MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Regione Toscana
Istruzione: l’esperienza della Scuola Città Pestalozzi

Audito in commissione istruzione, formazione, beni e attività culturali il collegio dei docenti dell’istituto, su aspetti legati al nuovo triennio di sperimentazione 2021-2023
La commissione Istruzione, formazione, beni e attività culturali, presieduta da Cristina Giachi (Pd), andrà presto a scuola, o meglio, andrà in visita alla Scuola Città Pestalozzi, istituto statale sperimentale, intitolato al pedagogo svizzero Johann Heinrich Pestalozzi, e situato nel centro di Firenze, nel quartiere di Santa Croce.

Quali le caratteristiche di questa particolare esperienza didattica? Come hanno spiegato i rappresentanti del collegio dei docenti, la scuola – che accoglie alunni dai 6 ai 14 anni – nasce nel 1945, grazie al pedagogista Ernesto Codignola, come scuola di differenziazione didattica, nome dato a quel tempo alle scuole sperimentali a tempo pieno. A quasi ottanta anni dalla sua fondazione, Scuola-Città Pestalozzi è oggi una scuola di base, sperimentale e statale, unitaria negli otto anni della scuola primaria e secondaria di primo grado e in rapporto con la scuola dell’infanzia e con la scuola secondaria superiore.

La Pestalozzi, soprattutto, è fortemente impegnata ad attuare forme di sperimentazione metodologica e didattica, promuovendo la partecipazione di alunni e insegnanti alla realizzazione dei progetti, ponendo quindi al centro della propriasperimentazione una costante attenzione alle relazioni personali fra tutte le componenti, per rinnovare le forme di vita comunitaria.

“Una scuola che fa scuola – come sottolineato dai docenti – a disposizione dell’intero sistema scolastico, quale modello organizzativo didattico di sperimentazione, che ha valore non solo a Firenze, ma in tutto il paese”. In Italia di queste scuole ne esistono solo altre due: la don Milani di Genova e la Rinascita di Milano, che collaborano insieme.

Come ripetuto più volte dai docenti, “potremo dare tanto alle altre scuole, ma ogni tre anni non sappiamo se possiamo continuare o meno il nostro percorso, siamo sempre legati alle proroghe”, da qui l’auspicio di diventare una sorta di “istituto autonomo a statuto speciale”. Una richiesta di stabilità, quindi, e soprattutto un invito a lavorare insieme, con la commissione, per “comunicare meglio ciò che siamo e per provare ad andare oltre”.

Come spiegato dalla presidente Cristina Giachi (Pd), “la commissione farà da cinghia di trasmissione, farà tappa nella vostra scuola, collaborando con l’ufficio scolastico regionale e presentando un documento di indirizzo politico a livello ministeriale, impegnandosi a far conoscere la vostra esperienza per migliorare la scuola di tutti”.
23/09/2021 20:33
Regione Toscana

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V