MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comune di Certaldo
Italia e Moldova più vicine col "Patto di amicizia" Certaldo - Puhoi
Da un’iniziativa di beneficenza fino all’incontro tra popolazioni che già da anni interagiscono e convivono in armonia. “Un’amicizia che nasce da tradizioni comuni e che farà bene a entrambi”
L’Italia e la Moldova sono ora più vicine. E’ stato siglato ieri sera, il dodici marzo 2018, nella Casa di Boccaccio in Certaldo Alto, il “patto di amicizia” tra il Comune di Certaldo - rappresentato dal Sindaco Giacomo Cucini - edilComune di Puhoi - rappresentato dal Sindaco Petru Frunze. Con loro, i cittadini ed i volontari delleassociazioniCroce Rossa, Elitropia, Misericordia, Prociv Arci. E poi le autorità locali e moldave: ClaraConforti, Assessore ai gemellaggi del Comune di Certaldo, il neo console onorario della Repubblica di MoldovainFirenze, Alessandro Signorini, certaldese e Tatiana Nogalic, della AssoMoldave in Italia, Lido Orsidell’Associazione per gli scambi interculturali, persone che si sono adoperate per costruire, in questi anni, il ponte tra le due cittadine. E poi Sergiu Goncearenco, Console generale della Repubblica di Moldova e Sua Eccellenzal’ambasciatrice della Repubblica di Moldova in Italia, Stela Stingaci. Oltre ad una nutrita delegazione del comune moldavo.

Il “patto di amicizia” - protocollo diverso dal gemellaggio, ma altrettanto significativo - nasce in modo quasicasuale, quando alcuni anni fa Alessandro Signorini, medico certaldese attivo anche nella cooperazione internazionale, si occupò di gestire la donazione di un endoscopio messo a disposizione da un'azienda privataall’ospedale di Ungheni, in Moldavia. Da qui sono iniziati gli scambi e le iniziative che hanno portato aPuhoi e ai contatti con l'Ambasciata, fin quando la Repubblica di Moldova ha manifestato l'interesse ad aprire unasede consolare in Toscana e la scelta è caduta su Signorini, che ricoprire a titolo gratuito questo incarico. Edafavorire la stesura di questo patto di amicizia. In Toscana vivono oggi circa 6.000 moldavi - su una popolazionetotale in patria di 3,6 milioni - due terzi delle quali sono donne impegnate spesso presso famiglie italiane, come collaboratrici domestiche o badanti. Una presenza nutrita grazie anche al doppio passaporto moldavo -rumeno che consente di circolare nella comunità europea in modo agevole. Puhoi è un comune situato nel distretto diIaloveni e conta circa 5.500 abitanti.
Nel siglare il Patto di Amicizia i sindaci Cucini e Frunze hanno sottolineato che “Questo patto nasce dal basso, darapporti di amicizia e da affinità territoriali e produttive: Certaldo, paese che ha una lunga tradizioneagricola,
è oggi noto anche per la sua coltivazione di cipolla, e così Puhoi è oggi una città che produce ed esporta moltovino. L’impegno comune sarà per favorire
scambi tra cittadini e associazioni, ma anche iniziative concrete di conoscenzae scambio nei settori economico, turistico e culturale”. Un auspicio cui si sono uniti, con i loro interventi, il console onorario Signorini, il console Goncearenco, e l’Ambasciatrice Stela Stingaci.
13/03/2018 12:41
Comune di Certaldo

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V