MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comune di Impruneta
Impruneta. “Disagi nuovo itinerario linea 37”
A seguito delle continue lettere di protesta che stanno continuando ad arrivare sul cambiamento del percorso della linea 37, il Sindaco di Impruneta propone cambiamenti concreti e immediatamente realizzabili per un miglioramento del servizio
A seguito delle continue lettere di protesta che stanno continuando ad arrivare sul cambiamento del percorso della linea 37, il Sindaco di Impruneta propone cambiamenti concreti e immediatamente realizzabili per un miglioramento del servizio.
Sui disagi della linea 36 37:
- al di la del fatto che il Comune di Firenze sta pensando di allungare la linea 11 fino al Galluzzo e rivedere la linea 36, questo, (ed essendo Sindaco del comune di Impruneta, permettetemi un minimo di campanilismo) non porterebbe nessun vantaggio né per i residenti che usano la linea 37, né tantomeno per le innumerevoli persone che dai comuni limitrofi usufruiscono del servizio arrivando in macchina fino a Tavarnuzze e che usano giornalmente la linea 37.
Evitando inutili e sterili polemiche su quanto fatto, con le conseguenze al limite del ridicolo sotto gli occhi di tutti, si vuol portare alla discussione un contributo costruttivo, e di immediata realizzazione.
Le richieste che mi sento di fare sono realizzabili nell’immediato senza aumento di costi, e con un miglioramento del servizio (sia attuale sia rispetto al pregresso).
1)Inversione del passaggio nella ZTL di oltrarno.
Reinserendo su via romana via maggio (in ingresso), e su piazza Santa Maria Novella via dei Serragli (in uscita), la linea 36 37 (circa 100 corse giornaliere) e mandare sui viali la linea 11 (circa 70 corse giornaliere).
Questo per poter permettere a chi viene da più lontano di avere un percorso “leggermente” più agile, servendo la zona di oltrarno. Chi parte da Due Strade ha la possibilità di scelta fra i due percorsi, chi viene da fuori è costretto a cambiare linea.
Non solo. I mezzi sulla linea 36 e 37 sono nuovi, di ultima generazione, meno inquinanti e provocano meno vibrazioni dei mezzi attualmente utilizzati sulla linea 11
2)Spostamento del Capolinea della Linea 36-37 (e possibilmente CAP Impruneta).
Spostando il Capolinea della linea 36 e 37 dalla posizione attuale in Stazione, arretrandolo fra piazza dell’Unità e via Nazionale (davanti ex OraModa), si ha la possibilità di riprendere subito per scalette, via Santa Caterina, effettuando la rotonda, senza dover arrivare fino in piazza Adua e tornare indietro. Inserendo anche il capolinea della linea CAP Impruneta, soprattutto in orario cosidetto “di morbida”, sarebbe un servizio aggiuntivo per i passeggeri non di secondo piano, avendo a disposizione più mezzi in partenza per lo stesso itinerario tutti con lo stesso capolinea, avendo quindi un servizio migliore.
Questo comporterebbe oltre ad un risparmio chilometrico stimato in circa 55.000 60.000 Km annui, un risparmio medio di 3-4 minuti poiché si eviterebbero ben 4 semafori ed una fermata (pensilina stazione). Vista la situazione drammatica attuale anche tre quattro minuti per corsa, oltre al risparmio chilometrico non è certo da ritenere irrilevante.
3)Cambio dell’orario da Frequenza a Cadenza.
Pur capendo spesso le difficoltà nell’applicare un orario, ed avendo la consapevolezza che in direzione di entrata a Firenze la linea 37 si sovrammette in toto alla linea 36 dal Galluzzo, l’orario attuale della linea 37 (cosiccome del 36) ha una frequenza di circa 18-22 minuti. Si chiede di portare l’orario da Frequenza a Cadenza. Cosa vuol dire? Vuol dire che le partenze attuali ad esempio sono le seguenti (Frequenza):
Tavarnuzze Primo Maggio: 16:18, 16:40, 17:02, 17:25, 17:49, 18:11, 18:33, 18:55, 19:16
Col Cadenzamento l’orario sarebbe: 16:20, 16:40, 17:00, 17:20, 17:40, 18:00, 18:20, 18:40, 19:00.
Questo comporterebbe da parte degli utenti una mnemonicità degli orari, e come riscontrato da tutti gli studi di trasporti, un implemento importante dell’uso del mezzo pubblico.
Questo sarebbe un cambiamento epocale.
4)Identità della linea 37
Per finire, si chieda che alla linea 37 sia data una sua “identità”. In virtù anche del Campeggio Internazionale dei Bottai, non è possibile assistere a continui cambiamenti. A volte la voce a bordo dice “linea 36” altre “linea 36T” altre ancora “linea 37” creando non pochi disagi soprattutto per gli innumerevoli turisti. Per non parlare degli orari affissi soprattutto per quanto riguarda i giorni festivi dove anche il sottoscritto ha avuto difficoltà nel capire a che ora passasse l’autobus.
Quindi orari più chiari e trasparenti, anche “dividendo” la linea 36 dalla 37 sui fogli di orario.
Altri sono gli accorgimenti che potrebbero essere fatti, intervenendo anche sulla linea 11, ma credo che gli spunti dati fino ad ora siano sufficienti per dare un cambiamento di rotta ad una linea sempre più al collasso, e lungo la quale molti cittadini sono tornati ad usare il mezzo privato abbandonando il mezzo pubblico.
Nella speranza che questo venga analizzato dagli uffici competenti, e che il Comune di Firenze, insieme alla Città Metropolitana, ATAF, CAP, Quartiere 3, Quartiere1, ed agli altri organi competenti, si rendano partecipi ad un confronto per migliorare la situazione attuale.
04/05/2015 13:40
Comune di Impruneta

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V