MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comune di Impruneta
“Pimpirulino”: Centro per bambini e genitori, edizione 2016

L’Assessorato alla Formazione del Comune di Impruneta, ripresenta anche nel 2016 il progetto PIMPIRULINO, l’occasione di un centro per i bambini dai 12 ai 36 mesi con i propri genitori nella sede dell’asilo nido comunale di Tavarnuzze, in via 1° maggio 47.

L’obiettivo del progetto è quello di ampliare l’offerta formativa del Comune di Impruneta per la prima infanzia e monitorare così i bisogni emergenti delle famiglie giovani del territorio; creare delle condizioni di benessere psico-fisico tra adulti e bambini in un contesto extrafamiliare; sostenere e valorizzare il ruolo del genitore e le prime esperienze di conoscenza dei bambini in un’età così piccola ma delicata e da proteggere; e perché no, pensare di poter creare da questa esperienza condivisa una rete di famiglie che proponga ulteriori momenti di condivisione e incontro che siano propositivi per nuovi progetti da condividere o da costruire insieme.

“PIMPIRULINO – spiega l’Assessore alla Formazione Francesca Buccioni – manifesta anche quest’anno il successo degli anni passati e continua a
confermarsi uno spazio dove il genitore o un altro familiare di riferimento accompagnano il bambino dai 12 ai 36 mesi nell’attività di gioco, 1 volte alla settimana, dai primi di febbraio fino alla fine di maggio, dalle ore 17 alle 19.30, avvicinandolo gradualmente verso un ambiente nuovo e verso le sue prime esperienze di autonomia e relazione. Visti gli alti numeri delle richieste, per il secondo anno consecutivo sono due i gruppi attivati.
Per il bambino diventa un’occasione di gioco, un’esplorazione di un ambiente stimolante, un’attrazione e uno scambio per le attività proposte dagli educatori e una socializzazione con altri bambini e adulti fuori dall’ambito familiare. Per i genitori è un’opportunità per conoscere situazioni ludiche diverse, (dalla pittura con materiali naturali alla manipolazione con farine varie, dai collages con stoffe a canti e filastrocche), apprendere altri modelli educativi, osservarsi e confrontarsi con gli educatori e gli altri genitori, in un ambiente extrafamiliare idoneo e protetto, come quello di un nido comunale, di condividere esperienze di gioco e di relazioni con i propri figli e quelli degli altri”.

“Questa iniziativa, ritengo, faciliti il percorso di autonomia dei bambini attraverso un contatto sereno e creativo con gli adulti in un ambiente adeguato e accogliente e offra un’opportunità agli adulti di acquisire maggiore consapevolezza del proprio ruolo di genitori o comunque di adulti di riferimento. E non credo si possa trascurare la valenza sociale, ovvero la costruzione di un supporto alla famiglie, al fine di ridurre quell’inadeguatezza della genitorialità che sempre più spesso si avverte nelle giovani generazioni”.

24/02/2016 16:06
Comune di Impruneta

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V