MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comune di Vinci
Torna a Vinci la Festa della Musica: la IV edizione è dedicata a Faber
Appuntamento il 21 giugno al Parco dei Mille, dalle ore 17 fino a tarda sera
Torna a Spichio-Sovigliana la Festa della Musica, con laboratori, lezioni a cielo aperto e la musica di De Andrè. È giunta ormai alla venticinquesima edizione in Italia (la quarta a Vinci) la festa che porta la musica nelle strade di tutta Europa. Grazie alla collaborazione tra il Comune di Vinci ed il CFCM - Centro di Formazione e Cultura Musicale di Sovigliana e la gentile ospitalità della Sagra della Chiocciola, il 21 giugno a partire dalle 17 e fino a sera il Parco dei Mille si riempirà di strumenti, suoni e melodie.

Alle partire dalle 17 fino alle 19 nel parco, gli insegnanti del CFCM vi aspetteranno nelle loro “aule a cielo aperto” per provare a cantare e a suonare gli strumenti che più vi incuriosiscono.

Dalle 17.30 alle 18.30 sempre nel parco ci saranno le rappresentazioni finali dei progetti di musica e teatro seguiti dagli operatori specializzati del CFCM per conto della Cooperativa Colori, un momento di condivisione all'ombra degli alberi per capire la forza della musica come linguaggio universale.

Infine, alle 21 nell'anfiteatro del Parco dei Mille allievi, amici ed insegnanti del CFCM canteranno e suoneranno le canzoni più celebri di Fabrizio De Andrè.

“Si tratta di una scelta delicata - spiega Patrizio Castiglia, direttore artistico del CFCM - De Andrè è un maestro, un monumento della canzone dello scorso secolo. È l'idea di perfezione della voce, dell'interpretazione e della composizione lirica. Per questo le critiche arrivano facilmente nel caso delle molte cover band che si cimentano con il repertorio di Faber. Ho sentito persino dire che le sue canzoni non siano adatte a essere portate nelle scuole di Musica, sia per i testi spesso espliciti che per il ‘rispetto’ che si deve a certe canzoni e a certa musica. Personalmente le trovo critiche poco fondate, sarebbe come dire a un giovane pianista di non suonare Bach, oppure a un violinista di non ‘sciupare’ Corelli. Si tratta di studio e divulgazione, gli adolescenti di oggi non conoscono molto De Andrè, ascoltano (o forse ‘sentono’) altre forme di musica, più “contemporanee”.
19/06/2019 09:38
Comune di Vinci

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V