MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comune di Scarperia
COMUNE DI SCARPERIA E SAN PIERO-ULTIMI PROVVEDIMENTI DELLA GESTIONE COMMISSARIALE
Giù l'IMU e altre tariffe-Rinvio per la Tasi-Attivata area WiFi-Verso l'accordo decentrato per i dipendenti
Sta per concludersi la gestione commissariale del nuovo Comune di Scarperia e San Piero, che ha guidato l’ente nel primo periodo della sua costituzione, e tanti sono i provvedimenti deliberati negli ultimi giorni, funzionali a dare avvio ad una nuova fase, che si aprirà dopo le elezioni di domenica prossima.
Gli atti adottati comprendono, oltre ad una vera e propria ‘pioggia’ di Regolamenti, la determinazione delle tariffe IMU per l’anno 2014 che – come nel caso dell’addizionale Irpef e delle tariffe cimiteriali – sono state uniformate al ribasso, con conseguenze ovviamente positive per i contribuenti. Infatti, ad esempio, se l’aliquota dovuta dai contribuenti di Scarperia per l’abitazione principale e assimilate era al 4‰,,e quella dovuta dai contribuenti di San Piero a Sieve era al 4,50‰, il Comune di Scarperia e San Piero applicherà la più bassa fra le due (solo per gli immobili compresi nelle catt. Catastali A1, A8 e A9). Idem per le abitazioni in uso gratuito fra genitori e figli (Scarperia al 9,10‰ San Piero a Sieve all’8,50‰, Scarperia e San Piero all’8,50‰), per gli immobili locati (Scarperia al 9,10‰ San Piero a Sieve al 10,60‰ Scarperia e San Piero al 9,10‰), e per gli immobili con aliquota agevolata (Scarperia al 9,10‰ per mille, San Piero a Sieve al 9,80‰, Scarperia e San Piero al 9,10‰). Invariata l’aliquota ordinaria, che per entrambi gli ex Comuni era fissata al 10,60‰.
Definite pure, con un sostanziale ribasso, le nuove tariffe delle mense comunali e del trasporto scolastico, sulle quali non è stato semplice operare, partendo da rilevanti differenze rispetto a quelle in vigore nei precedenti Comuni. La logica seguita è stata calibrata sui redditi dei contribuenti; l’indicatore, per entrambi i servizi scolastici, sarà infatti l’ISEE, e vi saranno diverse fasce di reddito alle quali, appunto, corrisponderanno tariffe a pasto da € 2,80 a € 4,15 per la mensa, e da € 130,00 a € 270,00 annue per il trasporto.
“Sono soddisfatto – afferma il Commissario Fabrizio Stelo – di questo risultato, raggiunto grazie ad un grande impegno del nostro staff e degli uffici comunali, che porterà nel suo complesso una boccata d’ossigeno per la cittadinanza”.
Per quanto riguarda la TASI, nulla dovranno corrispondere i cittadini nel mese di giugno, in quanto la determinazione delle tariffe relative è stata demandata dal Commissario alla nuova Amministrazione, considerata la proroga della scadenza disposta dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.
Inoltre, un provvedimento che viene incontro all’esigenza di diversi cittadini, è la modifica all’orario del Cimitero di San Piero a Sieve, aperto adesso tutti i giorni della settimana, compresi il martedì e il venerdì (pomeriggio), per i quali in un primo tempo era stata disposta la chiusura completa.
Interventi anche in materia di personale, per il quale Stelo, con un atto di indirizzo di aprile, ha disposto che, per la stipula del contratto collettivo decentrato integrativo per il personale dipendente, siano individuate le migliori norme a favore del lavoratore, provenienti dai contratti decentrati integrativi dei due Comuni estinti, nella legittimità degli istituti contrattuali e delle disposizioni in vigore in materia di personale.
Particolare motivo di orgoglio per il Commissario, sensibile ai temi della comunicazione, e convinto della necessità di potersi collegare alla rete senza vincoli, per favorire la comunicazione fra cittadini e istituzioni, deriva dall’attivazione della nuova zona WiFi nel centro storico di Scarperia, grazie all’opportunità offerta dal progetto provinciale ‘Firenze WiFi’.
“Lo spazio Wi-Fi – afferma Stelo – è stato creato per andare sempre più nella direzione dell’abbattimento del digital-divide, e credo che contribuirà senza dubbio anche ad aumentare l’appetibilità del Comune a livello turistico.” Oltre alla Biblioteca di San Piero a Sieve, e piazzetta circostante, dove già esisteva insieme al PAAS, la zona WiFi si estende adesso anche nella Piazza dei Vicari e zone limitrofe, ed all’interno della Biblioteca e del Palazzo comunale di Scarperia.
Nell’area sarà possibile usufruire fino a due ore giornaliere e gratuite di rete WiFi, per un totale di 350 mb.

Tutti gli atti approvati, completi di allegati, sono reperibili sul sito web del Comune, cliccando su ‘Albo Pretorio’ o, nella stessa sezione, su ‘Storico Atti’, attivando una ricerca per tipo di atto, materia, ecc.
23/05/2014 16:50
Comune di Scarperia

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V