itinerari d’arte “Ville e Giardini incantati” nata dalla collaborazione tra la Fondazione ORT e il Polo museale della Toscana. Musica e arte saranno di nuovo protagoniste insieme in un originale percorso di 12 concerti (programmati dal 25 maggio al 22 giugno) per 5 diverse produzioni con i solisti, gli ensemble e i maestri dell’Orchestra della Toscana nelle Ville medicee della Petraia, di Cerreto Guidi, di Poggio a Caiano e nel Giardino della Villa di Castello.

Nella costruzione del programma musicale si è partiti dal concetto che il suono, la musica, vengono creati dallo spazio in cui prendono vita e forma. Si è scelto dunque di far rivivere quelle antiche architetture con proposte artistiche che hanno la funzione di offrire un rapporto armonico con il luogo. Le musiche di J.S.Bach, Haydn, Mozart, rivivono e si sentono a proprio agio in questi spazi, cosi pure autori come Mendelssohn, Fauré e Sibelius. Musiche provenienti da secoli diversi si incontrano in una vera e propria “festa d'estate” offrendo una esperienza percettiva originale. Un viaggio di emozioni e scoperte per l'occhio e l'orecchio, che porterà il pubblico alla scoperta di quattro luoghi emblematici dello straordinario scenario culturale e paesaggistico appartenente oggi al sito seriale “Ville e giardini medicei in Toscana”, dichiarato patrimonio Unesco dell’Umanità nel 2013.

Cinque i momenti principali, ognuno a tema, per un totale di dodici concerti. Storie, che gli strumenti raccontano a modo loro, raggruppandosi in complessi volta a volta differenti. Due storie sono d’amore, l’altra è ambientata di notte, l’ultima dentro una qualche dimora barocca. Anche se per tutte, invece, la scenografia è principalmente rinascimentale: la villa di Poggio a Caiano fu fatta edificare da Lorenzo il Magnifico, quella di Cerreto Guidi da Cosimo I, e la Petraia, a Castello, fu residenza del granduca, ex cardinale, Ferdinando I de’ Medici.
Luoghi deputati all’otium e al nutrimento dello spirito, dove l’architettura e le arti si ponevano in un rinnovato rapporto dialettico con gli elementi della natura e del paesaggio circostante, le Ville medicee sono state per secoli luoghi d’elezione per la vita artistica, culturale, spirituale e scientifica del loro tempo ospitando e promuovendo l’incontro e la diffusione delle arti figurative, letterarie e musicali. Oggi confermano quel ruolo, rinnovando il dialogo con la musica nelle loro raffinate sale, tra i ricchissimi arredi, affreschi e decori mozzafiato e nei giardini circostanti. Negli itinerari d’arte che precedono e accompagnano i concerti il pubblico potrà ammirare scorci inediti e straordinari capolavori.

Ville e Giardini incantati è sostenuto da Unicoop Firenze.

I concerti avranno inizio alle ore 21.30 (eccetto il concerto del 31 maggio al Giardino di Villa di Castello che avra` inizio alle 18.00).
Prima di ogni concerto (eccetto per il concerto del 31 maggio al giardino di Villa di Castello) sara` possibile partecipare a visite guidate gratuite (per la durata di 30 minuti circa), curate dal personale del Polo museale della Toscana.
Per le visite alle Ville medicee di Petraia, Cerreto Guidi e Poggio a Caiano e` necessario presentarsi all'ingresso alle ore 20.00. Le visite avverranno per singoli gruppi con partenze scaglionate.
Biglietto concerto posto unico a 12,50 euro (comprese commissioni).
I biglietti possono essere acquistati presso:
– la Biglietteria del Teatro Verdi (tel. 055 212320 – via Ghibellina 97 – dal lun al sab 10-13 e 16-19)
– gli sportelli del circuito Box Office
– online su www.ticketone.it
– sul luogo prima del concerto (se non esauriti in prevendita)
È previsto un biglietto speciale per i soci Unicoop Firenze a 10,50 euro (commissioni comprese).
Si consiglia l'acquisto in prevendita per la capienza ridotta dei luoghi adibiti al concerto.

22/05/2019 12:13 Fondazione Orchestra della Toscana
Regione Toscana
Educare al recupero e riuso dei rifiuti elettrici: il progetto Life Weee entra nel vivo
Prosegue a passi lunghi il progetto europeo Life Weee, per educare al recupero e al riuso dei rifiuti elettrici ed elettronici (Raee): oggetti altamente inquinanti che invece rappresentano dei veri tesori da recuperare. L'obiettivo è quello di migliorare e promuovere la raccolta differenziata dei Raee in Toscana, coinvolgendo le piccole e medie imprese, per poi replicare e testare lo stesso modello in Andalusia.

Il progetto è coordinato da Anci Toscana insieme alla Camera di Commercio di Firenze, la Camera di Commercio di Siviglia, i dipartimenti di Ingegneria Civile ed Ingegneria dell'Informazione dell'Università Firenze, la società delle Camere di Commercio Ecocerved e la Regione Toscana. Partito a settembre 2017, il punto sul percorso finora compiuto è stato fatto oggi in occasione della visita a Firenze del monitor esterno, Marco Tosi, durante una giornata di lavori coordinata da Anci Toscana insieme a partner di Life Weee e alcuni dei principali stakeholder del progetto.

Fra questi, la Scuola Sant'Anna, che ha curato gli appuntamenti formativi per le Piccole e Medie Imprese, la scuola interregionale della Polizia di Stato, coinvolta nella formazione rivolta agli Organi di Controllo, l'istituto comprensivo "Scarperia- San Piero" in rappresentanza della rete di scopo delle scuole toscane che collaborano al progetto Life Weee coordinate dall'Ufficio scolastico regionale ed infine il Consorzio spagnolo FAEL (Federación Andaluza de Electrodomésticos y Otros Equipamientos del Hogar) che ha affiancato la Camera di Commercio di Siviglia nelle azioni sul territorio andaluso.

L'appuntamento è stata l'occasione per illustrare le attività sviluppate e i risultati ottenuti durante gli ultimi 12 mesi di lavoro e per avere riscontri e valutazioni da parte della Commissione. In tempi di economia circolare con la conseguente necessità di introdurre alcuni strumenti per la sua promozione quale i Tavoli Tecnici, è stata ribadita l'importanza dell'istituzione di un tavolo tecnico per il sistema di governance dei RAEE in Toscana da promulgare insieme a Anci Toscana, Ato e gestori.

Da qui, l'introduzione di tre elementi per lo sviluppo del tavolo tecnico:

- L'elaborazione di una rassegna di buone pratiche da parte degli AATO e dei gestori allo scopo di individuare quelle più efficaci, efficienti e funzionali anche in riferimento all'implementazione della microraccolta.

- Una processo di lettura integrata della normativa allo scopo di verificare quali siano gli adempimenti a cui gli esercenti dei punti di microraccolta sono soggetti e quali siano le migliori possibilità di divulgazione delle agevolazioni gestionali derivanti dall'uso del Software "CircolaRAEE"

- La raccolta delle migliori esperienze in materia di informazione e educazione ambientale destinata sia ai cittadini sia alle scuole toscane
22/05/2019 13:36 Regione Toscana
Ordine degli Architetti di Firenze
Installazioni nelle piazze e iniziative negli studi: l'architettura si apre alla città
Un Battistero rivisto in chiave “pop” in piazza Salvemini, uno “studio sul vuoto” in piazza D’Azeglio, rifiuti plastici appesi in piazza Beccaria, una “Camera delle meraviglie” a Le Murate Progetti Arte Contemporanea, un quadrato in cui entrare scalzi, giocare e disegnare alla Scuola di Architettura di Santa Verdiana e uno stand mutabile dedicato al riuso alla Palazzina Reale di piazza Stazione.

Sono le sei installazioni realizzate da altrettanti studi di architettura selezionati attraverso una call che saranno sparse in diversi luoghi di Firenze per tutta la giornata di venerdì 24 maggio. L’evento, diffuso e itinerante in città, dal titolo “L’architetto indispensabile”, è promosso dall’Ordine e dalla Fondazione Architetti Firenze con il sostegno de Le Murate. Progetti Arte Contemporanea e del DIDA – Dipartimento di Architettura dell'Università di Firenze, e con il patrocinio della Città Metropolitana di Firenze, per raccontare, attraverso questi allestimenti interattivi, l’importanza dello sguardo dell’architetto nella società e suscitare interesse e curiosità fra cittadini e non addetti ai lavori. Il percorso tra gli allestimenti temporanei sparsi per la città condurrà poi i visitatori fino alla Palazzina Reale, dove alle 19 un talk aperto a tutti e moderato da Andrea D’Antrassi dello studio MAD architect sarà l’occasione per presentare le sei installazioni e dar vita a una riflessione e a un confronto sui temi da queste proposti, a cui seguiranno aperitivo e dj set.

L’evento fiorentino è organizzato in occasione dell’iniziativa nazionale “Open! Studi aperti”, la manifestazione diffusa di architettura ideata dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori che per due giorni, il 24 e 25 maggio, vedrà centinaia di studi in tutta Italia aprire le loro porte in contemporanea e organizzare attività rivolte ai cittadini, per diffondere la cultura architettonica e rinnovare la sensibilità nei confronti dell'ambiente, del paesaggio e dei territori, sottolineando come l'architettura non riguardi solo gli addetti ai lavori ma anche e soprattutto i cittadini e la loro qualità della vita. Se erano state più di 40mila le persone che avevano partecipato all’edizione 2018 di “Open! Studi aperti” grazie agli eventi organizzati da oltre 750 studi di 92 provincie italiane, quest’anno sono previsti più di 900 eventi.

E non è finita qua, perché sempre il 24 maggio anche i ragazzi avranno la loro occasione per avvicinarsi all’architettura: alle 16 sono in programma alla Palazzina Reale l’evento conclusivo e la mostra degli elaborati degli “Itinerari nella Firenze del ‘900”, il progetto curato dalla Commissione Comunicazione della Fondazione Architetti Firenze e inserito nel programma de “Le chiavi della città” del Comune di Firenze, che ha visto nel corso dell’anno scolastico alcuni alunni delle scuole Masaccio, Gramsci, Pieraccini, Verdi e Calvino impegnati in passeggiate, a piedi e virtuali, nell'architettura della Firenze del secolo scorso, per scoprire i tesori architettonici, urbanistici e artistici del proprio quartiere e capire che Firenze non e` solo il suo centro storico e che le citta` non finiscono mai di crescere e modificarsi. Dopo i saluti delle presidenti dell’Ordine e della Fondazione Architetti Firenze Serena Biancalani e Silvia Moretti e del responsabile del progetto “Le chiavi della città” Marco Materassi, è prevista la presentazione de “La strada dei progetti” e la consegna dei diplomi di partecipazione agli studenti.

“Quella del 24 maggio sarà un’intera giornata in cui, dalla mattina alla sera, l'architettura si aprirà alla città e la città si aprirà all’architettura – spiega Silvia Moretti – vogliamo far capire il valore della figura dell'architetto nella società e diffondere a tutti, adulti e ragazzi, la cultura dell’architettura”.
Questi gli studi e gli allestimenti in piazza a Firenze:

STUDIO SUL VUOTO @Piazza D’Azeglio
Sofia Ferrer Architetto

IL RINASCIMENTO DELL’ARCHITETTO @Piazza Salvemini
WeArch Studio

DO YOU THINK? @Piazza Beccaria
Sofia Lalli Architetto + Renderino

RETROSCENA @Le Murate. Progetti Arte Contemporanea
Fernweh Architettura

NUX _ A NUCE AEDIFICANDI RATIO @Scuola di Architettura, Santa Verdiana
M. Cristina Lisi Architetto

PIXIES @Palazzina Reale, P.zza Stazione 50
N_D Creative Studio
Per conoscere tutti gli eventi in programma e gli studi che aderiscono a “Open Studi Aperti”:
https://studiaperti.com
22/05/2019 11:54 Ordine degli Architetti di Firenze
Comune di Firenze
Calcio storico fiorentino, ristrutturato il campo di gioco dei Rossi
Nuovo look per il campo da gioco dei Rossi all’Isolotto. L’impianto, ristrutturato con un intervento da 110mila euro, è stato inaugurato oggi dal sindaco e dall’assessore alle Tradizioni popolari. I lavori, progettati e condotti dalla direzione Servizi tecnici del Comune, hanno riguardato la riorganizzazione funzionale dell’impianto con la ristrutturazione del terreno di gioco completo di arredi. Nel dettaglio, sono stati realizzati un nuovo sottofondo e un nuovo tappeto di gioco con uno strato di 20 cm in sabbia di fiume, come da regolamento. È stato inoltre introdotto un impianto di sollevamento a immersione per consentire di utilizzare l’acqua piovana per l’innaffiamento del campo prima degli allenamenti, in modo da evitare che la sabbia asciutta crei problemi respiratori agli atleti. (sc)
22/05/2019 11:46 Comune di Firenze
Strade Anas
Toscana Anas: autobus ribaltato sul raccordo Siena Firenze
Il raccordo autostradale Siena-Firenze è provvisoriamente chiuso in direzione Siena, con uscita obbligatoria allo svincolo di Monteriggioni, a causa di un incidente.
Per cause in corso di accertamento, un autobus turistico è uscito di strada ribaltandosi sulla scarpata. Al momento risulta una persona deceduta e diversi feriti.
Sul posto sono intervenute le Forze dell’Ordine, i Vigili del Fuoco, i soccorsi sanitari e il personale Anas (Gruppo FS Italiane).

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito 800.841.148.


22/05/2019 12:06 Strade Anas
Regione Toscana
Collaborazione Regione-Toscana Life Sciences, approvato il programma 2019
Approvato dalla giunta nella sua ultima seduta, su proposta dell'assessore al diritto alla salute, il programma di attività 2019 che rientra nell'Accordo di collaborazione con la Fondazione Toscana Life Sciences per l'attività dell'Ufficio per la valorizzazione della ricerca farmaceutica e biomedica (UvaR) e per le attività di supporto delle strategie di ricerca in materia di salute, siglato nel gennaio 2018.

La Fondazione Toscana Life Sciences è un ente no-profit che opera dal 2005 nel panorama regionale, con l'obiettivo di supportare le attività di ricerca nel campo delle scienze della vita; la Regione Toscana è uno dei soci fondatori. Fin dal 2006 è stata attivata una collaborazione con la Fondazione Toscana Life Sciences, per supportare l'assessorato al diritto alla salute nella valorizzazione e tutela dei risultati delle ricerche finanziate dall'assessorato stesso, valorizzando il potenziale di competenze e di istituzioni presenti sul territorio regionale. La Fondazione TLS ha sviluppato competenze specifiche e altamente qualificate in questi ambiti, e la collaborazione con Regione Toscana in UvaR ha consentito la creazione di un'importante rete di monitoraggio e di supporto della ricerca, rendendo l'UvaR una realtà riconosciuta sia a livello regionale che nazionale.

Con l'Accordo, Regione Toscana e TLS perseguono il fine di strutturare un sistema integrato e sinergico destinato al supporto della ricerca e dell'innovazione nell'ambito delle Scinze della Vita, in un contesto coordinato con le Università e le Aziende ospedaliero-universitarie regionali.

Il programma operativo per il 2019 prevede, in sintesi, oltre alle attività di collaborazione nella gestione di UvaR, anche la collaborazione in riferimento alle strategie regionali di supporto alla ricerca ìn ambito regionale, nazionale e internazionale, nonché alle nuove strategie in materia di sperimentazione clinica e supporto alle attività di bioetica.

Un ulteriore ambito di collaborazione riguarda il supporto ad attività di Trasferimento Tecnologico in coordinamento con le altre Direzioni regionali e l'attrazione di investimenti nel territorio regionale nel campo della ricerca biomedica.
22/05/2019 12:28 Regione Toscana
Comune di Empoli
'La biblioteca è di tutti noi, la biblioteca siamo noi' Sta nascendo l’associazione ‘Amici della Fucini’ di Empoli

Sta nascendo l’Associazione Amici della Biblioteca Comunale Renato Fucini. La biblioteca è il centro culturale e informativo di Empoli che rende disponibile per i suoi utenti ogni genere di conoscenza e informazione ma è anche un luogo d’incontro umano.

Chi sono gli “Amici della biblioteca comunale Renato Fucini”?

Sono un gruppo di persone tutte immancabilmente amanti dei libri che si sono conosciute per caso in occasione degli incontri del gruppo di lettura “Preferirei di no” e che dal quel confronto hanno maturato la volontà di unirsi per dar vita ad un progetto più grande.
L’obiettivo è un’associazione che interagisca con la cittadinanza affinché ci si possa staccare dal concetto di biblioteca “per” i cittadini per abbracciare quello di biblioteca “con” i cittadini.

I promotori vogliono trasmettere il pensiero che la biblioteca non è il luogo solo di alcuni bensì un luogo di tutti e per tutti e dove tutti, quindi, possono esprimersi, fare amicizia, condividere emozioni e impressioni, realizzare progetti e contribuire a custodirla e a renderla migliore.

Tante sono le iniziative che i primi soci hanno desiderio di proporre e che vanno dalla promozione della mediateca a letture appositamente dedicate ai “palati” dei più esigenti lettori ad altre più peculiari finalizzate ad incentivare la conoscenza dell’universo della parola scritta anche a chi ad oggi non è così avvezzo.
L’associazione degli “Amici della Biblioteca Comunale Renato Fucini” non ha finalità di lucro, è autofinanziata e si impegna a realizzare il maggior numero di iniziative necessarie al raggiungimento degli scopi sociali ma anche alla promozione della biblioteca stessa. Avrà sede proprio nel complesso degli Agostiniani, dove si trova la biblioteca.
“La biblioteca è di tutti noi, la biblioteca siamo noi!”, questo lo slogan dell’associazione che sta nascendo. Per informazione e contatti c’è un indirizzo mail: amicibibliofucini@gmail.com.
22/05/2019 11:58 Comune di Empoli
Redazione di Met
Torna “Il giorno della cicogna”
Domenica 26 maggio torna il tradizionale appuntamento con “Il giorno della cicogna”, organizzato come al solito dal Centro RDP Padule di Fucecchio in collaborazione le Sezioni Soci Coop ed altri enti e associazioni del territorio.
Dopo secoli di assenza, la Cicogna bianca è tornata a nidificare in Toscana, grazie all’adozione di misure di protezione degli ambienti naturali ed a progetti di reintroduzione realizzati da associazioni e centri specializzati.
Oltre alla coppia di Fucecchio, la prima ad insediarsi nella nostra regione già dal 2005, oggi nascono pulcini di cicogna anche in altri tre nidi situati ai margini della grande area umida, nel comune di Monsummano Terme, e in altri sette nidi in tutta la Toscana.
Per festeggiare il ritorno di questi splendidi uccelli, offrendo a tutti gli interessati la possibilità di osservare dal vivo i nidi con gli adulti ed i pulcini, anche quest’anno a Quarrata, a Fucecchio e a Monsummano Terme è in programma la manifestazione “Il giorno della cicogna”.
Il primo evento a Quarrata, domenica 26 maggio (ore 16-19), è organizzato dal Centro RDP Padule di Fucecchio e dall’Associazione Amici della Querciola in collaborazione con il Comune di Quarrata, le Sezioni Soci Unicoop di Agliana e Pistoia e il Museo Casa di Zela.
Il ritrovo è nell’aia della Casa di Zela (Area naturale protetta La Querciola); dopo una breve presentazione a cura di un esperto del Centro, ci si trasferisce (con mezzi propri) fino al nido delle cicogne di Caserana: il punto di osservazione è in via del Corso, sotto il ponte sull’Ombrone, e grazie ad un potente cannocchiale sarà possibile “spiare” il comportamento delle cicogne senza disturbarle.
La partecipazione all’evento è libera; per motivi organizzativi è gradita la prenotazione presso il Centro RDP Padule di Fucecchio (tel. 0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it) o l’Associazione Amici della Querciola (tel. 338/8815362 – 334/6610341 – 333/9633579).
Altre informazioni sulle cicogne toscane ed il calendario completo degli eventi primaverili sono disponibili su www.paduledifucecchio.eu
22/05/2019 13:52 Redazione di Met
Autostrade per l'Italia
A1 Milano Napoli Panoramica: chiusura del tratto allacciamento Direttissima - Pian del Voglio e Pian del Voglio località Aglio. Chiusura stazioni di Roncobilaccio e di Piand del Voglio. Chiusura aree di servizio Roncobilaccio Est e Ovest.
Per consentire il passaggio della pedalata amatoriale sulla A1 Milano-Napoli Panoramica, dalle 07:30 alle 15:00 di sabato 25 maggio, saranno adottati i seguenti provvedimenti di chiusura:
-sarà chiuso il tratto compreso tra il km 262+200 allacciamento con la A1 Milano-Napoli Direttissima / Località Baccheraia e il km 237+200 Pian del Voglio, verso Bologna;
-sarà chiuso il tratto compreso tra il km 237+200 Pian del Voglio e il km 255+700 Località Aglio, verso Firenze, con uscita obbligatoria alla stazione autostradale di Pian del Voglio;
-sarà chiusa la stazione di Roncobilaccio, in uscita e in entrata, da e verso entrambe le direzioni/provenienze - Bologna e Firenze e sarà chiusa la stazione di Pian del Voglio, in entrata verso Firenze e in uscita per chi proviene da Firenze;
-saranno chiuse le aree di servizio "Roncobilaccio est" e "Roncobilaccio ovest" situate tra Barberino e Roncobilaccio, verso Bologna e Firenze.
In alternativa, si potrà percorrere la A1 Milano-Napoli Direttissima.
22/05/2019 12:19 Autostrade per l'Italia
Comune di Cerreto Guidi
Cerreto Guidi. Lavori lungo la Strada Provinciale n.105 (Di Toiano)
La Città Metropolitana di Firenze, con atto dirigenziale n.1150 del 21/05/2019, fa sapere che per consentire l’esecuzione di lavori sulla carreggiata, è istituito dal 23 al 26 maggio 2019, con orario 00.00/24.00, un senso unico alternato regolato da impianto semaforico mobile, nel tratto compreso fra i civici 4 e 14.

Inoltre la Città Metropolitana di Firenze, con atto dirigenziale n.1151 del 21/05/2019,fa sapere che per i medesimi motivi sopra riportati, è istituita dal 27 al 31 maggio 2019, con orario 00.00/24.00, la chiusura al transito veicolare in entrambi i sensi di marcia, nel tratto compreso fra i civici 4 e 14.
22/05/2019 12:37 Comune di Cerreto Guidi
Comune di Prato
Con la seconda conferenza d’arte intorno alla temporanea Effetto Leonardo al Palazzo Pretorio di Prato. Opere dalla collezione Carlo Palli, si entra nel dettaglio della raccolta del collezionista pratese
Secondo appuntamento con le conferenze d’arte a Palazzo Pretorio intorno alla temporanea Effetto Leonardo. Opere dalla collezione Carlo Palli. Venerdì 24 maggio, ore 18, protagonista dell’incontro sarà Laura Monaldi, critico d’arte e saggista, che parlerà de La collezione Palli e le neoavanguardie.

Laura Monaldi entrerà nel dettaglio della raccolta del collezionista descrivendone le collezioni e i principali movimenti artistici ivi contenuti: un excursus storico-critico dell'arte contemporanea italiana e straniera dagli anni Sessanta a oggi, con particolare riferimento agli anni delle Neoavanguardie che hanno visto avvicendarsi gruppi operativi importanti come Fluxus, la Poesia Visiva, la Scuola di Pistoia e l'Architettura radicale, sino a giungere all'importanza della vera attività del "collezionista", in quanto pratica di ricerca e di archiviazione capace di promuovere anche a livello museale stagioni che altrimenti passerebbero inosservate.

L’appuntamento, a ingresso libero fino a esaurimento posti, si svolgerà nella sala conferenze al primo piano. Chiude il ciclo di conferenze – venerdì 31 maggio, sempre alle 18 - la conservatrice di Palazzo Pretorio Rita Iacopino insieme al direttore dei Musei diocesani di Prato Claudio Cerretelli con un incontro sul tema Arte e architettura a Prato ai tempi di Leonardo.

Effetto Leonardo. Opere dalla collezione Carlo Palli - A cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci l’esposizione rielabora, in chiave contemporanea, i temi cari al genio vinciano e lo fa attraverso 80 opere, di 50 artisti nazionali e internazionali, realizzate nell'arco di tre decenni, dalla fine degli anni Sessanta al Duemila. Dal famoso ritratto senile di Leonardo rielaborato graficamente da Man Ray, l’esposizione si presenta come un "discorso sull'arte" di Leonardo, il suo mito, le sue ricerche e le sue attività, i suoi capolavori e i suoi codici, rivisitati e reinterpretati, ripresi o evocati. Premessa alla mostra diventa così la tela di Ben Vautier con l'assunto manifesto dell'arte concettuale: L'arte è un discorso sull'arte. L’opera, a piano terra, introduce il percorso artistico che si snoda lungo quattro sale e si conclude con le "scelte del collezionista" intorno all'immaginario leonardiano che costituisce il filo conduttore della mostra.

Biglietto ingresso + mostra, intero 8 euro, ridotto 6 euro (altre riduzioni sul sito www.palazzopretorio.prato.it).


22/05/2019 09:50 Comune di Prato
Redazione di Met
“Opere d’Arte in Fiore”: 39A Infiorata a Scarperia
L’evento più atteso della primavera mugellana è un’occasione unica per vedere il bellissimo centro storico di Scarperia, uno dei Borghi più belli d’Italia, completamente invaso da una moltitudine di petali colorati.
Lungo la via principale del centro storico, Via Roma, e nelle due piazze, Piazza dei Vicari e Piazza Clasio, tra la sera del sabato e la mattina della domenica, scuole, associazioni, commercianti e cittadini si riuniranno per realizzare quadri floreali di varie dimensioni.
Il tema di quest’anno è ambizioso, come sempre: le opere d’arte della storia. Un viaggio quindi nel tempo e nella storia dell’arte, ed un omaggio a Leonardo da Vinci: in Piazza dei Vicari in onore del 500° anniversario della morte del grande genio, sarà disegnato e colorato un magnifico “Uomo Vitruviano”.
I quadri resteranno visibili e fotografabili per tutta la giornata e sarà inoltre possibile visitare il complesso museale del Palazzo dei Vicari e Museo dei Ferri Taglienti, al prezzo straordinario e ridotto di € 2,00 (ingresso gratuito per i residenti).
Le botteghe del centro storico resteranno aperte per l’intera giornata, così come ristoranti e trattorie dove potrete gustare piatti tipici mugellani.

Ingresso gratuito, aperto a tutti.
In caso di maltempo l’evento si svolgerà regolarmente.

Contatti
Ufficio Stampa Pro Loco Scarperia
informazioni@prolocoscarperia.it Tel. 055-8468165
Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 13:00
Sito: http://www.prolocoscarperia.it
FB: https://www.facebook.com/proloco.scarperia
21/05/2019 16:13 Redazione di Met
Unione Montana dei Comuni del Mugello
0-3 anni: i servizi educativi in Mugello, la 'bussola' per le famiglie
E' stata appena aggiornata ed è a disposizione delle famiglie la “Carta dei servizi educativi per l’infanzia della zona del Mugello”, promossa dalla Conferenza zonale per l’educazione e l’istruzione e curata dal Gruppo di coordinamento pedagogico zonale con il supporto dell’Istituto degli Innocenti di Firenze e il coinvolgimento di tutti i servizi del territorio. Un “patto” con i cittadini, le famiglie in particolare, sulla qualità delle prestazioni, con cui il soggetto titolare di servizi promette di tradurre valori e principi di qualità del servizio in impegni concreti e verificabili per rendere esigibili le prestazioni da parte delle famiglie utenti. “Integrazione”, “Diversificazione”, “Continuità” le tre parole chiave dell'offerta educativa 0-3 anni, risultato di una programmazione integrata e un'attenzione alla qualità e ai più piccoli. Infatti, l’investimento sui servizi educativi per l’infanzia in Mugello nasce da lontano. Nel 1981, per essere precisi, con il primo nido d’infanzia aperto a Borgo San Lorenzo. Successivamente, la rete dei servizi si è progressivamente estesa: negli anni tutti i Comuni hanno avviato - o per intervento diretto o per intervento di titolari privati - ulteriori servizi educativi, diversificando l’offerta. Ed oggi il Mugello può contare su un sistema “integrato” che riconosce, all'interno di regole e standard comuni, i servizi pubblici e i servizi privati autorizzati e accreditati, con un'offerta articolata fra la tipologia del nido e dei servizi integrativi, intesi come spazi gioco, centri per bambini e famiglie e servizi educativi in contesto domiciliare. Una risposta personalizzata ai molteplici bisogni delle famiglie con 21 servizi per la prima infanzia: 15 nidi d'infanzia, 4 centri bambini e genitori e 2 spazi gioco.

Servizi educativi all'infanzia, le tre parole chiave:

Integrazione: i servizi educativi per l’infanzia costituiscono un sistema di opportunità educative che favoriscono, in stretta integrazione con le famiglie, l’armonico, integrale e pieno sviluppo delle potenzialità dei bambini. La realizzazione di tali finalità consegue dal riconoscimento dei bambini come individui sociali competenti e attivi.
Diversificazione: la realizzazione e lo sviluppo del sistema dei servizi educativi per la prima infanzia si fonda sulla prospettiva della diversificazione e qualificazione dell’offerta nel quadro di una attenzione aggiornata alla dinamica della domanda e dell’offerta e del raccordo coordinato fra iniziativa pubblica e privata nella titolarità e gestione dei servizi.
Continuità: nel loro funzionamento, i servizi educativi per l’infanzia promuovono raccordi con le altre istituzioni educative e scolastiche presenti sul territorio, con i servizi sociali e sanitari, nonché con le altre istituzioni e agenzie le cui attività toccano la realtà dell’infanzia

La Carta dei Servizi è scaricabile in formato pdf sia dal sito dell’Unione dei Comuni che dai siti degli 8 Comuni della zona.

Qui link diretto: http://www.uc-mugello.fi.it/sites/www.uc-mugello.fi.it/files/documenti/mugello_cartaservizi_190516.pdf
22/05/2019 13:51 Ufficio Stampa Unione Comuni Mugello
Redazione di Met
“Amico Museo” 2019 a Scarperia
Prenotazione consigliata al n. 055-8468165

Anche quest’anno il Palazzo dei Vicari e il Museo dei Ferri Taglienti aderiscono ad “Amico Museo”, l’iniziativa promossa dalla Regione Toscana, con lo scopo di valorizzare piccole e grandi realtà museali. L’evento si svolgerà nel Palazzo dei Vicari proprio nel giorno in cui il centro storico sarà colorato dalla 39a Infiorata, giunta alla sua trentanovesima edizione e dal tema “Opere d’arte in fiore”. Piazza dei Vicari sarà decorata con un floreale “Uomo Vitruviano”, in onore della ricorrenza del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci.
A partire dal disegno di piazza dei Vicari si aprirà un collegamento con l’interno del Palazzo dei Vicari ed il Museo dei Ferri Taglienti, con l’attività “Inventiamo il coltello segreto di Leonardo”, iniziativa dedicata al grande maestro e rivolta soprattutto alle famiglie con bambini.
I partecipanti inventeranno un coltello, a partire da quello “segreto e nascosto” presente ne “L’ Ultima Cena”, disegnandolo e procedendo poi a colorarlo con i petali dei fiori.
A tutti i partecipanti verrà poi offerta una fresca merenda.


Contatti
Ufficio Stampa Pro Loco Scarperia
informazioni@prolocoscarperia.it Tel. 055-8468165
Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 13:00
Sito: http://www.prolocoscarperia.it
FB: https://www.facebook.com/proloco.scarperia
21/05/2019 16:16 Redazione di Met
Comune di Firenzuola
Firenzuola. Risanamento economico e finanzaiario
Crediamo si tratti di una delle azioni amministrative delle quali andare più fieri ed orgogliosi.
Può anche apparire retorica, ma è bene ricordare che ogni azione, ogni decisione, ogni scelta di una Amministrazione Comunale, deve per forza fare i conti con la situazione di bilancio.
In anni così difficili, travolti dalla crisi economica più grave del dopoguerra, abbiamo condotto la nostra azione politica con 3 obbiettivi irrinunciabili:
1 Garantire e migliorare i nostri servizi ai cittadini
2 Contenere al massimo le tasse e le tariffe di nostra competenza
3 Risanare economicamente il Comune che all’inizio del 2009 presentava un indebitamento pauroso, sicuramente il maggiore di tutto il Mugello e dei Comuni emiliani contermini.
Su questo ultimo punto alcuni altri dati, oltre alla tabella allegata, relativi a questi 10 anni:
- Debito pubblico dello Stato + 40% da 1.663 a 2.322 miliardi di euro + 40%
- Debito del Comune di Firenzuola da 7,9 a 3,5 milioni di euro - 56%;
- Destinati 7,2 milioni di euro, del bilancio comunale, per risanare il debito;
- Estinto/ saldato 63 mutui e ricontrattato i rimanenti a tassi più favorevoli;
- Restituiti/stanziati 800.000 € per un prestito che era stato contratto con Hera nel 2008 e spesi in quell’anno, durante gli accordi per l’ampliamento del 3/4 lotto della discarica; debito che nel corso di questi anni abbiamo restituito e/o coperto finanziariamente;
- Nessun debito o mutuo contratto in questi 10 anni;
Certo che sarebbe stato molto più facile ed appagante continuare sulla strada del indebitamento, assecondando tutte le richieste e raccogliendo consenso. Ma la nostra visione di come si amministra la “cosa pubblica” è sempre stata un’altra: garantire i servizi migliori possibili, senza IPOTECARE IL FUTURO di chi, dopo di noi, sarà chiamato ad amministrare, ma cercando di restituire il Comune in condizioni migliori di come l’abbiamo trovato.... e onestamente di questo, lo ripetiamo, ne andiamo molto fieri ed orgogliosi.
21 Maggio
22/05/2019 13:31 Comune di Firenzuola
Comune di Certaldo
Certaldo. Elezioni europee e amministrative: informazioni utili
AVENTI DIRITTO AL VOTO – Per le elezioni Europee nel Comune di Certaldo sono chiamati alle urne 12.467 elettori, di cui 6.023 uomini e 6.444 donne, distribuiti su 14 sezioni elettorali.

Per le amministrative, invece, sono chiamati al voto 12.688 elettori, di cui 6.148 uomini e 6.540 donne, sempre distribuiti su 14 sezioni elettorali. La differenza del corpo elettorale tra Europee e Comunali è determinata dai residenti all’estero in Paese UE, che figurano nelle liste elettorali comunali in quanto aventi cittadinanza italiana ma diritto di voto nel paese di residenza.

Voteranno per la prima volta 167 neomaggiorenni: 69 maschi e 98 femmine.

COME SI VOTA ALLE EUROPEE - L'elettore esprime il suo voto in una scheda di colore rosso.

È possibile esprimere fino a un massimo di tre preferenze, scrivendo il nome e il cognome o solo il cognome nelle apposite righe poste a fianco del rettangolo che contiene il contrassegno della lista votata, (cognome e nome nel caso ci siano candidati omonimi). Nel caso di più preferenze espresse, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l'annullamento della seconda e della terza preferenza. Non è ammessa l'espressione del voto con indicazioni numeriche.

COME SI VOTA ALLE COMUNALI - L'elettore esprime il suo voto in una scheda di colore blu.

L’elettore ha più opzioni: può tracciare un segno solo sul candidato alla carica di sindaco (il voto viene attribuito solo al candidato sindaco); può tracciare un segno solo su una delle liste collegate al candidato sindaco oppure sia sul candidato sindaco e su una delle liste collegate (in questo caso il voto viene attribuito sia al candidato sindaco che alla lista); può tracciare un segno sul candidato sindaco e un segno su una lista non collegata, esprimendo il cosiddetto voto disgiunto (il voto viene attribuito sia al candidato sindaco che alla lista non collegata); può esprimere una preferenza scrivendo il cognome di un candidato a consigliere comunale sulla riga a fianco del contrassegno della lista prescelta oppure due preferenze per altrettanti candidati a consigliere, purché i candidati indicati siano di sesso diversi e appartenenti alla stessa lista.

DOCUMENTI NECESSARI - Si ricorda di presentarsi al seggio muniti di tessera elettorale e documento di identità. Qualora si sia smarrita la tessera elettorale, il duplicato della tessera sarà rilasciato dall'Ufficio Elettorale Comunale, che è aperto venerdì 24 e sabato 25 Maggio 2019 dalle ore 9:00 alle ore 18:00, domenica 26 Maggio 2019 dalle ore 7:00 alle ore 23:00.

SEDE DELL'UFFICIO: Borgo Garibaldi n. 37

SCRUTINIO - Lo scrutinio inizierà alle 23 di domenica 26 maggio, alla chiusura dei seggi, per le Elezioni Europee. Per quanto riguarda le Elezioni Comunali, lo scrutinio si svolgerà a partire dalle ore 14 di lunedì 27 maggio.

Ulteriori informazioni sullo svolgimento delle elezioni sono reperibili sulla home page del sito del Comune di Certaldo www.comune.certaldo.fi.it nelle apposite sezioni “Elezioni” ed “Elezioni trasparenti”.

I dati aggiornati su affluenza ed esito dello scrutinio saranno resi noti alla pagina internet: http://www.comune.certaldo.fi.it/elezioni/2019/menu.htm
22/05/2019 12:53 Comune di Certaldo
Comune di Empoli
Nel fine settimana c’è il mercatino dei libri: ‘La Bancarella della Fucini’ a Empoli
Classico appuntamento col mercatino dei libri usati, che si svolge il secondo e quarto sabato del mese.
E’ “La Bancarella della Fucini”, allestita nei locali dell’ex macelleria in Via dei Neri, 17, proprio accanto all’ingresso della biblioteca comunale, in programma sabato 25 maggio, dalle 17 alle 20.
Si possono scambiare, portare volumi che non vengono più utilizzati ma anche prenderne altri.
La ‘Bancarella’ è realizzata in collaborazione con l’associazione Lilliput Empoli.
IL REGOLAMENTO È SEMPLICE - Hai libri in casa che hai già letto e che pensi di non leggere più? Hai bisogno di fare spazio per i nuovi libri che hai comprato, ma non vuoi buttare via i libri più vecchi? Portali alla tua biblioteca! Se sono in buono stato, saranno adoperati per la bancarella.
Se si vuole invece scambiare dei libri: è possibile portarne quanti uno vuole, in buone condizioni, ma prendere al massimo cinque. Infine alla ‘Bancarella’ troverete anche molti libri interessanti a prezzi scontati.

INFO E CONTATTI - Biblioteca “Renato Fucini di Empoli”, 0571-757840, biblioteca@comune.empoli.fi.it; associazione Lilliput Empoli
info@nonlobuttovia.net
22/05/2019 12:03 Comune di Empoli
Comune di Certaldo
Mercantia: a Certaldo ancora due banchi per le associazioni
Il Comune di Certaldo ricorda che scade venerdì 24 maggio alle ore 12.00 il nuovo avviso pubblico per l’assegnazione di due banchidestinati alle associazioni senza scopo di lucro per la somministrazione di generi alimentari finalizzata alla raccolta di fondi durante la manifestazione “Mercantia 2019”.
L’offerta è rivolta alle Associazioni di Promozione Sociale per la somministrazione di generi alimentari finalizzata alla raccolta di fondi durante la manifestazione “Mercantia” che si terrà dal 10.07.2019 al 14.07.2019. I banchi saranno sul Belvedere Calindri (terrazza ammattonata) che verrà allestito con tavoli e sedie di uso comune sia per gli utenti dei banchi alimentari che per gli utenti dello spazio ristoro.
Per partecipare alla selezione le Associazioni di Promozione Sociale dovranno possedere, pena esclusione, i seguenti requisiti: essere un’Associazione di Promozione Sociale con finalità umanitarie e/o sociali e/o culturali, così come si evincono dallo statuto; perseguire le proprie finalità in maniera continuativa; essere in possesso del requisito professionale previsto dalla L.R. 28/2005 e s.m.i.;
Le Associazioni con sede a Certaldo avranno priorità nell’assegnazione rispetto ad Associazioni con sede in altri Comuni.
La busta contenente domanda e modulistica richiesta dovrà essere presentata, pena esclusione, all’Ufficio Protocollo del Comune di Certaldo entro il 24.05.2019 alle ore 12,00. A tal fine farà fede esclusivamente il timbro apposto dal Protocollo Generale dell’Ente.
22/05/2019 09:07 Comune di Certaldo
Comune di Cerreto Guidi
Informazioni sulle elezioni europee e comunali Cerreto Guidi
Domenica 26 maggio 2019 si voterà per le elezioni del Parlamento europeo e per le comunali.
Si voterà, come noto, in un solo giorno, dalle ore 7.00 alle ore 23.00.
A Cerreto Guidi, gli elettori per il Parlamento europeo sono 8145 (le donne 4202, gli uomini 3943), con l’aggiunta di 17 cittadini comunitari.
Per il rinnovo del Consiglio comunale e l’elezione del Sindaco, gli elettori sono 8197 (le donne 4224, gli uomini 3973), con l’aggiunta di 14 cittadini comunitari.
Gli elettori potranno votare nelle 10 sezioni poste in tutto il territorio comunale. Si segnala che le sezioni elettorali n. 1, 2, 3, a causa dei lavori che interessano la ex scuola Santi Saccenti, sono collocate in Via Ildebrandino, alle Scuole Medie, che già in passato hanno più volte ospitato le consultazioni elettorali. Le altre sezioni sono cosi dislocate: 3 a Stabbia, 2 a Lazzeretto e 2 a Bassa.
E’ necessario presentarsi al seggio muniti di un documento d’identità in corso di validità e della tessera elettorale. Per il ritiro delle tessere elettorali non consegnate e per la richiesta di duplicati,
l’Ufficio comunale di Via Vittorio Veneto,8 resterà aperto nei 2 giorni antecedenti la consultazione (venerdì 24 e sabato 25 maggio) dalle ore 9.00 alle ore 18.00 ininterrottamente e nel giorno della votazione (domenica 26 maggio) dalle 7.00 alle 23.00.
Per tutte le informazioni utili sulle elezioni di domenica prossima, è infine attiva un’apposita sezione sul sito del Comune di Cerreto Guidi (www.comune.cerreto-guidi.fi.it).
22/05/2019 12:08 Comune di Cerreto Guidi
Città Metropolitana di Firenze
Tribunale Firenze premiato a Forum P.A. per "Giustizia semplice 4.0" e per "Tribunalefirenzewebtv"
Il Tribunale di Firenze ha ricevuto un doppio premio nell'ambito dell'evento Forum PA 2019 all'interno della categoria "Giustizia, trasparenza, partecipazione e partenariati", per il progetto "Giustizia semplice 4.0", condotto dal Tribunale con la Città Metropolitana di Firenze, e per il progetto "Tribunale di Firenze Web Tv". Forum PA è la più importante manifestazione nazionale dedicata alla modernizzazione della Pubblica Amministrazione da 30 anni. E' dal 1990 infatti che sostiene e favorisce l’incontro e la collaborazione tra pubblica amministrazione, imprese, mondo della ricerca e società civile, sostenendo tutti i processi di innovazione che impattano sul sistema pubblico, sullo sviluppo del Paese, sulla vita quotidiana di cittadini e imprese.
"Giustizia semplice 4.0" è stato selezionato anche ai "Digital Days" di Napoli, nell'ambito dei quali è stata di particolare rilievo la giornata "Transformers" dedicata ai 16 campioni della trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione. L'unico progetto selezionato nel mondo della giustizia è stato "Giustizia semplice 4.0", presentato durante l'evento dalla Presidente del Tribunale Marilena Rizzo.

Grazie a 'Giustizia semplice' i laureati in Giurisprudenza a Firenze – con competenze specifiche in mediazione dei conflitti acquisite nel corso di laurea e in corsi post lauream - hanno affiancato 20 giudici della Terza Sezione civile e del Tribunale imprese. Considerati gli esiti del progetto, i partner finanziatori hanno deciso di investire in un nuovo anno di attività.
Il risultato conforta quanto contemplato nel Piano Strategico della Città Metropolitana di Firenze. Grazie a 'Giustizia semplice', l'affiancamento dei giudici, finalizzato alla ricerca scientifica sulle best practices della gestione del contenzioso civile, ha realizzato un innovativo supporto tecnico: i giovani borsisti studiano gli atti di causa con la lente della mediabilità, cioè cercano negli atti elementi indicativi di un potenziale esito concordato della lite. Dopo lo studio di ogni causa, gli esperti presentano una scheda riassuntiva e una proposta di ordinanza con la quale il giudice demanda le parti in mediazione.
Si è diffusa pertanto una prassi ad alto impatto sulla gestione del contenzioso giudiziario che sta trasformando il case management e la professionalità degli operatori arricchendola di nuovi strumenti per la risoluzione delle controversie, che contribuiscono a rendere efficiente il funzionamento della giustizia civile. Gli esiti sono molto significativi e sono sotto osservazione scientifica e istituzionale a livello nazionale e internazionale.
Dal monitoraggio continuo del primo anno di ricerca è risultato che i giovani borsisti hanno selezionato in 11 mesi 6.482 cause civili, concentrando l'analisi della mediabilità delle liti su 4.373 cause (2.109 cause non presentavano a livello processuale le condizioni per una possibile mediabilità della lite).

Servizi video su: https://www.tribunalefirenzewebtv.it/2019/05/15/

22/05/2019 12:19 Città Metropolitana di Firenze
Ufficio Stampa Associato del Chianti
Correre un’altra vita con la Chianti Classico Marathon
Chi corre nel Chianti cerca se stesso. Compie un viaggio intorno alle proprie motivazioni, i pensieri segnano il passo, i sogni supportano lo sforzo fisico, il desiderio di raggiungere la parte migliore di sé permette di vivere in un’altra dimensione. Chi corre per le strade bianche, i sentieri e i boschi di Barberino Tavarnelle, San Casciano, Greve, vive un’altra vita. E’ l’esperienza che si preparano a condividere i 400 iscritti, provenienti da 31 diverse nazionalità, dato temporaneo in continua ascesa, che domenica 2 giugno proveranno l’emozione di una corsa unica al mondo.

La Chianti Classico Marathon è la maratona che fa respirare bellezza e libertà nel cuore del Chianti classico. Cultura delle origini, passione per la corsa e amore per il territorio. Un mix di opportunità a marchio doc, da degustare in tutta la sua tipicità, nata e cresciuta tra i campi, le vigne, e i casolari della campagna fiorentina con le caratteristiche di una gara che si affaccia nel panorama nazionale negli anni ’70 per un gioco e una passione coltivata da un gruppo di amici maratoneti di Mercatale Val di Pesa. La gara, oggi, si rigenera con una formula del tutto nuova, reinterpretata pochi anni fa grazie alla rete di collaborazioni messa in piedi dalle associazioni locali, la Podistica Valdipesa, i comuni del Chianti fiorentino e gli sponsor storici che sostengono la manifestazione sin dagli esordi, il Consorzio Vino Chianti Classico e ChiantiBanca.

Per la terza edizione la Chianti Classico Marathon trae linfa dalla tradizione con una sfida aperta a tutti, atleti, sportivi, appassionati, giovani e adulti di ogni età, che alimenta energia e vitalità sportiva in un’area della Toscana ricca di testimonianze del passato, risorse contemporanee tra vocazioni turistico-culturali, tese alla valorizzazione delle eccellenze chiantigiane, e ispirazioni enogastronomiche. “Correre tra alcuni dei paesaggi più belli del mondo – dichiarano gli organizzatori - avvolti dalla ricchezza di un patrimonio culturale di prestigio, dalle storiche radici di un territorio rurale cresciuto nell’abbraccio della natura, è un’esperienza fisica alla ricerca di noi stessi, una forma di autonomia che si acquisisce passo dopo passo e rinsalda quel rapporto tra uomo e natura cui ogni individuo aspira”. Il tragitto riserva agli atleti la visione di alcuni dei siti di interesse più rinomati del Chianti. Una cornice di prestigio costituita da monumenti, fortificazioni, complessi religiosi, esempi di architettura contemporanea come le Cantine Antinori, la millenaria Abbazia di Badia a Passignano, il centro storico di Greve in Chianti, il borgo medievale di Montefioralle, il Castello di Verrazzano, Villa Sant’Andrea a Fabbrica, il Castello di Gabbiano.

Tre i percorsi di valore naturalistico proposti dalla Chianti Classico Marathon, edizione 2019. Tra le novità l’ampliamento di qualche Km della Ultra Trail, quest’anno lunga 45,6 km (lo scorso anno 44 Km), che si affianca, come da tradizione, alla Trail di 21 km e il Nordic Walking di 11 km. Fanno parte del team organizzatore alcuni atleti chiantigiani che hanno corso e continuano a correre, considerando quest’attività parte della loro vita, come Agostino Scortichini, Tiberio Maestrini, Adriano Belloni, Fabio Benelli, Marco Canocchi, Alberto Bellosi, insieme a decine di volontari.

Per partecipare alla Chianti Classico Marathon i numerosissimi maratoneti, l'organizzazione prevede di contarne circa 800 ai nastri di partenza, giungeranno da ogni parte del mondo. Gli atleti iscritti provengono dalle nazionalità più diverse: Stati Uniti, Canada, Nuova Zelanda, Australia, Giappone, Corea, Russia, Inghilterra, Norvegia, Svezia, Finlandia, Estonia, Lettonia, Danimarca, Polonia, Repubblica Ceca, Germania, Austria, Francia, Spagna, Bielorussia. Il ritrovo è in piazza Vittorio Veneto a Mercatale Val di Pesa: entro le ore 8 per l’Ultra Trail, le ore 8.30 per la Trail, le ore 9.15 per il Nordic Walking e passeggiata. Info e iscrizioni: http://www.chianticlassicomarathon.com.
22/05/2019 08:05 Ufficio Stampa Associato del Chianti
Ufficio stampa Comune di Marradi
'Festa dello Sport' a Marradi, al via la sesta edizione
Dopo la prova del Campionato italiano Trial Indoor che nonostante il tempo non proprio a favore ha ancora una volta stupito per talento, spettacolo, emozioni e presenza di pubblico, a Marradi giovedì prende il via la sesta edizione della 'Festa dello Sport', organizzata dal Club Sportivo Culturale Marradese con il patrocinio del Comune.
Calcio, pallavolo, ginnastica artistica, tennis, yoga, arrampicata, passeggiate, softair... Dieci giorni con tanto sport e divertimento, a cominciare dall’esibizione dei bambini del laboratorio “Circomania”.
Sabato 25 maggio, in occasione del passaggio della 100 km del Passatore, il centro storico si animerà con 'Passa la 100!!!': giochi sportivi per bambini, musica dal vivo e stand gastronomici.
Tra gli appuntamenti, martedì 28 maggio il Teatro degli Animosi si terrà “Forza e coraggio”: storie e testimonianze di sport e di vita con Giacomo “Jack” Sintini, ex nazionale di pallavolo, e Fabrizio Caselli, ambasciatore dello sport paralimpico. A seguire la premiazione degli atleti del settore giovanile.
A chiudere la manifestazione, domenica 2 giugno, il torneo della Romagna Toscana.

Questo il programma completo:

GIOVEDÌ 23 MAGGIO

Ore 20.30


Hotel Transil… mania: esibizione dei bambini del laboratorio Circomania – Mercato Coperto



SABATO 25 MAGGIO

Ore 10.00


Yoga al parco – parco del momumento ai caduti

Ore 15.00


Dimostrazione di arrampicata a cura del gruppo Geki Marradi – ponte vicino alla chiesa arcipretale

Ore 19.00


PASSA LA 100!!! In occasione del passaggio della 100 km del Passatore




– Apertura stand gastronomico – via Tamburini




– Giochi sportivi per bambini – piazza Scalelle

Ore 21.00


– musica dal vivo – piazza Scalelle



DOMENICA 26 MAGGIO

Ore 15.00


Memorial “Roberto Imperiale”: quadrangolare di calcio giovanile (cat. Esordienti) – stadio comunale “G. Nannini”






LUNEDÌ 27 MAGGIO

Ore 18.30


Marradincammino: passeggiata per le vie del paese – ritrovo in piazza Scalelle

Ore 21.00


A spasso nel tempo con Circomania: esibizione degli adulti del laboratorio Circomania – Mercato Coperto

A seguire


Apertura della parete da arrampicata a cura del gruppo Geki Marradi – Mercato Coperto






MARTEDÌ 28 MAGGIO

Ore 20.30


FORZA E CORAGGIO: incontro con Fabrizio Caselli (atleta paralimpico e ambasciatore dello sport) e Giacomo “Jack” Sintini (ex nazionale di pallavolo) – Teatro degli Animosi




PREMIAZIONE DEGLI ATLETI DEL SETTORE GIOVANILE



MERCOLEDÌ 29 MAGGIO

Ore 17.00


  1. festasottorete: festa della pallavolo – stadio comunale “G. Nannini”

Ore 19.00


Softair!!! a cura di War Monkey – stadio comunale “G. Nannini”






GIOVEDÌ 30 MAGGIO

Ore 20.30


Saggio di ginnastica artistica (a cura di A.S.D. Strabili-Arti – danza e arti circensi) – palazzetto dello sport






VENERDÌ 31 MAGGIO

Ore 20.00


Torneo di Calcio Tennis (in collaborazione con ProJoko onlus) – palazzetto dello sport



SABATO 2 GIUGNO

Ore 10.00


Torneo della Romagna Toscana: torneo di calcio giovanile (cat. Piccoli Amici, Primi Calci, Pulcini) – stadio comunale “G. Nannini”


21/05/2019 15:52 Ufficio stampa Comune di Marradi
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Provvedimento di sospensione per un’azienda di commercio all’ingrosso di prodotti etnici a Calenzano
Nel corso della mattinata del 22 maggio l’azienda USL Toscana Centro, concordando con l’attività effettuata dai Nas di Firenze e l’Arma territoriale ha emesso un rovvedimento di sospensionedell’attività esercitata presso l’azienda di commercio all’ingrosso di alimenti etnici di via Meucci. Nel corso dell’ispezione igienico sanitaria, i militari operanti accertavano che il legale rappresentante aveva abusivamente adibito a deposito per alimenti un fondo di 450 mq circa, adiacente ai locali dell’azienda, ove erano stoccati alimenti pronti per la commercializzazione, senza aver adeguato le procedure del piano di autocontrollo alimentare HACCP alle intervenute variazioni strutturali. Sanzione amministrativa elevata di 2.000 euro
22/05/2019 12:43 Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Comune di Figline e Incisa Valdarno
Sabato passeggiata guidata lungo le mura figlinesi
Sabato 25 maggio si terrà una passeggiata lungo le mura medievali di Figline, organizzata dal centro sociale “Il Giardino”. Il ritrovo è fissato alle 9 davanti alla sede del centro, presso i Giardini Dalla Chiesa di Figline dove ad attendere (e a guidare i partecipanti, fino alle 12,30 circa) ci sarà Riccardo Semplici.
Il percorso - esente da barriere architettoniche - toccherà i punti più interessanti e prevede anche un racconto storico e la mostra del plastico delle mura medievali di Figline.
La partecipazione è gratuita e non è obbligatoria la prenotazione.
Per informazioni: 055.9152063
22/05/2019 13:43 Comune di Figline e Incisa Valdarno
Comune di Firenze
Graffitario seriale imbratta il loggiato del Corridoio Vasariano e il Ponte Vecchio, denunciato della Polizia Municipale
Sette scritte in una sola notte sul lungarno Archibusieri, sotto il Corridoio Vasariano, e sul Ponte Vecchio. È questa l’impresa di un graffitaro che però è stato individuato e denunciato dalla Polizia Municipale. L’indagine è durata diverse settimane e, grazie anche all’utilizzo delle immagini riprese dalle telecamere presenti in zona e alle ricerche sui social network, ha consentito di risalire al responsabile. Si tratta di un 38enne campano che adesso dovrà rispondere del reato di danneggiamento e imbrattamento. Il fatto risale alla notte tra Pasqua e Pasquetta (21 e il 22 aprile), come è stato appurato dalle riprese video, e le scritte vengono notate dagli agenti della Polizia Municipale la mattina del 23. Due agenti in servizio sul Ponte Vecchio si sono accorti del ripetersi di una dichiarazione d’amore in versioni molto simili e dalle dimensioni analoghe sia del ponte che del lungarno. Da un controllo mirato sono risultate due scritte uguali sul Ponte Vecchio “TI AMO CONNIE RAKAIA by VICTOR KEY TATOO” e cinque molto simili con una firma diversa (VITO) ma evidentemente opera della stessa persona, nel loggiato del Vasariano. A questo punto gli agenti hanno fotografato le scritte e, dopo aver informato la Sovrintendenza per i Beni Artistici e Storici, hanno avviato le indagini. Prima ascoltando i testimoni, in particolare i titolari dei negozi della zona, poi analizzando le riprese delle telecamere e successivamente ricercando i nominativi presenti nelle scritte sui social network. E le ricerche hanno permesso di individuare l’identità di Connie Rakaia e quindi di risalire al nominativo del graffitaro la cui presenza a Firenze nei giorni in cui sono apparse le scritte è stata confermata anche da altre verifiche. A questo punto per il 38enne è scattata la denuncia per danneggiamento e imbrattamento (articoli 635 e 639).
La denuncia del graffitario seriale è soltanto l’ultima in ordine di tempo frutto del lavoro della Polizia Municipale. Soltanto nel 2019 sono state 6 le persone denunciate per gli stessi reati: 4 sul Ponte Vecchio, una in piazza San Giovanni e una sempre in lungarno Archibusieri. Si tratta nella maggioranza dei casi di turisti che non resistono alla tentazione di lasciare la testimonianza del loro passaggio a Firenze: un cuore, una firma, un nome con data. Ma non sono mancante le imprese di veri e propri writer come quello che nel 2018 disegnò il volto di un satiro sotto il loggiato del Corridoio Vasariano: anche il giovane spagnolo fu individuato e denunciato grazie a una lunga indagine della Polizia Municipale in collaborazione con la polizia spagnola e l’Interpol e che vide nei social network una preziosa fonte di informazioni.
Poi ci sono i casi di danneggiamenti del patrimonio artistico causati da manovre imprudenti alla guida come quella effettuata dal conducente del camion che a fine dicembre urtò la colonna del Corridoio Vasariano (rintracciato dalla Polizia Municipale anche grazie alle telecamere) o quella risalente alla settimana scorsa con cui un furgone è andato a sbattere contro il Chiostro dello Scalzo in via Cavour (anche in questo caso l’autista è stato individuato dalla Polizia Municipale).
(mf)
22/05/2019 13:46 Comune di Firenze
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
A Firenzuola due ragazze denunciate dai Carabinieri per interruzione di pubblico servizio
I Carabinieri della Stazione di Firenzuola, nella mattinata di sabato 18 maggio, sono dovuti intervenire alla fermata dell’autobus di linea che collega Firenzuola con Scarperia e San Piero a Sieve, a richiesta del personale della società che gestisce il collegamento.
La chiamata all’Arma è stata necessaria per il rifiuto, da parte di due giovani donne di origini nigeriane, di 23 e 20 anni, ospiti del centro di accoglienza di Firenzuola, di munirsi del titolo di viaggio valido per la corsa. Le stesse, infatti, tentavano invano di validare dei ticket già utilizzati. L’autista, accortosi del problema, ha quindi invitato i due passeggeri ad acquistare un biglietto valido ma questi rifiutavano. Dinanzi al diniego, è stato costretto ad arrestare la marcia e attendere l’arrivo del personale della Stazione, già in servizio perlustrativo nel territorio di competenza. Riportata la calma, le due ragazze sono state identificate e poi deferite in stato di libertà per il reato di interruzione di servizio pubblico
22/05/2019 12:46 Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V