MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comune di San Casciano
SanCasciano. Da oggi riapre parzialmente la biblioteca comunale. Il Comune ha definito le norme per accedere allo spazio fisico e ai servizi
Ancora inaccessibili la sezione bambini, le sale studio e lettura, la zona consultazione giornali e riviste e le postazioni internet. Distanze, percorsi segnalati per l’attesa, numero massimo di utenti, igienizzazione, servizi. I cittadini potranno entrare fino ad un massimo di sei persone contemporaneamente. Ai bambini l’accesso è consentito solo se accompagnati da un adulto e per il tempo necessario ai servizi di prestito o restituzione
La cultura sancascianese torna a dialogare nella realtà con i cittadini. E lo fa a partire dalla biblioteca che da oggi riapre i battenti con orari e servizi rimodulati e riorganizzati nel rispetto delle normative e delle misure di sicurezza per gli utenti e i lavoratori. Agli spazi di via Roma si potrà accedere per usufruire esclusivamente del servizio di prestito e restituzione.

Non potranno essere frequentate la sezione bambine/i, le sale studio e lettura, l'emeroteca, ovvero la zona consultazione giornali e riviste, e le postazioni internet. La biblioteca comunale si è dotata di un complesso di norme di comportamento per l’accesso che prevede la presenza di un massimo di 6 utenti contemporaneamente. “All'interno della biblioteca - spiega il bibliotecario Marco Rossetti - dovrà essere sempre mantenuta la distanza interpersonale di 1,8 metri: gli utenti sono quindi tenuti a seguire il percorso indicato dalla segnaletica orizzontale e verticale. In presenza di altre persone già in coda, è necessario sostare in corrispondenza delle tappe intermedie contrassegnate dall'apposita segnaletica posizionata sul pavimento”.

I bambini potranno entrare in biblioteca, purché accompagnati da un solo genitore/adulto, e solo per il tempo necessario alla gestione di prestito e restituzione. Qualora si verifichi un'alta affluenza, gli utenti sono pregati di attendere il proprio turno in coda fuori dall'edificio, rispettando sempre la distanza di sicurezza di 1,8 metri. Tra i dispositivi obbligatori c’è l’utilizzo della mascherina e la procedura di igienizzazione delle mani con le apposite soluzioni disinfettanti poste all'ingresso e all'interno dell'edificio. L'ingresso e l'uscita saranno differenziati in modo da evitare il più possibile l'eventualità di contatto fisico. “Abbiamo verificato l’efficacia dei distanziamenti – spiega l’assessore alla Cultura Maura Masini - e di tutti i dispositivi di sicurezza organizzati con estrema cura da Marco Rossetti e Sara Gremoli. Anche in questa fase della ripartenza si è sentito tutto l’amore per il lavoro e la cultura da parte del nostro personale. Gli utenti dovranno ancora pazientare per compiere gli steps successivi ma questo serve per poter davvero rivivere la biblioteca completamente prima possibile e lontani dai pericoli dal Covid che tanto ci ha tolto in questi mesi”.

Anche per i servizi di prestito e restituzione sono state introdotte importanti modifiche. “Per la restituzione dei documenti non sarà necessario entrare in biblioteca, basterà depositarli nell'apposito box esterno. E' comunque presente anche un contenitore all'interno della biblioteca che sarà possibile utilizzare per le restituzioni. Per quanto riguarda il prestito, ci si potrà rivolgere direttamente agli operatori bibliotecari avendo cura di ridurre al minimo il tempo di sosta”. Il bibliotecario tiene a precisare che “non sarà possibile per l'utente sfogliare i libri o accedere agli scaffali, sarà l'operatore che avrà cura di recuperare il materiale dagli scaffali e consegnarlo in una busta insieme al segnalibro con la scadenza del prestito e ad un piccolo vademecum sul suo corretto trattamento”.

Per prenotare il materiale è preferibile che l'utente prenoti precedentemente il materiale, inviando una richiesta per telefono (055/8256380), via mail (biblioteca@comune.san-casciano-val-di-pesa.fi.it), tramite il servizio di prenotazione Utente Web (accessibile dalla piattaforma OpenWeb previa richiesta di credenziali). Reperito il materiale prenotato, l'utente verrà contattato per il ritiro.

Tanti i servizi on line attivati. E’ possibile consultare il catalogo online dal sito della biblioteca all'indirizzo www.bibliotecasancasciano.ite usufruire della biblioteca digitale DigiToscana MediaLibraryOnLine (MLOL), previa richiesta di credenziali. Si tratta di un portale con funzioni di vera e propria biblioteca digitale che consente di accedere via internet, da qualunque luogo e gratuitamente, a quotidiani, riviste, e-book, musica, banche dati, film, immagini, audiolibri, corsi a distanza. Per info contattare la biblioteca al numero 055.8256380; via mail biblioteca@comune.san-casciano-val-di-pesa.fi.it.
19/05/2020 08:37
Comune di San Casciano

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V