MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Carabinieri. Campi Bisenzio, denunciati per ricettazione di gasolio 2 soggetti e un altro per appropriazione indebita
Tre arresti dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Firenze per tentato furto aggravato in abitazione
Carabinieri (foto Antonello Serino Met)
Nel pomeriggio di ieri 17 dicembre 2019, durante lo svolgimento di un servizio finalizzato alla prevenzione dei reati contro il patrimonio, una pattuglia dell’Aliquota radiomobile della Compagnia di Signa interveniva in Campi Bisenzio (FI), via Einstein, ove erano state segnalate persone che stavano asportando gasolio dai mezzi in sosta. I Carabinieri, tempestivamente giunti sul posto, avevano modo di accertare che, poco prima, nei pressi del parcheggio antistante la ditta “Officine Galileo Spa”, in via Einstein, due persone avevano prelevato del carburante dal serbatoio di un autocarro in sosta, travasandolo all’interno di taniche in plastica. I malfattori subito dopo si dileguavano a bordo di un Fiat Doblò di colore bianco, mentre l’autocarro si allontanava prima dell’intervento della pattuglia. le ricerche effettuate consentivano di intercettare il Fiat Doblò, che si stava allontanando in direzione Prato, con a bordo due malfattori, uno di origine albanese di anni 35 residente a Montale (PT), e l’altro bulgara, di anni 32 residente a Prato. I due fermati avevano occultato all’interno del Doblò sei taniche colme di gasolio appena prelevato da un camion, per complessivi 150 lt, per un valore commerciale di euro 220 circa. Le prime indagini consentivano di verificare che il carburante in questione era provento di appropriazione indebita. in particolare un camionista italiano di anni 45, residente a Napoli il quale, per poche centinaia di euro, si era in precedenza accordato con i due malfattori per l’illecita vendita, consentendogli di prelevarlo direttamente dai serbatoi. Il mezzo risultava essere di proprietà di una ditta campana per il quale l’autista lavorava. Il conducente del mezzo veniva rintracciato nel comune di Piacenza dai Carabinieri di quel Comando quando ormai pensava di essere riuscito a farla franca, grazie all’esame del sistema di localizzazione satellitare installato sull’Iveco Stralis 480, dal quale era stato prelevato il gasolio. Il carburante rinvenuto veniva sequestrato e affidato a idonea struttura per la custodia. I due soggetti sono stati denunciati per ricettazione in concorso, mentre il conducente del mezzo per appropriazione indebita

Firenze – Tre arresti dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Firenze per tentato furto aggravato in abitazione

Nel tardo pomeriggio di ieri, due equipaggi del Nucleo Radiomobile, attivati tramite il 112 dal figlio della vittima, hanno tratto in arresto tre persone, un 22enne italiano, un coetaneo serbo ed un 19enne kosovaro, residenti nelle Province di Pisa e Firenze, responsabili di tentato furto in abitazione.
Il fatto è accaduto nella serata di ieri a Firenze, all’interno del giardino di un’abitazione in via del Poggio Imperiale. Vittima dell’intrusione, la proprietaria che sola in casa si accorge di rumori provenienti dal giardino. Avvicinatasi alla porta-finestra, vede tre soggetti già all’interno della pertinenza aggirarsi con torce in mano. La povera donna, ancorché impaurita, fortunatamente riusciva ad avvisare telefonicamente i familiari mentre i tre, accortisi di essere stati scoperti, si danno alla fuga.
Il figlio della signora, che stava rientrando a casa, incrociava una Ford Fiesta ove a bordo verosimilmente potevano trovarsi i malviventi che stavano cercando di allontanarsi. Si metteva quindi al telefono con l’operatore del 112 e mantenendosi a distanza e costante contatto con la Centrale Operativa dei Carabinieri, riusciva a seguirli segnalando di volta in volta la posizione. Nel frattempo due pattuglie del Nucleo Radiomobile, coordinate in tempo reale dalla stessa Centrale, riuscivano ad individuare e bloccare in Via Villani l’autovettura con a bordo i malviventi.
Il tentativo dei tre di nascondere nella macchina le torce, i guanti e due grossi cacciavite che sarebbero serviti per entrare nella casa, è risultato inutile: infatti, l’immediata perquisizione dei soggetti e dell’autovettura ha permesso di trovarli, nascosti in un vano ricavato lateralmente al cassetto del cruscotto. Inoltre, le immagini recuperate del circuito di videosorveglianza della casa, hanno ulteriormente confermato la piena responsabilità dei tre quali autori del fatto.
Per loro sono scattate le manette e nella mattinata odierna, all’esito dell’udienza per direttissima, il Tribunale ha applicato nei loro confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari
18/12/2019 14:12
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V