MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comune di Pontassieve
Pontassieve. Violenza contro le donne: non solo questione femminile
Il 25 novembre, Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne, iniziativa online per i Comuni di Pontassieve e Pelago, con Spi CGIL, Auser Pontassieve, Artemisia e Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti
Mercoledì 25 novembre ricorre la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall’assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1999.
Anche quest’anno, in una forma nuova legata alle misure di contenimento del contagio da covid19, i Comuni di Pontassieve e Pelago, insieme allo Spi CGIL Pontassieve e Pelago, hanno deciso di organizzare un incontro, online e in diretta fb, per tenere alta l’attenzione su un tema che, purtroppo, ancora riguarda da vicino il nostro Paese.

In diretta dalla pagina facebook @PontassieveCultura e ritrasmesso dalle pagine del Comune di Pelago e dello Spi-CGIL dei due comuni, mercoledì 25 novembre alle 21, si parlerà di “Violenza contro le donne: non solo questione femminile”. Parteciperanno, per un saluto, i sindaci Monica Marini e Nicola Povoleri e, a seguire ci saranno contributi di rappresentanti del Centro Uomini Maltrattanti e dell’associazione Artemisia, dello Spi-CGIL, la consigliera delegata alle Pari Opportunità del Comune di Pelago Giulia Lazzeri e l’assessore alle politiche di Genere del Comune di Pontassieve, Jacopo Bencini.

Una diretta di un’ora in cui ci sarà anche lo spazio per proiettare il video che gli studenti di alcune classi dell’Istituto Balducci hanno realizzato per il progetto della "Rete Re.a.dy" sulle discriminazioni di genere portato avanti dal Comune di Pontassieve con IREOS, finanziato dalla Regione Toscana e ci saranno letture tratte dal libro “Un genere di abbecedario”.

Si parlerà della violenza nella sua espressione più terribile, che sfocia nello stupro e nel femminicidio, ma anche di quelle forme di violenza striscianti, che innervano tutti i livelli della nostra società e che fatichiamo, troppo spesso, a riconoscere. Dalla violenza economica a quella psicologica, dal mobbing allo stalking, fino alle offese sessiste e al revenge porn che, con i social e le piattaforme di messaggistica istantanea, sono ormai fenomeni tanto preoccupanti quanto diffusi, non solo tra i giovanissimi. I numeri della violenza di genere in Italia ancora spaventano perché sono quelli di un Paese che culturalmente non riesce ad emanciparsi da una visione in cui la donna è relegata in secondo piano: il report dalla Polizia di Stato aggiornato al 2019, parla di 88 vittime ogni giorno (una donna ogni 15 minuti). Il gender gap a livello politico ed economico non è quello di un Paese che vuole definirsi una democrazia avanzata e ancora troppe sono le persone che imputano alla donna una qualche colpa in caso di violenza. Anche la pandemia sta colpendo le donne più degli uomini, perché più fragili economicamente e perché sempre più spesso chiamate a scegliere tra il ruolo di cura domestico e il proprio lavoro, quando non costrette, addirittura, dalle restrizioni a vivere con i propri carcerieri. Cosa può fare la politica e, soprattutto, cosa deve fare perché l’eliminazione della violenza di genere non resti solo un intento ma possa essere una realtà? Questa la domanda a cui si proverà a dare una risposta.
24/11/2020 12:37
Comune di Pontassieve

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V