MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Comune di Impruneta
Impruneta. Adottata la variante generale al Piano Strutturale
Tutti i cittadini e le persone interessate hanno due mesi per visionare i documenti, online o di persona, e presentare osservazioni e integrazioni al documento
Il Consiglio Comunale di Impruneta, il 28 aprile 2022 con DCC n. 32 del 28/04/2022, ha approvato l’adozione della Variante Generale al Piano Strutturale (PS). Il documento approvato è il frutto di un consistente lavoro avviato in Consiglio Comunale il 26 maggio 2020, che ha visto non solo la produzione di numerosi elaborati tecnici, ma anche un ampio e importante processo partecipativo con i cittadini e con le componenti politiche, produttive e sociali del territorio. Il processo si concluderà presumibilmente entro la fine del 2022, entro i termini previsti dalla legge di tre anni dall’avvio, con la definitiva approvazione del piano che contiene le scelte strutturali e strategiche di lungo periodo per il governo del territorio e che fornisce le regole per le future trasformazioni e le necessarie tutele e strategie per lo sviluppo.

Tecnicamente, a seguito della pubblicazione degli atti e documenti adottati sia sul sito del Comune (http://www.urbanisticaimpruneta.it/ps_po_adozione.php) sia sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana oggi, alla scadenza del 10 luglio 2022 per la presentazione delle osservazioni e integrazioni da parte dei cittadini, seguiranno sessanta giorni per il recepimento delle Osservazioni e per le successive Controdeduzioni da parte del Comune e altri sessanta giorni per lo svolgimento della Conferenza Paesaggistica in sede regionale. Dopo questo iter si potrà procedere all’approvazione definitiva del Piano Strutturale che rimane poi in vigore per circa venti anni. Quindi, si tratta di un'occasione cruciale per lo sviluppo futuro del territorio: l'amministrazione comunale risponderà a tutte le richieste di modifiche e integrazioni, in negativo o in positivo inserendo quelle approvate nel Piano definitivo.
Nel frattempo, in parallelo alle fasi che condurranno il Piano strutturale all’approvazione, sarà dato l’Avvio del Procedimento per la redazione del Piano Operativo Comunale (POC) che attuerà nei successivi cinque anni dalla sua approvazione una parte delle previsioni del Piano Strutturale.

Dichiara l'Assessore all'urbanistica Lorenzo Vallerini: "L’adozione della Variante Generale al Piano Strutturale si è resa necessaria per l’adeguamento del vigente PS sia alla Legge Regionale n.65/2014 che alla disciplina del PIT con valenza di Piano Paesaggistico, nonché ad altri strumenti di piano sovraordinati come il Piano Regionale Cave, il Piano di Gestione del Rischio Alluvioni, il Piano di Bacino fiume Arno per l’Assetto idrogeologico, ecc., e conclude un iter iniziato con l’approvazione nel novembre del 2019 da parte della Giunta degli obiettivi generali da perseguire per la redazione del Piano Strutturale e proseguito con un’ampia e proficua attività di informazione e partecipazione che ha prodotto importanti obiettivi ed indirizzi per la redazione del PS stesso. Si coglie l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno dato il loro contributo, e sono stati molti, e in particolare il Responsabile del Procedimento arch. Paola Trefoloni, il Garante dell’informazione e della partecipazione arch. Giano Ardinghi, tutto il Gruppo di Professionisti “Architetto Silvia Viviani” che ha redatto il PS, i membri della Commissione Consiliare Permanente n.2 che hanno avuto la pazienza di seguire i lavori e dare suggerimenti e il Dipartimento di Architettura (DIDA-UNIFI) che ha predisposto gli strumenti di informazione e partecipazione.
Si tratta di piani complessi e di difficile comprensione per i cittadini, ma sono uno strumento, ed un processo continuativo nel tempo, fondamentale per decidere il futuro del nostro territorio. Da ora in poi si tratta di lavorare per rendere visibili alcune delle scelte e delle opzioni fatte. Forse, con la recente approvazione da parte del Consiglio Regionale della legge di semplificazione dell’iter burocratico per il via libera alle varianti agli strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica, sarà più facile attuarle."
11/05/2022 09:22
Comune di Impruneta

[ foto ] 

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V