MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail


Diocesi di Prato
Il santuario della Madonna del Soccorso diventa chiesa giubilare
In occasione della sua tradizionale festa tra la sera di venerdì 29 e la giornata di sabato 30 aprile
In occasione della sua tradizionale festa il santuario della Madonna del Soccorso diventa chiesa giubilare. Tra la sera di venerdì 29 e la giornata di sabato 30 aprile - giorno della dedicazione - l’ingresso principale della chiesa sarà «Porta Santa» e i fedeli potranno ottenere le indulgenze alle solite condizioni (sincero pentimento, confessione, comunione e recita di preghiere secondo le intenzioni del Papa).

Il programma. Venerdì 29 alle 21 è previsto il pellegrinaggio al Soccorso di tutte le parrocchie del vicariato sud-est: Cafaggio, Castelnuovo, Santa Maria e San Giorgio a Colonica, Fontanelle, Grignano, San Pio X, Paperino, Sant’Antonio Maria Pucci e Santa Caterina de Ricci. Poi, dopo la recita di una preghiera mariana interamente cantata, ci sarà l’adorazione eucaristica per tutta la durata della notte.
Il giorno successivo, sabato 30 aprile,alle 7,15, canto delle lodi e messa; alle 10 «Ora alla Madonna» e benedizione con l’olio della Madonna del Soccorso; alle 11,45, Regina Caeli e benedizione dei bambini con l’olio; alle 16 messa per i malati a cura della Passio Catholica e poi vespri e rosario. Alle 18 messa della festa celebrata da don Andrea Cerretelli, parroco di Galcetello.

La storia. Il 30 aprile di ogni anno la comunità del Soccorso ricorda quel giorno del 1570 quando una pastorella con il suo gregge fu protagonista di un evento miracoloso: a causa di un’improvvisa pioggia torrenziale, così forte da far straripare i fossi circostanti, la bambina si rifugiò presso il tabernacolo con l’immagine della Madonna del latte posto poco fuori da porta Santa Trinita, nell’attuale quartiere del Soccorso. Spaventata dall’enorme quantità d’acqua che stava invadendo i campi, la pastorella inizio a pregare l’immagine sacra e le acque, che ormai la circondavano, iniziarono a ritirarsi, fino a lasciare il passo per la bambina e il suo gregge. Con altri eventi prodigiosi e una devozione popolare sempre crescente, si decise di far nascere in quella zona una chiesa vera e propria, che venne eretta in pochi anni, intitolata proprio a Santa Maria del Soccorso. Una storia secolare, che si rinnova ogni anno con la festa della traslazione dell’immagine del tabernacolo e che quest’anno assume un senso particolare, proprio grazie all’anno giubilare della Misericordia.

Altri appuntamenti. All’interno del calendario delle celebrazioni, oggi, giovedì 28 aprile, alle ore 17, si terrà l’Ora alla Madonna del Soccorso. Inoltre, domenica primo maggio, alla messa delle 8,30 si terrà l’affidamento dei giovani a Maria; alla celebrazione delle 10 è prevista la benedizione delle famiglie, mentre a quella delle 11,30 si terrà l’invocazione a Santa Maria del Soccorso. Alle ore 16 è infine prevista la preghiera a Maria con i bambini del catechismo.
28/04/2016 13:26
Diocesi di Prato

[ foto ] 

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V