MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Prefettura di Firenze
PREFETTURA DI FIRENZE: OGGI LA CONFERENZA REGIONALE SULLA SICUREZZA

Si è svolta oggi la conferenza sulla sicurezza, annuale momento di confronto e coordinamento a livello regionale, che ha riproposto la Toscana come laboratorio dove sperimentare nuove intese e strategie.
I lavori si sono aperti con la relazione del prefetto Serra che ha svolto un’analisi approfondita della situazione dell’ordine pubblico in Toscana e ha lanciato alcune proposte operative che sono state condivise e accolte dal presidente della regione Claudio Martini, presente alla conferenza.
Il quadro complessivo dell’andamento della criminalità, negli ultimi tre anni, si presenta sostanzialmente stazionario, con alcune tipologie di reato in diminuzione (borseggi, scippi e furti in appartamento) e altre in aumento (rapine in banca e negli uffici postali).
Emerge pertanto una situazione della sicurezza di relativa tranquillità, sulla quale però si possono innestare motivi di preoccupazione .L’intero territorio regionale “è per molti versi appetibile per eventuali mire espansionistiche della criminalità organizzata” ha detto Serra, “ anche se non esistono finora elementi comprovanti che possano far ritenere che sia in atto un radicamento di gruppi criminosi”. Anche alcuni episodi, come rapine e incendi dolosi, presentano aspetti inquietanti che meritano approfondimenti sotto il profilo investigativo. Motivo di preoccupazione, inoltre, sul versante della criminalità eversiva organizzata: “oggi scopriamo emergenze nuove, mentre altre si ripresentano minacciose” ha sottolineato Serra, riferendosi al terrorismo internazionale e interno.
Particolare attenzione ha rivolto il prefetto al diffondersi della cultura della “sicurezza partecipata”, e della cooperazione istituzionale. In questo ambito, strumenti preziosi di coordinamento sono le intese tra le Prefetture e gli Enti Locali, che nel corso degli ultimi anni sono aumentate e perfezionate. Di recente, inoltre, è stato stipulato anche il protocollo sulla sicurezza urbana tra il Ministero dell’Interno e la Regione Toscana, che individua nuovi possibili scenari d’impegno congiunto.
“Permane la percezione d’insicurezza che si insinua nella società. Un sentimento di inquietudine legato non solo alla criminalità diffusa, ma anche al ripetersi di atteggiamenti di illegalità e inciviltà, al degrado urbano, all’abbandono del territorio, ad un senso di diffidenza nei confronti della diversità” ha detto Serra “.Sotto questo profilo sarebbe auspicabile un maggior intervento degli enti locali, soprattutto dei comuni, che dovrebbero attuare, anche con l’ausilio delle altre istituzioni, interventi di carattere sociale, economico e urbanistico per recuperare il rapporto con il territorio”. Si inserisce in questo quadro, anche la sperimentazione del poliziotto, carabiniere e vigile di quartiere e il nuovo piano di controllo coordinato del territorio, che, introducendo il criterio della vigilanza ripartita per aree, affidate alternativamente a Polizia e Carabinieri, propone modelli di “polizia di prossimità” che puntano a valorizzare il rapporto con il cittadino, proprio nei luoghi dove vive e lavora.
Dopo Serra, sono intervenuti i presidenti della Regione Martini e della Provincia Gesualdi, il sindaco Domenici, il prefetto di Livorno Gallitto, il procuratore generale Ruello e i comandanti regionali dei Carabinieri Del Sette e della Guardia di Finanza Capolupo. (sl)
08/04/2003 18:53
Prefettura di Firenze

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V