MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comune di Castelfiorentino
CASTELFIORENTINO: GRAN FINALE CON IL CINEMA DEL CONCORSO "BANDO ALLE DONNE"
Al Ridotto del Teatro del Popolo mercoledì 30 marzo (21.30)
serata conclusiva della rassegna dedicata all’arte “al femminile”

Mercoledì sera al Ridotto del Teatro del Popolo (ore 21.30, ingresso gratuito) si conclude la rassegna del concorso “Bando alle donne”, con la proiezione dei cortometraggi presentati da giovani registi provenienti da ogni parte d’Italia e che sono appunto ispirati al tema della donna e della femminilità. Saranno presenti alla serata il Sindaco, Laura Cantini, e l’Assessore alle Pari Opportunità, Valentina Maciariello. Vi sarà spazio anche per la degustazione di vini locali, offerti dall’azienda agricola “Il Puntone”.
Ampia la ricchezza dei contenuti dei film di queste giovani promesse, che spaziano dall’intimo al ruolo della donna nella società contemporanea. La sensualità del corpo femminile secondo l’immagine che ne ha l’uomo rappresenta ad esempio il motivo del video Sogno1….impalpabile presentato da Marco Bracaglia, che si esprime attraverso un gioco suggestivo di luci e ombre, cui fa da pendant l’impeto del desiderio che giace sommerso nel personaggio di Violacielo, appunti di un animo impreciso di Margherita Ferri, o le incomprensibili e assurde sfaccettature del rapporto di coppia messe in scena da Quello che resta di Milo Busanelli.
Ispirata alla storia di un abbandono con finale a sorpresa dove la donna recupera il sorriso è L’uomo e il mare di Valeria Colasanti, mentre Sara Morelli presenta Amore rosso, sorta di thriller psicologico dove la protagonista è una bambina che riversa nell’età adulta le paranoie dell’infanzia. Ambientato nell’atmosfera vivida di un paesino del Sud è Canicola di Marco Morandi, dove una ragazza e un cane condividono il medesimo percorso di solitudine, mentre il ruolo della donna nel complicato sistema dei media è il tema del film Mediadonna di Francesco Boretti.
“Si tratta – ha sottolineato Valentina Maciariello – di lavori che hanno il pregio di esprimere la miglior dote dei giovani, ovvero la creatività, senza affidarsi a schemi prestabiliti ma prestando ascolto alla voce dell’ispirazione, unita all’uso di precise tecniche espressive. Franca Valeri, madrina d’eccezione di questo concorso, aveva lanciato due settimane fa un appello: che i giovani si facessero portatori di idee nuove. Credo che essi abbiano raccolto pienamente il suo invito”.
“Sono particolarmente soddisfatta – ha aggiunto il Sindaco, Laura Cantini - che anche sul versante delle arti visive, così come era avvenuto nel settore delle arti figurative o dello spettacolo, il concorso abbia avuto un gran numero di partecipanti da varie città d’Italia, a riprova della sua rilevanza nazionale e della sua utilità come occasione di incontro e di visibilità fra artisti che cercano di farsi strada in un mondo difficile. Un’esperienza valida che contiamo di ripetere anche il prossimo anno.”
26/03/2005 17:32
Alessandro Spinelli

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V