MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Prefettura di Firenze
PREFETTURA DI FIRENZE: LE BANCHE INVITATE AD INVESTIRE SULLA SICUREZZA
Dal 1° febbraio, data di avvio del nuovo piano di controllo coordinato del territorio, ad oggi sono state compiute 23 rapine a Firenze e provincia
Dal 1° febbraio, data di avvio del nuovo piano di controllo coordinato del territorio, ad oggi sono state compiute 23 rapine a Firenze e provincia.
Nello stesso periodo dell’anno scorso 25, con una diminuzione pari all’8%.
2 sole rapine sono state effettuate a mano armata, le altre 21 con taglierini e trincetti, a volte solo con la minaccia di possedere un’arma.
Il dato è confortante. Forte è stato l’impegno delle Forze dell’Ordine. Il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica si è riunito più di una volta per esaminare il fenomeno e trovare una soluzione. In gennaio, una riunione si è tenuta presso la sede della Banca d’Italia per incontrare i direttori e i responsabili della sicurezza dei vari istituti di credito. E’ stato anche stipulato un protocollo d’intesa con l’ABI, successivamente sottoscritto da 32 dei 40 gruppi bancari presenti nella provincia di Firenze, con il quale le banche s’impegnano ad installare o migliorare i sistemi di difesa passiva e la Prefettura a intensificare la vigilanza e a promuovere seminari per la preparazione e l’aggiornamento degli operatori bancari. Il primo si è già tenuto presso la Banca Toscana.
“Dispiace osservare oggi – ha detto il Prefetto – che non tutte le banche hanno rispettato l’impegno preso. C’è ancora troppa disattenzione o indifferenza”
Serra ha spiegato che senza una fattiva collaborazione da parte degli istituti non è possibile prevenire o reprimere concretamente azioni delittuose. “Nonostante i seminari e le raccomandazioni, continuo a vedere sistemi di difesa che non funzionano. Non chiedo atti di eroismo, ma un’adeguata preparazione sì”.
Inoltre la facilità con cui vengono realizzate le rapine e la semplicità di esecuzione preoccupano il Prefetto perché, da un lato, generano allarme sociale e insicurezza fra la gente, mentre dall’altro possono diffondere la convinzione che “Firenze sia una piazza appetibile per rapinatori di ben altro spessore”. (sl)
19/06/2003 18:51
Prefettura di Firenze

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V