MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Controlli dei Carabinieri Forestali sui tagli boschivi: tagliatori non in regola con il permesso di soggiorno
Denunciati operai e titolare della ditta. Sanzioni per 4.500 euro. L’attività di controllo si è svolta nel Comune di Gambassi Terme
Carabinieri Forestali (foto Antonello Serino Met)
Militari della Stazione Carabinieri Forestale di Empoli (FI), si sono recati in località “La Fungaia” del Comune di Gambassi Terme (FI),  al fine di eseguire un controllo su un taglio boschivo in corso. Giunti sul posto constatavano la presenza di due soggetti nei pressi dell’imposto della legna tagliata ed accatastata. Gli stessi sono stati identificati in due cittadini di nazionalità albanese, non in regola con il permesso di soggiorno. Per i due è stato contestato il reato di  soggiorno illegale e quindi segnalati alla Procura della Repubblica di Firenze, in quanto gli stessi risultano non avere permesso di soggiorno, né visto turistico o altro documento attestante la presenza legale nel territorio dello Stato italiano.
Dagli accertamenti condotti dai militari è stata individuata la ditta boschiva che aveva in carico l'esecuzione del taglio ed eseguito un controllo sulle maestranze che operavano sul cantiere. Per i due soggetti identificati il titolare della ditta non è stato in grado di attestare la regolare assunzione. Per questo il titolare della ditta boschiva e datore di lavoro, acquirente del bosco oggetto di taglio, è stato segnalato all’A.G..
Sono state poi elevate sanzioni amministrative  per un totale di € 4.500 a carico del titolare della ditta e delle maestranze, ai sensi della Legge regionale Toscana n. 39 del 2000 e seguente Regolamento applicativo, per omissione degli obblighi relativi al tesserino di identificazione ed irregolarità riscontrate sul taglio boschivo. Si ritiene opportuno ricordare che le imprese boschive a partire dal 1° gennaio 2018 devono garantire la riconoscibilità del personale tramite apposito tesserino di identificazione da esibire assieme ad un documento di identità. Si riscontra sempre più spesso l’impiego di persone irregolari nei cantieri forestali per la natura stessa del luogo di lavoro impervio e poco visibile, che consente di coprire posizioni non lecite, come la mancanza del permesso di soggiorno.
22/08/2019 11:31
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V