MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Comune di San Casciano
Trasporti. Investimento da 1 milione di euro per il Chianti. Nuovi autobus per il collegamento Firenze-Siena presentati il 6 marzo a San Casciano
Nuovi mezzi Setra S415, lunghi 12 metri con un’offerta di 49 posti a sedere e 27 in piedi, dotati di dispositivi per il trasporto delle persone a ridotta mobilità
Cinque nuovi veicoli si aggiungono alla flotta di Busitalia Sita Nord. Anche gli storici autisti di San Casciano presenti al taglio del nastro
Tre dei cinque nuovi autobus sono stati presentati questa mattina a San Casciano in Val di Pesa (FI) dal Direttore Regionale Toscana di Busitalia – Sita Nord, Stefano Bonora, dal sindaco Massimiliano Pescini, nonché consigliere delegato ai Trasporti della Città Metropolitana, e dall’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli. Sono i nuovi mezzi Setra S415, lunghi 12 metri con un’offerta di 49 posti a sedere e 27 in piedi, dotati di dispositivi per il trasporto delle persone a ridotta mobilità, destinati ai servizi di trasporto locale extraurbano. Sostituendo gli autobus più vetusti, consentiranno un sensibile abbassamento dell’età media dei mezzi in circolazione.
“In una zona complessa come la nostra - dichiara il sindaco Massimiliano Pescini, a nome di tutti i sindaci del Chianti che hanno lavorato alla realizzazione di questo obiettivo - l’investimento presentato questa mattina è di grandissimo valore”. I tre veicoli parcheggiati in piazza della Repubblica, in rappresentanza dei nuovi cinque autobus, dotati di confort legati anche all’innovazione tecnologica, tra cui la possibilità di connessione wi-fi e e la presenza di prese di segnale usb, offrono un sistema di trasporto migliore, più sicuro, comodo e adeguato alle esigenze delle persone. “Per noi amministratori è un impegno mantenuto e costituisce la risposta migliore - aggiunge il sindaco - con la quale ripagare il sacrificio dei tanti studenti e pendolari che devono partire alle prime ore dell’alba per recarsi a Firenze, oltre ad estendere le opportunità di accesso al nostro territorio da parte dei turisti”. Il primo cittadino tiene altresì a precisare che nella gara regionale non sono previsti tagli nel Chianti. “E l’unica area nella Città Metropolitana – rimarca - che, non avendo possibilità di interazione ferro gomma, manterrà identici chilometri e con lo scambio e i punti di rottura, soprattutto negli orari di morbida, aumenterà anche la frequenza degli autobus nei nostri territori per creare una maggiore un’integrazione con il ferro o laddove possibile con gli autobus urbani più frequenti. Dal 2011 non abbiamo avuto ripercussioni in termini di tagli e riduzione di risorse, al contrario abbiamo potuto mantenere gli stanziamenti previsti nove anni fa proprio grazie alla scelta di sostenere lo strumento di una gara regionale. Con i fondi e gli avanzi di bilancio la Regione, la Città Metropolitana e i Comuni, che si sono assunti le loro responsabilità, hanno indirizzato il loro lavoro al miglioramento e alla riprogrammazione del trasporto verso le nuove esigenze di studenti e pendolari, in favore delle aree industriali e artigianali e del territorio del Chianti. “Il trasporto pubblico non è un sistema per categorie e nicchie di utenti - conclude - è una realtà che ci permetterà di sentirci cittadini metropolitani e migliorare la qualità della vita delle nostre comunità favorendo le condizioni per portare avanti i percorsi di studio, lavoro, turismo e moltiplicare le opportunità di accesso ai servizi”. Alla presentazione hanno preso parte il sindaco Paolo Sottani e l’assessore Stefano Romiti di Greve in Chianti, gli assessori Elisabetta Masti e Roberto Ciappi di San Casciano. A visitare i nuovi autobus alcuni degli autisti storici di San Casciano che hanno guidato le autolinee del Chianti per oltre trent'anni. Sono saliti emozionati a bordo dei veicoli, posizionati in piazza della Repubblica, Giuseppe Mori, Dino Fusi e Paolo Bagnoli, originari e residenti a San Casciano e Bargino.
I 5 nuovi Setra S415, valore dell’investimento di circa 1 milione di euro, sono stati acquistati con il contributo del 40% della Regione Toscana. Fanno parte del lotto di 25 autobus dedicati ai servizi extraurbani della Toscana e saranno utilizzati per il collegamento Firenze-Siena e sulle linee del Chianti e del Mugello. Caratterizzati dalla livrea di Busitalia, in linea con i treni della flotta di Trenitalia per i servizi passeggeri regionali, anche i nuovi autobus per i servizi extraurbani rispondono alle politiche aziendali in materia di rinnovo del parco. Elevati standard di sicurezza, massimo comfort sia per i clienti sia per il conducente e benefici per l’ambiente e classe Euro 6 per ridurre al minimo le emissioni nocive ed i consumi. Inoltre, è migliorata l’accessibilità dei passeggeri a mobilità ridotta attraverso una pedana elettro idraulica.
Continua così il piano di rinnovo della flotta Busitalia per la Toscana avviato nel 2014. I 25 autobus si aggiungono ad ulteriori 33 acquistati nel corso degli ultimi anni.
06/03/2019 14:50
Comune di San Casciano

[ foto ] 

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V