MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

IN PRIMO PIANO....

Comune di Firenze
Firenze. Storia della numerazione civica, si presenta il libro “Firenze dà i numeri”
Dopo il cognome e il nome tra le prime cose importanti da comunicare c’è l’indirizzo di casa, composto indissolubilmente dal nome della via e dal numero civico. Quest’ultimo elemento è un tutto unico e organico con la via, l’elemento che definisce, che completa. Non è stato sempre così e solo a partire dall’Unità d’Italia abbiamo cominciato a ragionare secondo lo schema moderno. E prima cosa succedeva? È una domanda a cui cerca di rispondere “Firenze dà i numeri: la numerazione civica nella società fiorentina fino all’Unità d’Italia” di Maria Venturi, che sarà presentato domani, 19 marzo, alle 16.30 nella sala Firenze Capitale (3° piano) a Palazzo Vecchio. Alla presentazione del volume, realizzato dal Comune di Firenze e dall’Archivio Storico Comunale di Firenze, interverranno l’assessore alle biblioteche Massimo Fratini, l’assessore alla Toponomastica Andrea Vannucci, Giulia Belli dell’Università di Firenze, Luca Brogioni delle Collezioni storiche e Sdiaf, lo storico cultore delle tradizioni popolari Luciano Artusi e l’autrice.
Ripercorrendo i mutamenti avvenuti nella nostra società e il parallelo affermarsi di nuove esigenze che hanno determinato l’evoluzione della toponomastica cittadina e della numerazione civica, il volume analizza vie, viuzze, vicoli, chiassi, canti e piazzette di Firenze. Un luogo poteva avere più di un nome - tutti parimente riconosciuti dalla collettività – oppure, viceversa, uno stesso nome poteva andare bene per indicare luoghi completamente diversi. La conoscenza maturata gradualmente nella quotidianità suppliva alla precisione e all’ufficialità delle definizioni. Ci si orientava con gli stemmi, affissi imponenti sugli edifici civili e religiosi, con le botteghe degli artigiani, con i tabernacoli, con le chiese.
Soltanto la nuova mentalità e le nuove esigenze di razionalizzazione definite dall’affermarsi dell’illuminismo ruppero significativamente questa statica tradizione. Ma con quale criterio furono assegnati i numeri? Come si scelse la sequenza da osservare nell’assegnazione? Si numerarono tutti gli edifici? Se fino ad oggi le caratteristiche del sistema sono rimaste avvolte nel mistero, “Firenze dà i numeri” offre una prima organica risposta alle tante domande, basata su un attento e certosino lavoro di ricostruzione del sistema attraverso le fonti documentarie.
“E’ un volume particolarmente interessante” spiegano gli assessori Fratini e Vannucci, che invitano tutti a partecipare alla presentazione. “Ad ogni numero civico è possibile collegare un corredo di informazioni che ne fanno rivivere la storia: chi vi abitava, che mestiere faceva, come era composto il nucleo familiare, e come era strutturato l’edificio. Grazie a questo lavoro tornano inaspettatamente alla vita angoli di Firenze che la precisione del numero civico consente di collocare nell’attuale tessuto urbano e descrivere in molti nuovi particolari”. (sp)
18/03/2019 15:59 Comune di Firenze
Comune di Firenze
Firenze. Allerta gialla per rischio vento forte
Domani a Firenze codice giallo per rischio vento forte. Lo stabilisce il nuovo bollettino di valutazione delle criticità del centro funzionale regionale (Cfr). L'allerta riguarda, oltre Firenze, anche i Comuni di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa. Scatterà a mezzanotte del 19 marzo e si concluderà 24 ore dopo

Norme di comportamento all’aperto - Evitare le zone esposte, guadagnando una posizione riparata rispetto al possibile distacco di oggetti esposti o sospesi e alla conseguente caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri, come un vaso o una tegola; evitare con particolare attenzione le aree verdi e le strade alberate. L’infortunio più frequente associato alle raffiche di vento riguarda proprio la rottura di rami, anche di grandi dimensioni, che possono sia colpire direttamente la popolazione che cadere ed occupare pericolosamente le strade, creando un serio rischio anche per motociclisti ed automobilisti.

Norme di comportamento in ambiente urbano – Se ci si trova alla guida di un’automobile o di un motoveicolo presta particolare attenzione perchè le raffiche tendono a far sbandare il veicolo, e rendono quindi indispensabile moderare la velocità o fare una sosta; prestare particolare attenzione nei tratti stradali esposti, come quelli all’uscita dalle gallerie e nei viadotti; i mezzi più soggetti al pericolo sono i furgoni, mezzi telonati e caravan, che espongono alle raffiche una grande superficie e possono essere letteralmente spostati dal vento, anche quando l’intensità non raggiunge punte molte elevate. In generale, sono particolarmente a rischio tutte le strutture mobili, specie quelle che prevedono la presenza di teli o tendoni, come impalcature, gazebo, strutture espositive o commerciali temporanee all’aperto, delle quali devono essere testate la tenuta e le assicurazioni.

Norme di comportamento in casa - Sistemare e fissare opportunamente tutti gli oggetti che nella tua abitazione o luogo di lavoro si trovino nelle aree aperte esposte agli effetti del vento e rischiano di essere trasportati dalle raffiche (vasi ed altri oggetti su davanzali o balconi, antenne o coperture/rivestimenti di tetti sistemati in modo precario, ecc.).


Per informazioni sui fenomeni previsti:
http://www.regione.toscana.it/allertameteo
http://www.cfr.toscana.it
Per informazioni sui rischi e su come comportarsi:
http://www.regione.toscana.it/-/rischio-vento
(fn)
18/03/2019 13:37 Comune di Firenze
Città Metropolitana di Firenze
Metrocittà Firenze, sì a nuovo Regolamento in materia di accesso
Su proposta del Sindaco della Città Metropolitana di Firenze Dario Nardella è stato approvato all'unanimità il Regolamento della Metrocittà in materia di accesso.
Nel 2014 il Consiglio della Provincia di Firenze approvò il “Regolamento sul procedimento amministrativo, sull’accesso agli atti, alle informazioni e ai documenti amministrativi e sull’accesso civico”.
Successivamente è stato emanato, in materia di accesso, pubblicità e trasparenza, il Decreto legislativo n. 97 del 25 maggio 2016, che ha modificato, con rilevanti integrazioni, il precedente Decreto Legislativo n. 33 del 14 marzo 2013, denominato “Decreto Trasparenza”.
Il Decreto legislativo n. 97 del 25 maggio 2016 ha introdotto, all’art. 5 comma 2, il nuovo istituto dell’accesso generalizzato.
E’ stato inoltre emanato il Regolamento dell’Unione Europea n. 2016/679 del 27 aprile 2016 in materia di privacy, che ai sensi dell’art. 99 comma due del medesimo trova applicazione a decorrere dal 25 maggio 2018, e successivamente il Decreto Legislativo n. 101 del 10 agosto 2018, che ha adeguato il Codice italiano in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. n. 196/2003) alle disposizioni del Regolamento dell’Unione Europea.
"Per queste ragioni - è stato spiegato - si è reso necessario adottare un nuovo Regolamento in materia di accesso, in considerazione delle importanti novità introdotte sul tema dalla nuova normativa, ispirate fortemente alla trasparenza dell’azione amministrativa", in particolare con il nuovo istituto dell'accesso generalizzato (non contemplato nel Regolamento del 6/2/2014 del Consiglio della Provincia di Firenze) e la nuova disciplina nazionale ed europea in materia di protezione dei dati personali.
Si è proceduto quindi, nella stesura del Regolamento, a disciplinare i criteri e le modalità organizzative per l’effettivo esercizio dei seguenti diritti:
- l’accesso documentale, che sancisce il diritto di accesso ai documenti amministrativi nei confronti dell’Ente, esercitabile da chiunque abbia un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente a una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l’accesso;
- l’accesso civico che sancisce il diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati che l’Ente abbia omesso di pubblicare pur avendone l’obbligo ai sensi del Decreto Trasparenza;
- l’accesso generalizzato, che comporta il diritto di chiunque di accedere a dati, documenti ed informazioni detenuti dall’Ente, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi del decreto trasparenza, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti; secondo quanto previsto dall’articolo 5 bis del decreto trasparenza. Ciò allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito. pubblico.

Il testo del Regolamento all'indirizzo
http://www.cittametropolitana.fi.it/wp-content/uploads/3134937.pdf


18/03/2019 15:43 Città Metropolitana di Firenze
Teatro del Maggio Musicale Fiorentino
Teatro del Maggio. "Il barbiere di Siviglia" con la regia di Damiano Michieletto
Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini con la regia “giovanile” di Damiano Michieletto oramai è entrato nel repertorio stabile del Maggio. Torna sul palcoscenico del teatro a partire dal 19 marzo 2019 (altre recite 21, 23, 26, 28 marzo ore 20) con una una messa in scena minimalista, originale, piena di trovate e di brio con costumi coloratissimi - caricature da commedia dell’arte - dedicati ai caratteri dei personaggi, che sembrano parlare direttamente ai giovani ma che coinvolgono il pubblico di tutte le età che si lascia immediatamente contagiare dall’allegria e dal buonumore e che per il celebre titolo rossiniano affolla sempre il Teatro del Maggio applaudendo con convinzione e calore a ogni recita.

Lo spettacolo mantiene la freschezza originale della sua prima messa in scena del 2003 quando Michieletto, allora ai primi passi della sua brillantissima carriera internazionale, lo propose per la Scuola di Formazione del Maggio Fiorentino. Sul podio per dirigere l’Orchestra del Maggio, ci sarà il maestro Michele Gamba.

Dice Damiano Michieletto: «Questa regia è un gioco di fantasia e di evocazione. Gli spazi della storia sono sempre evocati, mai rappresentati. La possibilità di evocare la presenza di qualcosa sul palcoscenico è uno degli aspetti affascinanti del teatro, perciò ho cercato di usare degli oggetti normali e semplici e di farli diventare l’ingrediente unico della scenografia. Il risultato è che mi sono trovato con un palcoscenico in cui una ventina di sedie rosse, una scala blu, degli ombrelli e alcuni enormi palloni erano tutto quello che bastava. I personaggi sono come esplosi nelle loro caratteristiche fisiche e caricaturali. Ecco quindi dei costumi fantastici, di pura immaginazione, con marcati riferimenti a tratti animaleschi, quasi da Commedia dell’Arte. L’ouverture inizia con un viaggio, in treno. Un viaggio che sembra partire in modo normale, senza nessun imprevisto, ma ad un certo punto il ritmo del treno comincia a crescere, cresce, cresce, prende il volo e tutti i tranquilli passeggeri vengono catapultati involontariamente nell’opera diventando i protagonisti di questa surreale dimensione. Il leit motiv del viaggio costituisce la cornice narrativa entro la quale respira il libretto dell’opera, animato da invenzioni sceniche che sfiorano una dimensione circense e dove tutto quello che avviene è sostenuto da una visione coreografica delle relazioni».

Il barbiere di Siviglia, o sia L'inutil precauzione

Melodramma buffo in due atti dalla commedia omonima di Pierre-Augustin Caron de Beumarchais

Libretto di Cesare Sterbini
Musica di Gioachino Rossini
Edizione: Edwin F. Kalmus & Co., Inc., Boca Raton, Florida
Maestro concertatore e direttore
Michele Gamba
Regia e scene
Damiano Michieletto
Assistente regista Laura Pigozzo
Costumi
Carla Teti
Luci Alessandro Tutini
Rosina Sofia Koberidze
Fiorello Patrizia La Placa
Figaro Bruno Taddia
Don Bartolo Omar Montanari
Berta Carmen Buendìa
Il Conte d'Almaviva Francesco Marsiglia
Don Basilio Gabriele Sagona
Un ufficiale Gabriele Spina, Antonio Corbisiero (21, 26)
Figuranti speciali Elena Barsotti, Enrica Gualtieri,
Paolo Arcangeli, Mauro Barbiero, Fabrizio Casagrande,
Alessandro Ciardini, Cristiano Colangelo, Pierangelo Preziosa
Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino
Maestro del Coro Lorenzo Fratini

TEATRO DEL MAGGIO
Martedì 19 marzo 2019, ore 20
Giovedì 21 marzo, ore 20
Sabato 23 marzo, ore 20
Martedì 26 marzo, ore 20
Giovedì 28 marzo, ore 20
18/03/2019 16:07 Teatro del Maggio Musicale Fiorentino
Comune di Sesto Fiorentino
Sesto Fiorentino. Mobilità, la passeggiata metropolitana verso il PUMS
Si terrà sabato 23 marzo la “passeggiata” promossa dalla Città metropolitana nell’ambito del percorso di partecipazione verso il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile che toccherà anche Sesto Fiorentino. L’itinerario partirà da Barberino e si concluderà a Firenze, presso Palazzo Medici Riccardi; i partecipanti da Sesto Fiorentino saranno aggregati durante il percorso.

Tutte le informazioni sono disponibili sulla pagina dedicata del sito istituzionale della Città metropolitana http://bit.ly/pums_sesto.
18/03/2019 15:51 Comune di Sesto Fiorentino
Comune di Scandicci
Scandicci. Città della Vita: Benedetto Ferrara racconta Firenze
Cinquanta minuti per innamorarsi di una città. Venerdì 22 marzo 2019 alle 21 nell'Auditorium del Centro Rogers di Scandicci (piazza Resistenza, fermata tramvia Resistenza), il terzo incontro della rassegna Le Città della Vita, dedicata alle città e nata nell'ambito del programma del Libro della Vita: appuntamento dunque con Benedetto Ferrara, giornalista, che parla di Firenze. Ad introdurlo Claudia Sereni.
L'ingresso è libero fino a esaurimento posti.

A Repubblica dal 1988, Benedetto Ferrara lavora presso la redazione di Firenze, occupandosi soprattutto di sport. Da inviato ha seguito per le pagine nazionali il motomondiale (dal 2003 al 2010), un giro d’Italia, due campionati europei di calcio, il mondiale sudafricano e le Olimpiadi di Londra. Appassionato di musica e dj, come videomaker ha realizzato alcuni documentari a sfondo sociale in giro per il mondo. Uno di questi, “Loumbila”, girato in Burkina Faso, nel 2003 ha vinto il premio Presidente della Repubblica al concorso “Che impresa”.

Il Libro della Vita è un ciclo progettato e promosso dal Comune di Scandicci in cui ospiti provenienti dal mondo della letteratura, della cultura e dello spettacolo raccontano il libro che gli ha cambiato la vita. La rassegna, ospitata nel Nuovo Auditorium di Scandicci, si propone come evento culturale metropolitano che mette al centro la lettura.

Uno spazio che si apre la domenica mattina, curato da Raffaele Palumbo, un’occasione per innamorarsi di un libro, una piccola grande scuola di lettura, eterogenea per linguaggi, temi, libri, personaggi, stili. E soprattutto democratica.
Quest’anno la rassegna si è arricchita di tre nuovi appuntamenti sulle Città della vita, un momento in cui tre ospiti raccontano i luoghi significativi del loro cammino.

Grazie al Libro della vita, il Comune di Scandicci ha conseguito la qualifica di Città che legge, assegnata dal Centro per il libro e la lettura. Il riconoscimento certifica il costante impegno dell’Amministrazione nella diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.
18/03/2019 16:46 Comune di Scandicci
Autostrade per l'Italia
A11 Firenze-Pisa nord, sarà chiusa l'uscita della stazione di Prato est
Autostrade per l'Italia comunica che, sulla A11 Firenze-Pisa nord, per programmati lavori, previsti in orario notturno, a ridotta circolazione di veicoli, dalle 22:00 di mercoledì 20 alle 06:00 di giovedì 21 marzo, sarà chiusa l'uscita della stazione di Prato est, per chi proviene da Pisa.
In alternativa si consiglia di uscire alla stazione autostradale di Prato ovest.

Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite i collegamenti "My Way" in onda su Sky Meteo24 (canale 501 Sky), su Sky TG24 (canali 100 e 500 Sky e canale 50 del digitale terrestre), su La7 e La7d (canale 7 e 29 del digitale terrestre), sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple. Sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center Autostrade al numero 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24.

18/03/2019 12:43 Autostrade per l'Italia
Comune di Barberino di Mugello
“I Conflitti della Memoria”, al via le iniziative a Barberino di Mugello
Sabato 23 Marzo la prima iniziativa di un progetto di ampio respiro che si inserisce nella collaborazione tra Comune di Barberino di Mugello, Misericordia dei Santi Sebastiano e Rocco – Le mani nel tempo, Associazione E.S.S.E.R.E, Gotica Toscana, A.N.P.I. e Istituto Storico per la Resistenza Toscana.
Il progetto “I Conflitti della Memoria” rappresenta una naturale continuazione del progetto “Milites”, che voleva ricordare i barberinesi che hanno combattuto la Prima Guerra Mondiale.
Durante la Seconda Guerra Mondiale, Barberino è stato un centro nevralgico del sistema difensivo tedesco della Linea Gotica: la guerra ha attraversato le nostre case e coinvolto donne e uomini del paese. L’obiettivo è recuperare le loro storie e raccontarle, in una serie di iniziative e incontri, per tornare a riflettere sul “perché” della guerra.
Oltre al racconto della memoria, il progetto si propone di valorizzare anche il territorio attraverso lo studio, l’analisi dell’architettura militare: la Linea Gotica ha avuto un impatto significativo sul nostro territorio e – a distanza di 75 anni – può essere un modo per far scoprire una storia “viva” attraverso il racconto dei testimoni ed il recupero dei manufatti ancora presenti nel territorio di Barberino.
Il progetto si articola in una serie di iniziative coordinate, che giungono al compimento di un intenso lavoro di ricerca sia negli archivi e nella documentazione, sia mediante la raccolta di testimonianze orali, sia – infine – attraverso sopralluoghi e iniziative sul territorio.
Corpo centrale del progetto sono le 5 conferenze, organizzate tra Marzo ed Aprile 2019 a Palazzo Pretorio, con al centro questi temi e che vedranno partecipare e dare il proprio contributo studiosi e storici che ripercorreranno in maniera scrupolosa momenti di vita vissuta a Barberino negli anni della guerra.
A fianco di queste iniziative verrà realizzata una mostra, aperta per tutto il periodo di svolgimento del progetto in Via della Repubblica accanto al Palazzo Comunale, in cui verranno esposti dei reperti di Gotica Toscana e le fotografie conservate nell’Archivio della Misericordia dei Santi Sebastiano e Rocco – Le Mani Nel Tempo.
Ulteriori sviluppi del progetto riguarderanno l’organizzazione di escursioni guidate e la realizzazione di percorsi tematici proprio sulla Linea Gotica.
“Mi piace sottolineare, commenta l’Assessore alla cultura di Barberino Fulvio Giovannelli, quanto questo progetto serva a cercare nelle radici della nostra storia l’identità del nostro paese, della nostra cultura. Siamo felici di poter promuovere iniziative volte alla diffusione di una memoria condivisa come queste. Parliamo e parleremo di identità e radici. Una comunità che perde la propria identità, che non condivide e non è consapevole di valori comuni e fondanti, rischia in ogni momento la disgregazione e l’inconsistenza. E non c’è identità senza una vera conoscenza delle proprie radici.
I nostri sinceri ringraziamenti come Amministrazione, conclude Giovannelli, vanno alla Misericordia ed a tutte le Associazioni coinvolte, per il grande impegno che stanno mettendo in campo e per aver creduto, da subito, nella bontà di questo bel progetto”.

Il calendario delle conferenze:
23 marzo – Palazzo Pretorio – ore 16:00
Titolo: Perché la guerra?
Fulvio Giovannelli
Intervengono: Severino Saccardi, direttore di Testimonianze, Fabio Dei, Docente di antropologia culturale all’Università di Pisa
30 marzo – Palazzo Pretorio – ore 16:00
Titolo: La presenza tedesca nel territorio di Barberino (1943-1944)
Pietro Galeotti
6 aprile - Palazzo Pretorio – ore 16:00
Titolo: Le postazioni fortificate nel territorio di Barberino
Celine Botta
14 aprile – Palazzo Pretorio – ore 16:00
Titolo: L’avanzata americana nei documenti dell’esercito americano. Da Firenze a Bologna
Fabio Bertini, Gianni Donno
27 aprile – Palazzo Pretorio – ore 16:00
Titolo: La memoria dei conflitti
Claudio Carpini
Intervengono: Paolo Guidotti, Benso, Celine Botta, Francesco Fusi (Istituto Storico della Resistenza Toscana)

18/03/2019 16:28 Comune di Barberino di Mugello
Comune di Firenze
La Collezione San Patrignano "Work in progress" in mostra a Firenze
Dopo la Triennale a Milano, Palazzo Drago a Palermo, il Maxxi di Roma e Santa Giulia a Brescia, grazie all’ospitalità del Comune di Firenze Palazzo Vecchio ospita dal 26 ottobre al 3 novembre 2019, presso la Sala d’Arme, la nuova tappa della mostra itinerante “La collezione San Patrignano. WORK IN PROGRESS”, raccolta di opere di artisti contemporanei donate alla Comunità di recupero nel 40° anno dalla sua fondazione da collezionisti, gallerie e dagli artisti stessi. La collezione nasce per volontà della Fondazione San Patrignano che nel celebrare la storia del centro fondato da Vincenzo Muccioli nel 1978, ne intende garantire il futuro attuando uno strumento di sostenibilità innovativo.

In Italia si tratta del primo episodio di endowment sul modello anglosassone che permetterà a San Patrignano di avere una risorsa patrimoniale in caso di futuri investimenti strutturali. La collezione è protagonista di una presentazione itinerante in varie città italiane. Questa quinta esposizione è un’ulteriore conferma di un vivace percorso nato da un’intuizione che reinventa il rapporto tra pubblico e privato sociale che diviene un sistema virtuoso a beneficio dell’individuo. La mostra sarà aperta gratuitamente al pubblico e proporrà una selezione di 20/25 opere. La messa a disposizione della sede istituzionale in Palazzo Vecchio, conferma come il progetto artistico di San Patrignano sia apprezzato e supportato in maniera significativa dalla città.

L’esposizione presso la Sala d’Arme presenterà un’ampia selezione dell’intera raccolta, con opere di Vanessa Beecroft, Alessandro Busci, Giorgio Griffa, Agnes Martin, Davide Monaldi, Yan Pei Ming, Michelangelo Pistoletto, Julian Schnabel, Sandro Chia, Silvio Wolf, Enzo Cucchi e altri. Dalla prima mostra milanese, infatti, la collezione vanta nuove donazioni e auspicabilmente sarà ancora arricchita in futuro da ulteriori opere, in sintonia con i valori di San Patrignano che attraverso l’arte potranno essere irradiati negli anni a venire. La collezione approderà definitivamente presso il nascente museo di Rimini a fine 2019, dove l’intento sarà quello di evidenziare i contenuti delle opere attraverso speciali attività dedicate, Il nuovo museo sarà realizzato nel cuore della città, in due monumentali edifici di grande rilevanza storica e artistica, ma anche altamente simbolici: il Duecentesco Palazzo dell’Arengo e il Trecentesco Palazzo del Podestà, quest’ultimo per secoli luogo istituzionale della funzione pubblica. Il restauro e il riadeguamento funzionale sono stati affidati allo Studio AR.CH.IT di Luca Cipelletti.

“In questi anni è stato fatto moltissimo da San Patrignano nella direzione della sostenibilità economica della Comunità e della sua gestione, sostenibilità che è anche strumentale ai fini della sua missione sociale – ha commentato Letizia Moratti, co-fondatrice della Fondazione San Patrignano, aggiungendo - Con questo nuovo progetto abbiamo però inteso fare un ulteriore passo avanti pensando a possibili investimenti di natura straordinaria, così importanti per lo sviluppo delle attività e per il mantenimento delle attuali strutture, che già oggi accolgono gratuitamente oltre 1300 giovani in percorso. Per questo ispirandoci alle grandi fondazioni anglosassoni abbiamo intrapreso la via della collezione di opere d’arte contemporanea come riserva patrimoniale e coinvolto artisti, galleristi e collezionisti che hanno creduto e credono nel progetto e che apprezzano il lavoro svolto dalla comunità. Le relazioni tra gli artisti stanno dando vita anche ad attività di collaborazione tra gli artisti stessi e i ragazzi e le ragazze di San Patrignano. Inoltre, in una prospettiva di comune condivisione e sensibilità, le opere affrontano i temi al cuore della comunità di San Patrignano: l’emarginazione, il disagio sociale, l’accoglienza, la rinascita”.

Clarice Pecori Giraldi, che della Collezione ha la responsabilità del coordinamento culturale, ha detto: “Abbiamo raccolto oltre 40 opere in questi primi mesi, da quando nel 2017 abbiamo lanciato questo progetto, unico nel panorama italiano. Un progetto di sostenibilità, di valorizzazione, di progettualità comune tra il pubblico e il privato. La risposta di collezionisti, galleristi e artisti non si è fatta attendere e la famosa milanesità del dare si è allargata ad altre regioni. Il senso di partecipazione non ha confini, come non li ha l’arte. Il fil rouge delle opere qui raccolte è la molteplicità di linguaggi, l’ampiezza dell’espressione. Esattamente l’aria che si respira a San Patrignano dove ciascuno è spronato ad esprimersi con le proprie capacità. È stato un dono avere l’opportunità di poter raccontare ad artisti, galleristi e collezionisti questo disegno, sogno di poter garantire l’accoglienza di San Patrignano per altri 40 anni. Questo è il secondo momento di presentazione, continueremo a portare questo racconto in giro ad altri collezionisti, galleristi ed artisti e condividere l’obiettivo”. Dario Nardella, sindaco di Firenze: “Siamo orgogliosi di ospitare a Firenze questa mostra itinerante – ha dichiarato il sindaco Dario Nardella – che coniuga l’arte contemporanea con lo spirito di accoglienza e solidarietà che è nel dna della Fondazione San Patrignano, da sempre al fianco di chi lotta per uscire dalle dipendenze. Una mostra che troverà casa definitiva a Rimini, nella natia Romagna, e che sperimenta in Italia un innovativo strumento tipicamente anglosassone capace di dotare l’ente di risorse per investimenti nel futuro.

Ci piacerebbe che anche qui potessero nascere esperienze simili che puntino proprio sul contemporaneo come risorsa e fonte di ricchezza e solidità”. Giampiero Piscaglia, assessore alla Cultura del Comune di Rimini: “In un Paese fragile, con scarsa fiducia in se stesso, la cultura rappresenta un ricostituente formidabile e il veicolo per ripensare al proprio ruolo nel mondo e a un nuovo modello di sviluppo, in grado di garantire ricchezza diffusa, occupazione, coesione della comunità. Su questo asset Rimini sta portando avanti un ambizioso e internazionale programma di riqualificazione e rigenerazione urbana, che transita appunto dal restauro e quindi dalla rifunzionalizzazione dei suoi storici contenitori culturali. La sinergia con la Fondazione San Patrignano per una collezione che in via permanente costituirà la spina dorsale della nuova Galleria di Arte Contemporanea nel centro storico è un tassello strategico di una visione di futuro concreta che finalmente si incentra sulla qualità della creazione artistica”. Il 40° anniversario della fondazione rappresenta una ricorrenza importante nella quale San Patrignano immette nuova energia nel percorso verso la piena sostenibilità finanziaria, per proseguire permanentemente la propria attività a servizio di chi ha più bisogno. Una lunga via che, in questa occasione celebrativa, ha incrociato la finalità dell’Amministrazione Comunale di Rimini impegnata già da anni nella valorizzazione del patrimonio cittadino. Si è così aperto un percorso sinergico per definire un progetto armonico che, attraverso la leva della cultura e dell’arte, alimenti un modello sperimentale di collaborazione tra pubblico e privato per promuovere lavoro, sviluppo economico, riqualificazione urbana nel nome e per conto dell’innovazione, della qualità, della responsabilità sociale, della partecipazione allargata. San Patrignano ringrazia la Marchesa Ghilla di Canossa per aver contribuito alla realizzazione dell’iniziativa. La collezione di San Patrignano La collezione San Patrignano ad oggi riunisce le opere di: Mario Airò, Vanessa Beecroft, Bertozzi&Casoni, Domenico Bianchi, Alessandro Busci, Maurizio Cannavacciuolo, Anne de Carbuccia, Loris Cecchini, Sandro Chia, Roberto Coda Zabetta, Enzo Cucchi, Nicola De Maria, Gianluca Di Pasquale, Nathalie Djurberg & Hans Berg, Flavio Favelli, Giuseppe Gallo, Alberto Garutti, Giorgio Griffa, Shilpa Gupta, Emilio Isgrò, William Kentridge, Loredana Longo, Claudia Losi, Agnes Martin, Igor Mitoraj, Davide Monaldi, Gian Marco Montesano, Mimmo Paladino, Yan Pei-Ming, Tullio Pericoli, Achille Perilli, Diego Perrone, Luca Pignatelli, Pino Pinelli, Michelangelo Pistoletto, Gianni Politi, Pietro Ruffo, Mario Schifano, Julian Schnabel, Elisa Sighicelli, Ettore Spalletti, Velasco Vitali, Silvio Wolf, Xiaongang Zhang.
18/03/2019 16:04 Comune di Firenze
Università di Firenze
Università, si inaugura il complesso dell’Orbatello
L’Università di Firenze inaugura il rinnovato complesso dell’Orbatello, sede del Dipartimento di Lettere e Filosofia e di parte del Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia.
L’inaugurazione, a conclusione dell’intervento di ristrutturazione completa degli ambienti e del trasferimento delle attività, si svolgerà domani, martedì 19 marzo, alle ore 12 (via della Pergola, 58-60).
Saranno presenti il rettore dell’Ateneo fiorentino Luigi Dei, Vittoria Perrone Compagni, prorettore vicario, Anna Nozzoli direttore del Dipartimento di Lettere e Filosofia ed Ersilia Menesini, direttrice del Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia.
18/03/2019 11:02 Università di Firenze
Comune di Firenze
Giorgio Morandi al Museo Novecento
Dal 15 marzo al 27 giugno, a cinquantacinque anni dalla scomparsa del grande pittore il Museo Novecento ospita ‘Exit Morandi’, una mostra dedicata alle opere dell’artista bolognese.

La mostra, curata da Maria Cristina Bandera e Sergio Risaliti, vede la collaborazione di Fondazione Roberto Longhi e Villa Brandi e si avvale dei prestiti della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, della Banca Monte dei Paschi di Siena e di significative collezioni private. In mostra si potranno ammirare nature morte, paesaggi, fiori e una serie di incisioni.

18/03/2019 12:54 Comune di Firenze
Comune di Firenze
Firenze. Consiglio comunale, cordoglio per la famiglia di Lorenzo Orsetti
"Abbiamo appreso dell'uccisione in Siria da parte dell'Isis del giovane fiorentino Lorenzo Orsetti. Si trovava sulla zona di guerra a fianco del popolo curdo. Una notizia terribile che arriva da lontano ma ci colpisce da vicino. Alla famiglia, che conosco, giunga il mio personale cordoglio e quello del Consiglio Comunale" ha dichiarato Collesei. (fdr)
18/03/2019 17:13 Comune di Firenze
Fondazione Zeffirelli
Senato della Repubblica. Premio alla carriera a Franco Zeffirelli

La Presidenza del Senato della Repubblica ha reso noto che il prossimo sabato 6 aprile 2019 sarà assegnato il “Premio alla carriera” al Maestro Franco Zeffirelli nell’ambito del ciclo di eventi “Senato & Cultura”, che si svolge ogni primo sabato del mese all’interno dell’aula del Senato di Palazzo Madama, a Roma.

All’autore, regista e sceneggiatore fiorentino saranno consegnate una targa e una pergamena con la motivazione del premio.

Alla premiazione – prevista alle 11 e alla quale farà seguito un concerto - presenzierà anche il Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati.

Da segnalare che nell’arco della sua lunga carriera Franco Zeffirelli è stato anche membro dell’assemblea del Senato durante la XII e XIII legislatura, tra il 1994 e il 2001.
18/03/2019 08:41 Fondazione Zeffirelli
Comune di Firenze
Firenze. Non solo tramvia, martedì 19 marzo, all’Auditorium dell’Ottone Rosai il bilancio di mandato dell’assessorato alla mobilità
Due linee di tramvie realizzate e la riorganizzazione del trasporto pubblico. Ma anche i nuovi parcheggi scambiatori, la riqualificazione di strade e piazze, lo sviluppo del car sharing e l’avvio del bike sharing. E ancora l’impegno per l’implementazione della rete di piste ciclabili, della mobilità elettrica e dei sistemi di controllo e supervisione della mobilità con la City Control Room. Senza dimenticare la partenza del Global Service per la manutenzione delle strade cittadine.
Sono solo alcuni dei progetti portati a termine dall’assessorato ai lavori pubblici, viabilità, grandi infrastrutture, trasporto pubblico e viabilità e che domani saranno illustrati dall’assessore Stefano Giorgetti nell’incontro pubblico sul bilancio di fine mandato.
L’appuntamento è alle 18 presso il nuovo Auditorium della scuola Ottone Rosai, via dell’Arcovata 4/6 (ingresso anche da viale Corsica lato parcheggio).
(mf)
18/03/2019 17:11 Comune di Firenze
Comune di Firenze
Iran, la vicesindaca Giachi: "Sostieniamo l'appello di Amnesty International a favore di Nasrin Sotoudeh"

“Sostieniamo la campagna di Amnesty International a favore di Nasrin Sotoudeh. Il Comune di Firenze aderisce all’appello per l’avvocata iraniana”. Lo ha annunciato la vicesindaca Cristina Giachi. Nasrin Sotoudeh, una delle più note avvocate per i diritti umani dell'Iran, premiata a livello internazionale, è stata condannata il 10 marzo a 33 anni di carcere e 148 frustate, che si aggiungono ai cinque anni di prigionia che le erano stati inflitti nel 2016. L'unico 'reato' di Sotoudeh è quello di aver dedicato la sua vita alla difesa dei diritti umani e, recentemente, alla difesa legale delle donne arrestate per aver sfidato le leggi sull'obbligo del velo.
«Il Comune, in quanto sostenitore, invita ad approfondire la vicenda – ha aggiunto la vicesindaca – e a firmare l’appello al link https://www.amnesty.it/appelli/liberta-per-nasrin/”. (fn)
18/03/2019 17:15 Comune di Firenze
Comune di Scandicci
Scandicci. “Buon compleanno Biblioteca!”
Programma ricco di iniziative sabato 23 marzo 2019 nella Biblioteca di Scandicci (via Roma 38/a) per festeggiare il decimo compleanno nell'attuale sede. Gli appuntamenti sono rivolti a tutti e sono organizzati grazie alla collaborazione di persone e associazioni che in questi anni hanno accompagnato la Biblioteca in questo percorso, condividendone gli obiettivi e la vocazione di biblioteca di comunità. Il programma di iniziative con cui la Biblioteca di Scandicci festeggia i suoi 10 anni, offre “occasioni di festa per tutti ma anche di approfondimento coerenti alla sua volontà di essere luogo ideale e concreto di incontro, scambio, conoscenza e dialogo per tutti”.


PROGRAMMA:

Durante tutta la giornata in biblioteca...
VISITA GUIDATA
Alla scoperta della Biblioteca di Scandicci (su prenotazione)
mattina alle ore 10 e 11
pomeriggio alle ore 15 e 16

MOSTRA FOTOGRAFICA
Racconto dei 10 anni vissuti insieme.
In collaborazione con Gruppo Fotografico il Prisma

BIBLIO ON AIR
Racconti di biblioteca
Ti aspettiamo nello Speakers' Corner per raccontare come vivi la biblioteca!
Nell'ambito del laboratorio sulla web-radio i ragazzi della Scuola Secondaria di Primo Grado A. Spinelli intervisteranno gli ospiti della giornata.

// ore 10.00 - Biblioteca dei Ragazzi
stanza delle storie
TANTE STORIE... A TE!
Letture per piccolissimi e le loro famiglie
A cura dei Volontari Nati per Leggere di Scandicci

// ore 10.30 - Biblioteca dei Ragazzi
stanza del fare e del sapere
IL GRANDE LIBRO DELLA BIBLIOTECA DI SCANDICCI
Conclusione del laboratorio a cura di Antonino Lo Presti
che si svolgerà nelle date 15/3 e 19/3 dalle ore 17.00
Su prenotazione - da 8 a 12 anni

// dalle 10.00 alle 13.00 - Sala Narrativa - piano terra
HUMAN LIBRARY
Prendi in prestito un pregiudizio e guardalo in faccia.
A cura di Human Library Toscana e Associazione Pandora,
in collaborazione con l'Associazione ARCO di Scandicci

// ore 11.00 - Biblioteca dei Ragazzi
stanza delle storie
MAMMEAMICHE IN CONTATTO!
Le mamme condividono le loro esperienze sul tema del "contatto" (allattamento, fascia e massaggio). A cura dell'Associazione Mamme Amiche

// ore 14.00 – Mediateca – primo piano
PORTO delle STORIE
I ragazzi del laboratorio di scrittura creativa raccontano la
loro esperienza a cura di Macramè


// ore 15.00 – Hall
RESTART PARTY - Su prenotazione
Porta con te un oggetto elettrico o elettronico rotto o mal funzionante.
Troverai qualcuno che ti può aiutare a riportarlo in vita. A cura di Restarters Firenze

// dalle 15.30 alle 18.30 - Biblioteca dei Ragazzi
GIOCHI DA TAVOLO
Per adulti, ragazzi e bambini. A cura di Save The Meeple
SCACCHI PER TUTTI!
Tante scacchiere, tanti sfidanti, tanti trucchi da imparare
per divertirsi insieme in uno dei giochi più diffusi al mondo.
A cura di Roberto Caporali, Gruppo scacchi del DLF Firenze


// ore 15.30 – Corridoio – piano terra
MERCATINO DI LIBRI USATI
A cura dei volontari dell'Associazione Amabis


// ore 15.45 - Auditorium M.A. Martini
UN LIBRO UN FILM
special edition - Biblioteche da film
Un cine-viaggio tra scene di film e brani di letteratura
ambientati in biblioteca.
A cura di Luciano Panci e Amici del Cabiria


// ore 16.00 - Sala Narrativa - piano terra
CIRCOLO DI LETTURA - OPEN DAY
La lettura può essere ancora più piacevole se la condividi.
Ecco l'occasione giusta per mettere in circolo un libro che
vorresti consigliare. Portalo e presentalo brevemente agli altri booklovers


// ore 17.30 - Mediateca - primo piano
L'ILLUSTREAUTORE special edition
Incontro con due grandi nomi del mondo dell'illustrazione e della letteratura per ragazzi,
Roberto Innocenti e Davide Calì, premiati in Italia e all'estero a dialogo con piccoli e grandi lettori.
A cura della Scuola di Illustrazione di Scandicci


// ore 19.00 - Hall
BIBLIOTECA... IERI, OGGI, DOMANI!
Un momento di riflessione sulla storia della biblioteca, sul ruolo che ricopre oggi lanciando uno sguardo verso il futuro. Intervengono:
Sandro Fallani, Sindaco
Carlo Paravano, Direttore della Biblioteca
Simone Gheri, già Sindaco di Scandicci
Sandro Bonechi, già Direttore della Biblioteca
Luciano Farri, Presidente di Amabis


// ore 19.30
Brindisi e Djset con Coqò Djette

A cura dei volontari dell'Associazione Amabis. In collaborazione con l'Associazione CUI – I Ragazzi del Sole
18/03/2019 14:40 Comune di Scandicci
Regione Toscana
Ciclovie, il 19 marzo Ceccarelli e Ciuoffo ad incontro a Vaiano (PO)
Mobilità sostenibile, infrastrutture e opportunità di attrattiva turistica. Questi i temi al centro dell'incontro pubblico che si terrà, martedì 19 marzo, a Vaiano (PO) e e al quale parteciperanno gli Assessori Stefano Ciuoffo e Vincenzo Ceccarelli.
All'incontro dal titolo ‘Mobilità sostenibile in Val di Bisenzio', che si svolgerà presso la villa del Mulinaccio a partire dalle 9.30, sarà presentato il progetto del tratto di pista ciclabile da Vaiano fino al confine con l'Emilia Romagna, realizzato dall'Unione dei Comuni. L'itinerario rientra nel tracciato della cosidetta Ciclopista del Sole, che conduce da Verona a Roma. Il tratto Prato-Vernio è già stato inserito nella Ciclovia del Sole, e adesso è in corso l'iter per la realizzazione piste ciclabili di collegamento fra Prato e Bologna.
Ai lavori del convegno, promosso dall'Unione dei Comuni della Val di Bisenzio insieme a Vernio, Cantagallo e Vaiano, parteciperanno, oltre agli assessori regionali, anche i sindaci e i consiglieri regionali del territorio.
"La Ciclopista del Sole – dicono gli assessori Ceccarelli e Ciuoffo - è una pista ciclabile di interesse turistico nazionale, tra quelle prioritarie individuate dal Ministero, che scende dall'Acquerino passa da Pistoia, Montale, Montemurlo, Prato Campi Bisenzio per arrivare all'Arno dove confluisce nella ciclopista dell'Arno. Una importante diramazione sale per la Valle del Bisenzio fino a Vaiano e confine regionale. L'obiettivo strategico è quello di migliorare la qualità della vita delle zone attraversate dai tracciati e di incentivare lo sviluppo di un turismo attento all'ambiente".
18/03/2019 16:40 Regione Toscana
Regione Toscana
Regione. Pianeta Galileo: premio 2019 a Quarteroni, la matematica che salva la vita
Il premio Pianeta Galileo 2019 è stato consegnato al professor Alfio Quarteroni, “Per l’alto valore del suo contributo di matematico al progresso scientifico e alla diffusione del sapere”. La cerimonia di premiazione si è tenuta questa mattina, lunedì 18 marzo, in palazzo Bastogi, nell’ambito del progetto promosso dal Consiglio per diffondere la cultura e il sapere scientifico.

A consegnare la targa Roberto Casalbuoni, dell’Università di Firenze, che fa parte del Comitato scientifico di Pianeta Galileo.

“Quarteroni ha contribuito a dare un’immagine estremamente viva e attuale della matematica”, sottolinea Stefano Campi, dell’Università di Siena, che ha coordinato la mattinata nella sala delle Feste. Parlando a nome del Comitato scientifico di Pianeta Galileo, presente in sala, Campi ha espresso soddisfazione “perché i ragazzi hanno oggi l’opportunità di farsi un’idea di quello che è la ricerca nel campo della matematica”.

In primo piano, accanto agli alti meriti scientifici di Quarteroni, il suo “impegno nel costruire percorsi per sbocchi professionali altrettanto prestigiosi. Il professore – aggiunge Campi – ha creato meccanismi che hanno facilitato questo inserimento”.

Alfio Quarteroni, professore del politecnico di Milano e di Losanna, tiene la lectio magistralis “La matematica del cuore” davanti alla platea affollata di studenti. Matematico e scienziato, rende chiaro come la matematica sia “elemento descrittivo, motore straordinario di conoscenza e sempre più presente nelle nostre vite”. Anche per capire “come funzioni sistema cardiocircolatorio, responsabile di circa il 45 per cento delle morti nei paesi occidentali”. Si tratta della ricerca che il professore sta conducendo nell’ambito del progetto europeo ERC AdG iHEART, dove si studia “la parte della fisiologia e quella della patologia cardiaca, per capire meglio perché certe malattie si sviluppano, come curarle e come progettare interventi chirurgici che vanno a beneficio del paziente”. Un’attività che si svolge in collaborazione con dieci ospedali in tutto il mondo.

Le applicazioni infinite della matematica, ancora, servono all’analisi del rischio sismico – per comprendere “Cosa succede quando arriva un terremoto, capire meglio quale impatto può avere su strutture civili o elementi del patrimonio artistico” -, e anche allo sport “in vari ambiti, come nuoto, vela, calcio, volley”. Si ricorre ai modelli matematici per capire “come migliorare le performances degli atleti, delle squadre, ed eventualmente anche dei mezzi: come le macchine in formula uno, la vela o la racchetta da tennis”, spiega Quarteroni. Il professore parla “degli algoritmi sviluppati per la nazionale femminile di volley, arrivata seconda ai mondiali in Giappone; abbiamo aiutato le atlete, in particolare, a migliorare la battuta che è elemento essenziale, e la squadra a capire meglio come disporsi in campo anche in funzione dell’avversario”. Un’attività che si sta allargando in tanti ambiti e anche nel calcio: “partendo dai dati che si rilevano dalla posizione degli atleti in campo, dalla disposizione delle squadre, dai diversi schemi di gioco – aggiunge Quarteroni - si analizzano gli smart data, per fare in modo che quella specifica squadra abbia performance migliori”.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Profilo scientifico di Alfio Quarteroni

Alfio Quarteroni è professore al Politecnico di Milano dal 1986 ed è stato professore al Politecnico di Losanna dal 1998 al 2017.

E' fondatore e direttore del MOX del Politecnico di Milano, un centro di ricerca che conta oggi 60 ricercatori. Ha fondato MOXOFF, una Società di Ricerca industriale che si occupa di trasferimento di conoscenza e di tecnologia verso aziende italiane ed europee.

E’ stato Direttore Scientifico del CRS4 (un centro di ricerca presieduto da Carlo Rubbia), Full professor all’Università del Minnesota (a Minneapolis), professore invitato in oltre 200 Università e Centri di ricerca.

E’ autore di 25 libri scientifici in inglese, tradotti in svariate lingue. E’ autore di oltre 300 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali.

E’ stato direttore di oltre 100 tesi di laurea e di 60 tesi di dottorato di ricerca: alcuni dei suoi ex studenti sono ora professori universitari in Italia, Svizzera, Francia e Stati Uniti.



Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti fra i quali: il Premio della NASA 1992, il Premio Agrumello 2003, il Premio Capo d’Orlando 2006, il Fanfullino della Riconoscenza 2006, il Premio Ghislieri alla carriera 2013, il Premio internazionale Galileo Galilei dei Rotary Club 2015; è stato insignito della cattedra Galileiana della Scuola Normale Superiore di Pisa nel 2001, della Laurea Honoris Causa in Ingegneria Navale all’Università di Trieste nel 2003.

E’ membro dell’Accademia Nazionale dei Lincei, della European Academy of Sciences, dell'Academia Europaea e della Academy of Sciences di Lisbona.



I suoi campi di ricerca riguardano la Matematica e le sue applicazioni nei più svariati campi della scienza, dell’industria e della società. Fra questi: lo studio del sistema cardiovascolare umano, delle onde sismiche e dell’impatto di terremoti su centri abitati e strutture ad alto rischio sismico, di bacini petroliferi, della loro localizzazione e del loro sfruttamento, dei processi di inquinamento atmosferico e marino, la partecipazione al progetto Grand Paris del presidente della Repubblica Francese per la riprogettazione della grande metropoli parigina in collaborazione con prestigiosi studi di architettura europei, l’ottimizzazione delle prestazioni nello sport da competizione.

In particolare ha diretto il team di progettazione matematica di Alinghi, l’imbarcazione svizzera che ha vinto le due edizioni di Coppa America del 2003 a Auckland (Nuova Zelanda) e del 2007 a Valencia (Spagna), e ha partecipato alla realizzazione del progetto preliminare di Solar Impulse, l'aereo svizzero completamente alimentato ad energia solare.
18/03/2019 15:46 Regione Toscana
Comune di Scandicci
Teatro Studio le donne di Scandicci si raccontano in “Un 8 marzo infinito..."
Giovedì 21 marzo 2019 alle 21 al Teatro Studio Mila Pieralli (via Donizetti 58, ingresso libero), “Un 8 marzo infinito... Tra le bambine, le ragazze e le donne di Scandicci che si raccontano”, ideato da Daniela Morozzi con la regia di Matteo Marsan e il contributo musicale di Stefano Cocco Cantini. Partecipano Michela Angeli, Franca Fini, Laura Franco, Simona Innocenti, Loretta Lazzeri, Elena Marcucci, Barbara Paladini, Anita Pinto e Claudio Sbolci (audio e luci Beatrice Ficalbi, Samuele Bucelli, assistente alla regia Irene Cinnirella). “Un 8 marzo infinito...” è l'ultimo appuntamento del programma per la Giornata internazionale della Donna 2019, curato dalla Commissione Pari Opportunità del Comune di Scandicci, con la collaborazione dell'Assessorato alle Pari Opportunità.
“Quest'anno a Scandicci una giornata internazionale della donna diversa”, dicono le promotrici, “Una giornata dove le donne sono protagoniste con le loro storie, le loro idee, i loro sogni e soprattutto le loro proposte, per contribuire a un cambiamento che per il mondo femminile, a tutti i livelli, ha ancora bisogno di essere raggiunto. Forse, allora, una volta raggiunto, potremmo chiamarla senza paura: 'Festa della donna'”. Daniela Morozzi (attrice e autrice teatrale), con Matteo Marsan (regista teatrale e drammaturgo), intervistano e “mettono in scena" le donne di Scandicci e le loro storie: di tutte le età, di tutte le estrazioni sociali, di tutte le provenienze politiche e le ascolteranno. Semplicemente. Le storie raccolte "subiranno" due passaggi artistici importanti prima di essere rappresentate: in un primo momento vengono trascritte e rielaborate in brevi testi teatrali, in un secondo momento sono musicate appositamente dal grande jazzista Stefano "Cocco" Cantini.
18/03/2019 13:33 Comune di Scandicci
Publiacqua spa
Giornata mondiale dell'acqua 2019: noi la festeggiamo così
Il 22 Marzo si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua. Un giorno non banale per nessuno ma che viene festeggiato con particolare attenzione da tutti coloro che ogni giorno lavorano perché questa preziosa risorsa possa essere disponibile per i cittadini e possa essere poi restituita all’ambiente pulita.

Per questo Publiacqua ogni anno celebra con grande partecipazione questa giornata, organizzando appuntamenti sul suo territorio che coinvolgono cittadini e soprattutto i giovani, ovverosia i cittadini del futuro.

Per questo 2019 l’appuntamento a San Giovanni è per i giorni immediatamente precedenti il 22 marzo.

In collaborazione con il Comune di San Giovanni Valdarno, infatti, Publiacqua e Water Right Foundation organizzano due giorni dedicati al sistema acquedottistico del Comune. Protagonisti gli studenti dell’IPSIA G. Marconi e dell’ITT Ferraris.

Si comincia il 19 marzo con un doppio appuntamento in aula (ore 8.30 e 10.30) che vedrà un operatore di Water Right Foundation spiegare il senso profondo della Giornata Mondiale dell’Acqua e fare un veloce excursus dei macrotemi che si intersecano sul tema acqua (acqua virtuale, water grabbing ecc.). Seguirà l’illustrazione da parte di un tecnico Publiacqua del funzionamento del sistema acquedottistico di San Giovanni e del Valdarno, dalla captazione dell’acqua alla sua potabilizzazione e quindi depurazione.

Il 20 marzo invece si va sul campo. Per quella data è infatti prevista la visita ai due principali impianti dell’acquedotto presenti sul territorio comunale. Il primo è il Potabilizzatore di San Giovanni Valdarno che tratta acqua di falda e che rappresenta un polmone idrico fondamentale per il Comune. Un impianto che Publiacqua, in accordo con l’Amministrazione Comunale, sta rinnovando e potenziando proprio in questi giorni e dove i lavori sono ancora in corso. Il secondo è invece il Depuratore di San Giovanni. Anche questo impianto, già raddoppiato nelle sue potenzialità negli anni scorsi, è attualmente oggetto di manutenzione e migliorie. Un impianto tra i più importanti nel suo genere tra quelli gestiti da Publiacqua e che ha la funzione importantissima di depurare i reflui non solo di San Giovanni Valdarno ma di diversi Comuni dell’Area per poi restituirli all’ambiente puliti.
“Apprendere la complessità dei sistemi è fondamentale per sviluppare conoscenza e indirizzare le scelte per il futuro, - dichiara l’Assessore David Corsi - per questo abbiamo voluto coinvolgere alcune classi delle scuole superiori della città in questa iniziativa davvero importante per il territorio. Spesso siamo portanti a pensare che la fornitura dell’acqua ai circa 17.000 abitanti sangiovannesi o la depurazione per gli oltre 100.000 abitanti del Valdarno, sia una cosa banale: Non lo è. Le tecnologie applicate all’ambito dell’estrazione dell’acqua e la depurazione richiedono capacità tecniche e ingenti investimenti sempre meno alla portata delle singole Amministrazioni. Infine non va sottovalutato il tema ambientale per il quale la giornata mondiale dell’acqua viene celebrata. Quotidianamentre possiamo valutare i cambiamenti climatici sul territorio. Il risparmio idrico è fondamentale, sia da parte delle famiglie e da parte delle imprese, sia per quanto riguarda gli investimenti per l'efficienza della rete e la riduzione per le perdite occulte per le quali sono in corso proprio in questi due importanti interventi su San Giovanni”. Ha poi concluso l'Assessore. Ad entramni gli appuntamenti saranno presenti David Corsi, assessore all'ambiente del Comune di San Giovanni Valdarno, tecnici di Publiacqua e operatori di Water Right Foundation.
18/03/2019 14:43 Publiacqua spa
Comune di Certaldo
Bando commercio: sostegno a 16 attività per rilanciare il centro di Certaldo
Un investimento di 140.000 euro a fondo perduto a sostegno di attività commerciali ed artigianali, con un effetto benefico e moltiplicatore su altri investimenti, sulla riqualificazione urbana, sulla qualità di vita e, non da ultimo, sulla sicurezza, perché più saracinesche aperte, più luci e più vitalità significano un territorio più vissuto e presidiato.



Questa la valutazione complessiva sull’esito del bando del commercio: 140.000 euro a fondo perduto, assegnati dal Comune di Certaldo a 4 nuove attività e 12 che ristrutturavano o ampliavano i propri spazi e servizi, come contributo alle spese di investimento. Una valutazione che ha messo d’accordo, stamani, amministrazione comunale, associazioni di categoria e quelle attività commerciali ed artigianali che sono potute essere presenti alla conferenza stampa. Sedici domande accolte e sedici domande finanziate, il bilancio finale del bando per l'avvio, il subingresso il trasferimento di sede o il rinnovo o ampliamento di attività di impresa nel centro urbano di Certaldo.



“Dopo l’investimento di 100.000 euro fatto nel 2018, che ha finanziato 12 attività su 16 in graduatoria, l’amministrazione ha scelto di stanziare ulteriori 40.000 euro – ha spiegato il sindaco Giacomo Cucini – e dare così risposta positiva a tutti quelli che avevano i requisiti; un segnale positivo, di sostegno e incoraggiamento, all’economia locale. Si tratta di una compartecipazione ad investimenti più ampi, con criteri che tenevano conto anche dell’imprenditoria giovanile e femminile. Ma il fatto che altre attività abbiano partecipato e che stavolta non avessero i requisiti per entrare in graduatoria, o le telefonate che riceviamo da altre che desiderano fare investimenti, ci dicono che stiamo andando nella direzione giusta e che, se ne avremo la possibilità, renderemo strutturale questo tipo di intervento”.



“Il libero mercato non è sufficiente ed è vitale il sostegno dell’amministrazione pubblica per fare ripartire il commercio – ha detto Lapo Cantini di Confesercenti – ma i contributi di Certaldo acquistano più valore perché arrivano dopo anni di collaborazione a progetti di rilancio del tessuto commerciale: le imprese che li hanno chiesti lo hanno fatto perché vedono e credono in un progetto di sviluppo complessivo”



“Sono cose che possono apparire piccole, ma sono concrete ed a volte contano più di certi maxi progetti calati dall’alto e che non si realizzano mai – ha aggiunto Fabrizio Fallani di CNA – inoltre le somme erogate, nel momento in cui verranno spese, attiveranno altre aziende che lavoreranno per i vincitori del bando, attivando così un circolo virtuoso”.



“Il bando si è inserito in un percorso di collaborazione tra amministrazione e attività commerciali e artigianali - ha ricordato l’assessore Jacopo Arrigoni – ed in particolare con il CCN ConCertaldo, iniziato nel 2014. Dall’impegno per la riapertura del cinema, che ha rivitalizzato weekend le notti certaldesi, ai cartelloni di eventi per il Natale e per l’estate, all’accordo per gestire i locali notturni riducendo i rumori esterni. E se l’impegno delle attività a stare aperte e rinnovarsi vuol dire più decoro e motivi di attrazione, l’amministrazione dal canto suo si è impegnata per rifare le piazze, ridurre il traffico in centro e a breve darà l’incarico per riqualificare tutto il centro urbano. Un impegno, nel centro come nei quartieri, per migliorare vivibilità e sicurezza e dare più motivi per vivere Certaldo tutto l’anno”.



Queste le attività finanziate: le nuove sono Pausa Caffè Certaldo (prodotti di caffetteria), Spazio Ananda (yoga e olistica), Pensieri d’Arte (pittrice e decoratrice), La Bontega (gelateria pasticceria); le già esistenti sono invece Tabaccheria Propigi Patrizia, Ceramiche Gabriella Carbini, Evoluzione Uomo (acconciature), Flower’s & Co. (fiori e arredi floreali), D.e D. (Acconciature), Sotto il Cavolo (abbigliamento e artigianato), Fuori Binario (gelateria yogurteria), IN3C srl (pelletteria), Eclipse Tattoo, Ercolani snc (Agraria), Edicola Tabacchi Gabry Donzelli, Bar Maria.
18/03/2019 13:36 Comune di Certaldo
Comune di Bagno a Ripoli
Bagno a Ripoli - Il logo della Pro Loco nasce dalle idee dei ragazzi
A disegnare il logo della Pro Loco per Bagno a Ripoli saranno gli studenti delle scuole. Era una delle proposte che il presidente della Pro Loco, Gian Domenico Volpi, aveva sottoposto all'assemblea dei soci di inizio anno e adesso è diventata realtà. Il concorso di idee coinvolgerà le classi seconde e terze delle scuole medie “Francesco Redi” e “Francesco Granacci”.

“Abbiamo fatto questa scelta - spiega Gian Domenico Volpi - perché crediamo giusto che i ragazzi delle scuole, le loro idee, la loro creatività siano al centro di questo progetto. Realizzare un marchio per la Pro Loco significa non solo pensare alla Bagno a Ripoli di oggi ma anche a quella degli anni a venire e sono davvero curioso di vedere le proposte che ci arriveranno”.
“Una bella gara di creatività – dice il sindaco Francesco Casini – che sono certo darà buoni frutti. L'idea migliore avrà il compito di rappresentare il nostro territorio, un grande onore e una grande soddisfazione. Un grande 'in bocca al lupo' a tutti i partecipanti”.

Il disegno, a tema libero, dovrà essere presentato in formato A4 e dovrà contenere la scritta “Pro Loco per Bagno a Ripoli”. Per partecipare a “Pro Loco per Bagno a Ripoli: crea tu il nostro logo” basta richiedere il modulo di adesione a prolocoxbagnoaripoli@gmail.com, stesso indirizzo a cui dovranno essere inviati entro e non oltre il 30 aprile i disegni che saranno valutati da un'apposita commissione nominata dal Consiglio Direttivo dell'Associazione. I primi tre studenti classificati riceveranno in premio dei buoni spendibili presso i negozi del territorio aderenti al progetto. La premiazione si terrà nel corso di un'iniziativa pubblica nella quale saranno presentati tutti i lavori proposti. L'iniziativa si svolge con il patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli.
18/03/2019 12:55 Ufficio stampa Comune di Bagno a Ripoli
Comune di Bagno a Ripoli
Bagno a Ripoli - “Green Book” e “I Villeggianti”, la programmazione del Cinema Antella
Il Circolo Ricreativo Culturale, le cui iniziative cinematografiche e teatrali sono patrocinate dal Comune di Bagno a Ripoli, presenta i prossimi appuntamenti del programma di cinema:

Giovedì 21 marzo ore 21.20 proiezione straordinaria: “Green Book” di Peter Farrelly con Viggo Mortensen e Mahershala Ali

Venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 marzo: “I Villeggianti” di Valeria Bruni Tedeschi

Venerdì, sabato ore 21.30 - domenica e festivi ore 17 e 21.30. Ingresso intero 7 euro, ridotto 6 euro. Il venerdì e la domenica pizza + bevuta + cinema a 14 euro. Il Crc Antella si trova in via di Pulicciano 53 all'Antella, Bagno a Ripoli. Tel: 055621207.
18/03/2019 12:54 Ufficio stampa Comune di Bagno a Ripoli
Comune di Castelfiorentino
Castelfiorentino: Nuovo ScuolaBus per il trasporto scolastico
Un nuovo ScuolaBus dotato di tutti i più aggiornati dispositivi per la sicurezza, e allo stesso rispettoso dell’ambiente, essendo omologato Euro 6 (che pone limitazioni stringenti alle emissioni). E’ quanto è stato acquistato dal Comune di Castelfiorentino per il trasporto scolastico di alunni e studenti dell’Istituto Comprensivo, con l’obiettivo di assicurare a questo servizio un deciso salto di qualità in termini di comfort e sicurezza.
Il costo del nuovo ScuolaBus, che sarà consegnato a breve (entro 30 giorni dalla stipula del contratto) è di 88.000 euro, comprensivo di tutti gli oneri accessori e della permuta con il vecchio autoveicolo di proprietà del Comune, ormai obsoleto.
Il nuovo mezzo, che dispone di una trentina di posti a sedere (più due accompagnatori), ha l’aria condizionata ed è dotato di ABS, ASR (antislittamento asse posteriore), rallentatore elettromagnetivo Telma, telecamera posteriore per retromarcia con avvisatore acustico, ecc..
“Nel dare il via a un graduale rinnovamento del parco automezzi – sottolinea l’Assessore alla Scuola e Attività Educative, Francesca Giannì – abbiamo scelto di iniziare da quelli che vengono utilizzati dai bambini delle scuole, assicurandone il trasporto nelle migliori condizioni di comfort, di sicurezza, e di rispetto dell’ambiente, essendo omologato Euro 6”



18/03/2019 12:35 Ufficio stampa Comune di Castelfiorentino
Comune di Rignano sull'Arno
Giornata mondiale della poesia a Rignano sull'Arno
In occasione della Giornata mondiale della poesia continuano gli incontri "Il piacere di leggere" in Biblioteca con la presentazione della raccolta di poesia "Il labirinto" di Hasan Atiya Al Nassar (Ur, Nassiriya, Iraq 1954 – Firenze 2017), poeta iracheno che ha scritto in arabo e in italiano. I suoi testi sono tradotti in tutto il mondo. La raccolta sarà presentata da Edoardo Olmi, poeta e bibliotecario, autore della prefazione.
Dalle poesie di Hasan Atiya Al Nassar emerge un continuo raffronto fra i luoghi fisici che hanno accolto il poeta, ovvero la Toscana ed in particolare Firenze, e i luoghi psichici ed ontologici del retroterra e del patrimonio storico-culturale dell’Iraq, della sua città Nassiria (sorta sulle rovine dell’antica Ur babilonese), e più in generale del mondo arabo. Il labirinto si snoda fra la ricezione dello spazio e il senso di sradicamento e rimanda alla memoria, alla visione, alle radici.
18/03/2019 11:10 Comune di Rignano sull'Arno
Questura di Firenze
A Firenze una poliziotta afferra al volo un uomo dal muretto di un ponte
Il soggetto, dopo aver minacciato di saltare giù, è stato messo in sicurezza dagli agenti delle volanti che lo hanno poi affidato ai sanitari del 118

Ieri domenica 17 marzo, in piazza Puccini, diversi passanti hanno assistito ad un vero e proprio “salvataggio al volo” di un uomo ad opera di una poliziotta delle volanti della Questura di Firenze.

Il soggetto, un cittadino rumeno di 40 anni già noto alle forze dell’ordine, secondo le testimonianze raccolte in strada dalla polizia, avrebbe inizialmente danneggiato lo specchietto di una auto parcheggiata in via Baracca; poi, in evidente stato di alterazione, sarebbe salito sul muretto del ponte di piazza Puccini cominciando a gridare frasi incomprensibili.

In pochi attimi gli agenti lo hanno accerchiato, determinati a farlo scendere in tutta sicurezza; tuttavia, nonostante diversi tentativi di riportarlo alla calma, il 40enne ha continuato a minacciare di lanciarsi giù dal muretto, avvicinandosi sempre più pericolosamente al bordo.

Così, mentre uno dei veterani delle volanti - forte della sua lunga esperienza sul campo - lo ha distratto, è entrata in scena la giovane poliziotta che con grande prontezza di riflessi lo ha afferrato al volo, trascinandolo a terra. L’uomo è stato poi affidato ai sanitari del 118
18/03/2019 14:34 Questura di Firenze
Comune di Carmignano
Carmignano. “Piana e aeroporto, due situazioni inconciliabili”
Un incontro pubblico con esperti del settore per parlare della Piana e del Montalbano, e per ribadire ancora una volta il NO del Comune di Carmignano all'ampliamento dell'aeroporto di Peretola. L'appuntamento con "Sistema ambientale e urbano della Piana e del Montalbano e aeroporto: due situazioni inconciliabili" è per mercoledì 20 marzo alle 21 in Sala Consiliare.

"Un momento di informazione e discussione con cittadini ed esperti del settore interamente dedicato al Parco agricolo della Piana: un territorio ricco di potenzialità e opportunità economiche, culturali, artistiche e turistiche, ma allo stesso tempo malato e deturpato a causa dell'inquinamento - ha spiegato il sindaco Edoardo Prestanti -. L'ampliamento dell'aeroporto di Firenze non farà altro che aggravare questa situazione in quanto incompatibile con lo sviluppo e l'esistenza stessa del Parco Agricolo della Piana, dal momento che la nuova pista andrebbe ad occupare il cuore del parco stesso. Durante l'incontro di mercoledì intendiamo dunque sottolineare i rischi e le opportunità della Piana, e la nostra contrarietà all'ampliamento della pista di Peretola".

Saranno presenti all’incontro il sindaco Edoardo Prestanti, il professor Giorgio Pizziolo di Alter Piana, l'architetto Antonio Fiorentino e Roberto Menichetti di Orto Collettivo di Travalle. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.
18/03/2019 15:49 Comune di Carmignano
Comune di Montespertoli
“Sapori del Mondo”, a Montespertoli arriva lo street food
L'Associazione Commercianti e Artigiani di Montespertoli ha organizzato, con il patrocinio e il contributo del Comune di Montespertoli, “Sapori del Mondo - Street Food”, il primo evento montespertolese dedicato alla gastronomia di strada, con food track e stand di prodotti provenienti dall'Italia e dal mondo.

L'appuntamento è fissato per il 29, 30 e 31 marzo in piazza del Popolo, dalle ore 10 fino a tarda sera e vedrà protagonisti circa 15 food truck per tutti i gusti, che proporranno le loro specialità: dalla piadina romagnola, alle specialità siciliane, gli arrosticini abruzzesi, la paella, il pesce fritto, la cucina messicana e molto altro. Sarà inoltre presente una vasta scelta di birre artigianali.

Non solo cibo
Le giornate saranno animate dal mercatino “Ieri e Hobby”, con prodotti di artigianato e usato organizzato dal Comitato Soffitte In Piazza, e dalla musica. In particolare, sabato 30 salirà sul palco Blasco Band, una cover band di Vasco Rossi, mentre venerdì 29 e domenica 31 spazio al dj-set.

“Creare nuovi momenti di aggregazione, mangiare insieme all'aperto, ascoltare buona musica, passeggiare tra le piazze del paese riscoprendo il valore del ritrovarsi, del condividere e dello stare insieme”, questo il senso della tre giorni di festa secondo il presidente dell'Associazione Commercianti, Gianluca Gori.

“La collaborazione con i commercianti di Montespertoli instaurata in questi anni porta frutti e nuovi eventi. Insieme abbiamo messo in piedi questa manifestazione che animerà la piazza principale del paese per ben 3 giorni - ha dichiarato il vicesindaco di Montespertoli con delega alle Attività produttive - Un appuntamento che servirà anche per mettere in mostra le eccellenze del territorio e che pertanto rappresenta un’occasione importante per le nostre attività commerciali”.

Questo il programma nel dettaglio:

VENERDI' 29 MARZO
Dalle ore 18.30: piazza del Popolo, apertura stand Street Food
dalle ore 21: intrattenimento musicale con “DJ Set Ritorno al Futuro Night” di Ricca Cinelli.

SABATO 30 MARZO
dalle ore 10: piazza del Popolo, apertura stand Street Food
dalle ore 10: piazza Machiavelli, mercatino “Ieri e hobby”, con artigianato e hobbystica
alle ore 21: esibizione della BLASCO BAND

DOMENICA 31 MARZO
dalle ore 10: piazza del Popolo, apertura stand Street Food
dalle ore 10: piazza Machiavelli, mercatino “Ieri e hobby”, con artigianato e hobbystica
dalle ore 21: intrattenimento musicale con “Jukebox Superhits Live Rock” di Ricca Cinelli
Tutte le sere i negozi saranno aperti.

Per informazioni: tel. 0571 608512 - 338 1288867
18/03/2019 10:21 Comune di Montespertoli
Comune di Castelfiorentino
Castelfiorentino: Domenica 24 marzo è “Castello Fashion day”
Vetrine viventi e acconciature “Live”. Sfilate di moda e accompagnamenti musicali. Aperitivi e degustazioni di vini. Domenica 24 marzo i commercianti del CCN “Tre Piazze” daranno vita per la prima volta a “Castello Fashion Day”, una carrellata di eventi imperdibili da visitare e scoprire all’interno dei loro negozi oppure all’aperto, singolarmente o attraverso un “gioco di squadra”, per conferire a ogni spettacolo una cornice più ampia e suggestiva.
L’evento, che si svolgerà nel pomeriggio dalle 16.00 alle 20.00, trae ispirazione alle ormai collaudate “Vogue fashion night” mediante le quali vengono presentate in alcune città le collezioni della nuova stagione in una dimensione nuova, spettacolare. Oltre alle iniziative di animazione promosse direttamente dai commercianti, parteciperanno a questo pomeriggio “fashion” anche alcune associazioni come il Gruppo Fotografico “Giglio Rosso” e la “Scuola di Musica” di Castelfiorentino, che avranno rispettivamente il compito di immortalare i momenti più divertenti (e le pose più belle), e dar vita ad alcune esibizioni dal vivo.
I visitatori potranno spaziare così tra il “Live fashion victim” in Corso Matteotti, con vetrine animate, acconciature live, sfilata di moda e musica; “We are the fashion” in via Testaferrata, evento a tema ispirato al “Bohemian Rhapsody”, con vetrine viventi, dolci a forma di nota musicale, musica live; in Via Garibaldi, largo allo “Shooting fotografico con selfie station”, con accessori eccentrici e divertenti, lo “Swarovsky day” e la “Promenade Garibaldi”, sfilata di moda su tappeto rosso con musica, e altre occasioni per presentare le novità della stagione estiva 2019.
In Piazza Gramsci, aperitivo castellano “primavera/estate 2019”, con dj set, e degustazioni vini (con i vini di “Ser Velio”)
“Castello Fashion Day” gode del patrocinio del Comune di Castelfiorentino, che in collaborazione con la Confesercenti si occuperà del coordinamento generale dell’evento.
“Ancora ancora una volta – sottolinea l’Assessore al Commercio, Gianluca D’Alessio, mi trovo con orgoglio a ribadire che il nostro tessuto commerciale è vivo e dinamico. Il momento dell’anno è quello propizio per presentare le nuove collezioni e tutte le ultime novità presenti nei negozi. Questa volta però i nostri negozianti saranno protagonisti in prima persona nell’animazione del centro commerciale naturale, attraverso un format innovativo che non vede eguali nella zona. Mi preme ringraziare anche le associazioni coinvolte (avis, scuola di musica orpheus e gruppo fotografico giglio rosso) che, come sempre, hanno subito accettato con entusiasmo di partecipare mettendo a disposizione i loro migliori talenti”.
“Sono convinto – conclude D’Alessio - che sarà un grande successo, un altro buon motivo per passare un pomeriggio in centro insieme a familiari ed amici. Se i risultati saranno quelli sperati questo evento avrà un posto fisso nel calendario del CCN Tre Piazze e sono già in cantiere delle novità per l’edizione invernale”
A conclusione dell’evento, gli scatti migliori realizzati nel corso del pomeriggio dal gruppo fotografico “Giglio Rosso” saranno raccolti in un DVD, a disposizione dei commercianti.

18/03/2019 09:06 Ufficio stampa Comune di Castelfiorentino
Asl Toscana Centro
Si chiama “Scuola SI-CURA di te” la mostra dedicata alla sicurezza nei luoghi di lavoro e di vita
“La scuola SI-CURA di te” è il titolo la mostra dedicata alla promozione della salute allestita presso il Palazzo del Pegaso a Firenze. L’iniziativa, promossa dalla Regione Toscana, ha coinvolto studenti e docenti di 37 scuole del territorio toscano che hanno partecipato al concorso regionale “ promozione della cultura della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro e negli ambienti di vita tramite la scuola”.

I giovani studenti hanno realizzato il materiale espositivo con il supporto degli operatori dei Servizi di Prevenzione nei luoghi di lavoro del Dipartimento della Prevenzione, diretto dal dottor Renzo Berti, su tematiche complesse quali la sicurezza nei luoghi di lavoro e di vita.

Sono 10 gli istituti scolastici dell’area toscana centro che hanno partecipato al progetto: Istituto Comprensivo G.B. Mazzoni di Prato, Istituto Comprensivo Puddu di Prato, Istituto Comprensivo Bartolini di Vaiano, Istituto Comprensivo Il Pontormo di Carmignano, Istituto Comprensivo A. Vespucci di Firenze, Istituto Comprensivo Calamandrei di Firenze, Istituto d'Istruzione Superiore "GIORGIO VASARI"di Figline Valdarno, Istituto Comprensivo F. Berni di Lamporecchio, Istituto Comprensivo B. Pasuini di Massa e Cozzile, Direzione Didattica di Fucecchio.

Durante la cerimonia d’inaugurazione i bambini della classe 5ª sez. A della scuola primaria N. Sauro dell’IC Il Pontormo, si sono esibiti recitando una filastrocca sulla sicurezza composta ed interpretata da loro.

La mostra è aperta al pubblico ed è visitabile fino a oggi lunedì 18 marzo nella Sala Gonfalone, Palazzo del Pegaso a Firenze,Via Cavour 4, nei seguenti orari: dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00.
18/03/2019 13:43 Asl Toscana Centro
Unione Comuni Valdarno Valdisieve
Reggello: aperto il bando per i buoni scuola per gli iscritti alle “paritarie”

Il Comune di Reggello informa le famiglie degli alunni regolarmente frequentanti le Scuole Paritarie dell'Infanzia di Reggello che è possibile inoltrare le domande di contributo denominato “Buono Scuola”.

Per richiedere il contributo è necessario presentare l’apposita domanda scaricabile all’indirizzo: https://bit.ly/2Ho7LxJ.
La domanda va poi riconsegnata all’Ufficio Protocollo del Comune entro sabato 24 aprile, durante l'orario di apertura la pubblico.

18/03/2019 16:13 Unione Comuni Valdarno Valdisieve
Comune di Empoli
Empoli. ‘Serata per un amico’, alla ‘Fucini’ un evento in ricordo di Antonio Morelli, bibliotecario-poeta
Venerdì 15 marzo è venuto a mancare Antonio Morelli, bibliotecario-poeta, storico operatore del servizio bibliotecario della ‘Renato Fucini’.
Fin dall’adolescenza ha manifestato uno spiccato interesse per la composizione poetica, coltivandola in modo costante fino ad esprimere in versi la sua complessa e tormentata interiorità.
Per chiunque frequentasse la biblioteca comunale era un punto di riferimento sempre pronto a dispensare consigli, a prestare un libro o a dare informazioni.
Mancherà a tutti. Su iniziativa dei colleghi-amici la Biblioteca comunale “Renato Fucini” organizza nella Giornata mondiale della poesia una serata in ricordo del collega amico. Sarà l’occasione per leggere e ascoltare le sue poesie, ma anche le liriche dei poeti che Antonio stesso amava. Il ritrovo sarà nel Cenacolo degli Agostiniani, Giovedì 21 marzo, ore 21.00. L’ingresso è libero
18/03/2019 15:01 Comune di Empoli
Publiacqua spa
Publiacqua. Lavori alla rete idrica nel comune di Bagno a Ripoli
Informiamo i cittadini del Comune di Bagno a Ripoli che, causa intervento di sostituzione sulla rete idrica, dalle ore 8.30 di giovedì 21 marzo sarà sospesa l’erogazione dell’acqua in via del Petriolo, via Peruzzi, loc. Osteria Nuova. La situazione tornerà a normalizzarsi nel corso del pomeriggio.

Publiacqua si scusa con i cittadini per i disagi che questo intervento potrà creare loro
18/03/2019 14:59 Publiacqua spa
Comune di Pistoia
Domenica al via la 32^edizione della Maratonina di Pistoia
Sarà l'atleta dell'anno 2018 Alessandro Dressadore lo starter della 32^ edizione della Maratonina in programma per domenica 24 marzo. Appuntamento ormai irrinunciabile per molti podisti, la gara si presenta come quarto trofeo A.N.Co.S., Gran premio Confartigianato e corsa nazionale Fidal.

La competizione è organizzata dal gruppo podistico Cai Pistoia, in copromozione con il Comune di Pistoia, e la collaborazione di Fidal, Uisp, Coni, Confartigianato di Pistoia, A.N.Co.S.

La partenza è prevista alle 9.30 davanti alla sede di Confartigianato in via Fermi 49, nella zona industriale di Sant'Agostino. Il ritrovo è invece previsto per le 7.30.
Mezz'ora prima dell'inizio della competizione, la Compagnia dell'Orso proporrà alcune coreografie.

«Per la nostra città la Maratonina è innanzitutto una grande festa – sottolinea l'assessore allo sport Gabriele Magni –. Per questo, invito tutti a prendervi parte, tanto da atleti e appassionati di sport quanto da semplici spettatori. Saranno presenti maratoneti di spessore, con grandi attitudini, che sarà un piacere vedere correre, quasi volare, lungo le strade di Pistoia. Domenica sarà una bella giornata di sport, ma anche di socializzazione e condivisione. Per agevolarne lo svolgimento verranno apportate brevi e momentanee modifiche alla viabilità che invito automobilisti e passanti a rispettare con serenità, e se possibile anche con un po' di partecipazione, come richiede lo spirito che alimenta questa manifestazione.»

Il percorso. La Maratonina competitiva si correrà su una distanza di 21,097 km, mentre le gare non competitive si svolgeranno su percorsi ridotti rispettivamente di 10 e 3 km.
Per la Maratonina competitiva sono previsti due giri di un percorso che tocca: via Fermi, viale Arcadia, via Traversa, viale Matteotti, via delle Olimpiadi, viale Marini, via del Villone, via dei Pappagalli, via dei Mercati, viale Matteotti, via degli Armeni, piazza del Carmine, via delle Pappe, via Pacini, via Palestro, via Cavour, via Roma, piazza Duomo, via degli Orafi, via Curtatone e Montanara, via Bozzi, piazza San Francesco, Corso Gramsci (ristoro), via della Costituzione, via della Repubblica, via Atto Vannucci, piazza Treviso, via delle Mura urbane, via Carratica, piazza della Resistenza, viale Arcadia, via Fermi, via Cellini, via Ferraris, via Galilei, via Ungaretti (ristoro), via Foscolo, via Montale, via Vecchia Sant'Agostino, via Bastione Mediceo (giro di boa).

Stesso percorso, ma più ridotto, per la Maratonina non competitiva e il fit-walking da 10 km o 3 km. La gara sui tre chilometri è riservata ai ragazzi e ai diversamente abili e riguarda il percorso che comprende via Fermi, un tratto di viale Arcadia, via dei Campisanti e da qui ritornare davanti alla sede della Confartgianato.

Categorie in gara. Sono otto: assoluti uomini e donne (fino a 49 anni), ladies (oltre i 50 anni), veterani uomini A (dai 50 ai 59 anni), veterani argento uomini B (dai 60 ai 69 anni), veterani uomini oro (oltre i 70 anni) e i diversamente abili nelle categorie A e B.

I pacemaker. All’iniziativa saranno presenti anche i Pacemaker, ossia atleti esperti che correranno a un ritmo costante e aiuteranno i partecipanti a conseguire il risultato chilometrico desiderato. Il servizio verrà svolto dai volontari dell’associazione “Regalami un sorriso”, che si occuperanno anche di documentare fotograficamente la gara.
Le riprese video e speaker saranno a cura di Toscana TV.

Rifornimenti. Lungo il percorso saranno previsti due rifornimenti per ogni giro, più un ristoro finale, anche con prodotti senza glutine a cura dell’associazione italiana celiaci – Toscana onlus.

Cronometraggio. A ogni concorrente verrà consegnato un chip, un sensore in grado di registrare il tempo effettivamente impiegato da ogni atleta per compiere il percorso, dal momento in cui supera la linea di partenza a quando oltrepassa quella di arrivo. Le classifiche saranno pubblicate all’arrivo, e consultabili sul sito www.podismocai.it

Iscrizione. Tutte le informazioni per iscriversi sono su www.maratoninadipistoia.it

Premiazioni. Si terranno dopo la gara, intorno alle 11.30, davanti alla sede di Confartigianato. I vincitori riceveranno premi in denaro e alimentari. Sono previsti 100 premi per la categoria assoluta uomini; 40 premi per gli assoluti donne; 10 per la categoria ladies (anni 50 e oltre); 50 per i veterani A (anni 50-59), 20 per i veterani B (anni 60-69); 10 per i veterani Oro (anni 70 e oltre) e 6 per la categoria diversamente abili. Altri riconoscimenti andranno alle società sportive che si presentano all’appuntamento con il maggior numero di iscritti. E’ previsto un bonus di 100 euro per chi migliorerà il record degli assoluti maschile o femminile.

Per ulteriori informazioni chiamare i numeri 0573 452648 (Roberto Bonistalli), oppure visitare il sito www.podismocai.it o scrivere all'indirizzo e-mail gpcaipistoia@alice.it
18/03/2019 13:46 Comune di Pistoia
Non-profit in provincia di Firenze
Vaglia. Una giornata in onore di Ettore Pitzalis, soldato sardo caduto nella Seconda Guerra Mondiale
Sabato 16 marzo si è svolta la giornata commemorativa per ricordare la figura del soldato sardo Ettore Pitzalis, caduto in guerra per mano tedesca il 4 settembre del 1944 appena un giorno dopo il suo ventunesimo compleanno, una storia toccante e drammatica che è stata riportata all’attenzione pubblica grazie alle ricerche storiche condotte dalla D.ssa Costanza Villani e dal Dott. Gabriele Baldi e sostenuta in particolare da Pro Loco Vaglia e dal Comune di Fiesole nella persona del Sindaco Anna Ravoni e che hanno reso possibile, a distanza di 75 anni, l’incontro tra gli eredi delle due famiglie, Bugetti e Pitzalis che per la prima volta hanno potuto scambiarsi un saluto e ricordare gli anni della guerra, attraverso i racconti dei loro familiari.

Dopo l’apposizione della targa, a Coperzano, sulla casa dove Ettore Pitzalis per sei mesi alloggiò, presso la famiglia Bugetti, e gli interventi di Costanza Villani, di Gabriele Baldi, dei sindaci Leonardo Borchi, Sindaco di Vaglia, Anna Ravoni Sindaco di Fiesole, Paola Casula sindaco di Guasila, paese originario del soldato, grande commozione per la lettura della lettera ritrovata nel portafogli, in cui esprimeva il desiderio che la famiglia che lo aveva accolto venisse ricompensata. “...Genitori avrei tante cose da dirvi – scriveva Ettore Pitzalis – ma non posso; vi raccomando di ricompensare questa buona famiglia, la quale ci ha sostenuto in questi mesi, come mi sembra che nessun altro avrebbe fatto...”. Nell’occasione e alla presenza dell’assessore Laura Nencini è stato presentato il libretto dedicato ai Sentieri della Resistenza a cura di Pro Loco Vaglia e Comune di Vaglia, a seguire il corteo con i vessilli delle tre amministrazioni comunali si è diretto lungo la Via Faentina al Km. 15, 4, dove presso il luogo del ritrovamento del cadavere, è stato piantato un albero e installata una targa a ricordo, nel pomeriggio i partecipanti sono andati a rendere omaggio al soldato al cimitero dell’Olmo dove si trova l’ossario dei caduti della Seconda Guerra Mondiale. La manifestazione si è svolta con il Patrocinio del Comune di Vaglia,Patrocinio del Comune di Fiesole, Patrocinio del Comune di Guasila e Pro Loco Guasila. "Un atto dovuto nei confronti di questo soldato, - ha commentato Costanza Villani - ancor di più al giorno d'oggi quando si rende necessario ribadire i valori di accoglienza, altruismo e fratellanza che sembrano essere sbiaditi".
18/03/2019 13:56 Non-profit in provincia di Firenze
Università di Firenze
Al via i corsi gratuiti di Chimica Tintoria Tessile e Qualità del Prodotto Tessile
Si terrà giovedì 21 marzo, alle ore 15:00, presso l’Istituto Tullio Buzzi di Via della Repubblica, la presentazione dei corsi gratuiti per “Tecnico delle analisi chimiche su materiali tessili, della preparazione delle tinture e della pianificazione, della gestione e del monitoraggio del processo di nobilitazione tessile” e per “Tecnico del Controllo Qualità del Prodotto Tessile”, entrambi corsi del progetto “Nobil.tex - Nobilitazione, qualità e innovazione nel distretto tessile”, finanziato con le risorse del POR FSE Toscana 2014/2020 dedicate alla filiera strategica Moda e rientrante nell’ambito di Giovanisì.

Il progetto, organizzato da PIN – Polo Universitario “Città di Prato” in partenariato con l’Istituto Tullio Buzzi, Università degli Studi di Firenze, Next Technology Tecnotessile e F.lli Ciampolini & C. S.p.A., ha la finalità di rispondere alle esigenze formative del distretto tessile.

Il primo dei due corsi (Tecnico per i processi tintori e di finissaggio) rappresenta una novità assoluta per il territorio in quanto figura professionale recentemente riconosciuta, dietro richiesta del distretto, nel repertorio regionale, proprio per il fabbisogno emerso soprattutto a seguito della chiusura dell’indirizzo di chimica tintoria del Buzzi. Il corso formerà tecnici capaci di presidiare i procedimenti di tintura sui prodotti tessili, di predisporre le ricette di preparazione per la tintura e di gestire i processi di nobilitazione tessile.

Il corso invece per il controllo della qualità del prodotto tessile formerà tecnici che sappiano gestire e organizzare la qualità del prodotto e dei processi tessili ed in particolare le certificazioni richieste dal mercato internazionale, sempre più importanti per il comparto.

I corsi sono rivolti, ciascuno, a 12 persone disoccupate, iscritte al centro per l’impiego, in possesso del titolo di istruzione secondaria superiore o almeno 3 anni di esperienza nel settore.

Per maggiori informazioni sui corsi: www.pin.unifi.it/chimicatintoria e www.pin.unifi.it/qualitatessile – E. alta.formazione@pin.unifi.it – T. 0574602548.
18/03/2019 14:58 Università di Firenze
Comune di Firenze
Abbandono dei rifiuti in zona Piagge, due persone denunciate e altrettante multate dalla Polizia Municipale
Due persone denunciate e altrettante multate. È questo il bilancio delle indagini effettuate dal Reparto Ambientale della Polizia Municipale relative all’abbandono di rifiuti in zona Piagge anche grazie all’utilizzo delle fototrappole. Esaminando le immagini scattate da alcuni apparecchi collocati nelle postazioni dove si verificano spesso abbandoni di rifiuti, sono infatti emersi alcuni episodi che hanno fatto scattare gli accertamenti da parte degli agenti. Sono stati ripresi due veicoli intenti a scaricare parti di arredi: in un caso gli agenti sono risaliti al proprietario del veicolo; nell’altro, trattandosi di veicolo a noleggio, alla persona che lo aveva noleggiato. Per entrambi, un uomo ed una donna, residenti in zona, è scattata sanzione amministrativa da 600 euro sulla base del Testo Unico Ambientale. Sempre le foto trappole hanno immortalato un terzo veicolo utilizzato per abbandonare arredi e materiale vario: il mezzo è risultato intestato al titolare di un’impresa di pulizie. Grazie alle indagini effettuate la Polizia Municipale è risalita all’autore dell’abbandono, un dipendente dell’impresa che aveva in utilizzo il veicolo e che aveva agito in modo autonomo, tenendo all’oscuro il proprietario. Per dipendente, un peruviano residente a Firenze, è scattata la denuncia per trasporto ed abbandono di rifiuti: rischia l’arresto fino ad un anno e un’ammenda fino a 26.000 euro.

Il quarto furbetto è stato individuato grazie alla segnalazione di un residente della zona delle Piagge raccolta da agenti impegnati nei controlli sul territorio. L’uomo ha raccontato di aver visto una persona scaricare nei cassonetti grossi sacchi contenenti materiale tessile. Grazie alla targa annotata dal residente, la Polizia Municipale ha rintracciato l’intestatario del mezzo uno straniero residente fuori Firenze. Anche per lui è scattata la denuncia per la violazione alle disposizioni del Testo Unico Ambientale (previsto l’arresto fino ad un anno e un’ammenda fino a 26.000 euro).

(mf)
18/03/2019 13:22 Comune di Firenze
Comune di Firenze
Firenze. Ancora un successo per Piper, trovato e sequestrato hashish in via della Sala
Ancora a segno l’unità cinofila della Polizia Municipale. Piper, il primo cane antidroga, sabato mattina ha infatti trovato una ventina di grammi di hashish. Insieme a una pattuglia della Polizia Municipale e al suo conduttore, Piper è entrata in azione nell’area della Parrocchia di Santa Lucia alla Sala dopo alcune segnalazioni da parte dei residenti.

Qui Piper ha fiutato la presenza di droga e si è diretta verso un fossetto del campo tra i giardini di via Maccarani e via della Sala dove gli agenti, ben nascosti un fazzolettino di carta, hanno trovato poco più di 20 grammi di hashish. La droga è stata sequestrata. (mf)

18/03/2019 12:23 Comune di Firenze
Comune di Firenze
Abusivismo commerciale, 58 interventi e 2.000 articoli sequestrati dalla Polizia Municipale
Più di 2.000 articoli sequestrati in 58 interventi, due venditori sanzionati tra cui uno con la maximulta da 5.000 euro. Sono questi i numeri dell’attività effettuata la scorsa settimana dal Reparto Antidegrado della Polizia Municipale. Le pattuglie sono entrati in azione in centro, in particolare nel cosiddetto Quadrilatero Romano. In 58 interventi sono stati confiscati 2.001 pezzi, tutti di natura amministrativa, di cui 120 nel fine settimana. Nella maggioranza dei casi i venditori sono fuggiti abbandonando la merce a terra, due invece sono stati fermati per ulteriori controlli. Per i due, stranieri in regola con la legge sull’immigrazione, sono scattate le multe: in un caso quella maxi da 5.000 euro perché pizzicato mentre vendeva e quindi per la violazione della Legge Regionale sul commercio, nell’altro invece la sanzione da 160 euro sulla base del Regolamento di Polizia Urbana perché era in possesso di merce e non ha saputo spiegare provenienza e utilizzo. (mf)
18/03/2019 16:03 Comune di Firenze
Comune di Firenze
Lotta al degrado Urbano, controlli della Polizia Municipale nella zona nel dell’ex Iot: recuperati un veicolo rubato e tre abbandonati

Continuano gli interventi mirati della Polizia Municipale contro le situazioni di degrado urbano. Sabato le pattuglie del Distaccamento di Gavinana hanno controllato la zona dell’ex Iot Palagi: all'interno dell'area ospedaliera è stata ritrovata un’auto rubata all’Isolotto a febbraio. Il veicolo, in buone condizioni, è stato portato in depositeria comunale a disposizione del proprietario, residente a Firenze ma che non poteva riprendere l’auto subito.
Nel corso dei controlli gli agenti hanno rinvenuto anche tre veicoli incidentati e in stato di abbandono. La Polizia Municipale ha avviato le procedure per individuare i proprietari che, oltre a farsi carico del trasporto dei mezzi in un centro autorizzato per la rottamazione, dovranno pagare anche una sanzione fino a 5.000 euro per averli abbandonati sul suolo pubblico. (mf)

18/03/2019 14:03 Comune di Firenze
Università di Firenze
Unifi. Corso di aggiornamento professionale "L'accesso alle fonti del diritto europeo
Il Corso è organizzato dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università degli Studi di Firenze, con il patrocinio dell’Ordine degli avvocati di Firenze e la collaborazione della Fondazione per la Formazione Forense.

Il corso si terrà il 5 aprile p.v. dalle 14.30 alle 18.30. E’ possibile iscriversi entro e non oltre il 29 marzo 2019. Tutte le informazioni concernenti il Corso sono disponibili alla pagina web: https://www.dsg.unifi.it/p560.html
18/03/2019 10:24 Università di Firenze
Unione Montana dei Comuni del Mugello
Alla IULM di Milano si 'studia' il Mugello
Il Mugello sbarca all'Università IULM a Milano. A tenere una lezione sulle politiche turistiche riguardanti il Mugello è stato l'assessore al Turismo dell'Unione dei Comuni Federico Ignesti. L'amministratore mugellano è stato invitato dal prestigioso Ateneo milanese a partecipare al seminario sul tema “Piccoli borghi, grande cultura” nell'ambito del percorso d'insegnamento “Sistema economico del turismo”. Di fronte a 100 studenti del corso di laurea triennale, Ignesti con slide preparate dall'Ufficio Turismo ha illustrato l'esperienza trentennale di promozione e informazione turistica in rete del Mugello, l'offerta turistica e culturale del territorio, il ruolo e l'attività dell'Unione dei Comuni, le strategie di valorizzazione e i risultati. E parlando di borghi, ha raccontato l'esperienza di Scarperia col suo centro storico nel club dei “Borghi più belli d'Italia”, di cui fa parte dal 2004.
“E' stato un piacere nonché un onore tenere una lezione a un'Università prestigiosa come la Iulm - sottolinea l'assessore al Turismo Federico Ignesti -. Ho portato all'attenzione dei dei docenti e degli studenti la nostra esperienza di gestione associata sulla promozione territoriale e turistica, ricordando ovviamente le nostre bellezze ambientali e paesaggistiche e le altre peculiarità e potenzialità di questo nostro splendido territorio”.
Interesse e commenti positivi tra gli studenti ha suscitato il video “Mugello, Toscana autentica”, realizzato dall'assessorato al Turismo, che è stato proiettato durante la lezione.
18/03/2019 16:22 Ufficio Stampa Unione Comuni Mugello
Publiacqua spa
Publiacqua. Lavori alla rete idrica nel comune di Firenze
Informiamo i cittadini del Comune di Firenze che, causa intervento sulla rete idrica, dalle ore 8.00 di giovedì 21 marzo sarà sospesa l’erogazione dell’acqua in Viale Volta, tratto compreso tra Piazza delle Cure e via Passavanti. La situazione tornerà a normalizzarsi nel corso del pomeriggio.

Publiacqua si scusa con i cittadini per i disagi che questo intervento potrà creare loro.
18/03/2019 16:18 Publiacqua spa
 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V