MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Anci
Il potenziale delle Città medie per lo sviluppo dell’Italia
Parte da Arezzo il road show Anci
CITTÀ MEDIE - COLONNA PORTANTE E LABORATORIO PER IL PAESE. PARTE DA AREZZO ROAD SHOW ANCI
[07-05-2018]

“Questo road show è stato fortemente voluto e promosso dalla consulta delle Città medie che presiedo per dare valore e visibilità a territori che rivestono un ruolo cruciale non solo nell’economia del Paese, ma ha anche nel sistema della formazione, della ricerca, del welfare e della gestione dei servizi, senza dimenticare il ruolo cruciale di ‘nodo funzionale’ di un’area territoriale che va molto al di là dei confini della città”. Lo ha ribadito Nicola Sanna, sindaco di Sassari, aprendo oggi pomeriggio i lavori ad Arezzo del road show “Il potenziale delle Città medie per lo sviluppo dell’Italia”, che proseguirà anche domani, martedì 8 maggio. Quella di Arezzo è la prima tappa dell’evento itinerante per conoscere e promuovere lo sviluppo sostenibile e l’eccellenza dei territori: “Un modello di città - ha sottolineato Sanna - basato spesso su politiche più efficaci e su una migliore qualità della vita rispetto alle città metropolitane”
Sulla stessa lunghezza d’onda il segretario generale dell’Anci Veronica Nicotra. “Se le città metropolitane ne rappresentano il motore, le Città medie sono senza dubbio la colonna vertebrale del nostro Paese. Questo – sottolinea – sia per le eccellenze e lo straordinario potenziale territoriale in esse radicati, ma anche perché le Città medie sono il ‘Laboratorio Italia’ per le sperimentazioni territoriali del nostro Paese”.
Tali realtà urbane sono “il terreno più fertile, per dimensione, qualità dei servizi e della vita, capacità gestionale e funzionale, dove – spiega ancora il segretario generale - testiamo buone pratiche che poi replichiamo nelle grandi città. Non possiamo tagliarle fuori da una strategia urbana Paese sistemica e unitaria per generare crescita di capitale e Pil nazionale”. Da qui l’idea Anci di un road show che dopo Arezzo toccherà Sassari, Cosenza, Pavia, Cuneo e Parma “con lo stesso obiettivo: dare voce alle città medie e sostenere progetti urbani innovativi”.
Soddisfatto dell’iniziativa del road show anche il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli. “Con la mia amministrazione, ho voluto subito aderire alla Consulta delle città medie, perché può essere una buona leva per chiedere, insieme ad altre realtà simili alla nostra e con esigenze analoghe, delle risorse al governo. Più voci, sicuramente, si fanno sentire meglio di una sola”, osserva il sindaco aretino. Che aggiunge: “Arezzo è stata scelta come città simbolo della manifattura di qualità, in particolar modo per l'oro, e per questo parteciperanno al confronto altre realtà con la stessa caratteristica, in diversi settori produttivi. Non a caso la due giorni coincide con Oro Arezzo che i nostri ospiti avranno anche l’occasione di visitare.
Infine, plaude al road show anche il presidente del Gse, Francesco Sperandini. “Con Anci valorizziamo il potenziale delle città medie per lo sviluppo dell’Italia. La provincia è l’asse portante e la colonna vertebrale del nostro Paese, lo caratterizza e lo rende unico nel panorama internazionale. In un mondo globalizzato che procede a tappe forzate verso una urbanizzazione di megalopoli, la Città media - conclude il presidente Gse - rende unico il Bel Paese, e va valorizzata al massimo per realizzare lo sviluppo nell’ottica della sostenibilità”.
07/05/2018 17:25
Anci

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V