MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Regione Toscana
Aree interne: fiscalità di vantaggio, sì ad agevolazioni contributive
In commissione Sviluppo economico, presieduta da Ilaria Bugetti (Pd), licenziata all’unanimità la proposta di legge al Parlamento. Per i datori di lavoro, con sede operativa in aree svantaggiate, un esonero pari al 30 per cento del versamento dei contributi previdenziali dovuti all’Istituto nazionale della previdenza sociale tra il 1° ottobre e il 31 dicembre 2020
Estendere anche ai comuni ricompresi nella mappatura aree interne le agevolazioni contributive previste dall’articolo 27 del decreto legge 14 agosto 2020, n.104 per i territori svantaggiati. Questo lo scopo della proposta di legge al Parlamento, licenziata con parere unanime in commissione Sviluppo economico, presieduta da Ilaria Bugetti (Pd). La proposta di legge era stata illustrata dal consigliere regionale Marco Niccolai (Pd).

Con questo atto si interviene sul “Bilancio di previsione dello Stato 2021 e pluriennale 2021-2023”, in particolare l’articolo 27 del decreto legislativo 104/2020 che ha introdotto, in favore dei datori di lavoro privati la cui sede di lavoro sia situata in aree svantaggiate, con esclusione del settore agricolo e dei contratti di lavoro domestico, un esonero pari al 30 per cento del versamento dei contributi previdenziali complessivamente dovuti all’Istituto nazionale della previdenza sociale nel periodo ricompreso tra il 1° ottobre e il 31 dicembre 2020. Per aree svantaggiate si intendono quelle regioni che nel 2018 presentavano un prodotto interno lordo pro capite inferiore al 75 per cento della media UE-27 o comunque compreso tra il 75 per cento e il 90 per cento e un tasso di occupazione inferiore alla media nazionale.

Questa agevolazione era stata estesa fino al 2029, prevedendone una diversa modulazione, pari al 30 per cento, al 20 per cento e al 10 per cento dei complessivi contributi da versare: fino al 31 dicembre 2025, nelle annualità 2026 e 2027 e nelle annualità 2028 e 2029. Con questo atto al Parlamento si vuol dare una risposta alle criticità radicate nelle aree interne del Paese che, dal secondo dopoguerra, hanno gradualmente subito un processo di marginalizzazione caratterizzato da un calo della popolazione, talora sotto la soglia critica, da una riduzione dell’occupazione e dell’utilizzo del territorio e da una scarsa offerta locale di servizi pubblici e privati.

Si chiede di applicare, a partire dal 2024, anche ai comuni compresi nelle aree interne l’esonero contributivo e si aggiunge un periodo finale con cui si prevede che anche le agevolazioni introdotte siano concesse previa adozione della decisione di autorizzazione della Commissione europea e nel rispetto delle condizioni previste dalla normativa applicabile in materia di aiuti di Stato. Si specifica, infine, che l’agevolazione viene fatta partire dal 1° gennaio 2024.

La presidente Bugetti è intervenuta ribadendo “la necessità, in questa fase, di andare avanti per porre il punto politico al Parlamento” e poi “ci dovrà essere l’adeguamento della norma finanziaria”.

Si ricorda che la proposta di legge è in coerenza con gli obiettivi individuati nell’ambito della strategia nazionale per le aree interne e con gli orientamenti già espressi dal Consiglio regionale della Toscana attraverso l’approvazione della risoluzione “In merito alla possibilità di attivare una fiscalità di vantaggio per le aree interne al fine di combattere lo spopolamento e dare nuove opportunità di lavoro, soprattutto ai giovani”.
15/02/2022 15:58
Regione Toscana

[ foto ] 

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V