MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comunità Montana Montagna Fiorentina
LONDA: INAUGURATA LA ZONA A REGOLAMENTO SPECIFICO "NO KILL" DENOMINATA "L'ONDA"

Il Sindaco Murras: “un pezzo di Svizzera in Toscana”
E’ stata inaugurata ufficialmente lunedì scorso la Zona a Pesca a Regolamento Specifico e della relativa Zona di Protezione denominata "L'Onda". La manifestazione si è svolta alla presenza del Sindaco Aleandro Murras, dell'Assessore Barbara Cagnacci, dei presidenti dell'Associazioni dei pescatori di Londa e dei tanti appassionati di pesca accorsi per l'occasione.
A partire da domani, sabato 6 novembre, acquistando il biglietto presso il Bar "Il Ponte" si potrà pescare nella nuova zona di pesca a regolamento specifico che ha un estensione di oltre 3 Km, che parte sul Torrente Rincine da località Molino del Pino fino al confine con Dicomano, e dal un nuovo lago situato sul fiume Moscia fino alla confluenza con il Rincine (nel luogo che storicamente ha dato il nome al paese denominato L’onda).
In questa zona, che comprende anche il nuovo lago sul Torrente Moscia, si dovrà praticare una pesca “No Kill” cioè senza esca viva, con ami senza argiglioni e i pesci salmonidi autoctoni pescati saranno immediatamente rilasciati un acqua.
Nel Lago storico di Londa delimitato come Zona di Protezione sarà consentito a tutti di pescare anche se l’asporto sarà limitato solo ad alcuni pesci salmonidi.
“Grazie al contributo dell’Amministrazione Provinciale di Firenze e all’impegno dell’Associazione dei pescatori di Londa Mosca Club Valdisieve e APS Londa – afferma il Sindaco Aleandro Murras – abbiamo potuto realizzare la zona a Regolamento specifico No Kill e la Zona di Protezione sul lago storico".
Nei giorni precedenti l’inaugurazione le associazioni dei pescatori, a cui è affidata la gestione della zona che si estende per circa tre chilometri, hanno provveduto al ripopolamento dei fiumi e dei laghi immettendo in acqua circa 500 Kg. di trote fario.
“La gestione oculata dei fiumi e dei suoi argini- commenta Murras- permetterà ai pescatori, ma anche a tutti i cittadini di poter riavvicinarsi all’acqua e riappropriarsi degli alvei. Con l’accordo fatto con i pescatori abbiamo la garanzia della manutenzione delle sponde dei torrenti. Londa grazie al suo esteso Parco Fluviale e ai due laghi sarà sempre più bella e accogliente. Siamo veramente soddisfatti. Si tratta di un luogo incontaminato ove si possono passare intere giornate in pace a contatto con la natura. Un pezzo di Svizzera in Toscana. Aspettiamo – conclude Murras – tanti pescatori appassionati e auspico a tutti in bocca al lupo e tanto divertimento”.


Ufficio Stampa Associato Comunità Montana Montagna Fiorentina e Comuni di Londa, Pelago, Rufina, San Godenzo

Contatti stampa: 338.7458821
giulianacantini@gmail.com

Comunità Montana: 338.5696537
f.nocentini@montagnafiorentina.it
05/11/2010 12:10
Comunità Montana Montagna Fiorentina

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V