MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Comune di Firenze
G20 dell’Agricoltura, alla Fattoria dei ragazzi vendemmia dei bambini della scuola primaria Bechi
Hanno partecipato anche l’assessore Funaro, il presidente del Q4 Dormentoni e la consigliera metropolitana Perini
Anche i piccoli studenti di Firenze danno il loro contributo alle iniziative collaterali del G20 dell’Agricoltura che si sta svolgendo in città. E stamani alla Fattoria dei ragazzi, dove in questo mese si sono tenuti e si terranno alcuni incontri finalizzati alla progettazione dell’attività della vendemmia, una ventina di studenti della classe III B della scuola primaria Bechi dell’Istituto Comprensivo Piero della Francesca hanno raccolto l’uva nella piccola vigna della struttura di via dei Bassi. Con loro hanno partecipato alla vendemmia anche l’assessore all’Educazione Sara Funaro, il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni e la consigliera metropolitana Letizia Perini.

“È stato bellissimo condividere l’entusiasmo dei bambini durante le operazioni della vendemmia - ha detto l’assessore Funaro -. L’iniziativa di stamani, che si inserisce nell’ambito delle iniziative organizzate dalla città per il G20 dell’Agricoltura, ha mostrato quanto i piccoli studenti siano felici di sperimentare sul campo le nozioni apprese durante gli incontri teorici e di avere un rapporto diretto con la natura e le attività agricole”. “La gioia con cui hanno affrontato la vendemmia ci fa capire una volta di più quanto sia alto il loro interesse per questi temi - ha spiegato Funaro - e di quanto sia importante investire nelle scuole in progetti di educazione all’agricoltura e percorsi didattici ed educativi rivolti alla tutela dell’ambiente. Ne ‘Le Chiavi della città’ sono tante le iniziative legate a questi temi e la Fattoria dei ragazzi vede ogni anno il coinvolgimento di tanti studenti, di diverse fasce d’età, in percorsi ispirati ai temi dell’agricoltura, dell’alimentazione e dell’ambiente, che riscuotono sempre grande successo”.

“La Fattoria dei ragazzi è un luogo educativo straordinario - ha detto il presidente del Quartiere Dormentoni - dove vengono svolti progetti di educazione ambientale, all’alimentazione e all’agricoltura per bambini e ragazzi in mezzo alla città in un contesto di bellezza e naturalità. Il G20 dell’Agricoltura decida di moltiplicare spazi, opportunità e progetti come questo perché un futuro migliore passa da qui”.

“Questa iniziativa è la realizzazione concreta del lavoro di sinergia tra Comune e Città metropolitana - ha detto la consigliera metropolitana Letizia Perini - sul tema della didattica ambientale, in un luogo meraviglioso come la Fattoria dei ragazzi, dove i saperi e le conoscenze degli operatori della Città metropolitana e del laboratorio di Didattica ambientale hanno potuto dare un’ulteriore spinta alla divulgazione della conoscenza dei temi del rispetto dell’ambiente e della cura della terra”. “L’entusiasmo dei bambini è la dimostrazione di quanto siano attratti dalle attività all’aperto e a contatto con la natura - ha continuato Perini - e di come la messa in rete delle competenze e il lavoro di squadra sia il giusto modo per realizzare progetti belli e di elevata qualità”.

Durante le attività di vendemmia i bambini sono stati seguiti dai volontari dell’associazione Turismo Ambiente. I volontario avevano il compito di staccare i grappoli di uva dal tralcio per passarli ai ragazzi per metterli nei secchielli. L’uva raccolta è stato poi trasportata dai bambini sotto il portico della Fattoria dove ha avuto luogo la de raspatura, operazione svolta dai volontari dell’associazione.

Terminata la deraspatura, quando i chicchi dell’uva erano nel tino, i bambini, a coppie, ci sono entrati dentro per eseguire la pigiatura con i piedi.

L’uva schiacciata, raccolta in alcune bigonce, è stata successivamente trasportata dai volontari nella cantina, dove è stata messa in un secondo tino per la fermentazione. A questo punto, i bambini divisi a gruppi sono andati in cantina per una breve visita e per vedere “i risultati del loro lavoro”.

Nel corso della mattinata i bambini si sono divertiti anche con i giochi realizzati appositamente per loro da Turismo Ambiente. (fp)
18/09/2021 12:34
Comune di Firenze

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V