MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Comune di Greve in Chianti
Realizzate opere di messa in sicurezza per le casse di espansione sulla Greve
Gli interventi interessano gli argini delle casse di espansione del Ferrone e di Melamezza. Le strutture avevano riportato ingenti danni a seguito dell'alluvione del 2013
Dalla collaborazione e dal lavoro condiviso tra il Comune di Greve e il Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno nasce un investimento di ampia portata per l'attività di prevenzione, finalizzato a contrastare il rischio idraulico e idrogeologico delle aree più critiche del territorio. Un importante intervento è stato realizzato dal Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno con l'obiettivo di ripristinare la corretta funzionalità e rafforzare il sistema di casse di espansione sulla Greve a confine tra i territori comunali di Greve in Chianti e San Casciano Val di Pesa. Le opere, oggetto di manutenzione, si trovano a monte dell’abitato del Ferrone tra il fiume Greve e la strada Provinciale 3 e furono realizzate a seguito degli eventi di piena dei primi anni ’90: la cassa di espansione del Ferrone era rimasta danneggiata con la piena dell’ottobre 2013, mentre la cassa di espansione di Melamezza, pur non avendo avuto danneggiamenti, aveva lasciato tracimare le acque dall’argine terminale provocando danni all’area artigianale posta a valle.

“E 'un intervento di fondamentale importanza – dichiara il sindacoPaolo Sottani - che mette in sicurezza un'area strategica del nostro territorio messo in ginocchio sotto il profilo idraulico dagli eventi alluvionali che colpirono la Toscana nel 2013, l'opera di manutenzione realizzata dal Consorzio potenzia il sistema di casse di espansione sulla Greve ripristinandone la funzionalità. L’intervento di carattere straordinario messo in atto dal Consorzio, finanziato per il 70% dalla Regione Toscana per un importo totale di circa 105mila euro, ha previsto il ripristino della struttura arginale danneggiata, la sistemazione del manufatto di scarico della cassa e il consolidamento con massi di scogliera del piede della traversa esistente a monte del manufatto di scarico per la cassa del Ferrone. Per la cassa di Melamezza il Consorzio ha proceduto con la regolarizzazione e la rimessa in quota dell’argine terminale”.

“Si tratta di lavori fondamentali per tutto il fondovalle della Greve, che da Firenze e Scandicci porta nel cuore del Chianti e che è ricco di aree produttive e di numerose infrastrutture per i servizi pubblici – spiega il Presidente del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno Marco Bottino – il sistema delle casse di espansione della Greve tuttavia, oltre a queste manutenzioni, necessita anche di una rivalutazione, da parte degli enti di pianificazione, in termini di effettiva capacità di riduzione del rischio idraulico per eventi di piena considerevoli.
07/11/2016 20:23
Comune di Greve in Chianti

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V