MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comune di Figline Valdarno
FIGLINE VALDARNO: ALL’INIZIO DEL NUOVO ANNO PARTIRA’ UN INTERVENTO DI RESTAURO DELLA TORRE CAMPANARIA DEL PALAZZO PRETORIO
La torre campanaria del Palazzo Pretorio, simbolo di Figline Valdarno, a causa della sua geometria, come la torre pendente di Pisa
La torre campanaria del Palazzo Pretorio, simbolo di Figline Valdarno, a causa della sua geometria, come la torre pendente di Pisa, ha da sempre destato qualche apprensione, è per tale ragione, si è reso necessario elaborare un progetto di restauro.
L’Amministrazione Comunale, inserendo il restauro della torre civica nel triennale delle Opere Pubbliche 2005-07, intende procedere alla revisione del paramento murario che per effetto dell’azione degli agenti atmosferici e del tempo è soggetto a dilavamento della malta e a polverizzazione delle bozze lapidee con conseguente caduta di materiale, causa di pericolo per l’incolumità dei “passanti”.
Attualmente il paramento necessita di una revisione generale in quanto le bozze lapidee presentano i segni di esfoliazioni per effetto del tempo e per l’esposizione agli agenti atmosferici, ma più preoccupante è la situazione in sommità in quanto “la finta pietra” è maggiormente soggetta a degrado nel tempo e sono visibili segni di distacco ‘dell’intonaco lavorato dal supporto in laterizio’.
Inoltre, segni di degrado sono visibili sui quadranti dell’orologio, ove la cornice realizzata in intonaco e aggettante dal filo della muratura si presenta in cattivo stato di conservazione.
Anche le volticciole in laterizio presentano i segni del tempo con macchie scure dovute all’azione di muschi e licheni, e per lo sgrondare delle acque dal piano di copertura.
Si registra la presenza di vegetazione sulla parte alta del paramento, sia di muschi ma anche di piante infestanti le cui radici incuneandosi nei giunti contribuiscono a disgregare le murature già indebolite per l’inesistenza e l’inconsistenza della malta. Proprio per questo l’architetto Raffaella Altomare dell’Ufficio tecnico del Comune ha elaborato un progetto di restauro architettonico della Torre comprendente vari interventi, essenzialmente mirati ad un intervento di restauro conservativo.
L'intervento più importante riguarda la revisione accurata del paramento murari mediante un trattamento preventivo biodeteriogeno ed eliminazione della vegetazione esistente, rimozione accurata della malta in fase di disgregazione, bruschinatura a secco di tutta la superficie, scarnitura profonda delle connessure fra le bozze e successivamente trattato con
prodotti consolidanti.
Inoltre, si prevede: -il restauro del “finto bugnato” posto alla sommità del manufatto; il restauro degli stemmi araldici in pietra risalenti al trecento posti sulle facciate; la pulitura delle superfici in laterizio esistenti; il restauro dei quadranti dell’orologio; il restauro degli infissi lignei presenti e relativa ferramenta ed il restauro del castello metallico che sorregge la campana.
Il costo complessivo dell’intervento di restauro è di 120,000,00 euro ed i lavori avranno una durata di sei mesi.
30/11/2006 13:20
Comune di Figline Valdarno

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V