MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Comune di Firenze
Firenze. Consiglio. Donata Bianchi: “Ricordata Liana Borghi, una tra le più significative esponenti degli studi di genere”
L'intervento della Presidente Commissione Pari opportunità, pace, diritti umani, relazioni internazionali, immigrazione
Oggi, nel corso del Consiglio comunale di Firenze, è stata ricordata la figura di Liana Borghi, una complessa ricercatrice e attivista scomparsa due giorni fa.
“Borghi – ha ricordato la Presidente della Commissione Pari opportunità, pace, diritti umani, relazioni internazionali, immigrazione Donata Bianchi – è stata una figura molto importante per Firenze, è stata una delle più significative esponenti degli studi di genere, della cultura lesbica, transfemminista e queer.
Liana Borghi fu ricercatrice di letteratura Anglo-Americana presso l’Università degli Studi di Firenze fino a novembre 2009.
Storica figura del movimento lesbico italiano, è stata tra le socie fondatrici della Libreria delle Donne di Firenze, del Giardino dei Ciliegi e della Società Italiana delle Letterate (SIL), è stata co-responsabile della casa editrice lesbica Estro e della divisione lesbica di W.I.S.E (Women’s International Studies Europe).
Grazie a lei si diffuse la conoscenze di autrici fondamentali per gli studi lesbici e femministi: Adrianne Rich, Teresa de Laurentis, Gertrude Stein, Monique Wittig, Donna Haraway e molte altre.
Il suo lavoro fu fecondo perché favorì la crescita di numerose giovani studiose e ricercatrici e ricercatori che frequentavano, affascinati, le sue lezioni dentro e fuori dall’Università. Come molte hanno scritto, Liana Borghi era animata da un “desiderio instancabile di aprire spazi e connessioni”. La sua attività di scavo, attivismo culturale e di movimento hanno contribuito a portare l’attenzione attorno a tematiche sociali, tanto cruciali del nostro tempo: la cura del territorio, dell’abitare, i processi migratori e le discriminazioni, il colonialismo.
Mancherà a molte e molti, anche a chi, come me, l’aveva seguita solo da lontano, attraverso i suoi scritti o incroci discontinui ascoltandola – ha concluso la Presidente della Commissione Pari opportunità, pace, diritti umani, relazioni internazionali, immigrazione Donata Bianchi – presso la Libreria delle donne o il Giardino dei ciliegi”. (s.spa.)
22/11/2021 16:40
Comune di Firenze

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V