MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Camera di Commercio di Firenze
Credito, andamento positivo ma più lento
I dati del rapporto sull'intermediazione finanziaria stilato dall'Ufficio statistica della Camera di Commercio di Firenze, relativo al terzo trimestre 2017
La variazione dei prestiti al lordo delle sofferenze e dei pronti contro termine se da un lato conferma l'andamento positivo maturato nei precedenti trimestri, mostra tuttavia una decelerazione abbastanza rilevante rispetto alla dinamica tendenziale registrata nel precedente trimestre (da +1,2% a +0,6%); si tratta di un dato che continua a risentire della fase di rallentamento degli impieghi al settore istituzionale delle imprese (da +0,9% a 0,5%). Lo sottolinea il rapporto sull'intermediazione finanziaria stilato dall'Ufficio statistica della Camera di Commercio di Firenze, relativo al terzo trimestre 2017.

Per le famiglie consumatrici risulta un proseguimento della fase di miglioramento dell'accesso al credito, con un consolidamento della dinamica su un valore piuttosto positivo (+3,5%); per comprendere meglio la fase di decelerazione del comparto imprese occorre articolare il dato per tipologia. Emerge un proseguimento della contrazione riguardante i prestiti concessi alle imprese di piccole dimensioni (-1,8%) un rallentamento della variazione positiva riguardante le medio-grandi (da +1,4% a +0,9%) e un miglioramento dei prestiti concessi alle famiglie produttrici (da +0,2% a +1,1%). Riguardo alle attività artigiane fiorentine l'erogazione dei finanziamenti risulta ancora nettamente negativa (da -4,1% a -5,3%).

In fase di contrazione, da ormai cinque trimestri, il credito agli enti pubblici (-6,7%); per le imprese, nonostante il minor irrigidimento delle istituzioni bancarie, la frenata del credito potrebbe dipendere anche politiche di offerta più aperte, ma con l'attenzione maggiormente focalizzata al merito creditizio della controparte.
09/03/2018 11:23
Camera di Commercio di Firenze

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V