MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

IN PRIMO PIANO....

Comune di Firenze
#socialcity banda ultra larga e social al servizio dei cittadini
Ultima tappa, il prossimo 29 giugno a Firenze, di #socialcity, il primo tour nelle città italiane per raccontare i nuovi servizi per i cittadini attraverso l'infrastruttura di banda ultralarga e le nuove modalità di comunicazione pubblica via web e social network. Il percorso, che ha toccato cinque diverse città italiane, nasce con il contributo di Open Fiber, impegnata a portare la banda ultraveloce in tutta Italia e in collaborazione con ANCI, l’istituzione rappresentativa dei Comuni italiani, da sempre impegnata nello sviluppo e nella promozione di servizi innovativi verso i cittadini.

L’innovativo format di divulgazione e condivisione di buone pratiche web e social di enti e aziende pubbliche che ogni giorno informano e dialogano con i cittadini, attraverso social e chat, ha già toccato Cagliari, Bari, Palermo e Napoli e arriva il prossimo 29 giugno a Firenze con un evento in collaborazione con Mus.e, Musei civici fiorentini, e con la partecipazione delle principali esperienze che erogano servizi attraverso i social network e le app di messaggistica ed esperti di nuova comunicazione locale e nazionale.

L'appuntamento, in programma dalle 10 alle 13 nel Chiostro del Museo Novecento, in piazza Santa Maria Novella 10, sarà moderato dal direttore di cittadiniditwitter.it Francesco Di Costanzo e sarà introdotto dai saluti del sindaco di Firenze, Dario Nardella, del presidente della Camera di Commercio di Firenze, Leonardo Bassilichi, e da Alessandro Zerboni, responsabile relazioni con i media e comunicazione Open Fiber. A seguire due tavole rotonde: “I social per informare e comunicare i servizi della Pa” con Sergio Talamo, direttore Comunicazione, Trasparenza, Editoria di Formez PA, Sergio Mazzei, Portavoce e Capo Ufficio Comunicazione Agenzia delle Entrate, Alessandra Serra, responsabile social network Ministero dello Sport, Andrea Biotti e Francesca Sborgi, dipartimento comunicazione digitale Gallerie degli Uffizi, Antonio Ponzo Pellegrini, assessore Smart City Comune di Empoli, Christian Tosolin, social media manager Comune di Trieste. La seconda tavola rotonda, dal titolo “La nuova comunicazione social motore della smart city”, vedrà intervenire Emmanuele Bittarelli, Comunicazione e redazione web Fondazione dell'Ospedale Pediatrico Meyer ONLUS, Daniele Milazzo, Digital communication Maggio Musicale Fiorentino, Simone Vairo, Ufficio Stampa e Media – Pubblicità Maggio Musicale Fiorentino, Giovanni Carta, responsabile comunicazione Mus.e, Matteo Colombi Regolazione, Comunicazione e Relazioni esterne Publiacqua, Roberto Tatulli, staff comunicazione di GEST-Ratp, Gianluca Vannuccini, Dirigente Servizio Sviluppo Infrastrutture Tecnologiche Comune di Firenze. L'evento sarà in diretta sui social network con l'hashtag #socialcity
28/06/2017 10:01 Comune di Firenze
Città Metropolitana di Firenze
Gli Esteri incontrano le Metrocittà per "vivere all'italiana", cominciando da Firenze
"Vivere all'italiana": il Paese più bello del mondo attrae da sempre, supera sempre i suoi limiti, quelli veri e quelli inventati un po' per quell'invidia che è l'altro volto dell'amore. Le Città Metropolitane rappresentano non solo la vetrina di questo "vivere" con le sue tante specificità ma possono diventare le locomotive di un Sistema Paese, che non può più prescindere dall’internazionalizzazione per la crescita e il benessere economico-sociale. E se si parla di locomotive, Firenze è capofila.

La Citta’ Metropolitana di Firenze ha appena approvato il suo piano strategico 2030, dal significativo titolo “Rinascimento Metropolitano” e, forte anche di questo strumento che fa dell’internazionalizzazione uno dei suoi cardini, ha organizzato con Anci e con la Farnesina il primo 'Roadshow Città Metropolitane' nazionale, che si terra’ a Palazzo Medici Riccardi il 5 luglio.

L’evento si prefigge un duplice scopo: illustrare gli strumenti che le istituzioni centrali e la rete diplomatica mettono a disposizione per l'internazionalizzazione dei territori nelle loro articolazioni, e facilitare l'incontro con queste ultime in vista della promozione integrata del sistema Paese. In una mattinata, amministratori ed esperti con imprenditori, artigiani, accademici e professionisti, saranno a confronto per esplorare tre direzioni di lavoro (industria culturale e creativa e attrazione turistica; strumenti di diplomazia economica; internazionalizzazione della ricerca scientifica, dell'università e dell'innovazione ecologica,) da portare avanti in un’ottica di sistema:
come l’essenza del Rinascimento risiedeva nel perfetto connubio tra fioritura artistica e sperimentazione scientifica, cosi il Rinascimento metropolitano non potrà prescindere dall’innovazione nella manifattura, nell’industria culturale e nei servizi, da una migliore gestione dei flussi turistici, o dalla ricerca scientifica e tecnologica.

Dunque, per ognuno dei tre tavoli di confronto, all’illustrazione degli strumenti di internazionalizzazione offerti dal livello nazionale (attrazione di investimenti, promozione commerciale e turistica, finanziamenti per la ricerca, alcune linee di finanziamento europee,) il territorio risponderà con alcune migliori pratiche di internazionalizzazione locali. Tra queste, il neonato board per l’internazionalizzazione, il Consiglio Grandi Aziende, una disamina delle piattaforme del territorio della Metrocittà Firenze per l’informazione e l’accoglienza turistica e per la promocommercializzazione dei servizi turistici; il modello di investimento e di attrazione turistica della tenuta di Castelfalfi; il vino come ambasciatore del territorio; il ruolo dell'Università e della ricerca con testimonianze del Lens e dell’Aou Meyer.

L’evento sarà aperto alle ore 10 dagli interventi di Benedetto Della Vedova, Sottosegretario di Stato per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale; di Dario Nardella, Sindaco della Città Metropolitana di Firenze e coordinatore delle Metrocittà in sede Anci; di Antonio Decaro, Presidente Anci. L'Assemblea plenaria, in apertura del Roadshow, sarà moderata da Vincenzo De Luca, Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Esteri e della Cooperazione internazionale (Maeci).

In un contesto internazionale ricco di opportunità ma anche di sfide come la Brexit o la competizione economica dei Paesi emergenti, l’evento del 5 luglio potrà offrire spunti di riflessione, idee, strumenti e proposte per consentire al nostro territorio di affrontare l’internazionalizzazione in un’ottica di sistema.


Di seguito il programma del I Roadshow Città Metropolitane


5 luglio 2017, Palazzo Medici Riccardi, Via Cavour 1, Firenze

Ore 09.30 Registrazione dei partecipanti

Ore 10.00. Sala Luca Giordano. Introduce e modera: Vincenzo De Luca, Maeci, Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese Apertura dei lavori Dario Nardella, Sindaco di Firenze
Ore 10.15 Intervento di Benedetto Della Vedova, Sottosegretario di Stato per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale
Ore 10.30 Intervento di Antonio Decaro, Presidente dell’Anci
Ore 10.45 Pausa caffè

Ore 11.00 Ripresa dei lavori in tre workshop :

1. Sala Pistelli

Industria culturale e creativa e attrazione turistica

Moderatore: Pietro Rubellini, Direttore Generale Città Metropolitana di Firenze

Interventi di:

Francesco Palumbo, Mibact, Direttore Generale del Turismo - Cristiano Musillo, Maeci, Capo Ufficio Internazionalizzazione Automie Territoriali Turismo e Sport - Simon Carta, Maeci, Ufficio Promozione Culturale e Istituti di Cultura - Giovanna Talocci, Associazione per il Disegno Industriale - Alessandro Circiello, Federazione Italiana Cuochi - Giovanni Vetritto, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie

Best practices dal territorio:

Marco Ciatti, Sovrintendente Opificio delle Pietre Dure - Lara Fantoni, Città Metropolitana di Firenze (Piattaforme per l’informazione e l’accoglienza turistica e per la promocommercializzazione dei servizi turistici) - Paolo Pomponi, Sindaco di Montaione - Stefan Neuhaus Amministratore delegato della Tenuta di Castelfalfi.

A seguire : dibattito e chiusura del workshop alle ore 13.00

2. Sala Luca Giordano

Strumenti di diplomazia economica

Moderatore: Laura Carpini, Consigliera Diplomatica del Sindaco Metropolitano di Firenze
Interventi di: Davide Colombo, Maeci, Ufficio Internazionalizzazione del Sistema Economico - Francesco Varriale, Maeci, Capo Ufficio Attrazione Investimenti - Raffaele Marchetti, Docente Relazioni Internazionali, Luiss

Best practices dal territorio:

Paola Concia, Assessora alle Relazioni Internazionali del Comune di Firenze. Board internazionalizzazione e attrazione degli investimenti - Fabrizio Landi, Consiglio Grandi Aziende - Andrea Calistri, Sapaf Atelier 1954 Srl - Giuseppe Liberatore, Direttore del Consorzio Chianti Classico

A seguire: dibattito e chiusura del workshop alle ore 13.00

3. Sala Quattro Stagioni

Internazionalizzazione del sistema della ricerca scientifica, dell'Università e dell'innovazione tecnologica

Moderatore: Marco Villani, Maeci, Coordinatore per le Attività di Rilievo Internazionale delle Regioni e delle Autonomie Territoriali

Interventi di:

Alessandra Pastorelli, Maeci, Capo Ufficio Politiche e Attività Bilaterali per l’Internazionalizzazione della Ricerca Scientifica e Tecnologica e dell’Innovazione - Roberto di Lauro, Addetto scientifico presso l’Ambasciata d’Italia a Londra (Iniziative di promozione e buone pratiche nel caso britannico) - Stefano Boccaletti, Addetto scientifico presso l’Ambasciata d’Italia a Tel Aviv. Un modello di cooperazione bilaterale di successo: Italia-Israele - Emilia Giorgetti, Addetto scientifico presso l’Ambasciata d’Italia a Città del Messico (Come cogliere le opportunità dei paesi emergenti: Università, ricerca e innovazione in Messico) - Martina De Sole, Responsabile relazioni internazionali dell‘Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea (Programma Horizon 2020, Ricerca e Innovazione. Le opportunità di finanziamento europee)

Best practices dal territorio:

Giorgia Giovannetti, Università di Firenze, Pro-Rettrice alle Relazioni Internazionali - Francesco Saverio Pavone, Direttore Lens - Alberto Zanobini, Direttore Generale Aou Meyer

A seguire: dibattito e chiusura del workshop alle ore 13.00

Ore 13.15, Sala Luca Giordano, riunione plenaria e relazioni finali dei tre gruppi di lavoro

Ore 13.30 Sintesi e chiusura dei lavori del roadshow


Per l'evento è stata creata la pagina web http://www.cittametropolitana.fi.it/1-roadshow-citta-metropolitane/

Ci si può registrare entro il 30 giugno al link https://goo.gl/forms/zuI9k62wPUZp8EDQ2 e indicando il workshop scelto.

Le registrazioni verranno comunque chiuse al raggiungimento della capienza massima delle sale

L’ accesso privo di barriere architettoniche è da via Ginori, 10. Per ulteriori informazioni 055 2760107 / 055 27600

In allegato il programma dei lavori, l'invito e il banner dell'evento
28/06/2017 10:14 Città Metropolitana di Firenze
Unione Comuni Valdarno Valdisieve
Il Sindaco Benucci presenta la nuova Giunta di Reggello
Il riconfermato sindaco di Reggello Cristiano Benucci ha presentato quest’oggi la sua Giunta composta da 5 assessori di cui 2 riconfermati: Adele Bartolini e Giacomo Banchetti e tre nuovi.
Ecco in sintesi Assessori e deleghe:

Vicesindaco sarà Piero Giunti già consigliere comunale ed in passato anche consigliere provinciale queste le sue deleghe: Bilancio, Programmazione economica, Rapporti con le società partecipate, Personale, Rapporti con il Consiglio comunale, Informatizzazione, Sistema informativo territoriale Politiche giovanili, Associazionismo, Politiche energetiche, Trasporti, Comunicazione istituzionale e partecipazione.

Riconfermata Adele Bartolini, che nella passata legislatura ricopriva anche la carica di Vicesindaco, si occuperà dei seguenti argomenti: Cultura, Istruzione, Politiche sociali, Sanità, Politiche per la casa, Politiche per l’integrazione, Politiche per la famiglia, Formazione professionale, Lavoro.

Nuovamente designato Assessore anche Giacomo Banchetti che si occuperà di: Sport, Attività economiche e produttive, Agricoltura, Commercio, Protezione civile, Sicurezza, Viabilità, Polizia municipale.

Nuovo componente della Giunta Priscilla Del Sala che nella passata legislatura ricopriva la carica di Presidente del Consiglio Comunale si occuperà di: Politiche ambientali, Pari opportunità, Turismo, Promozione del territorio, Gemellaggi e cooperazione internazionale.

A Tommaso Batignani il Sindaco ha attribuito le seguenti deleghe: Lavori pubblici e Arredo urbano.

Infine il Sindaco Cristiano Benucci ha tenuto per sé i seguenti argomenti: Urbanistica e Rapporti Istituzionali.

Per effetto della designazione alla carica di Assessore Adele Bartolini, Giacomo Banchetti, Tommaso Batignani e Piero Giunti decadono dalla carica di Consigliere Comunale al loro posto entrano nel gruppo di maggioranza altri 4 componenti: Mauro Bernini, Eleonora Parentelli, Giuseppe Fiorilli e Fabiano Fantini.
Questa quindi questa la composizione definitiva del Consiglio Comunale:

Partito Democratico:
Alessia Argentieri, Lorenzo Sori, Sonia Elisi o Lisi, Gloria Mugnai, Luciana Colasanti, Mauro Bernini, Eleonora Parentelli, Giuseppe Fiorilli, Fabiano Fantini

Impegno Civico Riformista:
Giulio Gori

Reggello Domani:
Elisa Tozzi, Vittoria Mauro

Reggello Viva:
Jo Bartolozzi
Cinzia Pandolfi

Movimento 5 Stelle:
Roberto Grandis

Per Reggello:
Pasquale Calogero


28/06/2017 12:31 Unione Comuni Valdarno Valdisieve
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
I carabinieri del comando provinciale in campo contro i furti in abitazione
A distanza di qualche mese dalla positiva campagna di informazione verso la cittadinanza per combattere il fenomeno delle truffe agli anziani, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Firenze scende nuovamente in campo, promuovendo una nuova iniziativa per informare le persone e metterle in guardia contro un altro odioso tipo di reato, il furto in abitazione. Da oggi, infatti, i Comandanti di tutte le Stazioni del Comando Provinciale parteciperanno a oltre 60 riunioni organizzate in sale parrocchiali, piazze, centri di aggregazione, case del popolo, spazi messi a disposizione dalle varie amministrazioni locali, con il preciso scopo di incontrare quante più persone possibile e fornire loro consigli, accorgimenti e buone prassi, da utilizzare e tenere sempre a mente per scongiurare la sgradita visita del topo di appartamento. Nel corso degli incontri sarà distribuito anche un opuscolo con un vero e proprio vademecum su come comportarsi.
La campagna di informazione parte dal presupposto che ogni volta che ai cittadini vengono fornite utili indicazioni per proteggersi da determinati tipologie di reato, i riscontri sono sempre positivi. La passata iniziativa contro le truffe agli anziani ne è un esempio chiaro. Grazie ai numerosi incontri organizzati dai Comandanti di Stazione, infatti, è stato possibile mettere in guardia i cittadini e consentirgli di riconoscere subito se chi li contattava stava cercando di truffarli. Inoltre, è stato registrato un calo sensibile delle truffe perpetrate agli anziani e un aumento di quelle non andate a buon fine, effetto questo dovuto anche grazie alla maggiore informazione acquisita.
Il periodo per lanciare questa nuova iniziativa non è stato scelto a caso. Con l’arrivo dell’estate e delle vacanze, il rischio di subire un furto in abitazione può aumentare, perché le persone tendono ad uscire molto di più, lasciando anche per periodi abbastanza lunghi le loro abitazioni incustodite. Ecco perché si è sentita l’esigenza da parte del Comando Provinciale Carabinieri di mettere in guardia i cittadini con consigli e accorgimenti che, in molti casi, possono fare la differenza.
Tra i consigli spiccano, ovviamente, quello di dotarsi di un impianto antifurto e di rafforzare le difese passive della propria abitazione, ma anche quello di mettersi d’accordo, in caso di assenza, con il vicino di casa per tenere sempre d’occhio la propria abitazione e segnalare alle forze dell’ordine presenze sospette, nonché quello di evitare di far conoscere i propri spostamenti o assenze, anche attraverso la condivisione di informazioni e/o immagini sui social network (i ladri di appartamento, molto spesso, si avvalgono anche dei social network per controllare se una persona è presente o meno a casa!!). In qualsiasi caso, nel dubbio, “chiamare sempre il 112”.
Dei circa 5000 furti in appartamento denunciati in tutta la provincia di Firenze nel 2016, l’Arma dei Carabinieri ha proceduto per circa 4300 episodi (oltre l’80%). Rispetto agli anni passati, il trend del reato è in calo. In particolare, la tendenza positiva si registra anche in città, dove, l’anno scorso, rispetto al 2015 (oltre 2100 furti complessivi) il numero dei furti è diminuito sensibilmente (circa 1900).
Oltre ai consigli dispensati, l’impegno dell’Arma di Firenze è quello di essere sempre al fianco della cittadinanza, garantendo il massimo sforzo sul territorio con le proprie pattuglie e le Stazioni Carabinieri. Perno centrale e fondamentale di tutta l’iniziativa sarà la Stazione Carabinieri. Non a caso gli incontri sono tenuti proprio dai Comandanti di Stazione, figura di riferimento per tutte le comunità della provincia di Firenze.
La campagna di informazione continuerà anche nelle prossime settimane.
28/06/2017 11:49 Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Comune di Firenze
San Bartolo a Cintoia, approvato il project financing per la realizzazione del nuovo centro sportivo
Un nuovo impianto sportivo polifunzionale, ma anche un luogo di riferimento per la vita sociale ed economica di tutto il quartiere. È il centro sportivo di San Bartolo a Cintoia, il cui project financing ha avuto ieri il via libera della giunta di Palazzo Vecchio su proposta dell’assessore allo Sport Andrea Vannucci. L’iter parte dal progetto presentato a novembre 2016 dall’Azzurra Volley del patron Wanny Di Filippo. La struttura, in grado di ospitare la pratica libera e organizzata con attività di alto livello e di base, si strutturerà su tre edifici per un investimento complessivo di 6,5milioni di euro a carico di privati.
“Un progetto storico per lo sport fiorentino – ha detto l’assessore Vannucci – Una struttura che andrà ad ampliare fortemente l’offerta impiantistica della nostra città, diventando un luogo di riferimento per il quartiere e tutta la comunità. Un impianto che sarà in grado di ospitare non solo attività agonistica di alto livello, ma anche attività di base ed eventi a carattere sociale. Quello di oggi – ha concluso Vannucci - è un passo importantissimo in questa direzione perché consente di dare una svolta decisiva verso la costruzione del grande polo dello sport a sud ovest della città”.
L’idea chiave si sviluppa intorno al concetto di ‘spazio pubblico’ attraverso la progettazione di un complesso che prevede come corpo centrale la realizzazione di un palasport con una capienza di 3530 posti seduti, utilizzato per la parte prettamente sportiva, agonistica e di spettacolo. La struttura prevede: campo di pallavolo omologato per gare internazionali, campo da basket omologato per gare Silver, campo di calcio a cinque omologato per gare internazionali e campo di pallamano omologato A1 ed Elite. Adiacente al palasport sorgerà un edificio sussidiario comprensivo di una palestra per gli allenamenti dell’Azzurra Volley, una sala wellness, un centro fisioterapico, uffici e sala conferenze con una capienza di 200 posti. Infine, è previsto un edificio Foyer con tribune, sala stampa, servizi, infermerie e bar. A partire dalla proposta di project financing sarà pubblicato nei prossimi mesi il bando di gara. (sc)
28/06/2017 12:15 Comune di Firenze
Comune di Greve in Chianti
Greve. Autentica presenta la prima edizione di Chianti Jazz
Sabato 8 e Domenica 9 Luglio ritorna Autentica con un nuovissimo progetto “JAZZ”, che vedrà questo Luglio la sua prima edizione, in un dei luoghi più belli della Toscana: Greve in Chianti. Luogo simbolo della Toscana e non solo, Greve ospiterà il nuovissimo progetto di Autentica per richiamare tutti gli appassionati di
musica Jazz e non solo nella suggestiva location del Museo di San Francesco.
Una nuova “esperienza” che esce dai canonici club e dai locali dove Autentica ha ormai messo le sue radici in questi 4 anni, tanto da dare il via a questo nuovo progetto che si aggiunge ai precedenti “Autentica UNPLUGGED” e “Autentica TAIL” con l’obbiettivo di costruire un ulteriore connessione culturale attraverso la
musica, sviluppandosi e crescendo sempre più nelle future edizioni. Sarà un weekend dedicato al Jazz a 360° dove si alterneranno live band e selezioni di musica in vinile ed esposizioni artistiche all’interno della loggia del museo.

Sabato 18:00 - 00:00
dalle 18.00 - Aperitivo a cura di Toscani da sempre
19.00 - 21.30 - Selezione in vinile - HZHA (VSUM)
21.30 - 00.00 - ALO (liveband)
Esposizione artistica curata da MR.G.
dalle 18.00 - Aperitivo a cura di Toscani da sempre
18.00 - 20.30 - Selezione in vinile - CANTE
20.30 - 22.30 - Iòco (liveband)
22.30 - 00.30 - P.T. Project (liveband)
Esposizione artistica curata da MR.G.
https://www.facebook.com/events/456395744706530
www.autenticaon.com
www.facebook.com/autenticaon
info@autenticaon.com

Biografie ed info artisti

Alo – Voice, Andrea Rubino – Guitar, Dj Lugi – Turntables, Sabir Mateen – Sax, Mexico - Bass
Alo è un cantante, autore e performer r&b italiano. Arrivato a Bologna ha cominciato a coltivare la passione per il soul e per lo show, suonando con diversi progetti (Dj Lugi, Med'uza, The Mixtapers,) e poi cominciando a produrre insieme al Brother chitarrista Andrea Rubino. Dallo studio al palco al set dei video c'è il suo zampino.
Luigi Pecora conosciuto perlopiù come DJ Lugi, ma anche come BoogieLou, Lugisoul, Louis o Luvigiù (8 gennaio 1969) è un rapper, disc jockey e beatmaker etiope naturalizzato italiano.
È considerato uno dei più importanti promotori della cultura hip hop e dell'underground rap italiano, avendo contribuito sia alla nascita sia alla diffusione di tale cultura nella penisola. Appartenente alla cosiddetta golden age degli anni '90, può vantare collaborazioni con i maggiori esponenti della scena del periodo, come Neffa,Fritz da Cat, El Presidente, Kaos One solo per citarne alcuni; continua ad essere attivo nell'ambiente underground,
ritrovandosi anche al fianco di artisti internazionali del calibro di MF Doomo dei De La Soul.

IòCO:
Sara Battaglini – Voice, Federico Pierantoni – Trombone, Enrico Ronzani – pianoforte Iòco nasce nel 2016, dall'idea del pianista Enrico Ronzani e dalla cantante Sara Battaglini di creare un progetto basato su una ricerca spensierata e leggera di suoni e idee diverse. Sia la scelta di brani sia la scrittura di composizioni originali partono dal presupposto di voler giocare con i timbri e le personalità individuali dei musicisti, ai quali si è aggiunto il virtuosismo del trombonista Federico Pierantoni completando così la formazione del trio.
Sara Battaglini ha cominciato la sua formazione musicale a Firenze con studi di tecnica vocale e solfeggio, per poi dedicarsi alla musica Jazz. Negli ultimi anni ha seguito seminari e masterclass con artisti quali John Taylor, Roberta Gamberini, Bob Stoloff, Elisa Turlà… Nel 2016 ha vinto il primo premio per giovani talenti jazz “Chicco Bettinardi” nella sezione cantanti e nel Novembre dello stesso anno il premio Massimo Mutti durante il Bologna Jazz Festival. Dopo la laurea con lode al triennio, ha ultimato lo scorso Aprile la specialistica in canto jazz con la docente Diana Torto, presso il conservatorio di Bologna G.B Martini,
laureandosi con lode e menzione d’onore. Da anni è impegnata in diversi progetti musicali che spaziano tra jazz, ricerche contemporanee, improvvisazione e composizioni originali
Federico Pierantoni: Classe 1989 si diploma al conservatorio di Bologna con il Maestro Massimo Morganti.
Ha partecipato a vari Jazz Festival come: Bergamo Jazz Festival, Bologna Jazz Festival, Festival di Berchidda, Puglia Jazz Sound e molti altri. Nominato semifinalista del J.J. Johnson Trombone Competition (2015), selezionato come solista alla competizione Chicco Bettinardi (2015) e al concorso Riga Jazz Festival
(2016). Ha collaborato con artisti quali Massimo Morganti, Marco Tamburini, Massimo Manzi, Fabrizio Bosso, Tommaso Cappellato Orchestra, Francesco Bearzatti, David Binney, Chris Cheek e molti altri. In ambito pop ha collaborato con Jovanotti e Marco Mengoni.
Enrico Ronzani : Nato nel 1987, inizia a suonare il pianoforte all’età di 11 anni, mostrando fin da subito un duplice interesse per musica scritta e musica improvvisata, portando avanti, di pari passo, studi di musica classica e musica jazz con i Maestri Dimitri Sillato, Michele Francesconi e Denis Zardi. Nel 2012 consegue la laurea di I Livello in “Jazz, Musiche Improvvisate e Musiche del Nostro Tempo” presso il Conservatorio di Musica “G.Frescobaldi” di Ferrara, con punteggio di 110 e Lode. Studia due anni col M° Fabrizio Puglisi e nel 2014 consegue la laurea di II Livello in “Musica Jazz” presso il Conservatorio di Musica “G.B.Martini” di Bologna, con punteggio di 110, Lode e menzione speciale per la tesi “Lennie Tristano: alcuni aspetti del piano solo di Copenhagen”. Si specializza partecipando a vari workshop, nei quali ha la possibilità di studiare con musicisti riconosciuti a livello nazionale e internazionale: Barry Harris, Dave Liebman, George Garzone, Achille Succi, Marco Tamburini, Fabrizio Puglisi e altri.Con la formazione “Enrico Ronzani Trio” è finalista in prestigiosi concorsi italiani, tra cui “Porsche Live. Giovani e Jazz 2012” di Padova e “Chicco Bettinardi 2013” di Piacenza, ricevendo in quest’ultimo anche il premio del pubblico.Dal 2010 svolge attività concertistica a livello professionale, sia nell’ambito della musica jazz che della musica leggera, suonando in
diverse rassegne e jazz club: Zingarò Jazz Club (Faenza), Torrione Jazz Club (Ferrara), Piacenza Jazz Festival, Fiato al Brasile (Faenza), Rocca di Luna (Montefiore Conca), Eddie Lang Jazz Festival (Molise), Cantina Bentivoglio (Bologna), Teatro Masini (Faenza) e altri.

P.T. PROJECT
Simone Trovato – tromba, Tommaso Sorrentino – batteria, Ludovico Paoli – Piano-tastiere,
Giovanni Bertini - basso
P.T. Project è un progetto nato a Firenze, nell’estate 2015 un nucleo di 4 musicisti (tromba, pianoforte, batteria, basso) con la passione per la black music, afrobeat e ritmi latini decide di condividere un percorso musicale di unione tra jam session, improvvisazione e arrangiamenti collettivi. Dal piccolo bunker in piazza Pitti vedono la luce composizioni originali di jazz contemporaneo che confluiscono nel loro primo lavoro omonimo, uscito nel 2016. In questo anno prosegue la ricerca di nuovi suoni, nuovi incastri ritmici e nuove collaborazioni con amici artisti.
CANTE
Dj e record collector con base in south florence, misticamente devoto all'old school house, rare funk, disco e soul. Resident di H.A.D.E., ogni martedi va in onda su Novaradio Città Futura per
Autentica
HZHA
Produttore, beatmakers, dj e collezionista dal 2013 fa parte della crew VSUM di Firenze Nord e resident dal primo giorno del progetto Autentica. Funk, hiphop e soul sono le sonorità che lo hanno portato a suonare insieme ad artisti e dj internazionali come Volcov & Dj Spinna

Terrazza del Museo d'arte sacra di San Francesco, Via di San Francesco 4 - Greve in Chianti (FI)
Con il patrocinio del comune di Greve in Chianti
INGRESSO GRATUITO
Sabato - 19:00 - 00:00
Domenica - 19:00 - 00:00
28/06/2017 11:09 Comune di Greve in Chianti
Comune di Firenze
A giugno frena l'inflazione a Firenze
Frena l’inflazione a Firenze nel mese di giugno e il carrello della spesa è in diminuzione. Gli aumenti del mese sono infatti nulli (a maggio 2017 era +0,5%) mentre l’aumento annuale scende a un più 1,6% (a maggio era +1,8%). Sono questi i dati dell’ufficio comunale di statistica, che ha presentato l'anticipazione dei risultati del calcolo dell'inflazione a Firenze per il mese di giugno 2017 (che dovranno essere poi confermati dall'Istat) secondo gli indici per l'intera collettività nazionale.
A contribuire a questo dato sono state, rispetto al mese precedente, principalmente le variazioni registrate per le divisioni Servizi ricettivi e di ristorazione (+0,9%), Prodotti alimentari e bevande analcoliche (-1,0%) e Trasporti (0,0%).
Nella divisione servizi ricettivi e di ristorazione sono in aumento i servizi di alloggio (+3,0% rispetto al mese precedente e +8,1% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente) e i ristoranti, bar e simili (+0,1% rispetto a maggio 2017, +0,6% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente).
Nei prodotti alimentari e bevande analcoliche, la diminuzione mensile è causata dalle variazioni delle carni (+0,2% rispetto al mese precedente), dei vegetali (+3,8% rispetto al mese precedente, +3,2% su base annuale), della frutta (-4,4% rispetto al mese precedente, -0,3% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente) e pesci e prodotti ittici (+0,4% su base mensile).
Nella divisione trasporti sono in aumento il trasporto aereo passeggeri (+10,5% rispetto al mese precedente, +22,7% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente). In diminuzione i carburanti e lubrificanti per mezzi di trasporto privati: -1,4% su base mensile ma +5,9% su base annuale e il trasporto passeggeri su rotaia (-2,1% rispetto al mese precedente, +9,1% rispetto a giungo 2016).
Il carrello della spesa

I prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza dai consumatori sono variati di -0,5% rispetto al mese precedente e di +1,6% rispetto a un anno fa.
I prodotti a media frequenza di acquisto registrano una variazione di +0,6% rispetto a maggio 2017 e di +2,7% rispetto a giugno 2016. I prezzi di quelli a bassa frequenza sono in diminuzione di -0,7% rispetto all’anno scorso e -0,3% rispetto al mese precedente.
I beni, che pesano nel paniere per circa il 52%, hanno fatto registrare una variazione di +1,5% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. I servizi, che pesano per il restante 48%, hanno fatto registrare una variazione annuale di +1,8%.
Scomponendo la macrocategoria dei beni, si trova che i beni alimentari registrano una variazione annuale pari a +2,2%. I beni energetici sono in aumento di +6,2% rispetto a giugno 2016. I tabacchi fanno registrare una variazione -0,3% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.
La componente di fondo (core inflation) che misura l’aumento medio senza tener conto di alimentari freschi e beni energetici fa registrare una variazione annuale pari a +1,1%.
La rilevazione si è svolta dal 1 al 21 del mese di giugno su oltre 900 punti vendita (anche fuori dal territorio comunale) appartenenti sia alla grande distribuzione sia alla distribuzione tradizionale, per complessivi 11.000 prezzi degli oltre 900 prodotti compresi nel paniere. Sono poi considerate anche quotazioni di prodotti rilevati nazionalmente e direttamente dall'Istituto Nazionale di Statistica. I pesi dei singoli prodotti sono stabiliti dall'Istat in base alla rilevazione mensile dei consumi delle famiglie e dai dati di contabilità nazionale. (sp)
28/06/2017 13:14 Comune di Firenze
Regione Toscana
Industria 4.0, accordo Regione-Federmanager per diffusione competenze manageriali
E'questo l'obiettivo del protocollo d'intesa tra Regione e Federmanager Toscana che è stato firmato oggi a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze.

"Avvicinare e stimolare le imprese a pensare ed agire in termini di Industria 4.0 – ha detto l'assessore alle attività produttive Stefano Ciuoffo - è uno dei punti chiave delle politiche regionali per l'innovazione. In quest'ottica la Toscana si è dotata di una Piattaforma e creato una rete di collaborazioni e sinergie con vari soggetti. Tuttavia ritengo che l'intervento nei confronti delle realtà più piccole, che costituiscono una fetta importante del sistema produttivo toscano, deve essere più decisa e vigorosa. E' per questo motivo che oggi abbiamo siglato questa intesa con Federmanager per far conoscere le ricadute del paradigma sui processi organizzativi e gestionali".

"Affrontare positivamente la nuova ondata di trasformazioni organizzative e gestionali rese possibili dalle innovazioni tecnologiche note come Industria 4.0 è diventata una necessità impellente per le imprese che vogliono continuare a prosperare nel nuovo scenario industriale – ha detto il presidente di Federmanager Toscana Valter Quercioli – Per dare maggiori possibilità di successo a queste imprese, anche e soprattutto a quelle più piccole, riteniamo fondamentale il contributo di manager esperti con competenze adeguate. L'intesa con la Regione Toscana realizza fattivamente questo scopo avvicinando il mondo delle piccole imprese e quello dei manager".

In base all'accordo Regione e Federmanager collaboreranno per realizzare tutta una serie di azioni comuni tese a diffondere presso le imprese conoscenze e competenze legate a Industria 4.0 e gli impatti di questa sui processi organizzativi e manageriali.

Federmanager Toscana provvederà ad organizzare seminari informativi e conoscitivi sui temi di Industria 4.0, con particolare attenzione alle ricadute aziendali e manageriali; ad effettuare test degli strumenti di assessment e per l'audit tecnologico che Regione e Organismi di ricerca regionali stanno mettendo a punto per valutare il grado di maturità di un'impresa; a divulgare gli strumenti di assessment on line che la Regione metterà a disposizione delle PMI; a organizzare visite presso imprese a favore di PMI, organismi di ricerca, personale regionale; a promuovere la figura del Temporany Manager (TM) anche sotto la forma del distacco temporaneo. La Regione, dal canto suo, fornirà la propria collaborazione a Federmanager per l'espletamento delle varie azioni.

Le possibilità di ricorrere delle competenze di Organismi di ricerca, anche mediante accordi di collaborazione, nonché di affrontare il tema gli impatti sull'organizzazione della produzione e le relative ricadute sul modello di business sono previste dalla Piattaforma regionale Industria 4.0. Da evidenziare inoltre l'azione 1.1.3 del POR FESR 2014-2020, che contempla il finanziamento di interventi di innovazione a favore delle PMI attraverso il sostegno all'acquisizione di servizi qualificati individuati da uno specifico Catalogo tra i quali l'assunzione nelle PMI della figura del Temporany Manager, il cui inserimento può avvenire anche con il distacco temporaneo.
28/06/2017 13:10 Regione Toscana
Comune di Montaione
Montaione, 34° Raduno bandistico
Sabato 1 luglio Montaione ospiterà il 34° Raduno bandistico presso il Parco dei Mandorli.
Come da tradizione, il raduno è organizzato dalla Filarmonica G. Donizetti, che per l’edizione 2017 si esibirà con la Contrada San Pietro in Vigesimo di Castelfranco di Sotto e con la Filarmonica G. Verdi di Montemurlo.
Il raduno inizierà alle 17.30 con la sfilata per le vie del centro storico. L’arrivo dei partecipanti al Parco dei Mandorli è previsto per le 19.00, mentre le esibizioni dei singoli gruppi inizieranno alle ore 21.30.
28/06/2017 10:16 Comune di Montaione
Unione Comuni Valdarno Valdisieve
A Londa la 15^ edizione del Palio della Brocca

Un tuffo indietro nel tempo per una delle manifestazioni più attese a Londa: per due fine settimana consecutivi tornano i “Ludorum Dies” con il consueto “Palio della Brocca dell’Alleanza” giunto alla sua 15^ edizione. Le sfide si svolgeranno il 30 giugno e l’1 e 2 luglio e 7-8-9 luglio al parco del Lago presso l’area feste. L’iniziativa è organizzata dall'Associazione Ludorum Dies insieme alla Pro Loco di Londa con il patrocinio del Comune di Londa.
Due fine settimana ricchi di eventi: gli avvincenti giochi tra le compagini, spettacoli musicali, stand gastronomici, villaggio medioevale, corteo storico, cena con delitto, giochi per grandi e piccini e il barrettino estivo "La Boca de Mauro”.
Entrando nel particolare venerdì prossimo, 30 giugno, si partirà alle 21,30 con la 1^ semifinale del Palio della Brocca e, successivamente, alle 23 lo spettacolo del gruppo “Manada del Fuego”. Il giorno successivo sempre alle 21,30 seconda semifinale del palio ed alle 23 ancora musica con il gruppo “Dirty old band”. Il primo fine settimana terminerà domenica, 2 luglio, con 2 appuntamenti dedicati ai piccoli: alle 17,30 ci sarà un laboratorio di giochi medievali ed alle 21 il “Palio del Brocchino” dove la sfida vedrà protagonisti proprio i bambini.
Nel secondo fine settimana si partirà venerdì 7 luglio con “La rivincita della Mugellana” prevista per le 21,30, un palio tutto al femminile e subito dopo lo spettacolo musicale dei “Jig Rig”. Sabato 8 luglio alle 21 ci sarà la tradizionale sfilata del Corteo Storico Mediavale al quale parteciperà il corteo storico medievale Compagnia del “Lupo Rosso” e gli alfieri e musici della “Valmarina”. Alle 21,30 ci sarà l’attesissima finale del Palio della Brocca. La serata si concluderà alle 23 con lo spettacolo dei “Temerarchi”.
Gran finale domenica 9 luglio: alle 20,30 ci sarà la Cena con delitto “Delitto misto odore di soffritto” della la compagnia teatrale “Acqua in Bocca”. Durante le serate saranno attivi stand gastronomici all’interno del villaggio Medievale.

La cornice storica di questo particolare appuntamento risale al tredicesimo secolo nelle terre intorno a Firenze dei Guelfi e Ghibellini. Qui si viveva semplicemente, anche se tra povertà, pestilenze e malumori di ogni sorta che sfociavano in continue lotte tra fazioni avverse. Ovviamente questo riguardava la gente comune, il popolo, invece i vari signorotti sparsi qua e là dalle piane ai monti delle varie signorie di area fiorentina, vivevano nell’agio. Ognuno di questi signorotti era sovrano entro i propri confini; e non mancando a quell’epoca la bellicosa tendenza alla supremazia sui vicinanti, si scatenavano spesso tenzoni cruente anche all’interno di una stessa realtà geografica. Le zone del Mugello e dell’Alta Val di Sieve non facevano eccezione; fino a che per dar modo al popolo di pensare meno ai problemi giornalieri, anche se metaforicamente e per un sol giorno, si pensò di sfruttare la faziosità a scopo liberatorio e rigenerante, istituendo dei giochi per tutti e che per i quali, tutti si preparavano durante il corso dell’anno.

Il programma particolareggiato della manifestazione si può consultare alla pagina facebook https://www.facebook.com/ComuneLonda/photos/a.836175523134663.1073741845.835865623165653/1409948669090676/?type=3&theater


28/06/2017 10:45 Unione Comuni Valdarno Valdisieve
Università di Firenze
Industria 4.0, la Scuola di Ingegneria dell’Università di Firenze presenta l'attività di ricerca alle imprese
Un processo che renderà la produzione di beni e servizi del tutto automatizzata e interconnessa. Si chiama “industria 4.0” la sfida per rendere più competitivo il territorio toscano su cui è impegnata l’Università di Firenze, insieme agli altri atenei e istituti di ricerca toscani, Regione e aziende. Un’espressione che evoca una serie di cambiamenti – “industria 4.0” - che tengono insieme raccolta e sfruttamento dei dati, interazione uomo macchina, fino al filone che si occupa della trasformazione dal digitale al reale (manifattura additiva, robotica). Su questo tema è in programma un appuntamento a Ingegneria venerdì 30 giugno (Aula Caminetto, via di Santa Marta, 3 – Firenze).

“Questo incontro - spiega il prorettore al trasferimento tecnologico Andrea Arnone (in foto allegata) – rappresenta un’occasione per promuovere presso le imprese del territorio il sistema di competenze presenti nell’Ateneo e più in particolare nel Dipartimento di Ingegneria Industriale (Dief) e nel Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione (Dinfo) e per far conoscere il contributo Unifi in relazione alle attività di ricerca e al trasferimento tecnologico. L’idea è di compiere un passo in avanti verso l’attuazione della piattaforma regionale industria 4.0 prevista dal protocollo d’intesa recentemente siglato con la Regione Toscana”.

I lavori saranno introdotti dal rettore Luigi Dei, dallo stesso Andrea Arnone e dal responsabile direzione attività produttive della Regione Toscana Albino Caporale, che interverrà poi sul tema “Produttività, competitività e processi di digitalizzazione”.

Il direttore del Dief Benedetto Allotta e il direttore del Dinfo Enrico Vicario parleranno di “Competenze e supporto alle imprese”, mentre Silvia Burzagli della Regione Toscana tratterà di “Piattaforma regionale Industria 4.0: ecosistema digitale per le imprese”. A seguire saranno illustrate le finalità e le modalità di partecipazione ai bandi di ricerca e sviluppo regionali in questo settore. Nella seconda parte della mattinata Arnone modererà una tavola rotonda dal titolo “Quale strategia per le imprese toscane?” a cui parteciperanno rappresentanti di Regione Toscana, Confindustria, TT Tecnosistemi, GKN Driveline, Eli Lilly Italia e General Electric Oil&Gas.
28/06/2017 12:53 Università di Firenze
Comune di Firenze
Estate al Quartiere 2
Parte domani, giovedì 29 giugno alle ore 21,30, con la rassegna “Luci in Villa” l'Estate al Quartiere 2 a Villa Arrivabene in piazza Leon Battista Alberti ed in altre zone della circoscrizione.
"La “mappa”, che i cittadini potranno ritirare presso la sede del Quartiere - spiegano il presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi e la presidente della Commissione cultura del Quartiere 2 Caterina Nannelli - li guiderà nella scelta: la seconda edizione di “Luci in Villa”, nel piazzale di villa Arrivabene con musica, teatro di improvvisazione e tanto altro, i laboratori dedicati ai bambini nei giardini del quartiere, il cinema d’Essai che quest’anno strizza l’occhio al thriller nel Giardino del Cenacolo in via di San Salvi. Ma non basta. L’ Estate fiorentina 2017 valorizzerà il territorio - concludono Pierguidi e Nannelli - con le più varie espressioni artistiche unendo il centro storico alla periferia con innumerevoli percorsi ed eventi culturali". (s.spa.)

Primo appuntamento di “Luci in Villa”, giovedì 29 giugno alle 21,30, è “Muziki”: dal jazz alla popolar music, timbriche e colori musicali diversi con Titta Nesti voce, Franco Santamecchi alle tastiere e Marco Cattarossi al basso.
“Luci in villa” prevede 10 appuntamenti di musica e teatro, tutti rigorosamente ad ingresso libero.
Questo il calendario completo:
martedì 4/7 alle 18 Coro di Via Luna, ensemble corale del Centro anziani di via Luna del Q2, direttore M° Ippolita Nuti.
Alle 21,30, sempre martedì 4/7 La Nuova Pippolese, mandolini, chitarre ed ukulele accompagnano i canti della tradizione fiorentina, in collaborazione con La Scena Muta. “Il pippolo” è il modo popolare dei fiorentini di chiamare il plettro e La Nuova Pippolese nasce proprio dalla voglia di celebrare la funzione sociale delle orchestre di mandolini diffuse nella prima metà del novecento a Firenze. La Nuova Pippolese nasce all’interno dell’esperienza dell’associazione culturale La Scena Muta, un attivo network di musicisti fiorentini, dove mandolini, chitarre ed ukulele accompagnano i canti della tradizione fiorentina, e diventano gli strumenti per una riscoperta della fiorentinità e del ruolo aggregativo della musica.
giovedì 6/7 “Don Lorenzo Milani” a cura di Labad. Docu-lettura sulla vita, la conversione e la sua incrollabile fede nel 50mo della morte! testo e regia di Gabriella Del Bianco che legge con Massimo Magazzini. Proiezioni: Daniele Caselli.
mercoledì 12/7 “Improvisti” spettacolo di improvvisazione teatrale a cura dell'associazione Areamista
giovedì 13/7 Vocal Blue Train electronic Gospel'n'jazZ, ensemble vocale diretto dal M° Alessandro Gerini
mercoledì 19/7 Via del Campo, Tributo a Fabrizio De Andrè.
giovedì 20/7 “Estate d'opera..”, in arie e duetti d'Opera con Claire Briant Nesti-soprano e Sauro Casseri-tenore.
mercoledì 26/7 Le Notti delle Tarante Fiorentine. TaranTesys in concerto e Lezione gratuita aperta a tutti di pizzica e tarantelle del Sud Italia a cura di Chiara Garuglieri.
giovedì 27/7 “Firenze mon Amour” con il menestrello fiorentino Beltrando Mugnai e il M° Francesco Giannoni (recital di canzoni e stornelli della tradizione popolare fiorentina).

Il ciclo cinematografico Smarriti... e ritrovati da Rive Gauche – ArteCinema si terrà presso il giardino del Cenacolo in via San Salvi, 14.
Come si evince dallo stesso titolo del progetto, l'Associazione propone una serie di film riconducibili a quattro categorie.
Film rari: si tratta di quei film che si possono vedere ormai raramente, perché sono scomparsi dai
fornitori specializzati e in gran parte anche dai siti di vendita on-line.
Film ignoti: sono i film del tutto sconosciuti nel nostro Paese. Ricordiamo che meno del 15% della
produzione mondiale dei film viene distribuita in Italia e molto spesso non la migliore. Restano fuori autentici capolavori.
Film dimenticati: Sono i film che le attuali generazioni non riescono a conoscere perché ritenuti dalle Distribuzioni e dagli stessi canali TV sorpassati, non interessanti sul piano degli incassi.
Film smarriti: sono i film dei quali è come se si fosse persa ogni traccia in Italia.
Non sono mai usciti in DVD e ormai la vecchia edizione in VHS risulta obsoleta e in ogni caso introvabile. Tutte le proiezioni inizieranno dalle ore 20:45
Questi i titoli di Luglio e Agosto:
Giovedì 6 luglio “Moonlighting” (UK 1982) min. 97 di Jerzy Skolimowski
Sabato 8 luglio “Cronaca di un assassinio” (FR 1961) min. 80 di Allen Baron
Martedì 11 luglio “Ascensore per il patibolo” (FR 1957) min. 88 di Luis Malle
Giovedì 13 luglio “L’assedio” (IT 1998) min. 90 di Bernardo Bertolucci
Sabato 15 luglio “The intruder” (USA 1999) min. 107 di David Bailey
Martedì 18 luglio “Tirate sul pianista” (FR 1960) min. 85 di François Truffaut
Giovedì 20 luglio “Possession” (FR 1981) min. 119 di Andrzej Zulawski
Sabato 22 luglio “Terra e libertà” (UH 1970) min. 109 di Ken Loach
Martedì 25 luglio “Repulsion” (FR 1965) min. 104 di Roman Polanski
Mercoledì 26 luglio “L’altra faccia dell’amore” (UK 1970) min. 123 di Ken Russell
Sabato 29 luglio “La femme infidele” (FR 1969) min 98 di Claude Chabrol
Martedì 1° agosto “1941: Allarme a Hollywood” (Usa 1979) min. 118 di Steven Spielberg
Sabato 5 agosto “La zona morta” (Can. 1983) min. 103 di David Cronenberg
Martedì 8 agosto “La morte e la fanciulla” (UK 1994) min. 103 di Roman Polanski
Giovedì 24 agosto “Blow up” (UK 1966) min. 111 di Michelangelo Antonioni
Sabato 26 agosto “Still walking” (Jap. 2008) min. 114 di Hirokazu Kore-Eda
Martedì 29 agosto “Rapina a mano armata” (Usa 1956) min. 83 di Stanley Kubrick

Cinema Estate 2017 al Q2

http://press.comune.fi.it/templates/press.comune.intranet/img_virtual_cm/7/cm_obj_32007.pdf?&tit=Cinema+Estate+2017+al+Q2
28/06/2017 12:56 Comune di Firenze
Comune di Bagno a Ripoli
Bagno a Ripoli - “Nuove braccia all'agricoltura”, dal Comune incentivi ai giovani contadini che si prendono cura di terreni incolti e abbandonati
Un pacchetto di incentivi a sostegno dei giovani contadini di Bagno a Ripoli. Agricoltori con meno di quaranta anni che da almeno dodici mesi hanno avviato un'attività agricola togliendo dall'abbandono appezzamenti presenti sul territorio comunale che altrimenti sarebbero rimasti incolti e improduttivi.
Lo prevede il bando “Nuove braccia all'agricoltura” aperto dall'amministrazione comunale di Bagno a Ripoli con l'obiettivo di sostenere l'imprenditoria agricola e l'allevamento locale, incentivando allo stesso tempo i prodotti della filiera corta, un'economia sostenibile e valorizzando il paesaggio rurale, la sua tutela e la sua manutenzione.
Il bando, che resterà aperto fino a venerdì 28 luglio 2017, prevede un finanziamento complessivo di 35mila euro. Un contributo una tantum da suddividere tra un massimo di sette aziende che quindi potranno beneficiare di almeno 5mila euro ciascuna per avviare o sostenere progetti innovativi o creare nuova occupazione.
Per partecipare all'avviso le imprese agricole devono avere per lo meno un anno di vita (o dimostrare continuità aziendale), essere radicate sul territorio comunale e in particolare in aree sottratte all'abbandono, praticare la diversificazione colturale e soprattutto avere almeno un titolare e dipendenti o coadiuvanti con un'età inferiore ai 40 anni.
“È un incentivo, seppur piccolo – dice il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini –, ai giovani imprenditori e contadini che hanno avuto il coraggio di dedicarsi a un settore, come quello agricolo, che ha fatto e continuerà a fare la storia del nostro territorio. Qui a Bagno a Ripoli in passato c'erano le maggiori fattorie del Fiorentino, che hanno dato vita al paesaggio che oggi conosciamo ed amiamo. Dopo decenni di abbandono, finalmente negli ultimi anni stiamo assistendo ad un progressivo "ritorno alla terra". Molte anche le nuove imprese guidate da giovani agricoltori, che con questo bando vogliamo sostenere perché rappresentano un presidio attivo di cura e manutenzione del territorio, un elemento di valorizzazione dei prodotti tipici locali e del mangiar sano e, più in generale, una cultura e una vocazione rurale che vogliamo finalmente declinare al futuro”.
Le richieste saranno valutate da un'apposita commissione giudicatrice composta da funzionari del Comune di Bagno a Ripoli e da esperti esterni del settore.
Info: http://www.comune.bagno-a-ripoli.fi.it; Call Center Linea Comune, tel. 055.055, da lunedì a sabato, ore 8-20.
28/06/2017 11:06 Ufficio Stampa Comune di Bagno a Ripoli
Comune di Impruneta
Guardia Medica Turistica 2017: a Impruneta il martedì mattina
A Impruneta il servizio è attivo il martedì dalle 8 alle 13, presso la Pubblica Assistenza di Tavarnuzze, via della Repubblica 70, Tavarnuzze, tel. 055 2022284.
Tariffe:
1. 15 euro per visite ambulatoriali diurne;
2. 25 euro per visite domiciliari.
Sono escluse dal pagamento le prestazioni di primo soccorso e di primo intervento per infortunio sul lavoro. Il contributo è dovuto dagli utenti non residenti a Impruneta e non è rimborsabile. Durante la notte è in funzione l'attività di Continuità Assistenziale, che applicherà le suddette tariffe solo nel caso di cittadini non residenti in Toscana. Per i residenti le prestazioni sono gratuite.
28/06/2017 09:18 Ufficio Stampa Comune di Impruneta
Comune di Gambassi Terme
Gambassi Terme: "Classica rassegna Musicale"
Gambassi Terme ospiterà il terzo e ultimo appuntamento di Classica, il tradizionale e imperdibile ciclo di concerti che allieta le estati dei Comuni di Gambassi Terme e Montaione.
Nella suggestiva cornice della Pieve di Santa Maria a Chianni si esibiranno i musicisti della Fondazione Orchestra della Toscana, stavolta in un'energica ensemble di due archi.
Dopo l'ultimo concerto a Gambassi Terme, Classica si trasferirà a Montaione, per due pomeriggi musicali nel chiostro del Convento di San Vivaldo, che si terranno domenica 9 e domenica 16 luglio alle ore 18,00 con ingresso gratuito.
Di seguito il programma del concerto

Programma
I Concerti alla Pieve
Pieve di Santa Maria a Chianni - GAMBASSI TERME
Domenica 2 luglio - ore 18.00
TRA BASSI e alti
Un concerto emozionante, uno scambio di suoni tra due amici che suonano insieme da oltre 25 anni e che si sono ritrovati con entusiasmo prime parti dell’Orchestra della Toscana.
Un concerto dove divertimento e virtuosismo si sposano in un mix d’energia e fantasia!
violoncello Luca Provenzani
Si diploma con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze. Vincitore della selezione giovani solisti indetta dall’ORT nel 1994, eseguendo il concerto di Camille Saint-Saëns, è stato invitato ad esibirsi successivamente dall’Akademisches Orchester di Friburgo (concerto di Dvorák) ed è stato scelto dalla Rai per rappresentare l’Italia a Lisbona in un concerto da camera radiotrasmesso in diretta in tutta Europa.
Dal 1994 suona in duo con la pianista Fabiana Barbini. Considerato dalla critica come uno dei gruppi da camera più interessanti, il duo ha ottenuto numerosi riconoscimenti, effettuando inoltre numerose registrazioni radiofoniche per la Rai.
Attualmente insegna violoncello presso il Conservatorio Cherubini di Firenze, biennio presso l’Istituto AFAM di Siena e presso la Scuola di Musica “Le 7 Note di Arezzo” di cui è fondatore.
contrabbasso Amerigo Bernardi
Vince sin da giovane numerosi concorsi nazionali e nel 1991 viene selezionato per l’Orchestra Giovanile Italiana, ricoprendo fin da subito il ruolo di primo contrabbasso.
Dal 2002 al 2010 viene scelto personalmente da Lorin Maazel per ricoprire il ruolo di primo contrabbasso nella sua Orchestra Filarmonica Toscanini (poi Symphonica Toscanini). Con questa orchestra effettua numerosissime tournée mondiali, toccando tutti i continenti e suonando nelle più prestigiose sale del mondo.
Dal 2003 è stato periodicamente invitato da Claudio Abbado a partecipare alla Lucerne Festival Orchestra, orchestra fortemente voluta da Abbado e composta dalla Mahler Chamber Orchestra, membri della Berliner Philharmoniker, Quartetto Hagen, Quartetto Alban Berg, Chamber Orchestra of Europe e numerosissime prime parti di prestigiose orchestre europee e americane.
Dal 2007 è docente di contrabbasso presso l’Istuituto Musicale Peri-Merulo di Reggio Emilia e dal 2014 è primo contrabbasso dell’Orchestra della Toscana.
Programma di sala:
GIOVANNI BATTISTA SAMMARTINI
(Milano 1700 - 1775)
Sonata in sol per violoncello e basso
Allegro | Grave | Vivace
JOHANN SEBASTIAN BACH
(Eisenach 1685 - Lipsia 1750)
Suite n.1 in sol maggiore per violoncello
Preludio | Allemanda | Corrente | Saradanda | Minuetto | Giga
WOLFGANG AMADEUS MOZART
(Salisburgo 1756 - Vienna 1791)
Sonata in si bemolle per fagotto e violoncello
trascritta per violoncello e contrabbasso
Allegro | Andante | Allegro
ASTOR PIAZZOLLA
(Mar de Plata 1921 - Buenos Aires 1992)
Kicho, per contrabbasso solo
CATERINA PAOLONI
(Firenze, 1977)
Suite di musica da film su temi di Ennio Morricone
GIOACHINO ROSSINI
(Pesaro 1792 - Passy, Parigi 1868)
Duetto per violoncello e contrabbasso
Allegro | Andante molto | Allegro
durata totale 50 minuti circa
(non è previsto intervallo)
INGRESSO GRATUITO
INFORMAZIONI: Comune di Gambassi Terme, tel. 0571 638204,
e-mail: cultura@comune.gambassi-terme.fi.it -
Comune di Montaione, tel. 0571 699267, e-mail: cultura@comune.montaione.fi.it
28/06/2017 12:34 Comune di Gambassi Terme
Comune di Sesto Fiorentino
Sesto Fiorentino. In Biblioteca tante coppie per le nozze d’oro e di diamante raggiunte nel 2016
Erano tante le coppie che ieri 27 giugno, nel pomeriggio hanno preso parte alla “festa” che si è tenuta nel cortile della Biblioteca Ragionieri per celebrare i cinquanta e i sessant’anni di matrimonio raggiunti nel corso del 2016. A tutti i presenti il sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi ha rivolto il saluto e gli auguri da parte dell’Amministrazione; a seguire si è tenuta l’esibizione dei musicisti della Scuola di Musica e dell’attrice Monica Bauco che ha letto alcune poesie.

Ad ogni coppia è stata donata una pergamena in ricordo delle cerimonia.

Questo pomeriggio si sarebbe dovuta tenere la cerimonia dedicata alle coppie che festeggiano le nozze d’oro o di diamante nel corso del 2017: l’iniziativa, causa maltempo, è però rinviata a data da destinarsi.
28/06/2017 13:02 Comune di Sesto Fiorentino
Comune di Montelupo Fiorentino
Vandali in azione a Montelupo. Non c’è pace per le “biciclette” collocate sulla rotonda all’incrocio fra la statale 67 e via Maremmana
L’opera è il risultato del cantiere d’arte contemporanea tenutosi nel 2014 a Montelupo Fiorentino, coordinato da Eugenio Taccini e che ha visto il coinvolgimento di 11 undici allievi provenienti da Italia, Russia e Cina. Il progetto ha visto anche il coinvolgimento di Marco Bagnoli

Brutto risveglio questa mattina per Montelupo. Una delle opere di arte contemporanea divenuta da qualche tempo un simbolo della città della ceramica è stata pesantemente danneggiata.

Chi nelle prime ore del giorno è passato dall’incrocio fra via Maremmana e la Statale 67 avrà sicuramente notato che 6 delle “Biciclette” in ceramica che adornano la rotonda erano state gettate a terra e rotte.

Non è la prima volta che l’opera attira l’attenzione dei vandali. In passato sono state portate via alcune teste, poi ritrovate a San Miniato; ma questa volta i danni sono notevoli e alcune difficilmente potranno essere riparate.

L’installazione “Biciclette” è un’opera realizzata nell’ambito di un cantiere d’arte contemporanea tenutosi a Montelupo nel 2014 che ha visto lavorare insieme l’artista Eugenio Taccini con 11 studenti dell’Accademia provenienti da Italia, Russia e Cina e che ha visto anche il coinvolgimento di Marco Bagnoli.

Quindi un’opera collettiva, frutto di un percorso di formazione e che dopo l’inaugurazione ha girato diversi luoghi della Toscana e dell’Italia, per poi trovare una collocazione definitiva sulla rotonda, porta di accesso della città. In poco tempo sono diventate uno dei simboli di Montelupo.

Il danneggiamento è avvenuto sicuramente nelle prime ore della mattina, perché alle 5.40 una pattuglia dei carabinieri è transitata dalla zona senza notare niente di particolare.

I carabinieri sono intervenuti sul posto per ricostruire la dinamica e capire se si è trattato di un intervento di vandali o di un danneggiamento da parte di qualche mezzo pesante. La mancanza di segni sulla rotonda rende la prima ipotesi la più verosimile.

Le telecamere sono state collocate sull’altra rotonda all’uscita della Firenze – Pisa – Livorno e il loro raggio di azione non arriva fino alla Statale.

Il sindaco e le forze dell’ordine lanciano un appello: chiunque ha visto qualcosa lo segnali alle forze dell’ordine..

«Come sindaco mi trovo a confrontarmi con numerose problematiche, ma se c’è una cosa che ancora non riesco a digerire è la mancanza di rispetto nei confronti delle persone e dei beni pubblici, ancor di più se si tratta di opere d’arte. È inspiegabile il gusto che certe persone trovino del fare danni e per i quali non credo ci possa essere giustificazione. Al momento abbiamo sporto denuncia contro ignoti, nella speranza di riuscire a individuare i responsabili.

Ho anche parlato con Eugenio Taccini, comprensibilmente rammaricato e dispiaciuto che mi ha assicurato la sua disponibilità a restaurare l’opera, regalandomi un pensiero positivo che è riuscito a stemperare la mia rabbia: “possono rompere gli oggetti, ma le idee continuano a correre», afferma il sindaco Paolo Masetti.
28/06/2017 11:55 Comune di Montelupo Fiorentino
Comune di Bagno a Ripoli
Bagno a Ripoli - Dal 3 luglio al 31 agosto Estate Sicura Anziani nella zona fiorentina Sudest
- 348.0013051 per i Comuni di Figline-Incisa Valdarno, Reggello e Rignano sull'Arno
- 335.8792276 per i Comuni di Bagno a Ripoli, Barberino Val d’Elsa, Greve in Chianti, Impruneta, Londa, Pelago, Pontassieve, Rufina, San Casciano Val di Pesa, San Godenzo, Tavarnelle Val di Pesa
La Conferenza dei Sindaci e l'Azienda USL Toscana centro zona fiorentina Sud Est hanno confermato anche per il 2017 il progetto Estate Sicura Anziani, attivo in tutti i Comuni della zona.
Cosa può offrire:
1. numero telefonico estivo che fornisce informazioni e raccoglie segnalazioni
2. sorveglianza attiva nei confronti degli ultra75enni a rischio
3. sostegno e compagnia telefonica
4. disbrigo pratiche
5. consegna spesa a domicilio
6. consegna medicinali a domicilio
28/06/2017 10:02 Ufficio Stampa Comune di Bagno a Ripoli
Redazione di Met
“Viento” al Bargello
Museo Nazionale del Bargello - Firenze
27 giugno - 25 luglio 2017

28° Florence Dance Festival
Bargello in Danza

Giovedì 29 giugno
MUSEO NAZIONALE DEL BARGELLO - Firenze
Celebration
consegna del sesto premio
Mercurio Volante*
dedicato all'Arte e alla Cultura della Danza
in collaborazione con
Direzione del Museo Nazionale del Bargello
Ex - Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino

Flamenco Tango Neapolis Italia – Spagna – Argentina
VIENTO da Napoli a Siviglia… a Buenos Aires
composizioni originali e arrangiamenti di Salvo Russo
pianoforte, voce e percussioni Salvo Russo
violoncello Marco Pescosolido
chitarra, voce e percussioni Gianni Migliaccio
violino, oud arabo e chitarra Agostino Oliviero
danzatori Alessia Demofonti – Flamenco e palmas
Massimiliano De Pasquale “El Bicho” – Flamenco, percussioni e palmasNatalia Cristofaro e Pablo Calvelli – Tango Argentino

  • Mercurio, immortalato nella scultura bronzea del Giambologna e custodita al Museo Nazionale del Bargello, è il dio mediatore tra l'uomo e gli dei, tra le forze degli inferi e quelle celesti, la divinità della metamorfosi che trasforma la forza titanica in intelligenza, la materia oscura in creazione artistica; figura essenziale nel rappresentare la speranza che l'arte e la cultura possono donare alla nostra epoca


Il Florence Dance Festival, per un quarto di secolo, continua in modo esemplare a mantenere l’arte della danza in primo piano, rendendola più accessibile e vicina al pubblico. Contemporaneamente, attraverso la presentazione di più di 500 spettacoli e performance, ha dato l’opportunità a coreografi e alle loro compagnie di presentare produzioni di danza e balletti, e di conseguenza comunicare il loro messaggio di vitale creatività assieme ad una miriade di artisti provenienti da altri campi trasversali, come quello della musica, dell’arte visiva e delle arti sceniche.
La tematica della 28° edizione si ispira al meraviglioso luogo dove risiede il Florence Dance Festival … il Bargello.
Ormai da otto edizioni, il Museo Nazionale del Bargello è la casa di cartelloni eccellenti, arcobaleni di spettacoli vivaci, che brillano di originalità e innovazione, esemplari dell’arte coreutica per eccellenza in ambito artistico/culturale. I protagonisti, godendo della capacità comunicativa universale della danza, hanno potuto tenere un dialogo aperto con il pubblico, lasciando la loro indelebile impronta d'amore e passione sul palcoscenico targata FDF.
Per la 28° edizione, nella suggestiva atmosfera del cortile del Museo Nazionale del Bargello, verrà consegnato il 7° Premio Mercurio Volante alla storica ditta “Porselli” fondata a Milano nel 1919 da Eugenio Porselli, che con la sua passione e dedizione nella raffinata lavorazione artigianale di scarpine da punta, si è affermata in tutto il mondo.
Celebration è la serata speciale che il FDF dedica ogni anno alla consegna del premio annuale “Mercurio Volante” dedicato all’Arte e alla Cultura della Danza, in collaborazione con la la direzione del Museo Nazionale del Bargello e con il diretto sostegno di alcuni partner e sponsor che affiancheranno l’Evento.
In occasione della serata verrà ospitata la talentuosa formazione Italo/Spagnola/Argentina Flamenco Tango Neaopolis che presenterà lo spettacolo “Viento”. Flamenco Tango Neapolis. E’ un entusiasmante progetto artistico, fondato nel 2009 e diretto da Salvo Russo (musicista e compositore napoletano), che unisce il flamenco, il tango argentino e la tradizione musicale napoletana in un’originale contaminazione di stili. L’Ensemble musicale è costituita da un quartetto di musicisti napoletani e le musiche sono tutte composizioni originali e arrangiamenti di Salvo Russo, che rappresentano l’essenza di una contaminazione che sfoglia pagine antiche e le veste di nuovo, dando vita a sonorità originali ma sempre nel rispetto della tradizione che animano così la danza dei ballerini tangheri e di Flamenco.

Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21,30 (ingresso dalle ore 20,45)
Il costo del biglietto d’ingresso è di € 20,00
28/06/2017 12:50 Redazione di Met
Asl Toscana Centro
Ecografie per le donne residenti nel territorio dell'Ausl Toscana Centro
Tecnicamente si chiamano ecografie ginecologiche complesse o di secondo livello. Sono utilizzate quando all’esame ecografico ginecologico di base lo specialista rileva che sono insorte nella donna problematiche diagnostiche che necessitano di approfondimenti.

Per rispondere ai numerosi casi che possono necessitare di tale approfondimento diagnostico sono stati creati nel territorio dell’ASL Toscana Centro due sedi ecografiche dedicate a casi clinici complessi.

Unica realtà in Toscana di tal genere.

Al momento il servizio, che afferisce alla struttura unità funzionale consultoriale, è collocato presso il presidio fiorentino Piero Palagi e rappresenta il polo di riferimento per i territori dell’area fiorentina ed empolese; un'altra collocazione, di riferimento per la provincia di Pistoia e di Prato, si trova attualmente presso il presidio ospedaliero San Jacopo di Pistoia dove è presente un ecografo adeguato che l’ unità operativa di ginecologia ha messo a disposizione per un progetto condiviso.

Il referente del servizio della ASL Toscana Centro è il dottor Paolo Scognamiglio, da diversi anni coordinatore del servizio di ecografia territoriale della ex ASL 3 Pistoia, afferente al Dipartimento della rete territoriale USL Toscana Centro.

Il dottor Scognamiglio si occupa da anni di diagnostica ecografica ostetrica prenatale e ginecologica e costituisce un riferimento nel campo ecografico ginecologico anche attraverso la promozione di corsi di formazione e specializzazione nel campo degli ultrasuoni.

L’approfondimento ecografico è richiesto nei casi clinici più complessi ed è indispensabile per ottenere un inquadramento diagnostico in caso di patologia oncologica, malformativa, endometriosica e nei follow-up. Esso può, inoltre, evitare alle donne di essere sottoposte ad esami più complessi e costosi quali RMN o TAC che non aggiungono, secondo la letteratura internazionale, ulteriori informazioni rispetto ad una ecografia eseguita da “operatore esperto e dedicato “

La risposta al servizio, attivo da circa 2 mesi, è stata molto soddisfacente con un notevole afflusso di pazienti indirizzate da altri servizi.

Per questa ragione si pensa ad un prossimo ampliamento orario per rispondere alle numerose richieste, e si sta programmando una formazione rivolta ad altri specialisti con la prospettiva di prevedere collocazioni che possano coprire tutta l’area della Usl Toscana Centro

Gli appuntamenti possono essere prenotati direttamente dallo specialista
28/06/2017 13:56 Asl Toscana Centro
Comune di Impruneta
Impruneta - Piano Attuativo Trm08 “Le Fornaci”: dopo l'approvazione in consiglio comunale la presentazione giovedì 29 giugno, alle 17, all'Antica Fornace Agresti
Ieri sera, martedì 27 giugno, il consiglio comunale di Impruneta ha approvato a maggioranza il Piano Attuativo Trm08 “Le Fornaci”, promosso dal Consorzio omonimo.
Domani, giovedì 29 giugno, alle 17 il Piano sarà presentato pubblicamente presso l'antica Fornace Agresti, in via delle Fornaci, a Impruneta.
Questo il programma dell'iniziativa:
- saluti del sindaco Alessio Calamandrei
- introduzione dell'assessore alle politiche del territorio Lorenzo Vallerini
- “Strategie degli atti di pianificazione”, arch. Leonello Corsinovi
- “Inquadramento urbanistico”, arch. Paola Trefoloni
- Interventi migliorativi sul versante della Presuria e completamento ed integrazione delle opere già realizzate, prof. Geol. Eros Aiello
- Illustrazione del progetto, a cura dei progettisti dello studio Gpa Ingegneria.
È un impegno urbanistico preso dall’amministrazione comunale circa 15 anni fa e che in questi giorni si concretizza e si avvia alle sue fasi di approvazione definitive, aprendo il periodo delle osservazioni e con l'attivazione della Conferenza dei Servizi in Regione Toscana.
Si tratta di un intervento finalizzato alla riqualificazione e al recupero di un’area di circa 6 ettari degradata e fortemente compromessa dalla presenza degli ex-stabilimenti manifatturieri del cotto, collocata nella zona Sud del centro abitato di Impruneta. I volumi esistenti, ex fabbricati e capannoni industriali, soggetti a demolizione e recupero ammontano a circa 50.000 metri cubi, mentre le volumetrie riutilizzabili ai fini dell’edificazione sono circa 43.000 metri cubi, circa 7.000 metri cubi in meno rispetto all’esistente. Come stabilito dal Regolamento Urbanistico (Ruc) i circa 43.000 mc riutilizzabili sono pari a 14.288 mq di Superficie Utile Lorda (Sul) per:
- Residenziale - 12.888 mq, di cui 1.430 mq per residenziale sociale
- Artigianale - 1.400 mq (erano 2.000 mq e sono stati ridotti)
- Commerciale - 800 mq di superficie esistente e con titoli abilitativi già rilasciati
L’incremento della volumetria del Piano rispetto all’esistente è pari a zero: la potenzialità edificatoria del Piano, alla luce della verifica della volumetria legittima, nella previsione attuale è inferiore rispetto ai massimi previsti dalla scheda del Ruc, sia in termini di Sul complessiva: 14.288 mq rispetto ai 17.800 mq consentiti, sia in termini di Sul residenziale: 12.888 mq rispetto ai 15.800 mq consentiti, sia in termini di Sul artigianale di servizio alla residenza 1.400 mq rispetto ai 2.000 mq consentiti.
Sono a carico dei soggetti attuatori la cessione al Comune di un’area con destinazione attività artigianale di Sul complessiva di nuova edificazione di 3.000 mq., la realizzazione di Verde ad uso pubblico (ma a manutenzione privata) per 15.200 mq e di parcheggi pubblici per 8.520 mq. Sono infine a carico dei soggetti attuatori anche la nuova viabilità pubblica, gli adeguamenti della esistente viabilità e i percorsi pedonali.
La particolare conformazione stretta e allungata dell’area e i notevoli dislivelli hanno obbligato la soluzione progettuale complessiva ad assolvere a tutte le disposizioni geologiche ed idrogeologiche previste dal Ruc e approfondirle ulteriormente con indagini scientifiche per poter dare un'ulteriore stabilizzazione del versante con interventi che molto si appoggiano alla nuova viabilità, con palificazioni, drenaggi, terre armate, ecc.
È stata studiata una geometria della nuova viabilità con un andamento leggermente sinuoso spostata al limite sud dell’area per non frammentare le varie aree del comparto e lasciare libere e centrali al comparto le aree boscate esistenti e quelle ad orti urbani, ad oliveta e a verde pubblico, mantenendo in generale le aree inedificate nelle zone ove sussiste una pendenza elevata.
Il progetto si è sviluppato attorno ad alcuni concetti-cardine:
Costruire rispettando l’orografia dei luoghi
Mantenere inalterate le zone boschive esistenti rendendole fruibili
Lasciare più aree verdi possibile
Collocare l’edificato nelle varie aree in base alle preesistenze e al contesto circostante
Ne è conseguito un Piano che prevede un’area costruita residenziale-artigianale nella parte più bassa su Via di Cappello, dove allo stato attuale è presente il più ampio edificio industriale dismesso, il riutilizzo di un ex-capannone per edilizia sociale, altri edifici residenziali sono presenti lungo la nuova strada, e nella parte alta del comparto, limitrofa a via delle Fornaci, sono stati posti complessi residenziali di limitata altezza, che perseguono l’obiettivo di dotare le aree di un edificato di qualità, non intensivo. L’attività commerciale è stata collocata dove risiede attualmente quella esistente.
In generale la “regola urbanistica” adottata è stata quella di proseguire le maglie dell’edificato esistente, andando inoltre a costituire fronti omogenei su via delle Fornaci.
L’amministrazione comunale ha apprezzato la qualità complessiva dell’intervento anche in relazione a quanto prevede la legislazione urbanistica regionale (LR 65/2014), ovvero:
1- L’intervento si sviluppa in un’area già in buona parte urbanizzata senza produrre “consumo di suolo”, così come auspicato dalla Legge Regionale nel preambolo “…. 3. … rendere effettivo il principio per il quale nuovi impegni di suolo sono ammessi solo se non sussistono possibilità di riuso degli insediamenti e delle infrastrutture esistenti …” ed all’art. 1 “…1. La presente legge detta le norme per il governo del territorio al fine di garantire lo sviluppo sostenibile delle attività rispetto alle trasformazioni territoriali da esse indotte anche evitando il nuovo consumo di suolo …”;
2- L’area ad oggi si presenta come fortemente degradata, una Derelict Land nel centro urbano di Impruneta capoluogo, e viene riqualificata dall’intervento così come auspicato all’art. 60 della LR Valorizzazione dei paesaggi … b) riqualificazione o ricostruzione dei paesaggi urbani, rurali, naturali compromessi o degradati ….”;
3- L’intervento è improntato a garantire la qualità finale e complessiva di tutta l’area cosi’ come auspicato dall’art. 62 della LR Qualità degli insediamenti “….. Gli strumenti della pianificazione territoriale e urbanistica….perseguono la qualità degli insediamenti…” in relazione a: qualità ambientale-geologica con il consolidamento dei versanti e la salvaguardia del verde; qualità urbanistica e paesaggistica con la corretta dislocazione degli àmbiti interni di intervento e il corretto rapporto ed integrazione tra costruito e verde esistente e di nuovo impianto; qualità dei collegamenti viari con la diretta connessione alla costruenda circonvallazione; qualità architettonica con progetti differenziati e non invasivi e di costruzione ecosostenibile.

Informazioni: www.comune.impruneta.fi.it - E-mail: urp@comune.impruneta.fi.it.
28/06/2017 09:45 Ufficio Stampa Comune di Impruneta
Comune di Cerreto Guidi
Pulizia e decoro del territorio
Sin dal suo insediamento l’Amministrazione comunale di Cerreto Guidi sta lavorando per assicurare la salvaguardia e la cura del territorio. Pulizia e decoro sono obiettivi costanti da raggiungere mettendo in campo azioni congiunte.

Va in questa direzione la convenzione siglata dal Comune di Cerreto Guidi con la VAB, Vigilanza Antincendi Boschivi, un'associazione di volontariato che si occupa di proteggere l'ambiente e il patrimonio boschivo, dal fuoco. Nell'esercizio di quest'impegno, l'associazione ha tuttavia sviluppato le proprie competenze anche nell'ambito della Protezione Civile portando un prezioso contributo al territorio in cui opera.

Nel testo della convenzione è sancita, fra l’altro, la collaborazione nell’organizzazione e/o svolgimento di mercati, manifestazioni sportive, culturali, folkloristiche e sagre, ma soprattutto la ripulitura e vigilanza del territorio comunale con riferimento all’abbandono di rifiuti sparsi, con un intervento di otto ore alla settimana, da programmare con l’Amministrazione Comunale.

Rientra in quest’ottica l’intervento in una delle zone più sensibili del territorio, in località Poggioni nella frazione di Stabbia, dove i volontari della VAB con l’ausilio di alcuni mezzi, hanno provveduto alla ripulitura e alla raccolta di quanto incivilmente abbandonato lungo la strada e all’interno dell’ampia vegetazione presente nella zona. Nelle giornate successive i lavori sono proseguiti lungo via Piave.

“Quella avviata con la VAB- osserva il vicesindaco Serena Buti- è una collaborazione importante che permette di mettere a disposizione del territorio per molteplici attività, un’associazione esperta e di provate capacità. Come Amministrazione comunale siamo convinti che questo accordo porterà tangibili vantaggi alla nostra comunità. Lascia comunque perplessi osservare ciò che viene fuori dal taglio dell’erba lungo le strade: l’inciviltà fa da padrona. Speriamo che il nostro impegno nella pulizia del territorio sia da esempio a chi continua a gettare lungo le strade i rifiuti noncuranti del rispetto dell’ambiente.
28/06/2017 12:43 Comune di Cerreto Guidi
 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V