MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Comune di Firenze
Firenze. Renzo Pampaloni (Presidente Commissione Urbanistica e patrimonio): “Sono 271 i contributi in vista dell’adozione del nuovo Piano Operativo Comunale”
"In autunno il Consiglio comunale sarà chiamato a discuterlo”
Lo scorso 31 maggio è scaduto il termine per presentare le manifestazioni di interesse e i contributi in vista dell’adozione del nuovo Piano operativo comunale. Questa fase – ha detto il presidente della Commissione urbanistica e patrimonio Renzo Pampaloni – è stata ritenuta necessaria ed opportuna per arrivare a un quadro conoscitivo più ampio e aggiornato possibile. Ho presentato un question time – ha proseguito Pampaloni – per sapere quanti contributi e manifestazioni d’interesse sono pervenute alla data di scadenza del 31 maggio e a quali tipologie d’intervento sono riferite. Infine quali sono le fasi successive previste per l’esame in vista dell’adozione del nuovo piano operativo. Come ci ha spiegato l’assessora Cecilia Del Re sono arrivati, complessivamente, 271 manifestazioni, una decina in più rispetto a quelle illustrate alla Commissione urbanistica. I contributi verranno esaminati, istruiti e discussi in seno alla giunta e con gli uffici competenti così da avere una risposta confluirà all’interno del piano che poi verrà adottato dal Consiglio comunale. La giunta potrebbe adottare il piano a fine settembre per poi portare il piano in consiglio Comunale in autunno. Un ruolino di marcia chiaro – ha detto ancora il presidente della Commissione urbanistica Pampaloni - su cui la commissione continuerà il suo lavoro di approfondimento e di proposta.
Entrando nel dettaglio dei temi sono sette i contributi sull’efficientamento energetico: fotovoltaico, cappotti termici ed altro. Questi contributi – prosegue Pampaloni – sono concentrati sostanzialmente sulla eliminazione del divieto di installare i pannelli fotovoltaici e solari nel sub-sistema della collina coltivata e nell’ambito dei centri storici minori/borghi storici (zona A). Sono inoltre richiesti allentamenti della norma esistente all’interno dell’ambito dei tessuti compatti di formazione otto-novecentesca (zona A). 35 contributi riguardano cinema, teatri, luoghi della cultura, società sportive ed enti del terzo settore. 18 sono riferiti all’abitare ed all’housing sociale: (alloggio minimo, frazionamenti, od altre questioni legate all’abitare). Sono 19 su ricettività e studentati, aree di sosta e camper e, infine, sono 26 su commercio e industria, imprese agricole e aree a vocazione agricola, esercizi di vicinato”. (s.spa.)
27/06/2022 18:41
Comune di Firenze

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V