MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Ufficio Stampa Associato del Chianti
Le biblioteche del Chianti investono 35mila euro nell’acquisto di libri

I Comuni di Barberino Tavarnelle, Greve in Chianti e San Casciano in Val di Pesa hanno ottenuto contributi straordinari dal Ministero per il sostegno alla filiera dell’editoria. I libri saranno acquistati entro il 30 settembre nelle librerie del territorio ed andranno ad arricchire i patrimoni librari delle biblioteche che annoverano complessivamente oltre 120mila volumi

Un contributo straordinario da 35mila euro complessivo che arricchisce e amplia con l’acquisto di centinaia di volumi il patrimonio libraio delle biblioteche di Barberino Tavarnelle, Greve in Chianti e San Casciano in Val di Pesa. Promozione culturale, valorizzazione del libro e della lettura e sostegno economico all’intera filiera dell’editoria libraria, pesantemente colpita dall’emergenza Covid-19. Questo il triplice obiettivo dell’iniziativa del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo (Mibact), nell’ambito del “Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali”, concernente il “Contributo alle biblioteche per acquisto libri. Sostegno all’editoria libraria”.

I comuni dell’Unione del Chianti che hanno partecipato al bando, in scadenza lo scorso luglio, hanno ottenuto fondi consistenti per l’acquisto di libri che dovrà essere effettuato entro il 30 settembre nelle librerie del territorio. Le biblioteche di Greve e San Casciano hanno ottenuto, ciascuna, un contributo pari a circa 10mila euro mentre alle biblioteche del Comune di Barberino Tavarnelle sono state assegnate risorse per 15mila euro.

“Sono risorse straordinarie, previste dal governo in situazione di emergenza, che ci aiuteranno ad implementare il patrimonio delle nostre biblioteche e dare una boccata di ossigeno alla piccola distribuzione presente nei nostri territori – dichiarano gli assessori alla Cultura – utilizzeremo al meglio questi fondi, connotati da un’entità di cui le nostre biblioteche non hanno mai disposto per l’acquisto annuale dei libri. La priorità, soprattutto in questa complessa fase della crisi sanitaria, è migliorare la qualità dei servizi di prestito e consultazione e rispondere alle richieste e alle preferenze dei cittadini che tanto si sono affidati, in tempo di lockdown, all’amico libro per scongiurare noia, isolamento e senso di solitudine. Grazie alla passione dei bibliotecari tante sono state le iniziative, i progetti e i servizi a distanza e digitali che hanno reso vitali e dinamiche, pur nel rispetto delle disposizioni governative, i nostri piccoli templi della lettura”.

Suggerimenti e consigli sull’acquisto dei libri possono provenire anche dai cittadini. “Scriveteci e contattate i nostri bibliotecari – aggiungono gli assessori nel rivolgersi ai lettori - per proporre loro ciò che vorreste trovare tra gli scaffali delle nostre biblioteche. La cultura è per tutti, la biblioteca, in quanto spazio pubblico e di libero accesso, è di tutti e deve far sentire come a casa, vicini al libro del cuore e delle letture che preferiamo”. Ammonta complessivamente a oltre 120mila volumi e documenti i patrimoni librari delle biblioteche di Greve, San Casciano e Barberino Tavarnelle
10/09/2020 08:30
Ufficio Stampa Associato del Chianti

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V