MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comune di Certaldo
Certaldo. Il centro urbano cambia volto con un progetto da 2,2 milioni. Piazza Boccaccio è protagonista
Approvato il progetto definitivo, accogliendo le indicazioni dei cittadini: il cantiere, suddiviso in tre lotti, toccherà anche via II Giugno, Borgo Garibaldi, via Roma e via XX Settembre
Un modo nuovo di vivere il centro urbano, senza barriere, nel verde e soprattutto con i cittadini al centro di una prospettiva pensata per valorizzare più che mai il territorio e le sue eccellenze. Il tutto ascoltando le indicazioni dei certaldesi interessati a dire la loro. E' questo l'obiettivo del Comune di Certaldo: l'ente ha approvato in linea tecnica il progetto definitivo relativo alla riqualificazione del centro urbano, ovvero di piazza Boccaccio, via II Giugno, parte di Borgo Garibaldi, parte di via Roma e parte di via XX Settembre.

Dagli elaborati che costituiscono il progetto definitivo emergono i quadri economico-finanziari dei singoli lotti per complessivi 2.200.000 euro. Il lotto 1, relativo a via Roma, prevede un investimento totale di 490mila euro, il lotto 2, relativo a piazza Boccaccio, un investimento totale da 1.130.000 euro e il lotto 3, su Borgo Garibaldi e via II Giugno, un investimento totale da 580mila euro.

Dopo lo studio di fattibilità, è iniziato il percorso di partecipazione con la cittadinanza che ha portato, spiega il Comune, all'armonizzazione di alcune scelte progettuali con le volontà degli stessi cittadini. Modifiche recepite nel progetto definitivo e sviluppate nel dettaglio insieme a tutti gli altri aspetti del progetto, suddiviso in tre lotti per ragioni di dimensione e gestione dell'intervento.

LOTTO 1 - VIA ROMA. L’obiettivo è reimpostare la sezione stradale, mantenendo i due marciapiedi ma ampliandoli. Questa scelta, oltre a muoversi nell'ottica del miglioramento dell'accessibilità dell'intera strada che diverrà a senso unico, consente di 'disegnare' spazi urbani ai margini della carreggiata dando vita a luoghi dello 'stare'. Sul fronte parcheggi, il progetto prevede due aree rispettivamente con otto e sei posti: l'area più ampia si trova in prossimità del ponte sul torrente Agliena, dove è previsto un posto auto per disabili. E proprio sull'Agliena affaccia uno dei luoghi dello 'stare', detti 'punti notevoli': sono tre in tutto quelli del lotto 1, la cavea sull'Agliena, il salotto urbano e il portale di accesso alla città vecchia e il muro lungo la risalita (Costa vecchia). In particolare, in merito a quest’ultimo, nei pressi del teatro Boccaccio, il progetto prevede di restaurare l'antico muro e di dotarlo di due nuovi servizi: nella parte bassa una lunga panca di via ridisegna la base del muro, nella parte alta una nuova ringhiera ne segna il limite più alto con un suggestivo terrazzino, spazio di incontro a bordo strada, in totale sicurezza.

LOTTO 2 - PIAZZA BOCCACCIO. Si tratta dell'intervento più significativo, non soltanto in termini di investimento economico. Intervento per il quale sono state accolte le osservazioni presentate dai cittadini riguardo al mantenimento degli alberi e della posizione della statua e relative al riutilizzo dei sampietrini che in fase esecutiva verrà definito. Il progetto, che interessa anche la pubblica illuminazione, comporta un nuovo disegno della pavimentazione polimaterica con elementi da mantenere fra i quali la statua in posizione centrale. Spazio poi al potenziamento del verde con inserimento di aiuole e del ruolo dello 'stare': la funzione principale che il progetto insegue è restituire la piazza alla cittadinanza, sostituendo alla sosta delle vetture la sosta delle persone, con l'inserimento di arredi urbani. Tutto questo prevede l'eliminazione degli attuali parcheggi, scelta obbligata nell'ottica generale di restituire la piazza al suo utilizzo sociale e socializzante. Vengono tuttavia progettati otto parcheggi auto, di cui uno per disabili e altri tre per ciclomotori, in asse con via XX Settembre. Una seconda porzione di parcheggi verrà poi ricavata all'interno della pavimentazione della piazza con altri otto posti di cui uno per disabili: da quest'ultimo posto auto, un percorso tattile consente il raggiungimento del centro civico e della chiesa così da rendere l’area ancor più inclusiva.

LOTTO 3 - VIA II GIUGNO E BORGO GARIBALDI. E' relativo a due assi viari che convergono entrambi in piazza Boccaccio da lato nord ovest: si tratta in particolare di via II Giugno dall'incrocio con via Matteotti e Borgo Garibaldi dall'incrocio con via De Amicis. Via II Giugno viene mantenuta come area esclusivamente pedonale, eliminando l'attuale dislivello esistente fra marciapiedi e centro strada e inserendo panchine, aiuole e alberature. Borgo Garibaldi viene riorganizzato, prevedendo nella parte più larga un doppio marciapiede e nove posti auto di cui uno per disabili. Una piazzetta, intesa come luogo dello 'stare', sarà realizzata nel punto in cui Borgo Garibaldi interseca via De Amicis. Tre in tutto i punti notevoli del lotto: la piazzetta dove Borgo Garibaldi incrocia Costa Alberti e via De Amicis, la porta pedonale e le aiuole lineari.

"Il progetto di riqualificazione complessivo dell'area centro è stato realizzato grazie al contributo e alla partecipazione di tanti cittadini - ci tiene a sottolineare il sindaco Giacomo Cucini - La sua realizzazione darà un nuovo stimolo allo sviluppo e alla crescita del Centro commerciale naturale, all'attrattività complessiva del paese e alla vivibilità, per la sicurezza dei cittadini, con un completo abbattimento delle barriere architettoniche. Il progetto deve essere accompagnato dalla realizzazione di un parcheggio sostitutivo di quello di piazza Boccaccio, nella parte terminale di via II Giugno con accesso da viale Matteotti: il numero di parcheggi complessivi, seppur dislocati in maniera geograficamente differente, sarà maggiore. Inoltre, il progetto non prevede ulteriori pedonalizzazioni sulla viabilità ma deve essere anche concepito con nuove sperimentazioni di viabilità e istituzioni di Zone 30, in maniera tale che il centro urbano sia sempre facilmente raggiungibile anche dagli automobilisti ma in un'ottica di spostamento del traffico nelle parti più periferiche, così da garantire minor inquinamento, maggior sicurezza e miglior vivibilità".

Il progetto definitivo sarà presentato nel dettaglio nel corso di una diretta Facebook sulla pagina istituzionale del Comune di Certaldo: interverranno il sindaco Giacomo Cucini e i progettisti dell'opera. La data è da definire.
23/02/2021 13:07
Comune di Certaldo

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V