MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Ufficio Stampa Associato del Chianti
“Sogniamo più forte della paura”. Saverio Tommasi presenta il suo libro con i genitori di Barberino Tavarnelle
L’evento si terrà sabato 6 aprile alle ore 16 presso l'Aula Magna dell'Istituto Scolastico Don Milani a Tavarnelle
L’iniziativa è promossa dal Comitato dei Genitori Don Milani Barberino Tavarnelle

Esperienze letterarie in viaggio, organizzate e condivise dalle famiglie del territorio di Barberino Tavarnelle. E’ la prima volta nel Chianti per Saverio Tommasi che approda tra le colline fiorentine con il suo nuovo libro “Sogniamo più forte della paura”. L’occasione per conoscere talento e pensieri dello scrittore, blogger fiorentino, conosciuto anche come autore di documentari e inchieste video per Fanpage.it, è un incontro pubblico organizzato dal Comitato dei Genitori Don Milani Barberino Tavarnelle, patrocinato dall'Unione Comunale del Chianti Fiorentino e dell'Istituto Comprensivo Don Lorenzo Milani. L’iniziativa si terrà sabato 6 aprile alle ore 16 presso l'Aula Magna dell'Istituto Scolastico Don Milani a Tavarnelle Val di Pesa ed è aperta a tutti.

Nelle sue storie, tra le voci che popolano libri e interpretazioni, il ruolo del narratore non è il solo ad attrarre lo scrittore. La penna che scorre e dà forma all’intreccio ama calarsi nei diversi personaggi che scaturiscono dalla sua immaginazione, intente a svelare le verità, anche quelle più scomode, rompere gli schemi, sperare di cambiare il mondo immaginando un futuro migliore. E’ in questa dimensione, aperta e ricettiva, che Saverio Tommasi costruisce spazi di interpretazione e ricerca-attiva del mondo che lo circonda. L’attore e autore di origine fiorentina vive a pieno e con consapevolezza le storie che racconta; tra le pagine di un libro o sulle tavole di un palcoscenico, interpreta e osserva dall’interno i personaggi che genera e da questi si lascia guidare. “Acquisisco i movimenti, ne modulo la voce – ammette lui stesso - la libertà è un'esperienza che richiede grande impegno personale, capacità di stare insieme, contaminarsi e con-dividere”.

Anche il Chianti avrà l’onore di ospitare l’autore, reduce dal grande successo ottenuto con “Siate ribelli, praticate gentilezza”. La presentazione del libro “Sogniamo più forte della paura”, edito nel 2018 da Sperling & Kupfer, è stata organizzata dal Comitato dei Genitori, da tempo impegnato nella promozione di iniziative di approfondimento a sostegno dei genitori, degli insegnanti e degli educatori. “Siamo felicissimi di poter condividere questa occasione con Saverio Tommasi – dichiara Valentina Cerrini del Comitato dei genitori - autore di un libro che apre un orizzonte nuovo sulle esperienze quotidiane e sfoglia una storia nella quale tutti noi, a qualunque età, possiamo identificarci con i nostri sogni e le nostre paure; con questa iniziativa vorremmo offrire uno spunto di riflessione sui vari temi che emergono dalla favola, di segno positivo e negativo, tra cui il coraggio e la determinazione, necessari a far fronte alle diverse problematiche della vita, il fenomeno del bullismo e la negazione dei diritti, vorremmo che Tommasi ci raccontasse quanto è importante sollevare il tappeto e raccoglierne la polvere, crederci e sognare”. Il comitato dei genitori ha realizzato nel corso degli anni progetti che contrastano il bullismo e il cyberbullismo e iniziative che promuovono la cultura dei diritti e della legalità. La presentazione del libro sarà arricchita da letture e performaces. Ingresso libero.

Il libro

Capita di rado di rendersi conto dell'ultima volta in cui si fa qualcosa. L'ultimo gelato dell'estate, l'ultimo abbraccio a un amico che poi muore o parte, l'ultima canzone che poi la serata finisce. Quando ancora vedeva le rondini volare in cielo a primavera, Filadelfia non sapeva che sarebbero state le ultime. Poi più niente. E neanche libellule, lumache, pesci nel fiume. Perché il mondo si era fatto grigio e sporco. Filadelfia ha sedici anni. Altissima, magra, cento soprannomi che le hanno rifilato i bulli della scuola, si è appena trasferita in una nuova città, in cerca di altri colori e di giorni meno difficili. Perché, nonostante tutto, ci prova a sognare più forte. È così che le ha insegnato suo nonno, che sa tante cose e sembra venuto, più che da un'altra epoca, da un altro pianeta. Lui, questo mondo in cui non ci si saluta più per risparmiare sulle parole e si ringhia davanti a una tastiera, non lo riconosce più. E non si dà pace per quegli alberi spogli e quel fiume logoro per gli scarichi della fabbrica di Ilvo, il principale imprenditore della zona. Il giorno in cui il nonno sparisce, tocca a Filadelfia mettersi alla sua ricerca. E si troverà a fare molto più di questo. Si batterà per salvare tutto ciò in cui crede, senza sapere se ce la farà, ma non avendo altra scelta che provarci. Una favola moderna che con ironia, dolcezza e un tocco di magia ci invita a non perdere la speranza di poter cambiare questo mondo malconcio.
03/04/2019 14:11
Ufficio Stampa Associato del Chianti

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V