MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Comune di Pistoia
Pistoia. Medico di famiglia per la montagna e la collina
Il sindaco Alessandro Tomasi: “Ottenuto il servizio per le prescrizioni mediche, adesso occorrono risposte anche sul resto”
Sabato pomeriggio il sindaco ha incontrato i cittadini delle zone collinari e montane affrontando la questione della mancanza di un medico di famiglia per Cireglio, Le Piastre, Pracchia e Orsigna dopo le recenti dimissioni del dottore di riferimento per quelle aree.

Il sindaco si è occupato fin da subito della questione contattando l’Azienda Ausl e chiedendo di garantire questo servizio essenziale e irrinunciabile anche attraverso soluzioni transitorie, in attesa che un medico dia la propria disponibilità ad entrare in servizio in quei luoghi.

A seguito dell’assemblea di sabato, organizzata dal Comune di Pistoia e ospitata nella sede della Croce Rossa di Cireglio, Alessandro Tomasi ha nuovamente contattato l’Ausl riportando le richieste dei residenti e dell’Amministrazione stessa.

«La mia posizione è netta: se è vero che formalmente tutte le normative di riferimento sono state rispettate, nella realtà - sottolinea il sindaco - privare la montagna e la collina di un medico significa, di fatto, privare i residenti di un servizio essenziale. Dopo l’ennesimo contatto con l’Ausl, questa mattina sono stato informato che nei prossimi giorni verrà attivato il servizio per le ricette con la presenza di un medico due volte a settimana a Cireglio e Pracchia. L’Asl garantirà anche le attività dell’ambulatorio vaccinale. Si tratta evidentemente di una soluzione tampone, che però in questo momento è importante per garantire una presenza negli ambulatori rimasti chiusi. Sicuramente non possiamo fermarci qui. Andiamo avanti seguendo la vicenda passo dopo passo con l’auspicio che un medico di famiglia accetti di aprire l’ambulatorio in quelle zone. Sono sempre più convinto della necessità, a livello nazionale, di avere una normativa speciale per le aree montane e periferiche che possa garantire formalmente i servizi considerati primari. Quello da fare sulla montagna deve essere un ragionamento complessivo, sostenuto da tutti gli enti di riferimento. Come Amministrazione comunale abbiamo investito in queste zone aprendo un asilo nido, lavorando per garantire la metanizzazione, investendo sui giardini e realizzando progetti culturali, penso al Parco Letterario Policarpo Petrocchi nato dalla collaborazione tra più soggetti. Vorremmo che tutti gli enti, ognuno per le proprie competenze, seguissero questa stessa direzione, in una condivisione di obiettivi che è indispensabile».
09/11/2021 12:36
Comune di Pistoia

[ foto ] 

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V