MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Comune di Firenze
Firenze. La dimensione di genere tra bilanci e gender gap. Esperienze e tecniche di misurazione a confronto
Gli interventi dell’assessora al lavoro, ai diritti e alle pari opportunità Benedetta Albanese e dell’assessore al bilancio Federico Gianassi
Nel Salone de’ Dugento di Palazzo Vecchio si è svolto l’incontro “La dimensione di genere tra bilanci e gender gap. Esperienze e tecniche di misurazione a confronto”. Iniziativa della Commissione Pari Opportunità, Pace, Diritti Umani, Relazioni Internazionali, Immigrazione con Città metropolitana di Firenze, Conferenza degli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili della Toscana, in collaborazione con la Commissione regionale Pari opportunità della Toscana. Sono intervenuti l’assessora al lavoro, ai diritti e alle pari opportunità Benedetta Albanese e l’assessore al bilancio Federico Gianassi.

“Parlare di bilancio di genere, parlare di strumenti di genere ci interroga, oggi, sullo sviluppo sostenibile della nostra società. Uno sviluppo sostenibile – spiega l’assessora al lavoro, ai diritti e alle pari opportunità Benedetta Albanese – che è imprescindibile da un’assimilazione del ruolo sociale delle donne. Non si tratta solo di garantire il diritto individuale di ciascuna, bensì di riconoscere che per lo sviluppo di tutta la collettività in modo equilibrato è indispensabile assicurare un approccio di genere complementare.
Il bilancio di genere è uno strumento prezioso e concreto per orientare gli interventi necessari.
Sono sempre più convinta – aggiunge l’assessora Benedetta Albanese – che, in termini di pari opportunità occorre intervenire con servizi alla persona. Seguire le politiche di supporto alla famiglia che consentano ai genitori - padri e madri - sostegni per poter conciliare tempi per poter seguire, senza discriminazioni lavoro e famiglia. Investendo nelle infrastrutture, nei trasporti, nei servizi. Occorre saper leggere e riconoscere una questione di genere – conclude l’assessora al lavoro, ai diritti e alle pari opportunità Benedetta Albanese – come una questione sociale”.

“Il Comune di Firenze ha deciso che d’ora in poi il bilancio sarà anche di genere. Ora che abbiamo approvato, nelle scorse settimane, il bilancio di previsione – spiega l’assessore al bilancio Federico Gianassi – stiamo lavorando per presentare anche il bilancio di genere. A breve metteremo a disposizione la prima documentazione. Si tratta di ricostruire, attraverso un’analisi statistica, la situazione esistente in città ed esaminare quelle poste di un bilancio poderoso, che vale 2 miliardi di euro, che possono contribuire a ridurre il gap di genere, a contrastare le discriminazioni e a garantire la pari opportunità. La collaborazione con l’Ordine dei commercialisti è sempre stata forte anche su questo punto e sono convinto – conclude l’assessore Gianassi – che proseguiremo un proficuo rapporto anche in futuro”. (s.spa.)
15/03/2022 09:17
Comune di Firenze

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V