MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Regione Toscana
Covid-19: test salivari agli studenti per riaprire le scuola in sicurezza
Lo chiede una mozione, presentata da Stefano Scaramelli (Italia Viva) e Cristina Giachi (Pd) approvata all’unanimità in aula
Approvata con voto favorevole all’unanimità dal Consiglio regionale una mozione in merito all’utilizzo dei test antigenici salivari per gli studenti per l’apertura delle scuole in sicurezza. L’atto è stato presentato da Stefano Scaramelli (Italia Viva) e da Cristina Giachi (Pd) e, come ha spiegato Scaramelli in aula, impegna la Giunta regionale “ad adoperarsi alla luce delle ultime indicazioni del Ministero della Salute per predisporre e consentire l’utilizzo del test antigenico salivare in tutte le scuole toscane, per renderle sicure e garantire in questo modo la didattica in presenza, migliorando la capacità di monitorare e tracciare la presenza del virus, all’interno della comunità scolastica ”.



Scaramelli ha ricordato che “in America, in Giappone e in Francia, questa metodologia è già di uso comune e come altri paesi del vecchio continente, Gran Bretagna in primis, stanno iniziando ad usarlo e che più di recente anche la Provincia autonoma di Trento ha iniziato il prelievo con questa metodologia”.



L’atto inoltre ribadisce come la riapertura delle scuole sia stata una delle priorità indicate dal Governo Draghi, che ha dimostrato di ritenere importante lo svolgimento in presenza delle lezioni e che a questo proposito i test antigenici salivari risultino essere più economici, rispetto ai tamponi, e permettano di ottenere una risposta in pochi minuti, e quindi anche più adatti ai piccoli poiché non invasivi. La mozione infine conferma come la didattica in presenza rappresenti un obiettivo prioritario e che perciò è necessario mettere in atto tutte le misure anti-contagio, per garantire la sicurezza degli studenti e del personale scolastico.



Cristina Giachi ha commentato che l’atto si inserisce “nel lavoro che il Consiglio regionale ha fatto in materia di scuola e si armonizza con mozioni già presentate”.
07/07/2021 12:26
Regione Toscana

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V