MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Carabinieri. A Figline denunciati tre cittadini bulgari per “porto di coltello” e “possesso di carte di pagamento contraffatte”
Deferiti in stato di libertà stante l’assenza di precedenti penali. A Bagno a Ripoli accoltellato un 60enne per tentata truffa dello specchietto: indagini in corso. A Scandicci arrestati due uomini per spaccio
La sera del 16 aprile i Carabinieri della Compagnia di Figline Valdarno (Aliquota Radiomobile e Stazione di Reggello) hanno deferito in stato di libertà 3 soggetti bulgari di 36 (2 di loro) e 43 anni, trovati in possesso di un coltello a serramanico, senza giustificato motivo, e di 2 carte di pagamento emesse da Istituti di Credito bulgari e palesemente contraffatte.

Il tutto è partito da un controllo di routine eseguito dalla pattuglia dell’Aliquota Radiomobile nei pressi del bancomat dell’ufficio postale di piazza Mazzanti ad Incisa ove i tre sostavano, 2 in auto ed uno nei pressi della cash – machine.
Alle domande dei militari, i 3 stranieri hanno risposto con informazioni evasive e contrastanti, quindi, ad un più approfondito controllo, svolto unitamente ad una pattuglia della Stazione di Reggello, sono stati rinvenuti e sequestrati:

- un coltello a serramanico, nascosto nel bracciolo dell’auto, e dotato di una lama da 5 cm;
- n.2 carte di debito bulgare, intestate a terze persone e palesemente contraffatte per tipo di materiale e struttura (in una mancava la banda magnetica e l’altra presentava la data di scadenza 11/2018).

A quel punto i Carabinieri, hanno ravvisato i reati di:
- porto di armi od oggetti atti ad offendere;
- indebito utilizzo e falsificazione di carte di credito e di pagamento in concorso,
procedendo, stante l’assenza di precedenti penali e le circostanze accertate, al loro deferimento in stato di liberta'.

BAGNO A RIPOLI: TENTATA TRUFFA DELLO SPECCHIETTO, UOMO ACCOLTELLATO.

Nella serata del 16 aprile, un 60enne agricoltore della zona, mentre stava rincasando a bordo della propria autovettura, in via di Rosano nel Comune di Bagno a Ripoli (FI), veniva avvicinato da una seconda automobile, la quale, dopo un breve tratto, indicava all’uomo di fermarsi a lato della carreggiata, come effettivamente si verificava. Nella circostanza, l’autista del secondo veicolo, dopo essersi avvicinato al finestrino della vittima, richiedeva 50 Euro a risarcimento di un presunto danno procurato al suo specchietto.

Al rifiuto, il richiedente estraeva un coltellino e colpiva l’agricoltore ad un braccio ed una coscia, dandosi a precipitosa fuga. Il ferito, portatosi presso l’Ospedale di “S. Maria Annunziata” di Bagno a Ripoli, otteneva 10 giorni di prognosi per le ferite riportate. Sul caso indagano i Carabinieri del Nucleo Operativo Oltrarno insieme ai colleghi di Bagno a Ripoli.

Scarperia-Scandicci-Firenze. Arrestati due uomini trovati in possesso di droga.
Nel tardo pomeriggio del 16 aprile, tra Firenze e Scandicci, i Carabinieri della Stazione di Scarperia hanno tratto in arresto per detenzione illecita di sostanza stupefacente L.D., aretino di 55 anni e R.L. marocchino di 38 anni, entrambi già noti alle Forze dell’Ordine. Nel corso di un mirato servizio svolto nel primo pomeriggio di ieri, il 55enne è stato fermato in via Vivaldi in Scandicci, a bordo del proprio motociclo, e sorpreso in possesso di uno involucro contenente circa 18 grammi di cocaina, occultati sotto la sella del mezzo. I successivi accertamenti hanno consentito il rinvenimento di circa 70 grammi di hashish e 2 bilancini di precisione. Nello stesso contesto, poco dopo, a Firenze in via del Roccolungo, gli operanti hanno controllato anche il 38enne che è stato sorpreso in possesso di un involucro contenente 25 dosi di cocaina, occultati sulla sua persona. Lo stupefacente e il materiale rinvenuti sono stati posti sotto sequestro. I due saranno giudicati con il rito direttissimo nella mattinata odierna.
17/04/2019 10:19
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V