MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comune di Pontassieve
PONTASSIEVE: PONTE MEDICEO 2005
A Teresa Mattei il massimo riconoscimento dell’Amministrazione Comunale di Pontassieve
Si è svolta ieri sera, giovedì 15 dicembre, nella sala del Consiglio Comunale di Pontassieve, la consegna del Ponte Mediceo, il massimo riconoscimento dell’Amministrazione comunale di Pontassieve. Il primo a ricevere il Ponte Mediceo – istituito lo scorso anno - è stato il poeta e Senatore a vita Mario Luzi, uno dei massimi esponenti della cultura italiana, recentemente scomparso. Quest’anno il massimo riconoscimento della Città di Pontassieve è andato a TERESA MATTEI partigiana combattente, eletta all’assemblea Costituente, già segretaria nell’ufficio di Presidenza dell’Assemblea Costituente e più giovane rappresentante deputata al Parlamento nel 1946. Forte il suo impegno anche per quello che riguarda le tematiche rivolte al mondo femminile – è attualmente dirigente nazionale dell’UDI, Unione Donne Italiane - e all’infanzia per la quale ha fondato la Lega per il diritto dei bambini alla comunicazione.
La cerimonia è stata molto partecipata dalla cittadinanza e dalle Istituzioni. In apertura un filmato prodotto dalla Rai e realizzato da Gianni Minà ha raccontato - attraversando episodi del nostro novecento - la storia, l’impegno e la passione civile di Teresa Mattei. Nel filmato il giornalista Minà parlando di lei afferma che “la sua affiliazione (ai gruppi partigiani) è nata su un Ponte”. Ripartendo da queste parole il Sindaco Mairaghi ha ribadito che “Il nostro Ponte Mediceo rappresenta la continuità storica tra passato e presente, il richiamo alla memoria, e l’alto valore civico dei suoi destinatari. Teresa Mattei, è sicuramente una delle protagoniste della storia del nostro paese; siamo onorati di consegnaLe il nostro massimo riconoscimento per l’impegno verso i valori della Resistenza e dell’antifascismo, ma anche della pace e della difesa del mondo femminile e dell’infanzia.” Intenso anche il discorso della signora Mattei al momento di ricevere il premio e dopo aver ricevuto l’omaggio di una rappresentanza dei bambini del circolo didattico. A fare da cornice alla serata - condotta dal giornalista Leonardo Canestrelli - Gianfranco Narracci che ha eseguito alcuni brani che parlano della storia di Pontassieve “Quand’ecco un grido a spalancar le Stelle …” ballata popolare scritta da Leoncarlo Settimelli, che narra l’eccidio nazifascista della Pievecchia di Pontassieve (8 giugno 1944).

Biografia di Teresa Mattei
Teresa (Chicchi) Mattei nasce a Genova nel 1921. Compie la maggior parte degli studi a Firenze, dove si laurea in Filosofia nel 1944. Partecipa attivamente alla lotta di Liberazione, soprattutto nelle cellule comuniste che operano nella città di Firenze. Nel 1946 si presenta alle elezioni per l'Assemblea Costituente. Viene eletta ed è la più giovane deputata al Parlamento. Nel 1947 fonda, insieme alla democristiana Maria Federici, l'Ente per la tutela morale del Fanciullo. Nel 1955, dopo aver rinunciato a candidarsi alle elezioni per la Camera dei Deputati, viene espulsa dal PCI per il dissenso maturato nei confronti della guida togliattiana. Sposatasi e divenuta madre di quattro figli, prosegue il suo impegno in favore dei diritti delle donne e dei bambini. Negli anni Sessanta fonda, a Milano, un Centro Studi per la progettazione di nuovi servizi e prodotti per l'infanzia. Dal 1967 si occupa, insieme a Marcello Piccardo e Bruno Munari, di ricerca cinematografica. Diviene Presidente della “Cooperativa di Monte Olimpino”, associazione che fa realizzare, dai bambini delle scuole elementari e degli istituti per handicappati, dei documenti di cinema interamente frutto dell'impegno dei piccoli con l'aiuto dei loro insegnanti. Trasferitasi in Toscana, fonda a Ponsacco, con amici, la “Lega per il diritto dei bambini alla comunicazione”.
16/12/2005 09:27
Comune di Pontassieve

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V