MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comune di Incisa Valdarno
UN TUFFO NEL PASSATO, ASPETTANDO IL COMUNE UNICO
Presentazione del libro sui caduti della 1° Guerra Mondiale e incontro con gli amministratori di Incisa
“Ricordiamoci della nostra storia” è un’iniziativa promossa e realizzata dal Comune di Incisa in Val d’Arno che prevede due incontri presso la Sala Consiliare del Municipio.

Nel primo, in programma venerdì 6 dicembre alle ore 17, sarà presentato il libro “Albo d’onore dei caduti della Prima guerra mondiale” a cura di Antonio Losi. Si tratta di una vera e propria ricerca storica sui caduti incisani durante il grande conflitto: nell’opera, pubblicata dal Consiglio Regionale della Toscana e già inserita fra i titoli a disposizione della Biblioteca della Camera dei Deputati, se ne contano 105. In quest’occasione verrà anche consegnato un riconoscimento a Faliero Chiarantini, sopravvissuto alla persecuzione nazista grazie alle sue capacità nel settore meccanico, che gli consentirono di andare a lavorare, seppur come prigioniero, negli stabilimenti Bmw, dopo essere stato fatto prigioniero all’età di diciannove anni e poi deportato nel campo di concentramento di Dachau. Il sindaco Fabrizio Giovannoni consegnerà a Chiarantini il più alto riconoscimento di Incisa, lo “Stemma della Città”, una pergamena e il libro fotografico “Incisa fra storia e paesaggi” realizzato da Sergio Falugi. Dunque un’occasione importante per rendere onore al sacrificio dei compaesani, che hanno combattuto per una nazione libera e democratica e per non dimenticare le numerose atrocità di cui si è macchiato l’essere umano.

Il secondo incontro si terrà invece venerdì 13 dicembre alle ore 16,30 e vedrà protagonisti tutti gli amministratori comunali di Incisa dal 1946 ad oggi per celebrare la fine istituzionale del Comune, che dal prossimo 1° gennaio andrà a fondersi con quello di Figline Valdarno: infatti, come sancito lo scorso aprile dal referendum popolare sulla fusione, tra poche settimane i due Comuni daranno vita al Comune Figline e Incisa Valdarno. Nel corso della manifestazione sarà scoperto un quadro con tutti i nomi dei consiglieri comunali, assessori e sindaci che si sono succeduti in questi 67 anni di storia amministrativa locale.

“Abbiamo voluto creare un’adeguata cornice per sottolineare il valore di questi nostri concittadini – ha spiegato il sindaco Fabrizio Giovannoni -, che in entrambi i casi, sia chi è caduto per la Patria, sia chi ha svolto il difficile ruolo di amministratore, hanno contribuito con serietà e dedizione allo sviluppo e alla crescita del nostro paese, che tra pochi giorni vivrà un momento storico importante come la fusione con Figline”.

La popolazione è invitata a partecipare numerosa a questi appuntamenti molto rilevanti per l’intera provincia.
05/12/2013 13:49
Comune di Incisa Valdarno

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V