MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Comune di Figline e Incisa Valdarno
Figline e Incisa. Rimborsi spese per micro e piccole imprese: c'è tempo fino al 27 dicembre per chiederli
Saranno rimborsate spese (fino ad un massimo di 2500 euro) relative agli adeguamenti anticovid19. Ecco i dettagli dell'Avviso pubblico
Prorogati i termini dell'Avviso pubblico che consente di ottenere (fino ad un tetto massimo di 2.500 euro) un contributo a fondo perduto alle micro e piccole imprese del territorio, che dopo il picco pandemico dei mesi scorsi hanno riaperto le loro attività ma che tutt’ora sostengono spese extra, per garantire il rispetto delle normative anticovid19 e per la sicurezza dei loro clienti.
È quanto contenuto in un apposito bando (dal valore complessivo di 50mila euro) del Comune di Figline e Incisa Valdarno, pubblicato nei giorni scorsi e appena prorogato.

REQUISITI E MODALITÀ – Sono ammesse le piccole e microimprese con sede operativa nel Comune di Figline e Incisa Valdarno. Per piccole imprese si intende attività che occupano meno di 50 persone e con fatturato annuo non superiore a 10 milioni di euro, mentre per microimprese quelle con meno di 10 dipendenti e un fatturato non superiore a 2 milioni di euro. Non saranno ammesse al contributo attività che hanno installato, al proprio interno, apparecchiature per giochi con vincite in denaro né quelle che hanno forniture in essere con il Comune (ad eccezione delle imprese individuali e delle cooperative sociali).
Per l’elenco completo dei requisiti si rimanda all’articolo 2 del bando, disponibile qui.

COSA COPRE IL CONTRIBUTO - Il contributo a fondo perduto è pari all’80% delle spese (fino ad un massimo di 2.500 euro), sostenute dal 1 gennaio 2021 alla data di presentazione della domanda e pagate con modalità tracciabili. Sono ammesse spese (solo quelle documentabili) sostenute per: consulenze finalizzate all’aggiornamento del Documento di valutazione dei rischi e dell’ulteriore documentazione a tema; acquisto di dispositivi di sicurezza atti a garantire la distanza interpersonale e la sicurezza nei luoghi di lavoro (compresi divisori in plexiglass, termoscanner, dispositivi per la misurazione della temperatura corporea, mascherine e altri dpi); interventi di igienizzazione e sanificazione ambienti o acquisto o noleggio di materiali o macchinari finalizzati allo stesso scopo; acquisto o esecuzione di test sieriologici o tamponi. I dettagli delle spese ammissibili sono elencati all’articolo 3 del bando, disponibile qui .

COME INOLTRARE DOMANDA - Le domande devono essere presentate entro il 27 dicembre, compilando l’apposito modulo e inviandolo tramite posta elettronica certificata all’indirizzo comune.figlineincisa@postacert.toscana.it. Inoltre, alla domanda va allegata: la copia delle fatture di acquisto di beni e servizi; la copia delle quietanze di pagamento delle stesse fatture.
Per eventuali richieste di chiarimento è possibile rivolgersi al SUAP, che risponde ai seguenti contatti: 0559125220-05591252214-0559125213; suap@comunefiv.it
15/12/2021 14:57
Comune di Figline e Incisa Valdarno

[ foto ] 

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V