MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Comune di Greve in Chianti
Pasquetta in piazza. Ritorno alla tanto amata ‘normalità’ con il Mercatino delle Cose del Passato
Lunedì 18 aprile dalle ore 10 alle ore 19 torna lo storico appuntamento con il Mercatino del Lunedì dell’Angelo in piazza Matteotti, a Greve in Chianti
L’assessore alla Cultura e al Turismo Giulio Saturnini: “Il Mercatino delle cose del passato mette in piazza un patrimonio unico, caratterizzato da saperi e sapori locali, eccellenze artigianali e tradizioni, un’identità ed una memoria storica che ci piace custodire e valorizzare nel tempo”

La Pasqua attraversa colline e torrenti per diffondere il messaggio di pace, spiritualità e amore per il passato. Torna, in occasione del Lunedì dell’Angelo, il Mercatino delle Cose del Passato a Greve in Chianti. Mobili antichi, ricami, porcellane, oggetti di antiquariato. Greve, capitale della tradizione, lascia spazio alle memorie e ai ricordi del passato. Il mercatino di Pasquetta è la proposta che il Comune propone da quasi mezzo secolo, uno degli appuntamenti storici del territorio che lunedì 18 aprile animerà piazza Matteotti di colori, profumi, oggetti di famiglia, arredi e complementi di una volta.

Giunto alla quarantanovesima edizione, il mercatino delle cose del passato terrà banco per l’intera giornata dalle ore 10 alle ore 19. La tradizione si diffonde un po’ ovunque per valorizzare piazze e spazi pubblici. Manufatti artigianali e capolavori dell’ingegno riempiranno piazza Vassallo, mentre i banchi alimentari e gastronomici stuzzicheranno i palati in via I Maggio. In piazza Matteotti si terrà l’esposizione di mobili antichi, oggetti di antiquariato, soprammobili, ceramiche, maioliche e porcellane, vasellame, strumentazioni agricole di una volta, trine, coperte e ricami delle nonne, libri, stampe, cartoline, articoli per collezionisti. Informazioni e contatti: Ufficio Sviluppo Economico Comune tel. 055.8545227.

Altra occasione da non perdere è la Pasquetta di Greve in Chianti nel segno dell’arte. La collettiva “L’umano” che mette insieme i capolavori di Maria Giovanna Bencistà, Beppe Di Lupo e Anna Letizia Auzzi negli spazi del Museo San Francesco di Greve in Chianti. Volti, ritratti e forme umane che dialogano con il paesaggio, nell'interpretazione di un gruppo di artisti chiantigiani doc o legati alla terra del vino e dell'olio. La mostra, che rimarrà aperta fino al 18 aprile, accende i riflettori sull’arte contemporanea e propone l’esposizione di opere realizzate con l’adozione di tecniche diverse.

“La bella piazza di Greve in Chianti torna ad ospitare il classico appuntamento di Pasquetta, apprezzato ogni anno da numerosi cittadini e visitatori – dichiara l’assessore alla Cultura e al Turismo Giulio Saturnini - dopo l’eccezione dello scorso anno, legata all’emergenza sanitaria, l’augurio è quello di riprenderci spazi, normalità, qualità del vivere, di tornare a condividere uno degli eventi che ha segnato la storia del nostro territorio, aperto per vocazione all’accoglienza e alla promozione territoriale”. “Il Mercatino delle cose del passato – precisa - mette in piazza un patrimonio unico, caratterizzato da saperi e sapori locali, eccellenze artigianali e tradizioni, un’identità ed una memoria storica che ci piace custodire e valorizzare nel tempo”.

Ingresso gratuito. Info: www.comune.greve-in-chianti.fi.it.
11/04/2022 15:53
Comune di Greve in Chianti

[ foto ] 

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V