MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
2 arresti per furti presso l’outlet The Mall
Con dispositivi antitaccheggio avevano sottratto merce per 25mila euro
I militari della Stazione Carabinieri di Reggello, unitamente ai colleghi del NORM della Compagnia di Figline Valdarno, ieri pomeriggio hanno tratto in arresto una coppia di serbi (K.N. classe ’70 e K.E. classe ’94), entrambi senza fissa dimora sul territorio nazionale e pregiudicati, poiché colti nella flagranza di furto aggravato continuato ed in concorso.
I 2, a bordo di una vettura di grossa cilindrata con targa francese, erano stati segnalati da alcuni cittadini come sospetti, per cui i Carabinieri hanno subito predisposto un accurato servizio di osservazione nei pressi del parcheggio del Luxury Outlet THE MALL di Leccio, ove era stata rintracciata la vettura.
I carabinieri, quindi, hanno documentato come gli indagati si recassero alternativamente e a più riprese presso l’autovettura depositando varia merce, finché, notato come i due venissero inseguiti da alcuni commessi del negozio “Moncler” ove avevano tentato un altro colpo, li hanno bloccati.
La conseguente perquisizione personale e veicolare ha permesso di conclamare l’ipotesi di furto aggravato e documentare anche quella di ricettazione in concorso, per cui verranno deferiti in stato di libertà, attraverso il rinvenimento di:
un giubbotto “potenziato” attraverso l’installazione di dispositivi elettronici per l’elusione del sistema di anti – taccheggio;
un grosso magnete utilizzato per rimuovere le placche anti – taccheggio dalla merce;
diversi arnesi da scasso e barbe finte utilizzate per travisarsi;
denaro contante in valuta europea, americana, svizzera, ungherese e serba;
merce appena asportata dai negozi “Tom Ford”, “Valentino” e “Scervino” siti presso l’outlet THE MALL per un valore commerciale di circa 12.000 €, prontamente riconosciuta e restituita agli aventi diritto;
merce illecitamente detenuta e provento di furto ai danni di altri negozi di grandi firme, tra cui “Valentino”, per un valore commerciale di oltre 25.000 €, per cui sono in corso le operazioni di identificazione degli aventi diritto.
I 2 serbi sabato mattina verranno giudicati con il rito direttissimo.

Firenze: Furto di rame e attrezzi, denunciati i responsabili e recuperata la refurtiva

Ieri mattina il titolare di un’impresa di pulizie si era accorto che presso il magazzino della sua ditta, nel quartiere Rovezzano di Firenze, erano state rubate diverse centinaia di metri di cavi elettrici in rame nonché una motosega. Viene allertata la Stazione Carabinieri di Firenze Rovezzano il cui personale giunge sul posto per le attività di sopralluogo e la visione dei filmati di videosorveglianza dell’attività. Dall’analisi delle immagini i militari scorgono due soggetti a loro noti. Si tratta di due rom, un uomo ed una donna, dimoranti nel vicino insediamento abusivo di via C.A. Dalla Chiesa. In particolare l’uomo è soggetto ben noto poiché già arrestato dai Carabinieri di Rovezzano per una rapina perpetrata a febbraio ad un ristorante giapponese della zona. Immediatamente gli operanti si recano presso l’accampamento dove, rintracciata la coppia di rom, all’interno di alcuni sacchi neri della spazzatura rinvengono l’intera refurtiva, poi restituita al legittimo proprietario. Per i due è scattata la denuncia per furto aggravato in concorso.

FIRENZE – Via Santa Caterina da Siena. Denunciato un 21enne gambiano per tentata rapina impropria.

Nella serata di ieri, presso il punto vendita di un supereroe in via Santa Caterina da Siena, nei pressi della stazione ferroviaria Santa Maria Novella, un cliente ha notato un ragazzo, un 21enne del Gambia, regolare sul territorio nazionale, che occultava un pacchetto di biscotti ed una confezione di cous cous all’interno del proprio zaino per poi tentare di oltrepassare le casse, senza pagare la merce.
Il cliente immediatamente avvisava la responsabile del punto vendita che, insieme al cliente che lo aveva segnalato, ha intimato al 21enne di pagare la merce. Il gambiano, per tutta risposta, si innervosiva e sferrava uno schiaffo alla donna, ma subito dopo si calmava e restituiva i prodotti attendendo l’arrivo di una pattuglia del Nucleo Radiomobile che, dopo aver sentito le parti, lo ha denunciato a piede libero.
01/11/2019 18:27
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V