MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Camera di Commercio di Firenze
Frena la produzione manifatturiera fiorentina
Il report dell'Ufficio studi della Camera di commercio registra un primo semestre 2019 in netto rallentamento. Bene fatturato, export e occupazione. Il quadro è incerto e le aziende riducono il magazzino
Nei primi due trimestri del 2019 l'industria manifatturiera fiorentina ha mostrato un chiaro indebolimento, con una decelerazione della variazione tendenziale nel primo trimestre rispetto alla chiusura del 2018 (da +5,9% a +0,8%) e una netta contrazione nel secondo trimestre (-2,8%). A fronte del rallentamento della produzione, il fatturato ha mantenuto una dinamica positiva (+5,3% nel primo trimestre e +7,6% nel secondo). E’ quanto emerge dal report sulla congiuntura manifatturiera nella Città Metropolitana realizzato dalla Camera di commercio di Firenze. L’indagine, svolta tra settembre e ottobre 2019, ha riguardato un campione di 230 unità locali manifatturiere con almeno cinque addetti.

Si interrompe quindi un ciclo che aveva mantenuto un buon tono almeno fino a tutto il 2018, per effetto di una pesante fase di decumulo delle scorte del tutto eccezionale, correlata alla moderazione della domanda interna e al deterioramento delle aspettative per le imprese manifatturiere. Si mantengono su ritmi elevati la dinamica occupazionale e le vendite estere: nel primo caso questo è dovuto a un mercato del lavoro locale dinamico e con un maggior ritardo di risposta rispetto all'andamento dell'attività manifatturiera; riguardo alle vendite, il dato si accompagna a un’ottima performance delle esportazioni in aggregato, insieme a un valido sostegno dei settori di specializzazione, anche se gli ordinativi esteri hanno gradualmente attenuato il ritmo di variazione fino a diventare negativi nel secondo trimestre (-2,2%), lasciando intravedere nel breve termine una probabile diminuzione del flusso di vendite estere.

“L’economia fiorentina tiene, nonostante l'attuale fase di debolezza della congiuntura legata alle incertezze sulle prospettive internazionali per lo scontro commerciale in atto tra Stati Uniti e Cina, e per i dazi americani nei confronti dei prodotti europei, ma il rallentamento della produzione è un dato che non deve essere sottovalutato – commenta Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di commercio di Firenze -. A livello nazionale e locale dobbiamo utilizzare tutte le leve possibili e mai come in questi momenti c'è bisogno di una convergenza su progetti in grado di attivare investimenti e di migliorare l'efficienza del territorio. Le priorità sono la digitalizzazione (delle imprese e della Pubblica amministrazione), le infrastrutture (da potenziare in chiave regionale) e la formazione per rispondere a un mercato del lavoro che oggi nell'area fiorentina fatica a trovare le figure professionali di cui ha bisogno”.

Quadro sintetico congiuntura manifatturiera (come immagine allegata)

Il report completo è scaricabile a questo link [http://bit.ly/rappcongiuntura]
02/12/2019 14:58
Camera di Commercio di Firenze

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V