MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Prefettura di Firenze
Giorno della memoria in Palazzo Medici Riccardi
Interventi del prefetto, del rabbino capo e del rettore. Consegna delle medaglie d’onore agli ex deportati. Presenti in sala il sindaco Nardella e l’arcivescovo Betori
Gli studenti di alcune scuole dell’area metropolitana fiorentina sono stati i protagonisti della cerimonia, che si è svolta oggi a Palazzo Medici Riccardi, per celebrare il “Giorno della memoria 2019”. Una ottantina di ragazze e ragazzi della scuola media “Dino Compagni” di Bagno a Ripoli, della scuola media “Altero Spinelli” di Scandicci e dell’istituto alberghiero “Aurelio Saffi” di Firenze hanno partecipato alla manifestazione portando i loro contributi. Alcuni hanno letto brani, altri hanno esposto i risultati di una ricerca, altri ancora hanno suonato pezzi musicali. Testimonianze molto sentite che hanno aggiunto un particolare significato ad un evento molto partecipato. Dopo i saluti del prefetto Laura Lega, hanno parlato il rabbino capo della comunità ebraica fiorentina, Amedeo Spagnoletto, e il rettore dell’Università di Firenze, Luigi Dei, che è intervenuto con la Lectio “Primo Levi fra chimica, letteratura e memoria”. “La democrazia ha bisogno di memoria, ha detto il prefetto Laura Lega. Oggi si incrocia la memoria privata delle famiglie, i cui congiunti hanno vissuto la terribile esperienza dei campi di sterminio, con la memoria collettiva della nostra comunità nazionale, che deve rimanere viva e che ha bisogno di essere costantemente alimentata, soprattutto nei più giovani”.

E’ seguita la consegna delle medaglie d’onore del Presidente della Repubblica agli ex deportati della provincia di Firenze nei campi di prigionia nazisti durante il secondo conflitto mondiale. I riconoscimenti, attribuiti alla memoria, sono stati assegnati dal prefetto Laura Lega e dagli amministratori dei comuni di residenza dei familiari che hanno ritirato il riconoscimento: per Gennaro Strino era presente il sindaco di Reggello Cristiano Benucci, per Pompeo Giacomo Basso il vice sindaco di Scandicci Andrea Giorgi e per Dino Calistri l’assessore fiorentino Massimo Fratini.

Tra le autorità presenti nel salone Carlo VIII, il sindaco di Firenze Dario Nardella e l’arcivescovo Giuseppe Betori.
25/01/2019 17:39
Prefettura di Firenze

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V