MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Comune di Scandicci
Il Libro della Vita, in Auditorium Affinati con Penny Wirton di Silvio D’Arzo
L'evento domenica 14 gennaio alle ore 11:00 all'Auditorium del Centro Rogers di Scandicci
Eraldo AffinatiLo scrittore e insegnante Eraldo Affinati parla di “Penny Wirton e sua madre” di Silvio D’Arzo, domenica 14 gennaio 2018 alle 11 nell’Auditorium del Centro Rogers di Scandicci (piazza Resistenza, fermata tramvia Resistenza), per il ciclo di incontri Il libro della Vita; la rassegna è giunta alla sua quarta edizione, è curata da Raffaele Palumbo e organizzata dal Comune di Scandicci con la Biblioteca di Scandicci e i patrocini della Regione Toscana e della Città Metropolitana di Firenze. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

La domenica mattina alle 11, nell’Auditorium in piazza della Resistenza, un personaggio del mondo della cultura italiano incontra il pubblico per raccontare, in 50 minuti, in che modo e in quale occasione un libro, abbia influenzato la sua vita in maniera definitiva. Il Libro della Vita è una rassegna dove non si vende né si promuove niente. Centrale è la dinamica del dono. Il pretesto per far innamorare il pubblico di un testo. Una sorta di piccola grande scuola di lettura, straordinariamente eterogenea per linguaggi, temi, libri, personaggi, stili. L'affabulazione e la divulgazione sono sempre di livello alto, mentre il codice espressivo è comprensibile a tutti. Il Libro della vita ha confermato anche per questa edizione il favore di un pubblico ampio ed eterogeneo, che affolla le sale dell’Auditorium la domenica mattina.

ERALDO AFFINATI scrittore e insegnante, è nato a Roma il 21 febbraio 1956. Ha pubblicato: Veglia d'armi. L'uomo di Tolstoj (Marietti, 1992) Soldati del 1956 (Marco Nardi, 1993) Bandiera bianca (Mondadori, 1995) Patto giurato. La poesia di Milo De Angelis (Tracce, 1996) Campo del sangue (Mondadori, 1997) Il nemico negli occhi (Mondadori, 2001) Uomini pericolosi (Mondadori, 1998) Un teologo contro Hitler. Sulle tracce di Dietrich Bonhoeffer (Mondadori, 2002) Secoli di gioventù (Mondadori, 2004) Compagni segreti. Storie di viaggi, bombe e scrittori (Fandango, 2006) La città dei Ragazzi (Mondadori, 2008) Berlin (Rizzoli, 2009) Peregrin d'amore. Sotto il cielo degli scrittori d'Italia (Mondadori, 2010) Italiani anche noi. Corso di italiano per stranieri (Il Margine, Vol. 1 2011, Vol II 2015) L’11 settembre di Eddy il ribelle (Gallucci, 2011) Elogio del ripetente (Mondadori, 2013) Vita di vita (Mondadori, 2014) L’uomo del futuro. Sulle strade di Don Lorenzo Milani (Mondadori, 2016). Insieme alla moglie, Anna Luce Lenzi, nel 2008 ha fondato la scuola Penny Wirton per l’insegnamento dell’italiano agli immigrati.

PENNY WIRTON E SUA MADRE Il 12 maggio del 1721 si solleva il sipario sulla Contea di Pictown. E' Penny Wirton ad essere di scena. E' poco meno che un ragazzo e ha sole tre cose: un vestito giallo, una madre che fa nascere i bambini e un padre al cimitero sulla collina. Questa è la sua storia, questa è la storia del suo giorno, della sua "seconda nascita". Di come il bambino che fugge di casa per sottrarsi alla vergogna di non avere avuto un padre nobile, scopre le motivazioni, dopo sorprendenti peripezie, per tornare e ritrovare nell'amore della madre la dignita? della propria condizione umana e sociale. Romanzo dalla lunga e tormentata gestazione - l'autore vi mise mano nel 1943 e terminò la terza redazione cinque anni dopo - Penny Wirton è l'altro versante di Casa d'altri. Non solo perché le due opere sono coeve ma perché si sono spartite l'autobiografia dell'autore.

LA CITAZIONE «Mi vergognerò com’è giusto, fino a questa sera alle dieci, quando tutti e due andremo su al Colle. Ma poi, mamma, io non ci penserò più che tanto: E domani sarà lunedì.- Lunedì?- disse sua madre fissandolo - Penny, ecco una decente parola. Una garbata parola, lunedi? [...]. E per giunta è anche l’unica strada per arrivare a domenica».

SILVIO D'ARZO, pseudonimo di Ezio Comparoni (Reggio Emilia, 6 febbraio 1920 - Reggio Emilia, 30 gennaio 1952), è stato uno scrittore italiano. Nasce a Reggio Emilia nel 1920. A sedici anni ottiene la maturita? classica presentandosi come privatista a Pavia, dopo essere stato preparato dal professor Giuseppe Zonta, e nel 1941 si laurea in Lettere presso l'Università di Bologna con una tesi di glottologia. In vita pubblica un solo romanzo, nel 1942, All'insegna del buon corsiero (Firenze, Vallecchi), ma scrive alcuni fra i più importanti e misconosciuti racconti della letteratura italiana del Novecento. L'opera sicuramente più importante di D'Arzo è il racconto lungo Casa d'altri, uscito postumo nel 1953 e che è stato definito da Eugenio Montale un racconto perfetto. Muore di leucemia a soli 32 anni.

I LIBRI CHE TROVERETE. Silvio D'Arzo, Penny Wirton e sua madre. Eraldo Affinati, testi vari.

IL PROGRAMMA - IL LIBRO DELLA VITA - IV EDIZIONE

Domenica 05 novembre 2017, ore 11:00
EMANUELE MACALUSO parla di I MISERABILI di Victor Hugo (con Sergio Staino)

Domenica 19 novembre 2017, ore 11:00
MARIA CASSI parla di LA PORTA APERTA di Peter Brook

Domenica 03 dicembre 2017, ore 11:00
MAURIZIO VIROLI parla di IL PRINCIPE di Machiavelli

Domenica 17 dicembre 2017, ore 11:00
STEFANO BARTEZZAGHI parla di ESERCIZI DI STILE di Raymond Queneau

Domenica 14 gennaio 2018, ore 11:00
ERALDO AFFINATI parla di PENNY WIRTON E SUA MADRE di Silvio D'Arzo

Domenica 28 gennaio 2018, ore 11:00
NADA MALANIMA parla di POESIE E LETTERE di Emily Dickinson (con Sergio Staino)

Domenica 11 febbraio 2018, ore 11:00
SIMONA BALDANZI parla di LA BATTAGLIA di John Steinbeck

Domenica 25 febbraio 2018, ore 11:00
GIUSI NICOLINI parla di IL RAZZISMO SPIEGATO A MIA FIGLIA di T. Ben Jelloun

Domenica 11 marzo 2018, ore 11:00
ANTONIO NATALI parla di DA CIMABUE A MORANDI di Roberto Longhi

Domenica 18 marzo 2018, ore 11:00
PUPI AVATI parla di IL VANGELO (con Sergio Staino)

EVENTO STRAORDINARIO Domenica 06 maggio 2018, ore 11:00
IGOR SIBALDI parla di RESURREZIONE di Lev Tolstoj
A cura dell’ufficio stampa de Il libro della vita
Seguici su facebook e su twitter @comunescandicci
11/01/2018 11:16
Comune di Scandicci

[ foto ] 

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V