MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Comune di Figline e Incisa Valdarno
Comunicato del Garante della Comunicazione del Comune di Figline e Incisa
Avviso di variante anticipatrice
COMUNE DI FIGLINE E INCISA VALDARNO
(Città Metropolitana di Firenze)

AVVISO
VARIANTE ANTICIPATRICE DEL PRIMO PIANO OPERATIVO COMUNALE PER LA RICONFERMA E MODIFICA DI PREVISIONI ALLA TAVOLA C-U9-PORCELLINO, PER IL “P.U.C. 11” ALL’INTERNO DI UN’AREA CLASSIFICATA IN “SOTTO ZONA D1: AREA A PREVALENTE FUNZIONE PRODUTTIVA", NELL'AREA TERRITORIALE DI FIGLINE VALDARNO, AI SENSI DELL'ART. 30 DELLA LEGGE REGIONALE TOSCANA N. 65/2014

IL GARANTE DELL'INFORMAZIONE E DELLA PARTECIPAZIONE
INFORMA
-Che è intenzione di questa Amministrazione procedere all’adozione e alla successiva approvazione di una
variante al Regolamento Urbanistico anticipatrice del Primo Piano Operativo Comunale.
Per le finalità di cui agli articoli 36 e seguenti della Legge Regionale Toscana n. 65/2014, vengono fornite le seguenti informazioni:
Richiedente:
La proposta di Variante è stata presentata il 31/05/2016 - prot. n. 21363 - dal Sig. Filippini Gabriele in qualità di Presidente del Consiglio
di Amministrazione della Dolcezze Savini S.r.l. con sede in Figline e Incisa Valdarno (FI), loc. Porcellino, Via Sibilla Aleramo n. 24.
Strumenti Urbanistici:
L’Amministrazione Comunale, per il territorio dell’ex Comune di Figline Valdarno, attualmente dispone dei seguenti strumenti urbanistici:
- Piano Strutturale, approvato con delibera C.C. n. 15 dell’8/02/1999;
- Variante di Revisione e Aggiornamento al Piano Strutturale, approvata con delibera C.C. n. 1 del 12/01/2011;
- Avvio del Procedimento per la redazione del nuovo Piano Strutturale dell’intero territorio del nuovo Comune di Figline e Incisa Valdarno;
- Regolamento Urbanistico, approvato con delibera C.C. n. 1 del 20/01/2000;
- Variante Generale di modifica e aggiornamento al R.U., approvata con delibera C.C. n. 2 del 14/01/2011, pubblicata sul B.U.R.T. n. 12
del 23 marzo 2011.
Pertanto, dal 23 marzo 2016, ai sensi dell’art. 95, comma 11, della Legge Regionale n. 65/2014, i piani attuativi, gli interventi di
rigenerazione urbana o i progetti unitari convenzionati di iniziativa privata hanno perso efficacia qualora non sia stata stipulata la relativa
convenzione. Hanno perso altresì efficacia gli interventi di nuova edificazione qualora non sia stato rilasciato il relativo titolo edilizio.
Oggetto della Variante:
Variante anticipatrice del Primo Piano Operativo Comunale per la riconferma e la modifica di previsioni alla Tavola C-U9-Porcellino, per il
“P.U.C. 11”, sito in località Porcellino, Via S. Aleramo, area classificata in “Sottozona D1: area a prevalente funzione produttiva”. Il
"P.U.C." è normato all’art. 26 delle N.T.A. e la “Sottozona D1: area a prevalente funzione produttiva” è normata all’art. 28 delle N.T.A..
Svolgimento del procedimento:
In conformità alla normativa vigente in materia, l’atto non necessita di avvio del procedimento ex art. 17 della Legge Regionale n.
65/2014, trattandosi di Variante semplificata ai sensi dell’art. 30 della stessa legge, né di verifica di assoggettabilità a Valutazione
Ambientale Strategica, per come previsto dall’art. 14 della sopra citata Legge Regionale.
Nel caso della Variante in oggetto, trovano applicazione le indicazioni procedurali di cui all’art. 32 della Legge Regionale n. 65/2014, ai
sensi del quale le forme e le modalità di informazione e partecipazione dei cittadini sono individuate dal Comune in ragione dell’entità e
dei potenziali effetti delle previsioni oggetto di Variante.
Preliminarmente all’adozione della Variante sarà espletata la seguente procedura: deposito di copia degli elaborati geologici, idrogeologici
a supporto della Variante, ai sensi del DPGR 25.10.2011, n. 53/R e dell’art. 104 della Legge Regionale n. 65/2014.
I contenuti della proposta di Variante preliminarmente all’adozione verranno illustrati nella commissione consiliare Assetto del Territorio.
-Che il Responsabile del suddetto procedimento è l'Arch. Renzo Fazzini al quale gli interessati possono
rivolgersi per ogni approfondimento.
-Che al fine di consentire l’espressione di suggerimenti e proposte in merito, tutti gli atti sono consultabili presso
il Servizio “Assetto del Territorio” del Comune – sede Incisa, negli orari di apertura al pubblico.
-Che detti contributi dovranno pervenire entro e non oltre il giorno 27/06/2016 con le seguenti modalità:
• in caso di inoltro cartaceo, a SEDE FIGLINE: Piazza IV Novembre n. 3, oppure a SEDE INCISA: Piazza
del Municipio n. 5
• in caso di invio elettronico (tramite PEC), a comune.figlineincisa@postacert.toscana.it
In entrambi i casi, la documentazione è da porre all'attenzione del GARANTE DELL'INFORMAZIONE E
DELLA PARTECIPAZIONE del Comune di Figline e Incisa Valdarno, Dott.ssa Cristiana Pasquini.
Figline e Incisa Valdarno, li 10/06/2016

ll Garante dell’Informazione e della Partecipazione
F.to Dott.ssa Cristiana Pasquini
09/06/2016 14:25
Comune di Figline e Incisa Valdarno

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V