MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Continua l’azione di contrasto dei Carabinieri di Signa allo sversamento illegale di rifiuti
Montelupo Fiorentino: arresto per furto su auto.
Firenze - Aggressione durante una festa universitaria: due feriti.
Firenze – via della Vigna nuova, militari del Nucleo Radiomobile di Firenze hanno tratto in arresto una 31enne italiana per tentato omicidio
Continua l’azione di contrasto allo sversamento illegale di rifiuti

Continua incessante l’azione di contrasto dei Carabinieri di Signa al fenomeno dello sversamento illegale di rifiuti; anche questa notte i militari hanno difatti sorpreso un cittadino marocchino mentre trasportava illegalmente, su un furgone, 28 sacchi contenenti oltre 700 kg. di scarti tessili industriali. Il soggetto, con il favore della notte, si aggirava nella periferia di Campi Bisenzio con il probabile intento di disfarsi dei rifiuti.
Analogo servizio veniva svolto a Calenzano ove i Carabinieri della locale Stazione si imbattevano in un furgone il cui autista e passeggero erano impegnati nell’abbandonare sulla pubblica via 35 sacchi di scarti tessili. Il furgone e i rifiuti venivano sequestrati mentre i due soggetti, alla vista dei militari, scappavano a piedi e sono ancora attivamente ricercati.
Da gennaio 2018 ad oggi, nell’ambito di un mirato piano predisposto dal Comando Provinciale di Firenze per contrastare lo specifico fenomeno, sono state denunciate complessivamente 16 persone, per lo più soggetti già noti per lo specifico reato, sequestrati 11 furgoni e centinaia di tonnellate di scarti tessili. Le aree maggiormente colpite dal fenomeno sono Calenzano, Campi Bisenzio e Sesto Fiorentino e proprio in relazione alla portata del fenomeno i Carabinieri della Compagnia di Signa incrementeranno ulteriormente i controlli.


Montelupo Fiorentino: arresto per furto su auto

I Carabinieri della Stazione di Montelupo Fiorentino hanno arrestato I.K., georgiano di 23 anni, pregiudicato, sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora in Empoli e di presentazione alla P.G., per furto su auto.
Ieri pomeriggio i Carabinieri, mentre stavano percorrendo via Bruno a Montelupo Fiorentino, hanno notato due soggetti che stavano rincorrendo un ragazzo in fuga in sella ad una bicicletta. I militari pertanto avevano subito bloccato il soggetto e, successivamente, avevano cercato di capire cosa fosse accaduto.
Uno degli inseguitori ha raccontato di aver sorpreso il giovane che, dopo aver sfondato il finestrino del proprio furgone con un pugno, aveva rubato il portafoglio. Quindi era riuscito a bloccarlo insieme al collega.
Il malvivente, dopo aver proposto ai due uomini di pagare il danno e restituire il tutto, si era però divincolato e, salito in sella alla bicicletta, era fuggito venendo infine bloccato dai Carabinieri.
La successiva perquisizione ha permesso di rinvenire, nella tasca del giubbotto del giovane, il portafoglio della vittima. Il ragazzo, per tali motivi, è stato quindi arrestato per furto aggravato e, dopo la notte in cella, questa mattina sarà portato davanti al giudice per il rito direttissimo.

Firenze - Aggressione durante una festa universitaria: due feriti.

Nel corso della notte, i Carabinieri della Stazione di Firenze Rifredi sono intervenuti in via di Novoli, presso il Polo Universitario, ove era in corso una festa universitaria privata. All’arrivo gli operanti trovavano due studenti universitari di origine marocchina soccorsi da personale del “118” rispettivamente per ferite da taglio al volto e all’inguine. Dalla ricostruzione degli eventi è emerso che durante la festa, due soggetti sconosciuti nordafricani si sono intrufolati senza invito e, alla richiesta di abbandonare la festa, hanno reagito con violenza, utilizzando una bottiglia di vetro rotta e un coltellino andando a colpire, con la bottiglia di vetro, uno dei due studenti al volto, e con il coltellino, l’altro studente all’inguine. Il primo giovane ha subito una lieve lacerazione al volto mentre il secondo è stato ricoverato e sottoposto ad intervento chirurgico.
Indagini in corso da parte dei Carabinieri della Compagnia di Firenze al fine di individuare i due soggetti sconosciuti, autori dell’aggressione, che sono riusciti a dileguarsi.

Firenze – via della Vigna nuova, militari del Nucleo Radiomobile di Firenze hanno tratto in arresto una 31enne italiana per tentato omicidio.

La scorsa notte, mentre percorrono Via della Vigna Nuova, due fidanzati, un 40enne ed una 31enne, entrambi fiorentini, per motivi di gelosia iniziano a litigare a causa di una nuova commessa che ha iniziato a lavorare nel locale di cui l’uomo è titolare. La discussione si fa più accesa dopo che il 40enne riceve un messaggio telefonico da parte di una ex ragazza, tanto che la 31enne cerca di allontanarsi. Il ragazzo, al fine di chiarire la vicenda, l’afferra per un braccio ma lei, in preda all’ira, afferra un coltello che custodisce all’interno della propria borsa sferrando un colpo all’altezza del cuore che, fortunatamente, lesiona solamente la parte esterna del muscolo cardiaco.
Lei stessa, resasi conto della gravità del gesto, chiama il 118 riferendo, però, che il responsabile è uno straniero che si è già allontanato. Contestualmente giunge anche un equipaggio del Nucleo Radiomobile di Firenze che inizia le ricerche del presunto aggressore, ovviamente senza esito. L’attività d’indagine prosegue sul luogo dell’accoltellamento e, dopo aver rinvenuto all’interno di un cestino della spazzatura il coltello ancora sporco di sangue e ricostruito la dinamica attraverso le dichiarazioni di alcuni testimoni, i militari accertano la responsabilità della donna che, messa davanti all’evidenza, confessa il gesto.
Mentre l’uomo, soccorso dal 118, è tuttora ricoverato presso l’ospedale Careggi in prognosi riservata, ma non in pericolo di vita, la donna è stata dichiarata in stato di arresto per tentato omicidio e per simulazione di reato e sarà tradotta presso la Casa Circondariale di Firenze Sollicciano
15/03/2019 12:06
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze

[ foto ] 

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V