MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Comune di Scandicci
Teatro, per AuroradiSera Marina Massironi e Alessandra Faiella con Rosalyn
Martedì 14 marzo ore 21.15
Mercoledì 14 marzo 2018 alle 21,15 presso il Teatro Aurora di Scandicci (via S. Bartolo in Tuto,1) va in scena lo spettacolo Rosalyn di Edoardo Erba, con Marina Massironi e Alessandra Faiella. È una commedia noir e uno spaccato della società americana contemporanea. Biglietti: posto unico intero € 16 - ridotto € 13 (under 18, over 65, soci coop, soci arci), Convenzioni 18APP e Carta del Docente, Convenzioni con scuole, istituzioni/associazioni culturali e onlus sono attivabili su richiesta(cultura@comune.scandicci.fi.it) presso il circuito Box Office e su Boxol. Al Teatro Aurora, Via S. Bartolo in Tuto, 1: cassa aperta la sera dello spettacolo dalle ore 20. Per info: toscanaspettacolo.it – comune.scandicci.fi.it - cultura@comune.scandicci.fi.it.

Nel corso della presentazione del suo libro a Toronto in Canada, Esther, una scrittrice americana, conosce Rosalyn, la donna delle pulizie della sala conferenze. È un libro che insegna a liberare la vera natura del sé, e Rosalyn ne è ammirata e sconvolta. Vuole leggerlo subito, e si offre, il giorno dopo, di portare la scrittrice a vedere la città. Le due parlano, si confidano. Rosalyn rivela a Esther la storia del suo amore per un uomo bugiardo e perverso, che le fa continue violenze fisiche e psicologiche. Esther sbotta: un uomo del genere è da ammazzare. Infatti – dice Rosalyn – è nel bagagliaio. Questo è il folgorante avvio della nuova commedia noir di Edoardo Erba ricca di colpi di scena.Rosalyn è il ritratto della solitudine e dell'isolamento delle persone nella società americana contemporanea dove emerge quel grumo di violenza compressa e segreta pronta ad esplodere per mandare in frantumi le nostre fragili vite.AuroradiSera, la rassegna ideata e organizzata dalla Fondazione Toscana Spettacolo onlus e dal Comune di Scandicci al Teatro Aurora di Scandicci (via San Bartolo in Tuto 1, Scandicci), dal 25 gennaio presenta un programma ricco di novità: in scena interpreti, artisti e intellettuali al servizio dello spettacolo e della cultura – Federico Rampini il 25.1, Marco Berry il 15.2, Alessandro Bergonzoni il 27.2, Marina Massironi il 14.3 e Paolo Hendel il 5.4 (gli spettacoli iniziano alle 21,15) – che hanno scelto di raccontare aspetti della società contemporanea e le contraddizioni della vita, con simpatia e impegno.

La chiusura di stagione, giovedì 5 aprile, sarà invece nelle mani di Paolo Hendel protagonista di Fuga da Via Pigafetta: con la sua straniante comicità l'attore fiorentino coniuga l'ironia feroce sul degrado del presente con i toni appassionati di una commedia di sentimenti.Biglietti: posto unico intero € 16 - ridotto € 13 (under 18, over 65, soci coop, soci arci), Convenzioni 18APP e Carta del Docente, Convenzioni con scuole, istituzioni/associazioni culturali e onlus sono attivabili su richiesta(cultura@comune.scandicci.fi.it) presso il circuito Box Office e su Boxol. Al Teatro Aurora, Via S. Bartolo in Tuto, 1: cassa aperta la sera dello spettacolo dalle ore 20. Per info: toscanaspettacolo.it – comune.scandicci.fi.it - cultura@comune.scandicci.fi.it

Submit to Delicious Submit to Digg Submit to Facebook Submit to Google Bookmarks Submit to Stumbleupon Submit to Technorati Submit to Twitter Submit to LinkedIn
09/03/2018 12:34
Comune di Scandicci

[ foto ] 

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V