MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comune di Palazzuolo
PALAZZUOLO SUL SENIO: "UN... DUE... TRE..." UNA MOSTRA DEDICATA A RENZO TARABUSI
Dal 5 agosto al 30 settembre 2006 presso l'Oratorio di S. Antonio una mostra interattiva sul grande interprete della comicità italiana del Dopoguerra
Una mostra prestigiosa e significativa per la cultura moderna delle arti visive sarà allestita presso l’Oratorio S. Antonio del Villaggio Ideale d’Italia. Dal 5 agosto al 30 settembre 2006, lo spazio dedicato alle esposizioni del Comune di Palazzuolo sul Senio, ospiterà “Un... due... tre...” la mostra sui cent’anni di Renzo Tarabusi.
Nell’occasione saranno allestiti 13 pannelli con materiale inerente all’attività artistica nel campo del cinema, del teatro e della televisione di Tarabusi. Saranno inserite nel percorso espositivo 40 locandine di spettacoli e di commedie musicali. Inoltre saranno visionabili su grande schermo alcuni esilaranti sketches tratti dalla trasmissione “Un... due... tre...”, “Il Tappabuchi” e “il Giocondo”. Sempre grazie ai moderni supporti multimediali sarà possibile riapprezzare spezzoni di alcuni film celebri sceneggiati dallo stesso Tarabusi come “La Cambiale”, “Il fischio al naso” e “Frenesia dell’estate” a cui si aggiungeranno alcuni caroselli pubblicitari.
Chiuderà questa lunga vetrina sull’attività artistica del poliedrico artista, che a Palazzuolo durante la sua vita trovava momenti di pace e serenità fecondi per la stesura dei suoi più grandi succesi, una documentazione fotografica inedita (120 foto) e costumi di scena.
Il multiforme lavoro di Tarabusi ha abbracciato vari generi, dalla prosa, alle trasmissioni in radio e agli spettacoli in televisione, dalla regia cinematografica alle commedie musicali e alla pubblicità. Con Giulio Scarnicci, costituì una delle grandi realtà del teatro leggero e del varietà italiano. La notorietà a livello nazionale arrivò con la rivista “Chi vuol essere lieto sia” nel 1950-51, per la quale furono premiati con la maschera d’argento. Dal 1951 al 1957 nacquero riviste e commedie musicali con Tognazzi e Vianello, come “Dove vai se il cavallo non ce l’hai” e “Passo doppio”. La televisione aggiunse ulteriori tasselli alla fama: “Un, due, tre”, che consacrò la coppia comica Tognazzi e Vianello, fu il primo grande varietà per il piccolo schermo e durò ben sei anni consecutivi. Seguirono altre trasmissioni di successo, come “Il Giocondo” e “Il tappabuchi” con Raimondo Vianello e Corrado. Quella di Scarnicci e Tarabusi fu una comicità garbata, spesso al limite del geniale. Il successo arrivò in campo teatrale con le commedie "Caviale e lenticchie" (1956) e con "I papà nascono negli armadi" (1959), che debuttarono entrambe con la compagnia di Nino Taranto. Per Macario scrissero la rivista “Tutte donne meno io” (1956), mentre Carlo Dapporto fu il protagonista di sei commedie musicali, come “Il diplomatico” e “L’onorevole”. Per il cinema, sceneggiarono più di trenta film, tra i quali “Il fischio al naso”, “I tromboni di fra’ Diavolo”, “Frenesia dell’estate”, “I gemelli del Texas”.
La fortunata collaborazione finì per la prematura morte di Renzo Tarabusi l’8 giugno 1968 mentre stava lavorando con Scarnicci alla riduzione cinematografica de “L’isola del tesoro”.
19/07/2006 09:57
Comune di Palazzuolo

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V