MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Comune di Vernio
Berto a Vernio per Umani segni, sotto lo sguardo di Berenice
Retrospettiva promossa dal Comune di Vernio con la Fondazione CDSE. L’artista è stato accolto dall’assessore Maria Lucarini, grandissima emozione
Grande emozione ha caratterizzato la visita, a Vernio, di Gian Paolo Berto a cui il Comune con la Fondazione CDSE dedica l’ampia retrospettiva dal titolo Umani segni. L’artista, 79 anni, allievo prediletto di Carlo Levi e Renato Guttuso, è arrivato per il fine settimana ed è stato accolto dall’assessore alla Cultura Maria Lucarini. Una mostra, quella che si snoda tra l’Oratorio e Palazzo Bardi, di cui è protagonista lo sguardo - presente in decine di opere - di Jolena Baldini, musa ispiratrice di Berto, e storica firma di Paese Sera, famosa - con lo pseudonimo di Berenice - per la sua fortunata rubrica Settevolante. Jolena, era nata a Vernio e Vernio tornava tutte le estati in vacanza.

La mostra, che racconta il mondo dell’artista tra Roma e Montepiano, è stata inaugurata nei giorni scorsi. C’erano il sindaco Giovanni Morganti, l’assessore alla Cultura Maria Lucarini, Alessia Cecconi, direttrice del CDSE che ha messo in evidenza la rilevanza di Berto nel panorama artistico e culturale romano della seconda metà del Novecento. Del comitato organizzatore della mostra fanno parte anche Iacopo Giacomozzi e Federica Fiorenza, figlio e nuora di Jolena Baldini.

“Berto trova in Montepiano e nei suoi abitanti ispirazioni e relazioni, il legame con il territorio e con i suoi abitanti si consolida anno dopo anno: tantissime sono le famiglie che possiedono sue opere”, mette in evidenza il sindaco Giovanni Morganti nel catalogo della mostra. L’artista - come ricorda l’assessore Maria Lucarini - a Montepiano diventa sodale di Saetti, Burattin e Mazzetti, mentre a Roma - insieme a Jolena - frequenta Sarte, Flaiano , Moravia e la Magnani.

Diverse decine di opere (dipinti, acqueforti e disegni), in parte messe a disposizione da collezionisti locali ma anche dal Comune, saranno esposte all’Oratorio di San Niccolò e alla Galleria di Palazzo Bardi fino all’8 settembre. La mostra resterà aperta giovedì e venerdi dalle 16 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

Il progetto espositivo vede il sostegno della Pro Loco Montepiano, di Estra, Consiag e Publiacqua.
06/08/2019 10:15
Comune di Vernio

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V