MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Regione Toscana
Consiglio della Regione. Controllo: al lavoro sul rendiconto dell’assemblea e sulla manovra finanziaria
Illustrati nella commissione presieduta da Alessandro Capecchi (FdI) gli atti relativi al rendiconto del Consiglio regionale e alla seconda variazione al Bilancio di previsione finanziario 2022-2024 della Regione
Focus sul Rendiconto del Consiglio regionale per l’esercizio finanziario 2021, in commissione Controllo, guidata da Alessandro Capecchi (Fratelli d’Italia). Vista infatti l’autonomia dell’Assemblea legislativa, il Consiglio – per l’esercizio delle proprie funzioni, dispone di un bilancio autonomo – ed il rendiconto viene approvato dall’Aula con il parere referente della Controllo, che lo esprime entro 30 giorni dall’assegnazione (che in questo caso porta la data del 2 maggio).

A illustrare gli atti relativi al Rendiconto, Fabrizio Mascagni, responsabile del settore Bilancio e Finanze. Solo alcuni dati: il fabbisogno del Consiglio ammonta a 22 milioni e 341mila euro, di cui, tre le altre voci, 13 milioni per indennità, 2 milioni per spese informatiche e 903mila euro per organismi esterni. Il risultato di gestione è pari a 8milioni e 236mila e 125,46 euro; i residui attivi e passivi sono sotto controllo e non c’è alcun debito fuori bilancio. Il patrimonio è di 10milioni e 157mila euro, con inventario dei beni, costantemente aggiornato dagli agenti contabili.

Esaminata in commissione anche la seconda variazione al Bilancio di previsione finanziario 2022-2024 della Regione – che scaturisce dall’esigenza di soddisfare le necessità di spesa, sia di natura corrente che di investimento, intervenute successivamente all’approvazione del Bilancio di previsione – e che consiste in una riduzione di 12milioni nel 2022, di più 4,4milioni nel 2023 e più 24,8milioni nel 2024. A illustrare il provvedimento Paolo Giacomelli, responsabile della Direzione programmazione e bilancio.

Da segnalare come, essendo ancora in corso le verifiche sui bilanci consuntivi 2021 delle aziende del servizio sanitario regionale e non avendo ancora certezza delle risorse che dovrebbero arrivare dallo Stato, a valere sulle maggiori spese sostenute per l’emergenza Covid 19, si ritenga opportuno limitare la destinazione di risorse a ripiano del disavanzo sanitario ai soli 38,7 milioni.

La variazione si completa, infine, con l’effettuazione di storni compensativi nell’ambito delle varie missioni e programmi di spesa, tali da non alterare i complessivi volumi di bilancio per 1,7milioni nel 2022, 9,9 nel ’23 e 9,8milioni nel ‘24.

Tra gli interventi principali ricordiamo: 1,05milioni nel ’22 e 0,5milioni nel ’23 per il progetto Banda ultralarga a integrazione delle risorse comunitarie del Fesr e del Feasr; 0,37milioni nel 2022 per il sostegno ai Festival di spettacolo e ai progetti in ambito musicale e per le celebrazioni di specifiche ricorrenze; 0,19milioni sull’annualità 2023 come cofinanziamento regionale per il fondo delle politiche giovanili; 0,08milioni per l’anno ’22 per il piano straordinario di controlli per il lavoro sicuro nell’area Toscana centro; 1,3milioni per il ’22 per l’accesso e la frequenza alle scuole materne non statali; 2milioni per l’anno ’22 come contributo al comune di Pescia per la manutenzione straordinaria del Comicent (mercato dei fiori); 6,2milioni sull’annualità ’24 come contributo al comune di Fivizzano per la realizzazione della variante alla strada provinciale 10; 1,6milioni nel ’22 e 0,4milioni sul ’23 alla provincia di Grosseto per la manutenzione straordinaria alle strade provinciali del Litorale; 2,1milioni complessivi, da suddividere nel triennio, al comune di Stazzema per il collegamento tra le frazioni di S. Anna e Farnocchia; 1,4milioni nel biennio ’22-’23 al comune di San Gimignano per la Variante esterna all’abitato del capoluogo; 0,5milioni per il ’22 al comune di Carrara per la ristrutturazione di una ex scuola elementare; 0,8milioni complessivi al comune di Aulla per la ricostruzione del salone polifunzionale del capoluogo.

Molte le richieste di approfondimento da parte dei commissari, accanto all’apprezzamento per le puntuali illustrazioni. “Oggi abbiamo iniziato la discussione e lunedì prossimo provvederemo a licenziare i provvedimenti – ha annunciato il presidente Capecchi – sperando di poterci confrontare anche con l’assessore al Bilancio, Eugenio Giani”.
16/05/2022 17:40
Regione Toscana

[ foto ] 

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V