MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa
Fondi regionali per acquistare alloggi da destinare a case popolari
Bandi in tutti gli 11 comuni dell’Unione, info sui singoli siti web
Tutti i comuni dell’Empolese Valdelsa informano di avere approvato un bando per selezionare sul mercato privato immobili o appartamenti, immediatamente disponibili ed assegnabili, da acquistare e destinare ad Edilizia Residenziale Pubblica, le cosiddette case popolari. Il bando nasce a seguito dell’avviso pubblico della Regione Toscana che ha messo a disposizione sul territorio regionale 15 milioni di euro per i Comuni toscani interessati ad incrementare il proprio patrimonio di alloggi ERP.

I comuni di Castelfiorentino, Cerreto Guidi, Certaldo, Fucecchio, Montespertoli hanno pubblicato ciascuno il proprio bando. I Comuni di Empoli, Capraia e Limite, Montelupo Fiorentino e Vinci hanno invece pubblicato un solo bando nell’intendo di fare un'unica commissione di gara ed un'unica graduatoria delle eventuali proposte d'acquisto; stesso iter per Gambassi Terme e Montaione. I soggetti interessati ad alienare i propri immobili – sia persone fisiche che persone giuridiche – devono fare riferimento ciascuno al bando emesso dal comune nel quale si trova l’immobile che si desidera vendere. Il patrimonio immobiliare, anche se gestito tramite Publicasa, rimane infatti nel patrimonio di ciascun singolo Ente.

I bandi pubblicati hanno comunque tutti le medesime caratteristiche, tra le quali si segnalano le seguenti. Gli alloggi devono corrispondere ad un intero fabbricato, o porzione con almeno 4 alloggi gestibile autonomamente con autonomia funzionale rispetto all’uso delle parti comuni. Gli immobili di nuova costruzione o integralmente recuperati devono essere completamente ultimati, liberi da persone, conformi allo strumento urbanistico vigente, in possesso di agibilità, immediatamente accessibili ed assegnabili. Qualora si tratti di immobili in corso di ultimazione dovrà essere garantita l'agibilità entro 6 mesi dalla scadenza della procedura di selezione; se fossero necessari lavori di lieve entità, necessari per rendere l’immobile idoneo all’assegnazione, possono anche essere eseguiti direttamente dal soggetto gestore sottraendo il costo dal prezzo riconoscibile all’immobile. Gli immobili devono avere una classe energetica non inferiore alla B, alla stipula del preliminare di compravendita non devono essere gravati da ipoteche, mutui, diritti reali di godimento, vincoli di qualsiasi natura e specie, derivanti anche da sequestro o pignoramento, nonché da ogni eventuale iscrizione o trascrizione pregiudizievole, da vincoli contrattuali o obbligatori.

Per tutte le informazioni sulle caratteristiche, sul prezzo massimo riconoscibile, sui requisiti dei soggetti proponenti, condizioni di esclusione, su modalità e termini di presentazione delle proposte di vendita, e sulle date di scadenza dei diversi bandi pubblicati in ciascun Comune, si invita a fare riferimento al sito internet del Comune dove si trova l’immobile che si desidera alienare.
28/06/2019 15:09
Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V