MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Firenze. Sorpreso a spacciare sostanze stupefacenti, si scaglia contro i carabinieri: arrestato cittadino senegalese
Arrestato anche un 20enne italiano per rapina aggravata. Rapina in strada a Campi Bisenzio e denunziati a Empoli 4 minori per aver rubato della marijuana (legale)
Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Firenze arrestavano in flagranza del reato di resistenza a pubblico ufficiale, N.I., 29enne, senegalese, pregiudicato. Il predetto, sorpreso dai militari operanti nei pressi del “Mc Donald” di Piazza Stazione a cedere sostanza stupefacente a un suo connazionale, riuscito a dileguarsi, allo scopo di assicurarsi la fuga spintonava gli stessi militari. Con l’ausilio di altra pattuglia giunta sul posto, lo stesso veniva quindi bloccato e tratto in arresto.
L’arresto è stato convalidato.

In Viale Giannotti a Firenze, arrestato un 20enne italiano per rapina aggravata.
Nella serata di ieri, numerose chiamate giunte al numero di emergenza 112 segnalavano la presenza, in piazza Gavinana, di un ragazzo che discuteva animatamente con una donna, una italiana di 22 anni e senza fissa dimora, per poi aggredirla fisicamente, schiaffeggiandola e tirandole i capelli. Alcuni passanti tentavano di prestare soccorso alla ragazza tentando di bloccare il giovane, che riusciva a divincolarsi dalla presa e ad estrarre un coltello con cui cercava di colpire la malcapitata ed i presenti. Il malvivente, che nel frattempo si era dato alla fuga, veniva individuato da tre equipaggi del Nucleo Radiomobile in via De Santis, grazie alle indicazioni fornite da alcuni passanti, in particolare da un tassista e da un motociclista che lo avevano seguito a distanza.
Alla vista dei militari, il soggetto, identificato in un 20enne italiano, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, lanciava a terra un coltello a serramanico e dava in escandescenza, a causa di intossicazione dovuta all’assunzione di alcool e stupefacenti, inveendo nei confronti degli operanti. Dopo averlo bloccato ed affidato alle cure dei sanitari del 118, i militari rintracciavano la parte offesa che riferiva di essere stata aggredita dal ragazzo fermato, che è il suo fidanzato, dopo aver prelevato 50 euro da un bancomat che le strappava di mano. La banconota, infatti, veniva rinvenuta all’interno degli slip del 20enne e restituita alla donna.
Il 20enne veniva, pertanto, dichiarato in stato di arresto per rapina aggravata ed è stato associato alla casa circondariale di Sollicciano

Campi bisenzio. Rapina in strada.
La scorsa notte, i Carabinieri della Stazione di San Piero a Ponti sono intervenuti in via Torricella poiché era stata segnalata una rapina. Nella circostanza, un cittadino cinese 34enne, imprenditore, riferiva che mentre parcheggiava la propria autovettura veniva avvicinato da 4 persone travisate che, sotto la minaccia di una pistola, lo costringevano a consegnare il denaro che aveva addosso più monili in oro in suo possesso (catenina e anello). La vittima non era in grado di fornire utili indicazioni al riconoscimento degli autori. I malviventi, che si allontanavano a bordo di autovettura, per assicurarsi la fuga aggredivano il 34enne, colpendolo con pugni al viso. La vittima, rifiutava le cure da parte del personale 118. Indagini in corso.

Empoli. Denunciati 4 minori per aver rubato della marijuana (legale).
I Carabinieri della Compagnia di Empoli hanno denunciato a piede libero tre 16enni ed un 17enne, tutti italiani, per furto aggravato in concorso.
Nel pomeriggio del 19 ottobre scorso, il proprietario di un appezzamento di terreno coltivato a canapa light, ovvero a basso contenuto di thc, regolarmente denunciato e situato nel comune di Castelfiorentino, insieme ad un suo dipendente, avevano sorpreso 4 ragazzi che, dopo aver tagliato la rete di recinzione del campo, avevano sottratto diverse fronde di cannabis sativa.
Nell’immediatezza venivano bloccati solo 2 dei 4 giovani, mentre gli altri si erano dileguati a bordo di scooter, con le fronde sottratte.
Gli accertamenti che sono seguiti hanno permesso di identificare anche gli altri due minorenni partecipi alla “bravata”.
Il danno patito ammonta a circa 2000 euro.
31/10/2019 13:25
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V