MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Uncem
Rigenerazione urbana, Bussone (UNCEM): risultati e graduatorie dei finanziati confermano assurdità dei parametri dell'indice di vulnerabilità sociale e materiale. Il paese ha bisogno di altri criteri e di bandi migliori. Ministeri si interroghino con senso del territorio

Lo afferma Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem

"Era già successo per le grandi Città. Tutti, o quasi, al sud i contributi per investimenti a valere sul bando nazionale della 'rigenerazione urbana'. Nulla contro il sud, ci mancherebbe, anzi! Ma levata di scudi unanime, un anno fa, dei Sindaci e integrazione delle risorse, per coprire i progetti di tutte le grandi città, ovvero quelle del nord inizialmente rimaste escluse.

Perché si era considerato l'Indice di vulnerabilità sociale e materiale, scritto e definito da Istat. Che favorisce certe aree, non tutte, del sud. Senza risolvere i problemi, l'IVSM di fatto aumenta le sperequazioni, le disuguaglianze, le differenze, le difficoltà. È centrato su un sistema scorretto e con parametri che non fotografano il Paese. Inquadrano pure male i disagi. Eppure viene usato. Ancora oggi. Oggi tutto è ancora più grave di un anno fa. Perchè nella graduatoria uscita stasera del bando per la rigenerazione urbana per i Comuni con meno di 15mila abitanti, o candidati insieme, in forma associata, l'IVSM fa ancora più danni.
E dimostra tutta la sua assurdità. E dimostra l'inconsapevolezza, o scarsa competenza, di chi lo sceglie per valutare e giudicare progetti che invece avrebbero bisogno di ben altri parametri. Siamo arrabbiati. Delusi. Da svenimento. 300milioni vanno a finanziare progetti in Comuni di Campania, Marche, Puglia, Calabria e Sicilia. Null'altro. Progetti finanziati solo in queste regioni. Niente in altre regioni. Tutti i Comuni collocati altrove esclusi. Perché l'Indice di vulnerabilità sociale e materiale genera questo. Chi lo sceglie spacca in due il Paese. E i Ministeri, nei vertici amministrativi e tecnici, per non valutare nel merito i progetti, scelgono questo indice, quei parametri fuori dalla realtà, lo hanno fatto di nuovo. Senza alcun senso di territorio. Proprio non ci siamo. E questa volta non basta integrare risorse come fatto per le grandi città".

Lo afferma Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem.
Qui i Comuni finanziati: https://dait.interno.gov.it/documenti/decreto-fl-19-10-2022-all-2.pdf
E qui tutti i Comuni che hanno partecipato, rispondendo al bando: https://dait.interno.gov.it/documenti/decreto-fl-19-10-2022-all-1.pdf

"Già quando uscì il bando, ci eravamo arrabbiati. Per l'IVSM, per le FAQ che dicevano cose diverse dal bando, per la fragilità dell'impianto, poco chiaro ed efficace, poco utile. Nessuna premialità su progetti green e intelligenti. Assurdo oggi. Totalmente immorale. Stasera c'è molta amarezza, molta arrabbiatura nei Sindaci - prosegue Bussone - E come dargli torto! Questi metodi di scelta dei progetti proprio non vanno. Sono metodi scollegati dalla realtà sociale, amministrativa, economica del Paese. Sono metodi peggiori del sistema dei bandi, che fa acqua su molte componenti 'campaniliste', imperniate su singoli Comuni, del PNRR. E fanno il paio, questi metodi, con altre modalità di scelta, peggiori del sorteggio nel quale almeno vincerebbe la sorte. Peggiori della scelta dei progetti valutando il rapporto con il risultato di bilancio dei Comuni, dunque chi ha fatto e gestito peggio l'Ente ed è stato meno virtuoso. Di IVSM non vogliamo più sentir parlare. E il Ministero dell'Interno fa bella figura, domani, a ritirare graduatoria e bando. A tutelarsi. A chiedere anche scusa ai Comuni. 'Abbiamo sbagliato. Si riparte. 300milioni li assegniamo diversamente. Valuteremo nel merito i progetti, green, intelligenti, sostenibili, a prova di futuro'. Chieda scusa chi ha voluto quell'indice e quelle modalità applicative che rievocano vecchie e inutili divisioni del Paese, le alimeno. Si rifaccia tutto. Lo chiediamo al Viminale. Lo faccia subito".
24/10/2022 08:42
Uncem

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V